Domande scomode a un partner: la numero 1 che è vietato fare e perché

domande scomode a un partnerQuali sono le domande scomode, quelle che risultano imbarazzanti per un partner?
E tra queste quali sono quelle da evitare?
Già, perché, intendiamoci, ci sono anche “domande scomode” che è lecito fare.
Oggi però intendo parlarti di quella che è la domanda numero 1 da NON FARE.
In particolare all’inizio di una relazione, ma anche dopo.
E in effetti fare domande, senza peraltro comportarsi come il Tenente Colombo, è un modo efficace per conoscere gli altri.
Teniamo presente, allo stesso tempo, che le uscite a due, non sono interrogatori, esami universitari o colloqui di lavoro.
No, cioè, voglio dire, mi preme sottolinearlo perché sono consapevole che molte donne, forse per difendersi, attaccano.
E attaccano parlando e interrogando.
Attaccano con domande una dietro l’altra e ottengono il risultato di essere percepite esattamente come delle grandi rompiscatole.
" Quel di cui non si può parlare si deve tacere. Ludwig Wittgenstein"
Diciamolo papale papale per quanto può essere scontato e anche di bassa lega.
Saper tacere, in tutte le occasioni,  e in un rapporto di coppia in particolare, è una competenza fondamentale, che ha molto a che fare con l’intelligenza emotiva, per non dire con l’ “astuzia emotiva”.
Se vuoi davvero impossessarti dei “segreti della seduzione” è importante che tu scopra quanto è  fondamentale maneggiare l’arte di tacere e di non toccare argomenti “sensibili” che potrebbero rovinare per sempre le relazioni tra persone.

Non fare mai domande su questo argomento (e non accettarle)

Facciamo una premessa.
Tutti noi desideriamo relazioni, di amore, di amicizia o famigliari, che siano autentiche e sincere.
Questo non lo metto in dubbio, in nessun modo.
Anzi.
Ciò detto, è molto importante che all’interno anche del rapporto più sincero, ci siano delle aree di riservatezza e di silenzio.
Anche nella relazione più rodata e nella quale c’è maggiore scambio, è fondamentale porre dei confini invalicabili anche per il partner più amorevole e con il quale si ha maggiore intesa.
Veniamo allora a quale è la domanda o a quale è il genere di domande che è assolutamente il caso di evitare tra partner o tra due persone che si frequentano con l’obiettivo di iniziare una relazione.
Ebbene si tratta di tutto ciò che riguarda le esperienze sessuali precedenti all’incontro tra i due partner o aspiranti tali.
Non chiedere mai a un uomo che ti interessa che genere di esperienze sessuali ha avuto e con quante donne ha avuto relazioni di tipo sessuale.
Parimenti guardati dagli uomini che vogliono conoscere la tua esperienza sessuale e quanti uomini e come li hai frequentati in passato.

Domande scomode a un partner, non rovinare la tua relazione!

Perché mai?
Perché intanto è maleducato interessarsi della vita privata e intima delle persone, si tratti anche del proprio compagno o della propria compagna.
Indagare nel loro passato intimo può avere molti aspetti morbosi.
Poi fino a quando si deve spingere questa curiosità? Quanto indietro nel tempo?
Sarebbe come se dovessimo presentare una sorta di fedina penale.
Nel caso si tratterebbe di “fedina sessuale” (sì lo so, grande battuta…)
Inoltre fino a prova contraria, il passato è passato e lo è per tutti.
E quel che ha combinato una persona da adolescente o da ventenne o anche cinque anni fa o due anni fa spesso non la definisce.
Stiamo parlando ovviamente di esperienze di “normale” crescita ed evoluzione, non certo di delitti efferati e imperdonabili.
Portare a galla questioni del passato, abbondantemente superate, non ha nessun senso e può solo “inquinare” i rapporti oltre che creare confusione, sia nell’animo di chi è sollecitato a ricordare, sia di chi si fa raccontare i ricordi.
Può suscitare un senso di oppressione in chi è “interrogato” e scatenare la cosiddetta “gelosia retroattiva” nei partner e anche un senso di inadeguatezza che nasce dal confronto con i presunti “concorrenti” ormai relegati in un passato lontano.
Per questo è utile che tu diffidi dei corteggiatori che ti interrogano sul tuo passato intimo e sono gelosi della tua vita sessuale passata o dei tuoi ex.
Una volta appurato che gli e le ex sono effettivamente tali, quello che è il passato di esperienze intime del partner non ci deve interessare.
E attenzione anche a coloro che il loro passato lo rivelano facendo continui confronti con il presente o con l’attuale partner. Sono per lo più in malafede.
Tra l’altro andare a sfrucugliare nel passato di un’altra persona chiedendole quanti partner ha avuto e quali esperienze ha avuto con loro, inevitabilmente porta a ricordare, magari facendo sì che ricordi ed esperienze “archiviate” tornino alla memoria abbelliti e più entusiasmanti di quanto le reali esperienze siano state davvero.
Considera anche che le  domande relative alla vita sessuale passata del tuo partner o del tuo partner potenziale portano inevitabilmente ad altre curiosità, ad altre domande, alla pretesa di conoscere dettagli.
In una catena senza fine.
In pratica si va a cercare una pulce da infilarsi nell’orecchio, un tarlo nella mente, che può rovinare la propria serenità e la propria vita di coppia, senza vere e salde motivazioni.
Ma chi te lo fa fare?
Certe curiosità, sebbene comprensibili e certe domande rischiano solo di avvelenare il rapporto di coppia, spesso in modo irrimediabile.
A questo punto mi sento di dare una raccomandazione in più.
Evita di usare i social network come strumento per indagare sul passato sentimentale e sessuale del tuo compagno o dell’uomo che ti interessa.
I sentimenti di una persona si devono capire dai fatti, cioè dai comportamenti che questa persona mette in atto con te, con congruenza e coerenza.
Non sono le indagini compulsive e, con rispetto parlando, goffe, che si conducono attraverso vari mezzi a darti e a dirti la vera verità su chi ti sta accanto.
Solo la coerenza dei suoi comportamenti e tra il suo dire e il suo fare possono darti qualche garanzia.
In aggiunta a ciò tieni conto del fatto che analizzare un passato che non ti riguarda ti distoglie dal porre attenzione sull’unica cosa che conta in una coppia veramente affiatata.
E cioè guardare al futuro e costruire progetti ed esperienze comuni.
Anche sessuali.
Conto di averti spiegato con chiarezza il mio punto di vista su quella che tra le domande scomode a un partner è la prima da non fare.

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

Lascia un Commento!

10 Commenti

  1. Avatar di Alisia

    Alisia 3 settimane fa (29 Agosto 2021 18:24)

    Ciao Ilaria, argomento molto interessante per me, che mi tocca in modo particolare. Domande nella sfera intima così dirette non ne mai fatte e mai ricevute, almeno non in modo esplicito. Il mio problema nasce dal fatto che non ho mai avuto relazioni di lunga durata, solo frequentazioni, una in modo particolare durata molto tempo, ma era una relazione disfunzionale in cui lui aveva già una fidanzata. È stato tempo fa, ma dopo di quella solo frequentazioni sporadiche e di poca importanza. Il mio problema nasce appunto nel momento della prima conoscenza, quando magari ci si racconta in modo spontaneo delle storie passate, senza per forza andare troppo nell'intimo. E io cosa dico? Cosa racconto? Comincio a pensare... Non ho mai avuto relazioni stabili e ho 42 anni! Cosa penserà di me? Che sono una marziana? 😂 Ecco mi faccio sempre un sacco di problemi su questo punto e non so come gestire la cosa.
    Rispondi a Alisia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 settimane fa (30 Agosto 2021 8:13)

      Mah… Io la canto in musica che parlare delle proprie esperienze passate è sbagliato e non è un buon segno. Perché significa che si vive nel passato e che nella nuova relazione si portano ancora residui del passato. Non parlare del tuo passato e se qualcuno ti spinge a farlo o parla del proprio prendi le distanze.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  2. Avatar di Cristina

    Cristina 3 settimane fa (29 Agosto 2021 11:14)

    Ciao Ilaria, e ciao a tutti voi del blog. Questo articolo è importantissimo per me, dal momento che mi è capitato sia di rivolgere questa domanda che di riceverla. Più che altro non ho mai porto la questione apertamente, ma ho "indagato" (ammetto, tramite social, spulciando) e devo dire che ricordo ancora l'ansia che montava. Credo che l'ansia provocata dal rivangare nel passato mixata alla mia insicurezza fosse un mix esplosivo, tanto che la frequentazione era finita perchè io non riuscivo a fidarmi, lo vedevo come la persona che era in quel passato, senza riuscire a stare nel presente, figuriamoci guardare al futuro. Inoltre mi è capitato recentemente che un ragazzo appena conosciuto e che mostrava una certa attrazione verso di me mi rivolgesse domande analoghe a questa, solo con diverse formulazioni. Mi ha provocato parecchio disagio e non ho dato adito a ulteriori avvicinamenti, perchè la cosa mi ha raffreddata. Ad ogni modo, la questione delle domande da non fare mi sta a cuore, perchè mi ritrovo, ahimè, proprio nel tipo di donna che, mossa da insicurezza, sommerge di domande e legge di tutto e di più tra le righe (spesso interpretando con filtri tutti miei). Un articolo da tenere a mente quindi. Auguro una buona domenica a tutti voi.
    Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 3 settimane fa (29 Agosto 2021 15:23)

      Ciao Ilaria e grazie per questo articolo. Io sto "ricostruendo" (o meglio, sta ricostruendo lui) una storia con un uomo che nei primi 6 mesi di relazione mi ha raccontato dettagli molto intimi della sua vita passata e infatti mi sono a lungo interrogata sulle basi che potesse avere questa storia con il senno di poi. Infatti per natura ho il pulsante dell'autodistruzione in fronte e sono io la prima a indagare più o meno velatamente tanto per farmi del male. Mi è pesato non tanto la dipendenza emotiva che tante donne hanno per lui ma come me ne parlasse lui perché se aveva voglia di parlarne vuol dire che era una fetta di vita importante essere una spalla su cui piangere per altre donne diverse da me. Questo ovviamente mi ha fatto mettere muri su muri su muri altissimi e chiunque avrebbe ceduto. Devo dire però che ai miei ripetuti tentativi di lasciarlo e di fargli perdere la pazienza portandolo all'esasperazione ha sempre risposto attaccandosi ancora di piu a me e ha fatto salti mortali per arginare i miei muri. Ripeto, so come fare perdere la pazienza. Non per niente sono stata sola un sacco di anni. Alla fine mi ha convinta che ha assunto quegli atteggiamenti solo per delle sue insicurezze. Davvero non so come ha fatto a convincermi e non so come io ho fatto a sorvolare il mio senso di inferiorità rispetto al suo passato. Volevo condividere la mia esperienza con voi per riflettere io per prima su quante volte le nostre insicurezze sono le prime a sabotare la nostra felicità . Sono pronta a mettermi in discussione e leggere commenti interessanti. Buona domenica
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Sara

      Sara 3 settimane fa (29 Agosto 2021 16:41)

      @Emma: Io credo che le tue insicurezze più che sabotarti volessero aiutarti ad aprire gli occhi. Sbaglierò, ma a me il sig. in questione sembra palesemente disturbato. Fossi in te fuggirei dalla relazione a gambe levate e lavorerei sul motivo che mi ha portato ad incapparci. Non so spiegare razionalmente perché lo dico, è una sensazione fortissima a pelle...
      Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 settimane fa (30 Agosto 2021 8:15)

      Emma, direi che questo signore è da tenere a distanza e dimenticare. Mi pare un personaggio senza particolare fascino e molto pericoloso.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 2 settimane fa (30 Agosto 2021 13:47)

      Ciao Ilaria grazie per avermi risposto, io ci tengo molto alla tua opinione. Posso chiederti perché dici che è molto pericoloso ? Io a volte ho la sensazione che voglia "incastrarmi" (passatemi l'espressione corretta) però io ho fatto veramente di tutto per allontanarlo e lui si è sempre ripresentato da me con un atteggiamento nuovo e davvero chiunque mi avrebbe lasciato andare, sono veramente pesante quando voglio.
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 settimane fa (30 Agosto 2021 15:17)

      Proprio per quello che dici: perché si è sempre ripresentato da te con un atteggiamento nuovo. Non è da persona sana, è da persona pericolosa. Ci sono legioni di donne che hanno subito abusi pesanti che potrebbero testimoniarti che questo è un atteggiamento tipico dell’uomo abusante.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di Barbara

    Barbara 3 settimane fa (29 Agosto 2021 21:00)

    Buongiorno Ilaria,da2settimane io e il mio compagno ci siamo lasciati,dopo3anni di convivenza e18anni insieme in totale,il motivo sono stata io,lui era stanco dei miei comportamenti superficiali nei suoi confronti,ero sempre fredda e distaccata e scaricavo tutta la rabbia e frustrazione nei suoi confronti, purtroppo mi sono resa conto ora dei miei comportamenti assurdi e mi dispiace davvero tanto aver mandato tutto all'aria così,sto lavorando su me stessa per cercare di essere migliore..ma ho fatto dei grossi errori,ho cercato in tutti i modi di farlo riavvicinare a me ottenendo l'effetto contrario...alla fine gli mando un messaggio dicendogli che accetto la fine della nostra relazione e che un giorno mi farebbe piacere rivederlo in amicizia.. lui mi ha chiamato subito,ho risposto cercando di essere tranquilla e rilassata, dicendogli che stavo bene e che ci saremmo risentiti poi... vorrei attuare la tecnica del non contatto, sperando serva,ma poi?cosa posso fare se lui non si farà più sentire? grazie per la tua disponibilità, barbara
    Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

    • Avatar di Sasa

      Sasa 2 settimane fa (5 Settembre 2021 23:50)

      Se ti può consolare...non sei sola.anch'io 41 anni e solo frequentazioni. Anch'io mi sono fatta e mi faccio problemi ma Ilaria ha ragione quando parla che bisogna prendere le distanze su questi che iniziano a raccontarti del loro passato amoroso. Lo trovo è un mio avviso irrilevante e anche noioso 😜
      Rispondi a Sasa Commenta l’articolo