Conquistare l’uomo giusto: astenersi perditempo

Il corteggiatore perditempoUn momento, un momento so già che cosa stai pensando…. Se sei una donna nella fascia d’età che va dai 14 agli 84 anni dovresti avere già capito di che cosa sto parlando. Credo che non ci sia essere umano di genere femminile sulla faccia della terra che non si sia imbattutto almeno una volta nella più diffusa tipologia di corteggiatore, il perditempo.

Colui che inizia a compiere tutti i più classici passi del corteggiamento e della seduzione, si spinge a qualche genere di dichiarazione e di atteggiamento che può dimostrare un qualche genere di interesse da parte sua e poi, silenziosamente e misteriosamente come è arrivato, se ne va dalla tua vita…

Cioè: avete avuto degli scambi, a te interessava conoscerlo meglio, siete magari anche usciti insieme.

E poi, zac, di colpo, il tipo scompare.

Tu rimani un po’ stranita, magari non ci stai a pensare più di cinque minuti, magari ci rimani un po’ male perché un po’ di castelli in aria te li stavi costruendo. Dipende…

Fatto sta che hai una sensazione un po’ sgradevole, che è quella di aver perso tempo e tempo prezioso.

E anche che ti abbiano un po’ presa in giro.

E che noia, accidenti!

Se per caso non sei proprio alle tue prime esperienze sentimentali e magari hai avuto delle storie davvero molto serie (magari addirittura un matrimonio) per un attimo ti sfiora anche il pensiero negativo che “gli uomini sono tutti uguali… sono inaffidabili” e “io non troverò mai più qualcuno deglo di essere amato…”.

Ok, ok. Tutto chiaro. So bene di che cosa stiamo parlando.

Che cosa hanno in testa i corteggiatori perditempo?

Ora, un piccolo inciso. Non è questo il momento per fare un’analisi delle ragioni psicologiche per cui gli uomini si comportano così: hanno delle buone ragioni per farlo e di sicuro mi dedicherò al tema.

Poi, c’è sempre da considerare che non è affatto vero che “gli uomini sono tutti superficiali e inaffidabili” ma è anche vero che il mondo è pieno di uomini superficiali e inaffidabili che ti corteggiano perché in quel momento non hanno di meglio da fare o sperano di ottenere da te molto (indovina un po’ in quale ambito!) dandoti pochissimo in cambio.

Fatte queste premesse, veniamo però alle modalità che riguardano l’attrarre e il conquistare l’uomo giusto per te e la questione “tempo”.

Intanto: per uscire, conoscere e frequentare persone nuove, uomini interessanti e potenziali partner bisogna investire anche la risorsa tempo.

Se hai un lavoro che ti impegna, una vita piena e magari addirittura dei figli, anche trovare un’ora, un’ora e mezza per un caffé o un aperitivo non è così facile.

Sopratutto se pensi che non ne vale la pena.

Me ne rendo perfettamente conto: è un tema che affronto spesso anche con le mie clienti di coaching individuale.

Fatto sta che questo tipo di atteggiamento mentale riduce significativamente le tue possibilità di trovare l’uomo giusto.

Anche per un fatto pratico: pur di risparmiare tempo decidi di uscire solo con pochissimi uomini, accuratamente “selezionati”.

E qui peggio mi sento.

In base a che cosa li selezioni questi uomini, se ancora non li conosci?

Ti dico una cosa: spesso queste pre-selezioni sono la fonte dei tuoi guai peggiori, perché, senza rendertene conto, tu le compi in base a una serie di pregiudizi tuoi personali, duri a morire e che finora non ti sono stati utili.

Bene, ora ascolta questa mia importante considerazione: ogni uomo che conosci ti porta più vicino all’uomo giusto per te.

E’ come se tu compissi un passo in più verso la direzione giusta per te.

E’ vero: tanti uomini con i quali esci ti danno solo del materiale per raccontare una storia divertente alle tue amiche.

Ma, come spiego bene nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”, ogni volta che esci con uomo, hai la fantastica opportunità di fare pratica in conversazione e in attrazione.

E, cosa molto interessante, puoi imparare a comprendere sempre meglio la psicologia maschile, soprattutto se assumi un atteggiamento di vero ascolto e osservi con attenzione, senza mettere sempre per primi i tuoi bisogni e le tue paure.

Insomma, tutti gli uomini con cui esci sono tuoi eccellenti maestri.

Questa si chiama pratica sul campo e non c’è nessun sostituto per l’esperienza diretta.

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

Ergo: non stai affatto perdendo tempo.

Quando invece sei troppo selettiva rispetto agli uomini con i quali vuoi uscire, succede che non ti capita di uscire molto spesso. Quindi vuol dire che fai davvero poca pratica di come si “flirta”.

Quindi non solo riduci – statisticamente – le tue possibilità di conoscere uomini interessanti ma, soprattutto, perdi l’abitudine e l’esercizio al gioco dell’attrazione.

E anche qui entri in un circolo vizioso: meno esci con gli uomini, più ti succede che ogni uscita ti risulta insoddisfacente.

Quindi, dopo ogni uscita, ti lamenti di “tutti gli uomini” e accomuni anche l’ultimo malcapitato all’insieme degli uomini mediocri in mezzo ai quali non troverai l’uomo giusto per te. A quel punto tutto il processo del corteggiamento e il gioco dell’attrazione, invece di essere un piacere per te, lo vivi con fastidio e anche con paura.

E via così, in una spirale “tossica” di negatività.

Insomma, se parti dal presupposto e dalla convinzione negativa che il gioco del corteggiamento è una perdita di tempo, come fai a diventare sempre più brava nella relazione e nella comunicazione con un uomo?

Non pensare che le tue capacità di relazione e di comprensione dell’altro si accendano a mille per magia solo quando tu dovessi incontrare l’uomo giusto.

Non è così che funziona.

I perditempo e come fare esperienza nelle relazioni

Sia ben chiaro: io non dico affatto che da stasera ti è utile uscire con tutti tutti tutti gli uomini che incontri. E’ ovvio che tu debba applicare un minimo di selezione in base ai tuoi gusti ed è giusto che tu lo faccia, se no cadi in un altro estremo e in un circolo vizioso di “dipendenza dal corteggiamento” che non porta a nulla di buono.

Io ti sto solo invitando a considerare il fatto che essere troppo selettiva e che nascondersi dietro la giustificazione della “perdita di tempo” possono essere scuse per sabotare la tua vita sentimentale.

In sintesi: non vi sono scorciatoie nel percorso che ti porta a incontrare e ad attrarre l’uomo giusto per te.

La verità, invece è che non saprai mai se hai incontrato l’uomo giusto per te se non dài a te e a lui la possibilità e il modo di verificarlo.

E sai perché?

Perché le donne in genere sono convinte di sapere perfettamente il tipo di uomo che vogliono avere al loro fianco, ma non fanno i conti con il mondo reale che spesso può rivelare loro delle sorprese davvero molto piacevoli.

L’uomo come lo vuoi tu esiste o è una tua costruzione mentale?

Lo puoi verificare solo confrontandoti con più uomini possibile.

Di certo l’uomo giusto per te esiste, anche se ha un aspetto e un carattere completamente diversi da quelli che ti immagini.

Ma l’uomo giusto per te non può venire a scovarti se tu non ti metti sulla sua strada e fai il tuo pezzo di cammino.

Questo io lo spiego bene anche alle mie clienti di coaching personale.

Ogni uomo che frequenti è un grande maestro, in ogni modo.

Tutte le volte che esci con qualcuno, mettiti nella posizione di cogliere l’opportunità di rilassarti, essere te stessa e divertirti.

Sentiti orgogliosa di fare la tua parte nel gioco dell’attrazione senza minimamente pensare a perdite di tempo.

E’ questo atteggiamento che ti porta a trovare l’uomo giusto e a realizzare la relazione giusta per te.

Lasciami i tuoi commenti e dopo che lo hai letto, per favore ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto.

Cordialmente

Ilaria

P.S. Se ti interessa diventare davvero più attraente partendo da te stessa, rafforzandoti dall’”interno” superando le tue paure e le tue insicurezze, ho preparato per te il percorso “I 7 Pilastri dell’Attrazione”. E’ molto semplice ed è pratico, studiato apposta per farti procedere al ritmo che va bene per te, senza paura e senza sforzo.

Lascia un Commento!

307 Commenti

  1. Avatar di Gio_1098

    Gio_1098 8 anni fa (25 Maggio 2012 13:39)

    eh si Bice, sappiamo bene da dove arriva e in effetti conoscere il nemico ti permette di difenderti, non voglio che questo stato d'animo (che arriva di tanto in tanto), possa influire su di me e sulla storia, poi andrà come deve andare, questo non lo posso sapere ora.. il panico e la paura vanno gestiti, non voglio permettere alla mia emotività di prendere il sopravvento sulla mia vita, e autoboicottarmi con dei comportamenti assurdi...conosci dei metodi efficaci? :-) kiss
    Rispondi a Gio_1098 Commenta l’articolo

  2. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (25 Maggio 2012 17:41)

    :D un metodo di sicuro efficace è usare un linguaggio meno da "guerra perenne in corso". Ci sono dei comportamenti "assurdi"? Probabilmente ci sono perché ci sono delle buone ragioni alla loro base. Come fare a "trasformare" questi comportamenti "assurdi" in comportamenti utili e piacevoli? Innanzittutto accettandoli come una parte di te che ha un senso e non trattarli come nemici... Probabilmente è proprio comprendendo l'origine di certi comportamenti che scopri le tua vere risorse e il tuo fascino più genuino, quello che ti permette di essere davvero attraente e di realizzare una relazione piena.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di Bice

    Bice 8 anni fa (25 Maggio 2012 18:00)

    Niente da aggiugere a ciò che ha risposto Ilaria, se non che posso dire di avere sperimentato l'efficacia dei suoi consigli "sulla mia pelle"... :-)
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  4. Avatar di Gio_1098

    Gio_1098 8 anni fa (26 Maggio 2012 15:57)

    effettivamente il mio linguaggio denota una certa durezza verso me stessa, proverò a seguire il tuo consiglio e ad indagare su questo aspetto del mio carattere piuttosto che a cercare di debellarlo senza sapere da dove viene...grazie ;-)
    Rispondi a Gio_1098 Commenta l’articolo

  5. Avatar di Aldebaran

    Aldebaran 8 anni fa (26 Maggio 2012 23:19)

    Cara Ilaria, perdonami ma così non vale: puoi mai scrivere un post interessante come questo senza spiegarci le "buone ragioni" degli uomini quali sono?...;) Che saremmo proprio tutte tanto curiose di scoprirlo.... [dico: a parte, naturalmente, il fatto che noi donne esageriamo un tantino e che, già dal primo appuntamento, ci vediamo automaticamente proiettate verso l'altare, e loro, hai voglia dire, se ne accorgono e scappano a gambe levate?]
    Rispondi a Aldebaran Commenta l’articolo

  6. Avatar di Aldebaran

    Aldebaran 8 anni fa (27 Maggio 2012 22:02)

    Allora posso sperare che dedicherai un post a chiarire il comportamento ambiguo e ambivalente di quelli che....ti adoro-mi piaci-sei la donna della mia vita-ci vogliamo bene ma....SIAMO SOLO AMICI?!?!?!?! Quelli che... non ti prendo e non ti mollo e per fartelo capire ti tratto magari male anche in pubblico davanti agli altri, della serie qualcuno dovesse mai pensa' che te vengo dietro? Per me sarebbe la chiave di volta.... Grazie....
    Rispondi a Aldebaran Commenta l’articolo

  7. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (27 Maggio 2012 22:18)

    Ciao Aldebaran, io lo dedico il post. Tu in attesa della chiave di volta, questi signori potresti evitarli e mollarli. Che dici?
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  8. Avatar di Aldebaran

    Aldebaran 8 anni fa (28 Maggio 2012 15:20)

    Diciamo che ne ho tutte le intenzioni, ma che non è facile; inoltre ho il terrore di ricascarci anche in futuro, a meno che non riesca effettivamente ad elaborare profondamente su COSA si fonda questa dinamica relazionale nefasta. E leggere nero su bianco che il loro comportamento è frutto di puro egoismo oltre che di varie ed eventuali nevrosi, invece di pensare a loro come poveri esseri fragili, tormentati e incompresi da questo mondo crudele [che spetta a ME ovvio, redimere, salvare e sopportare incondizionatamente], credo sarebbe un vaccino potente.
    Rispondi a Aldebaran Commenta l’articolo

    • Avatar di ilariacardani

      ilariacardani 8 anni fa (28 Maggio 2012 15:41)

      Scusa Aldebaran, come funziona il vaccino che ti dice che: tu non devi proprio redimere, salvare e sopportare incondizionatamente nessuno dato che a) sei una donna che merita e anzi è qui sulla terra per divertirsi e godersi la vita 2) non sei una martire né una vittima sacrificale 3) probabilmente, per quanto buona, intelligente e santa non sei proprio in grado di redimere, salvare e sopportare nessuno 3) anche perché nessuno è in grado di fare niente di tutto ciò per gli altri ma, se necessario e si impegna, può farlo solo ed esclusivamente per sé .....e tante tantissime altre cose che già sai e già immagini. Vuoi (e con te le altre lettrici) avere la conferma che il mondo è pieno di uomini che si comportano in modo scorretto e molto scorretto (e anche, al pari, di donne): ebbene sì, è così. Evitarli e non prestar loro attenzione è una tua responsabilità. :)
      Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di Aldebaran

    Aldebaran 8 anni fa (28 Maggio 2012 22:45)

    Assolutamente d'accordo (ok, ok....;). Ma conoscendomi non riuscirò a chiudere la cosa se non scopro PERCHE' si comportano così. E credo questo sia illuminante anche per molte tue lettrici- e perché no, per molti lettori. E no, non voglio avere la conferma che gli uomini si comportano in modo scorretto; quella ce l'ho già....;P[passami la battuta]. Ma confido ugualmente in un tuo illuminante post. Un saluto ;)
    Rispondi a Aldebaran Commenta l’articolo

  10. Avatar di simona

    simona 8 anni fa (3 Giugno 2012 13:46)

    be cambia ilaria, con me bisogna essere chiari, diretti, dire le cose come stanno anche se ferisci una persona, altrimenti non ci stai a capire nulla.Un conto e far finta di averlo capito un conto e capirlo veramente, la vita è una relazione unica e per me relazione significa anche relazionarmi nel bene e nel male.
    Rispondi a simona Commenta l’articolo

  11. Avatar di marco

    marco 8 anni fa (15 Giugno 2012 23:09)

    Conoscere, corteggiare e uscire con bellissime ragazze è normale per un ragazzo della mia età. Spesso mi accorgo parlando con la ragazza di non avere, con lei, punti in comune. Di conseguenza il mio istinto di selezionatore mi porta a decidere di non voler più perdere tempo con quella persona dalla volta successiva. E' un processo di selezione naturale: Se uscendo con una ragazza mi accorgo che: - Con me è seria e rigida; - Mi parla male di qualcuna che conosco; - Non mi guarda negli occhi mentre le parlo; - Capisco che esce con me per far ingelosire il suo partner; - E lo fa con modo intenzionale; ecc.. ecc... Allora mi sembra lecito non volerla contattare piu': uscire con lei sarebbe tempo perso e la illuderei inutilmente. E' naturale in fase di rapport cercare di farla capire che non vorrò piu' uscire con lei: molto spesso mi limito a non voler prendere appuntamento per la prossima uscita serale.
    Rispondi a marco Commenta l’articolo

  12. Avatar di agnese

    agnese 6 anni fa (10 Maggio 2014 17:52)

    ciao ilaria, prima di tutto grazie per quello che fai per noi donne in cerca della persona giusta ma sempre accompagnate da quella sbagliata!! volevo chiederti un parere sulle chat per incontri... qual'e' secondo te il giusto modo per presentarsi? scrivere chiaramente che si e' in cerca di una relazione? Dopo una serie di storie sbaglaite ...dove io ero tutto quello che tu spesso descrivi: insicura, troppo buona, ingenua, troppo attenta alle esigenze dell'altro ecc. ora so che desidero una relazione stabile un uomo con cui vivere...ma in un rapporto di equilibrio e senza piu timori. grazie ancora di tutto
    Rispondi a agnese Commenta l’articolo

  13. Avatar di Sarah

    Sarah 6 anni fa (15 Maggio 2014 9:15)

    Alla fine io sono convinta che quando spariscono ci si fissa più per principio che per reale interesse, specie se si è all inizio. Rifacendosi al tuo articolo su come diventare stronze, come ci si dovrebbe comportare dopo due appuntamenti coinvolgenti in cui l ho frenato dicendo di non correre troppo ma facendo gli cmq capire che ho piacere a conoscerlo? Mi ritrovo con un invito mio rifiutato, svariati giorni di silenzio e ora ricompare con messaggi smozzicati. Ti dico quello che farò io: lo chiamo e con una buona dose di ironia gli dirò che se non ha voglia di farsi conoscere (x tutti i suoi buoni motivi del mondo che per questione mia vorrei cmq sapere) allora amici come prima e fa niente, perché no mi va di perdere tempo. L'in differenza nn la tollero...ora, che farebbe una "stronza"?
    Rispondi a Sarah Commenta l’articolo

  14. Avatar di Tosca

    Tosca 6 anni fa (5 Giugno 2014 20:51)

    Ciao Ilaria, leggo spesso il tuo blog, che trovo azzeccato nelle domande che provoca. Il perditempo è una specie molto diffusa, ma io mi sono trovata a sbattere i denti contro una specie peggiore: l'uomo che ti mostra sentimenti grandissimi fin dal primo momento, fa follie per te, ma poi ti dice che non è abbastanza per una relazione (a distanza). Ogni volta che ci vediamo (anche a distanza di molto tempo e di solito per iniziativa mia) finiamo per passare bellissimi giorni insieme (non notti! Anche se lui vorrebbe), i sentimenti sono di nuovo tutti lí, il tempo sembra passare in un attimo per entrambi, ma poi sempre quella fatidica frase: "non è abbastanza"...come lo catalogheresti? Come reagire ad una situazione cosí? Grazie :-)
    Rispondi a Tosca Commenta l’articolo

  15. Avatar di stella

    stella 6 anni fa (6 Giugno 2014 7:24)

    Vedi Tosca hai detto una cosa in tutto il tuo commento (e mi dispiace x la situazione che stai vivendo...nn è bella x nessuna) hai scritto che vi vedete abche a distanza di tempo e di solito x iniziativa tua.....
    Rispondi a stella Commenta l’articolo

  16. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (6 Giugno 2014 9:26)

    scappare immediatamente. perditempo assicurato. in piu' non fate "niente"...
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  17. Avatar di Gianni

    Gianni 6 anni fa (24 Giugno 2014 23:47)

    Non vorrei in alcun modo offendere o essere frainteso, ma tipologie simili sono presenti anche fra voi donne. Io ho conosciuto una ragazza, mi ha dato per ben 2 volte buca, e quando non potevo io, l'ha presa male. L'ho invitata nuovamente per uscire e vederci, e vi assicuro che era interessata. Ma non si faceva sentire mai! Perchè vuole vedermi, per poi ignorarmi? Gioca? Le ho chiesto spiegazioni, e ancora oggi sto aspettando una risposta! Premetto che sono un ragzzo molto educato, cresciuto con il rispetto per me stesso e per le donne, tradimenti sono cose da insicuri e vigliacchi, e NON non fanno per me! Perchè vi giocate tutto con il fare le preziose, quando finalmente vi passa davanti un ragazzo un pó (azzarderei a dire) "di altri tempi"? Penso, e non è di certo per presunzione che lo dico, che abbia veramente "mancato" un'occasione di conoscere finalmente un ragazzo a modo! Mi piaceva veramente tanto questa ragazza e vi confesso che a contrario di "Biaggio Antonacci", la penso un bel pó, ma con un comportamento del genere, almeno un pó di sincerità e meno arroganza! Forse dovrei iniziare a fuggire anche io?
    Rispondi a Gianni Commenta l’articolo

  18. Avatar di Michela2

    Michela2 6 anni fa (25 Giugno 2014 12:35)

    Sarah, hai scritto diverso tempo fa quindi ora avrai già la risposta che cercavi da lui e, secondo me non è nulla di positivo.Una stronza come avrebbe fatto?L'avrebbe lasciato sparire senza chiedere spiegazioni (sottintese peraltro) e facendo la sua vita. Quando un uomo sparisce non serve la spiegazione; a noi donne piace sentirci dire stop fine basta piuttosto che capire subito che se uno sparisce ha già detto stop fine basta... Magari è un momento poi torna, poi nasce la storia migliore della vita ma...in quel momento dobbiamo comportarci come se fosse già stop fine basta!!!
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  19. Avatar di Emanuela Manu

    Emanuela Manu 5 anni fa (17 Febbraio 2015 12:56)

    di perditempo ne ho conosciuti diversi.... e tutti sembravano innamorati persi di me... con alcuni abbiamo anche iniziato una relazione... con l'ultimo durata quasi un anno .... fino a che dopo una discussione telefonica in cui non mi ha detto che non voleva più sentirmi... è sparito... so da cosa è dipeso questo suo sparire, da un lutto grave subito in famiglia... ma fa lo stesso... io non pretendevo mi fosse accanto se non aveva voglia... ma esigevo mi dicesse che non se la sentiva più di continuare a sentirmi... E' ovvio che col suo comportamento ha dato risposta a tanti interrogativi... ma è inevitabile rimanerci male e chiedersi se poi è davvero cosi difficile essere chiari nelle decisioni che si prendono.... però a parte il "dolore" che questa storia mi ha e continua a provocarmi .... mi sta dando l'opportunità di scoprire in me stessa delle risorse e una reattività che non sapevo di avere... e prima o poi... grazie agli uomini sbagliati arriverà anche quello giusto ... ne sono sempre più consapevole ... per quanto assurdo possa sembrare, conoscere persone che si comportano in maniera inaffidabile e incoerente nonchè immatura radica sempre di più in me la consapevolezza di quello che è il mio valore... :)
    Rispondi a Emanuela Manu Commenta l’articolo

  20. Avatar di Angela Ronzino

    Angela Ronzino 5 anni fa (2 Marzo 2015 23:22)

    Sono d'accordo
    Rispondi a Angela Ronzino Commenta l’articolo