Tu non puoi fare felice nessuno

feliceE’ proprio così: tu non puoi fare felice proprio nessuno. Te lo dico chiaro e tondo, anche se questa affermazione ti fa soffrire, ti innervosisce e ti fa sentire un po’ inadeguato/a.

Cioè: tu non puoi fare felice proprio nessuno, tranne te, ovviamente. Ma questo già lo sai vero? Cioè lo sai che tu puoi fare felice te stesso/a?

Sai anche che nessuno può farti felice, vero?

Nessuno può darti una risorsa personale e interiore che tu non hai.

Ma quella stessa risorsa, tu puoi trovarla da te, custodirla e mantenerla

E poi di sicuro puoi star bene con molte persone, contribuire a creare emozioni positive con e per gli altri, dare amore autentico e genuino.

Tutte queste cose le fai al meglio nel momento in cui sai fare davvero felice te stesso o te stessa.

Se non sai fare felice te stesso o te stessa, invece, è davvero dura che tu riesca ad ottenere risultati pieni e appaganti con gli altri.

Credo che tutto questo tu lo sappia già molto bene.

Nei miei percorsi per trovare la persona giusta, nel mio lavoro individuale con coloro che vogliono essere felici e conquistare la persona che amano, insisto molto su questo tema e lo faccio anche  qui sul blog, molto spesso e con molta convinzione.

Ok, va bene, tutto chiaro.

E infatti oggi non voglio parlare del fatto che solo tu puoi darti la felicità e nemmeno del fatto che la tua felicità è totalmente in tuo potere.

Oggi voglio parlarti del fatto che tu non puoi fare felice nessuno: non puoi fare felici i tuoi genitori – se loro non sono felici autonomamente – nemmeno se prendi dodici lauree con il massimo dei voti, uno stipendio mensile con due cifre prima del punto e nemmeno se fai dodici nipotini tutti belli, bravi e intelligenti. Non puoi rendere felice la tua amica musona anche se ti rendi disponibile per il té alle due di notte e per il suo sfogo di pianto la domenica mattina alle 7. Non puoi fare felici nemmeno i tuoi figli… (è proprio così, sai?).

E non puoi rendere felice il tuo partner nemmeno se cucini il suo piatto preferito tutti i giorni, lo porti nei ristoranti migliori e gli fai fare tre volte il giro del mondo con un jet privato.

Lo sai questo? Ne sei consapevole?

Fare felice un altro ed essere felici per se stessi

Sai cosa? Io credo che ci siano due miti legati all’amore, ai sentimenti e alla vita di coppia, due miti che sono tra le peggiori invenzioni degli essere umani.

Il primo mito è che si abbia un diritto totale e assoluto che il partner ci faccia felici. Di questo parliamo spesso, anche qui, come dicevo sopra, e, oggi, questo mito, lo nomino sola mente per “dovere di cronaca”. Il secondo mito – che è il fratello gemello del primo, il suo specchio – è che si abbia il dovere di fare felice il proprio partner.

Aggiungo una mia considerazione, basata sulla mia esperienza con i miei clienti di coaching e sugli incontri che faccio nella mia vita quotidiana: il secondo mito (“devo fare felice il mio partner”) appartiene soprattutto (anche se non esclusivamente) agli uomini.

Sono gli uomini in particolare che sono convinti che il loro amore si debba esprimere facendosi in quattro per fare felice la donna che è al loro fianco.

E il mondo è pieno di uomini che sono arrivati molto vicino a rovinarsi la vita perché ci tenevano (o ci tengono) a far felice la loro compagna sopra ogni cosa.

E anche di donne che hanno avuto o hanno la pretesa di rendere felice l’uomo che hanno accanto, magari subendo da lui ogni sorta di umiliazioni o volendo a tutti i costi che lui cambi (per il suo bene, ovvio).

Comunque, che tu sia uomo o donna, fermati un attimo a pensare bene: tu non devi far felice nessuno. Tu non puoi far felice nessuno.

So che queste sono affermazioni forti. Potrebbero essere provocatorie, ma non è mia intenzione provocarti solo per il gusto di farlo.

Semmai quello che mi interessa è farti vedere la realtà, quella sui sentimenti, le relazioni e la relazione di coppia da un’angolatura diversa, più utile per te, di modo che tu viva l’amore in modo più vero, più sereno e metta al bando la sofferenza.

Sì, perché dietro a questi “terribili miti” legati alla propria felicità e a quella dell’altro ci sono sentieri, strade e anche autostrade che portano inevitabilmente alla sofferenza.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

E sulla sofferenza non si costruiscono relazioni vere e sincere.

E’ a questo che pensavo, ancora una volta, in questi ultimi giorni mentre stavo lavorando ad alcune parti del percorso dedicato alla scoperta dell’attrazione autentica che presto sarà online.

Amore e sofferenza non possono stare insieme…

Nel percorso che sto ultimando approfondirò ulteriormente i principi di cui sto parlando qui, uno su tutti quello per cui sei tu il centro della tua vita e nel momento in cui prendi coscienza davvero di questo tuo essere al centro, tutto accade come se il mondo girasse attorno a te. Nel modo più autentico e più positivo possibile.

Ora torniamo al punto centrale dell’articolo: tu non puoi rendere felice nessuno.

Il fatto che tu desideri rendere felice qualcuno in realtà sai che genere di bisogno rivela? Rivela il tuo bisogno di amore, il tuo bisogno di sentirti importante, forse addirittura indispensabile nei confronti dell’altra persona.

Quando la tua priorità assoluta diventa fare felice l’altro/a e non te stesso/a tu stai cercando una sorta di garanzia per l’amore che vorresti ricevere, per l’importanza che vorresti avere davanti a lui e davanti a lei.

E, come spesso accade in certe situazioni emotivamente intricate, si arriva al paradosso: cioè si ottiene il contrario di ci che si desidera: se tu ti impegni troppo a fare felice qualcuno che felice non è (e che non sarà felice finché non si occuperà della propria felicità in prima persona), consumi tutte le tue energie.

Come amare ed essere amati

Alla fine arriverai a vivere come in una sorta di credito non misurabile nei suoi confronti.

Questo ti allontana dall’amare e dall’essere amato, anche se tu ti stai dando da fare proprio per quello.

Probabilmente adesso ti senti un po’ confuso/a rispetto a quello che ti ho detto e ti stai chiedendo se io ti spingo a non amare gli altri.

Soprattutto ti stai chiedendo come puoi dimostrare il tuo amore a chi ti è vicino e alle persone alle quali vuoi veramente bene.

Ebbene, tu non puoi fare felice nessuno, in quanto ciascuno è felice e può essere felice in modo qualcuno, di sicuro puoi contribuire alla felicità di chi ami e ti ama e puoi condividere con lui la tua felicità e la sua.

Semplicemente amando.

Ti stai chiedendo se è possibile amare senza volere per forza rendere felice l’altro?

Sì, è possibile.

Amare è innanzittutto esserci, essere presente.

Se tu sei presente, così come sei; se tu, semplicemente vivi la tua vita accanto a chi ami, già gli stai dando una forma altissima di amore.

Ne riparleremo.

Prenditi la libertà di condividere questo articolo su Facebook o su altri social (i pulsanti per farlo sono qui sotto).

Lasciami i tuoi i commenti e sentiti libero/adi farmi tutte domande che vuoi.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

160 Commenti

  1. Avatar di rosita

    rosita 8 anni fa (22 Novembre 2011 19:39)

    @Bice, sono stata io a scrivere che il mio probabile capo per un eventuale lavoro è tornato a girarmi intorno, ma io non sono assolutamente tentata e non m'interessa, potrei benissimo essere disocupata a vita, se lavorare implica dei compromessi che non sono disposta ad accettare, è vero che ho scritto il commento stamattina presto, però non credo di aver usato l'espressione tentata... @Kri assolutamente non c'è nulla da perdonarti e non hai mai fatto nessun commento che mi abbia ferito in qualche modo, parlare della mia ferita fa ancora male e ci piango sempre, poi arriverà il giorno che avrò raggiunto il distacco emotivo e parlarne non produrrà nessun effetto....
    Rispondi a rosita Commenta l’articolo

  2. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 19:50)

    oddiooooooo,BICE CARAAAAA:NO!! detesto qualunque forma di gelosia.detesto io stessa nel vedermi gelosa!NO,la gelosia nasce dal comportamento altrui!! se non mi dà motivo,non lo sono!ma vedo certe COSE qui...ho poca fiducia negli uomini,per questo cerco la sincerità!! carriera???NO.mia cara,qui il rapporto coi miei capi è alla pari...non mi faccio mettere i piedi in testa manco da loro,qui SBAGLI. NE AVREI DA RACCONTARE SUL CAPO NR1 ma francamente non mi interessa+quel che combina,vedo pure troppo!!e qualora dovessi vedere pure il nr3... la povera ingenuotta di ELEONORA,cambia registro.dirai:è furbo... avrò modo di vederlo.anzi,scoprirlo!!
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  3. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 19:53)

    son figlia di genitori GELOSI,personalmente non mi piace la cosa ma preferisco non ritrovarmi le corna di un alce sulla testa come la moglie di chi so IO!! SE SAPESSE,LA POVERINA...CHE SCHIFO!! ma gli arriverà voce ,prima o poi...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  4. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 20:58)

    DICESI collaborazione...:))))) DIVERSO CARA... la prima,è giovane,sposata da poco,che si fa in4 per esser sempre bella e sexy...la seconda,moglie da25anni... il succo è lo stesso,mi rendo conto ma credo sia peggio per una ancora giovane donna,sapersi ultra cornuta,nonostante faccia di tutto per rendersi piacente agli occhi di suo marito,NO???? sì,io penso tu abbia RAGIONE. fai i miei stessi ragionamenti ...anche se vorrei dargli una possibilità!son divisa a metà anch'io,mi piacerebbe pensare ad un finale diverso,per una volta...il vero amore che trionfa! ingenua,lo so...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  5. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 21:06)

    ho letto il tuo commento +su,BICE:GIUSTO!LO PENSO ANCH'IO... mi sto rendendo conto però di un cosa:i maturi d'età,non sempre lo son pure di testa! e siamo punto e a capo,come sempre. condivido pure la tua idea di amore ma per quanto BELLA la vedo poco aderente alla realtà che viviamo!!PURTROPPO. fatico a vedere rapporti sani di coppia...nella mia città,si salva giusto qualcuno. dunque???C'AGGIA FA'???? ti rispondo alla RICCARDO:RESTO SOLA CHE è MEGLIO.
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  6. Avatar di Sofia

    Sofia 8 anni fa (22 Novembre 2011 22:32)

    me ne sono accorta con l'ultimo uomo con cui sono uscita ed ho tirato bruscamente il freno a mano. ..... sono io , certamente, che vado a cercare determinate caratteristiche in un eventuale partner con il quale poter inscenare sempre la stessa ..."commedia" (dramma? boh) , poco importa che uno sia biondo e l'altro moro ed uno più solare e dinamico mentre l'altro più intellettuale e riflessivo... entrambi hanno sicuramente un comun denominatore che viene registrato (inconsciamente) e che mi fa scattare l'attrazione.....
    Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

  7. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 23:30)

    MA SAI,CARA SOFIA,io non flirto...non vado a cercarmi uomini grandi e sposati,ho certamente le mie preferenze ma non li vado cercando col lanternino...è che questi signori si avvicinano a me,inizialmente per lavoro e poi iniziano a ROMPERE ognuno colle sue tattiche...i single,invece,son intimiditi non so da cosa,francamente,dal momento che non mangio nessuno e comunque è pur vero che se troppo sfacciati,li liquido in fretta! magari loro ci sanno+fare,che ne so...il capo nr3 è davvero tosto ma lo è di+se pensa che voglia chiudere,allora mi fa certi discorsi lunghi km...mi vuole portare sulla retta via,dice...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  8. Avatar di Sofia

    Sofia 8 anni fa (22 Novembre 2011 22:31)

    Ciao Eleonora! ho seguito un po i discorsi qui sopra... in generale ti posso confermare e ti sottoscrivo che la maturità sentimentale o di qualsiasi altro genere...non coincide con quella anagrafica, nemmeno un po!! per quanto mi riguarda sto cercando di riconoscere lo schema che mi stava portando a ritrovarmi nella stessa identica situazione vissuta in precedenza, non è una maledizione...ne tanto meno credo che tutti gli uomini siano uguali... invece è qualcosa che in qualche modo "cerco" io (evidentemente...).
    Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

  9. Avatar di Sofia

    Sofia 8 anni fa (22 Novembre 2011 22:33)

    un attrazione sbagliata...che non porterà mai ad una relazione appagante. Il tuo schema sarà sicuramente diverso dal mio, ma riesci a riconoscerlo? hai provato a pensare che forse i tuoi bisogni veri non verranno mai soddisfatti dalle persone che stai scegliendo in base a quello schema? oppure pensi davvero (ancora?) che sia un caso che hai trovato un altro uomo molto più grande di te , ancora impegnato, e che ....ti tiene sulla corda ... mentre tu speri ardentemente di essere "scelta" ed infine amata ... Io non voglio dare consigli, ma penso che sia utile riflettere sulle situazioni che ci capitano, soprattutto se sembrano ripetersi, anche se con alcune leggere differenze dovute al fatto che , per fortuna , la clonazione dell 'essere umano non è ancora possibile o legale . Un abbraccio.
    Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

  10. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 23:35)

    ho conosciuto molti single ma magari come loro non trasmettono nulla a me magari anch'io lancio lo stesso tipo di segnale...insomma credo di far capire da subito che non c'è trippa pe' gatti perchè li scarto il+delle volte IO...non mi interessa davvero illudere le persone...quindi,se insistenti,come a volte succede pure con qualche vedovo o divorziato...o single...son molto chiara!...li vedo al massimo come amici...ho anche perso di recente un amico single,che forse nascondeva altro colla sua amicizia quando avrei preferito mi avesse parlato apertamente...un bel giorno,si è offeso,perchè gli avevo consigliato di frequentare ragazze live e non in chat come con me ,che ci si vedeva ogni2 o 3 mesi da buon amici e il tipo non si è fatto+vivo...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  11. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 23:41)

    se una persona mi PIACE,se c'è DIALOGO come tra me e il mio capo,è tutto +semplice...non ci giro intorno e parlo apertamente di tutto!! SO in cuor mio che è una storia così...ma è un peccato davvero che lui resti sposato...saremmo stati bene insieme ma forse vogliamo cose diverse e magari davvero a lui sta bene così. se così è,presto si stancherà di me e volgerà le sue attenzioni altrove,resteremo amici e collaboratori e io non mi sentirò questa volta presa in giro... il mio è un bel BRACCIO DI FERRO...ma anche se mi rendo conto di "crescere"...la mia testa continua a dirmi che sarebbe solo un amore a metà,anzi,nemmeno avrei solo briciole...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  12. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (22 Novembre 2011 23:49)

    IO FONDAMENTALMENTE sto bene come sto...se stanno alla larga,mi fanno solo un piacere,mi hanno davvero stufato,son INCONCLUDENTI.PUNTO. e io ho sempre fretta...meglio pensare al lavoro,è+gratificante,non penso ai miei guai famigliari e mi dà+soddisfazione...almeno vedo a breve dei risultati!! e in tempi di crisi come questa,non è poco. quindi,l'uomo che vuole ME,deve saper il fatto suo,non farmi perdere tempo,non rompere se non hanno intenzioni serie e soprattutto non devono giocare.se giocano,gioco anch'io e le figuracce che gli faccio fare ,come ad agosto,ad un bellissimo direttore di marina(poveretto!!)se le ricordano poi a vita...uomo avvisato!:)
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  13. Avatar di Bice

    Bice 8 anni fa (23 Novembre 2011 1:33)

    @ Ele: il vero amore trionfa sempre! Infatti, nel tuo caso non si tratta di vero amore!!! Tutto lì. Quanto alla moglie giovane e cornuta... e delle amanti giovani e cornute che vogliamo dire? Perché con certi uomini siamo tutte nella stessa barca, ricordatelo!
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  14. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 8 anni fa (23 Novembre 2011 11:16)

    FORSE è come dici tu,BICE.NON HO ANCORA CONOSCIUTO AMORE...ma non lo conoscerò mai se non do fiducia al prossimo! chiamiamola allora affettuosa amicizia. non c'è nulla,probabilmente non ci sarà mai nulla perchè SBAGLIATO ALLA RADICE ,intanto mi sta aiutando a capire questo strano mondo anche dal suo punto di vista.ciò non significa CAMBIARMI. io ho bisogno di capire questo mondo.preferisco una persona senza peli sulla lingua che mi illustri il mondo senza ipocrisia. fa bene a lui e a me credo. l'amore è altro???BOH!!! allora non so cosa sia. l'ultima frase te l'appoggio in pieno:verissimo!!!!! siam dei giocattoli...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  15. Avatar di Fabio

    Fabio 8 anni fa (23 Novembre 2011 14:54)

    Dipende chi sono dei giocattoli... A tutti può capitare di essere dei giocattoli... Iniziare una storia per gioco... Tra due persone sposate ed entrambe con problemi...vedersi per tutti i giorni principalmente per parlare scherzare condividere un sorriso..e poi di colpo essere allontanati per qualcun altro... e poi sentirsi richiamare per avere qualcuno che risolva dei problemi,con cui parlare e quando viene detto che così crea dei problemi di gestione della situazione " E' un problema tuo non mio". Chi viene trattato come un giocattolo?
    Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

  16. Avatar di kri

    kri 8 anni fa (23 Novembre 2011 19:47)

    @Fabio: non ci ho capito molto del discorso giocattoli... due si incontrano, si allontanano, si ritrovano...problema tuo/mio... riesci ad essere più chiaro?
    Rispondi a kri Commenta l’articolo

  17. Avatar di Valentina

    Valentina 7 anni fa (13 Settembre 2012 17:02)

    @ Ilaria: Questo è davvero un articolo da mettere "in vetrina", insomma un articolo da segnalare bene nella home. Inoltre ti consiglio anche di aggiungergli il tag "felicità", perché cercandolo sotto quella voce non è venuto fuori (io infatti l'ho trovato solo perché mi ricordavo il titolo). E' un articolo molto prezioso e importante ed è giusto che venga ben indicizzato.
    Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

  18. Avatar di Sonia

    Sonia 7 anni fa (13 Settembre 2012 21:56)

    Io so solo.....che come fai, come dici...non va mai bene....e le delusioni sono sempre dietro l'angolo! Il punto è che fanno male....tanto male!
    Rispondi a Sonia Commenta l’articolo

  19. Avatar di Elena

    Elena 7 anni fa (14 Settembre 2012 8:59)

    Parole sacrosante Ilaria! Bellissimo articolo....non ho proprio nulla da aggiungere! Buona giornata. Elena
    Rispondi a Elena Commenta l’articolo

  20. Avatar di Lucia

    Lucia 7 anni fa (14 Settembre 2012 10:26)

    Quando lessi questo articolo a novembre non riuscii a condividere quato scrivevi, troppo impegnata a cercare di far felice quello che fino a un mese fa era il mio compagno.Lui depresso, senza stimoli particolari nei miei confronti e io convinta che il mio amore lo avrebbe"guarito" da questa sua apatia che lui attribuiva a problemi di lavoro in particolare. Così, come dici tu, cercavo di regalargli, a spese mie, degli attimi che sapevo potevano renderlo felice: il teatro, la cena nel suo ristorante preferito e altre cose ma intanto gli effetti benefici duravano poco e mi prendevo umiliazioni, chiedevo un pò di tempo in più da passare insieme invece del solito weekend sabato-domenica ma rispondevo sempre che doveva lavorare e tanto altro.Oltre ciò uscivamo quasi per niente, ogni tanto proponevo qualcosa ma veniva bocciata ed io pur di stare con lui mi accontentavo, lui di certo capiva i miei sacrifici, pensavo. Tre mesi fa ha deciso di andare a lavorare fuori,ad appena 900 km di distanza, promettendomi che appena si sistemava lo avrei raggiunto, avremmo iniziato una nuova vita insieme.
    Rispondi a Lucia Commenta l’articolo