Un’arma di seduzione imbattibile? Il saluto!

salutoGuardare negli occhi le persone che ti stanno intorno, sorridere e dire chiaro e forte “Ciao!” o “Buongiorno!”, “Buonasera!” “Salve!”…: questa sì  che è una tecnica di seduzione potentissima. :)

Come spiego anche nella guida “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi” (se non l’hai ancora fatto, scaricala subito, è gratis), quando vuoi trovare la persona giusta per te è una buona idea conoscere più persone possibili e soprattutto affinare le tue capacità di relazione.

Io rimango sbaccalita di fronte alla quantità di corsi, libri, articoli di giornale che insegnano come persuadere gli altri e poi vedo che quelle stesse persone così’ attente a leggere il linguaggio del corpo o a usare l’ipnosi (addirittura!) non fanno la cosa basilare per iniziare una relazione – e mantenerla –: salutare.

Perché non si saluta? Per maleducazione? Timidezza? Insicurezza?

Probabilmente per tutte queste ragioni insieme.

Se sei uno di quelli che nei corridoi dell’uffico incrocia un collega e per non salutarlo preferisce guardarsi le scarpe, scrollarsi la forfora  dalla giacca o fingere di essere assorto in una telefonata importantissima, beh… le tue capacità relazionali sono inferiori di quelle di un iceberg alla deriva.

E invece pensa che bella rete di conoscenze e di amicizie puoi incominciare a tessere semplicemente salutando il barista e i frequentatori del bar dove prendi il caffé – quelli che vedi tutte le mattine e che non saluti mai –, i tuoi vicini di casa, i compagni di scompartimento, le ragazze che vengono nella tua stessa palestra, i commessi del supermercato…

Il saluto: una straordinaria apertura verso l’altro, una meravigliosa proposta di amore e di amicizia…

E’ come dire: “io sono qui, vuoi essermi amico/a? Vuoi condividere un pezzo di vita – anche piccolo piccolo – con me?”

E il bello sta proprio nel fare tu il primo passo, senza aspettarti niente in cambio e mettendo in conto anche stupore e  “chiusura” da parte di chi ti sta di fronte.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Ma l’intelligenza e il calcolo delle probabilità dicono che i vantaggi sono tutti tuoi.

Leo Buscaglia, noto psicopedagogo americano di origine italiana, raccontava in un libro di aver provato a salutare tutti quelli che incontrava nel campus universitario dove viveva.

C’era chi reagiva alla sua cordialità con la stessa cordialità, chi girava la faccia dall’altra parte e chi, sospettoso e perplesso, chiedeva: “Ci conosciamo?” Al che lui: “No, ma potremmo conoscerci!”

E, quando, giorni dopo, incrociava le stesse persone che, cocciute, gli chiedevano: “Ci conosciamo?” Lui ribatteva sicuro ed entusiasta: “Si! Ci siamo conosciuti l’altro giorno, quando ci siamo salutati e lei mi ha fatto la stessa domanda!”

Quindi, tira fuori tutta la tua simpatia, la tua cordialità, il tuo amore per la vita, sfodera una meraviglioso sorriso e pronuncia con sicurezza la parola magica:… “Ciao!”

Cordialmente

Ilaria

P.S. Per usare “magicamente” l’arma  del saluto una buona idea è applicarla costantemente e universalmente: anche con la vecchietta del piano di sotto – e con suo marito brontolone –, con il venditore di fiori all’angolo e con la signora delle pulizie che ti sistema l’ufficio mentre tu fai straordinario :).

Se ti fa piacere, fammi sapere nei commenti qui sotto che cosa ne pensi  del saluto come arma di seduzione…

Lascia un Commento!

31 Commenti

  1. Avatar di Gigi

    Gigi 10 anni fa (9 Dicembre 2009 12:32)

    Parole sante Ilaria!!! Oramai saluto anche i peluche prima di uscire di casa :)
    Rispondi a Gigi Commenta l’articolo

  2. Avatar di Arianna

    Arianna 10 anni fa (14 Dicembre 2009 2:14)

    :) CIAO Ilaria, questo post mi piace assai! molto interessante il tuo blog! :)
    Rispondi a Arianna Commenta l’articolo

  3. Avatar di Emanuela

    Emanuela 9 anni fa (27 Maggio 2011 0:41)

    Si, Ilaria, d'accordissimo con te! Ho letto diversi libri di Leo Buscaglia, il suo ottimismo mi ha fatto anche commuovere, nel senso che è pazzesco quanto una persona solare, che sprigiona simpatia e affetto in modo incondizionato, possa fare dei grandi miracoli, come sciogliere i caratteri apparentemente freddi. Il saluto è sicuramente un forte mezzo di seduzione se utilizzato con la massima spontaneità!
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  4. Avatar di Giusi

    Giusi 7 anni fa (17 Marzo 2013 22:43)

    Il nuovo papa Francesco 1 ne fa un'arma potente del saluto...."Buongiorno " " Buonasera " Buon pranzo" . Ha già conquistato Tutti ,compreso i non credenti.:-)
    Rispondi a Giusi Commenta l’articolo

  5. Avatar di luna

    luna 5 anni fa (15 Ottobre 2014 17:42)

    lei é magica!
    Rispondi a luna Commenta l’articolo

  6. Avatar di Gioia

    Gioia 4 anni fa (29 Agosto 2015 22:18)

    Penso sicuramente che Ilaria abbia ragione! Io infatti sono una musona incallita ... però vedo che quando una persona mi saluta con un sorriso mi sento meglio, più positiva e rispondo anch'io con un sorriso! Da domani voglio provare a salutare tutti con un bel sorriso!
    Rispondi a Gioia Commenta l’articolo

  7. Avatar di helen

    helen 4 anni fa (30 Agosto 2015 7:34)

    Ilaria io ho "grossi" problemi col tu e col lei. Io a persone che non conosco e che sono adulte darei del lei. Poi loro mi guardano un po' così e mi danno del tu. Allora io rassegnata do' del tu e loro si mettono a darmi del lei ( e vaffanbagno scusa ahah). Il tu e il lei segnano uno strano confine. Spesso chi ti dà subito del tu si sente autorizzato a farti domande personali e a entrare immediatamente in confidenza. Cosa che a me non sempre piace. Problema che ho spesso con estetiste e parrucchiere ma non solo. Io vorrei un servizio (la piega) e loro iniziano a farmi domande sulla mia intera vita. E così sto sempre in bilico tra voler essere affabile e guardinga sull' invadenza altrui. Ma è così sbagliato dare del lei? E soprattutto perché molte persone si sentono in diritto di entrare in uno stato di intimità relazionale appena ti conoscono? Sarò snob? Ho notato per esempio che io alle maestre/prof dei figli do' del lei. Le altre mamme no. Poi le maestre han scritto che si deve dare del lei. A me sembrava logico ma la confusione regna sovrana. Io non sono "amica" delle maestre e nemmeno dell' estetista. Son figure professionali. Poi quando ci si parla tra medici, infermieri, amministrativi è il caos completo. Ognuno fa a modo suo. Il primario dice che bisogna dare del lei a tutti tranne ai colleghi, ma a volte gli amministrativi si offendono. Poi gli stessi che si offendono ritengono doveroso commentare il tuo operato e allargarsi su cose che non li dovrebbero riguardare. Insomma magari il problema fosse solo il sorriso e il saluto, qua non ci si capisce più nulla su limiti e confini.
    Rispondi a helen Commenta l’articolo

  8. Avatar di Matilde

    Matilde 4 anni fa (22 Febbraio 2016 21:13)

    Buonasera :), io ho un pò di difficoltà a salutare con disinvoltura le persone. E avendo un tono di voce basso, quando saluto mi sentono davvero in pochi. Per buona educazione saluto sempre, ma ci sono dei casi in cui proprio non ci riesco e fingo di non vedere le persone in questione. Generalmente sono persone che mi hanno trattata male e ultimamente sto scegliendo di ignorarle volutamente. E' uno sbaglio agire in questo modo? La mia difficolta' piu' grande e' camminare con gli occhi "alti", molto spesso ho lo sguardo basso...
    Rispondi a Matilde Commenta l’articolo

  9. Avatar di Roberta

    Roberta 3 anni fa (30 Novembre 2016 14:17)

    Ciao Ilaria, non solo sposo in pieno la tua teoria sull importanza del saluto, ma ti dirò di piu. Questa tua affermazione, mi ha fatto molto riflettete sulla mia chiusura nell utlimo periodo, e, su come invece, un sorriso, cosa che tempo addietro, puntualmente facevo, e cosi disarmante per chi lo riceve, che apre qualsiasi porta, ed e gratificante per chi lo dona. Grazie del prezioso consiglio, lo metto in pratica, e ti faro sapere, presto. Roberta
    Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

  10. Avatar di francesca

    francesca 3 anni fa (14 Marzo 2017 13:11)

    Io rimango allibita quando non ricambiano il saluto . Io non le capisco certe persone . Boh
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  11. Avatar di marina

    marina 2 anni fa (24 Settembre 2017 8:31)

    Ottimo articolo e soprattutto utile
    Rispondi a marina Commenta l’articolo

  12. Avatar di Kate

    Kate 2 anni fa (24 Settembre 2017 9:06)

    Buongiorno Ilaria! Grazie per il suo articolo! Utilissimo!. Un sorriso, un saluto con la giusta intonazione e calore dicono che possono migliorare la giornata anche a chi li riceve ;)
    Rispondi a Kate Commenta l’articolo

  13. Avatar di Demi

    Demi 2 anni fa (24 Settembre 2017 9:59)

    Buongiorno! Come è vero! Io solitamente saluto tutti in effetti ,ho cambiato un sacco di case e in ogni quartiere ho stretto rapporti cordiali col fruttivendolo, le o i baristi, al supermercato, ovunque! E mi piace. Tornare nei posti e ricevere un bel sorriso e un ciao. Fa proprio bene. Proverò a sorridere a quel papà fuori scuola che sembra timido o riservato, dal momento che sin da questa estate, al nostro stabilimento comune, c'è stato un leggerissimo e vaghissimo incrocio di sguardi ma, com'è dici tu, non ero mai sola! Mai! C'era il mio ex marito, le mie amiche del mare, tutti i figli di tutti, compreso il suo, insomma un bel po' di gente. Ci voglio provare va! Al massimo aggiungerò un ciao in più all'uscita di scuola, luogo notorio per interazioni brevi ma divertenti e fugaci!
    Rispondi a Demi Commenta l’articolo

  14. Avatar di Federica

    Federica 2 anni fa (24 Settembre 2017 11:20)

    Quella del saluto universale era anche la mia filosofia, fin quando ci fu qualcuno che scambiò la gioia vitale con l'interesse personale. Purtroppo bisogna anche scegliere chi far partecipe della propria filosofia di vita, i decerebrati esistono ancora. I tempi non sono maturi! Quoto l'intervento di Helen di 2 anni fa.
    Rispondi a Federica Commenta l’articolo

  15. Avatar di Gea

    Gea 2 anni fa (24 Settembre 2017 11:36)

    Per me e' ovvio e naturale sorridere a ogni persona (d'ogni sesso ed eta') con cui interagisco, ed anche a gente che lavora dove passo: per esempio, non solo gli addetti alle pulizie della scuola o dell'universita' dove lavoro, ma anche quelli in metro o alla stazione. E' curioso vedere, pero', come alcuni facciano un uso mirato del sorriso e del saluto, solo con determinate persone. Piccolo esempio: quest'anno c'e' una nuova preside, che per vari motivi non mi ispira. Due di questi motivi sono: 1) il fatto che il giorno del pre-rientro, si sia limitata a stringerci frettolosamente la mano con un "bonjour" meccanico, mentre il nuovo vicepreside ci ha chiesto chi eravamo e cosa insegnavamo; 2) il fatto che sia molto piu' sorridente e affabile con gli uomini che con le donne, e con queste ultime non sorrida ne' sia affabile se nella stessa stanza ci sono uomini. Ho potuto constatarlo personalmente nelle tre settimane di scuola gia' trascorse. Che conclusioni trarne? Per me e' una povera sfigata, nonostante la carriera molto rapida che ha fatto - come ha tenuto a sottolineare nel suo interminabile ed egocentrico discorso di inizio anno, oltre a fornirci informazioni personali che non interessavano a nessuno. La cosa buffa e' che in questo suo discorsone aveva insistito sul fatto che bisogna rispettare tutti. Buona domenica e un caloroso sorriso a Ilaria e a tutti! 😊
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  16. Avatar di Demi

    Demi 2 anni fa (24 Settembre 2017 12:06)

    @gea Sorridi e saluta a prescindere dalla risposta che ricevi. La cosa massima che puoi fare, in caso di cordialità non ricambiata scientificamente, è smettere di farlo! Donne che sorridono agli uomini e meno alle donne ce ne saranno sempre, ma di fondo a noi, che ce ne frega? :)
    Rispondi a Demi Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (24 Settembre 2017 12:08)

      Magnifico, che ce ne frega? ;)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 2 anni fa (24 Settembre 2017 13:18)

      Demi, difatti me ne frego altamente e sorrido alla signora preside esattamente come a tutti gli altri. Il problema e' suo, non mio. 😉 Volevo solo mostrare un esempio di chi non sa davvero cosa significhi sorridere spontaneamente, anche perche' credo sia importante, oltre a fare attenzione a come ci comportiamo noi, osservare cosa fanno gli altri per capire con chi abbiamo a che fare. Questo era l'obiettivo del mio intervento. Buona domenica!
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  17. Avatar di Luisa

    Luisa 2 anni fa (24 Settembre 2017 14:40)

    ciao Ilaria....ho 43 anni e sono ancora single....seguo parecchio il tuo blog e mi piaci. Su quanto hai detto sono d accordo in parte...salutare sorridere etc lo faccio sempre , mi viene naturale anche perchè faccio la commessa... Per il resto a me è capitato anche con l ultimo uomo con cui ho avuto una relazione di due anni, un uomo di valore...ma talmente insicuro da aver paura di progettualità per il futuro....stanca l ho lasciato.....
    Rispondi a Luisa Commenta l’articolo

  18. Avatar di Demi

    Demi 2 anni fa (24 Settembre 2017 15:21)

    Sì sì gea, era chiaro l'obiettivo. Osserviamo ma fino a un certo punto, secondo me. Talvolta una manina alzata al volo e uno sguardo mediamente sorridente bastano e avanzano con le tipe impegnate a fare strategie di seduzione piuttosto che a dare un buongiorno! Buona domenica :)
    Rispondi a Demi Commenta l’articolo

  19. Avatar di Holly

    Holly 2 anni fa (27 Settembre 2017 12:45)

    Salve l articolo è molto bello e sicuramente è così ma io vivendo ormai da anni all estero mi sono resa conto che in Italia è diverso e gli uonini sono molto più aperti rispetto ad altri e ho notato che la cultura differente dalla nostra tende a rendere gli uomini meno affabili e molto diffidenti nei coonfronti delle straniere . Mi sono sentita dire spesso che ho un temperamento molto vicace e non solo io ma gli italiani in generale. Quindi qui non è così semplice approcciarsi in modo naturale anzi a volte risulta molto complicato.
    Rispondi a Holly Commenta l’articolo

  20. Avatar di Fabiola

    Fabiola 2 anni fa (27 Settembre 2017 15:39)

    Ciao a tutte il saluto è una forma di rispetto e buona educazione che tutti dovrebbero fare nei confronti di qualsiasi persona, dalla più umile alla più importante. L'educazione che oggi è latitante è un modo di essere controcorrente data la maleducazione imperante, se il tutto è accompagnato da un sorriso può cambiare la vita altrui e anche la tua a prescindere l'essere seduttive
    Rispondi a Fabiola Commenta l’articolo