Come comportarsi con un uomo che ha paura di impegnarsi

come comportarsi con un uomo che ha paura di impegnarsiCome comportarsi con un uomo che ha paura di impegnarsi?

“Perché lui non vuole impegnarsi con me?”

Ahimé, questa domanda tormenta moltissime donne, torna e ritorna nelle loro menti e magari nelle conversazioni e negli sfoghi con le amiche, senza ottenere mai una risposta convincente.

Allora, come accipicchia si fa?

Continuare a sopportare l’insonnia tormentosa girandosi e rigirandosi nel letto, prima di riuscire ad addormentarsi, in cerca di una risposta che non si trova?

Dobbiamo per forza pensare che un uomo che non vuole impegnarsi sia un uomo inaffidabile, approfittatore, che sta in questo rapporto solo in attesa che passi un altro treno (cioè che incontri una donna che lo liberi dalle sue inibizioni e che lo convinca a vivere una relazione seria e stabile)?

Vero è che ci sono dei momenti in cui questa domanda brucia di più.

Per esempio quando sei è invitata, insieme al tuo partner a mezzo servizio, al matrimonio della vecchia amica che pareva non trovare mai un compagno degno di questo nome e ora si sposa con un uomo che la ama e che vuole costruire una famiglia con lei.

Oppure quando incroci due conoscenti che si frequentano da poco e sono già innamoratissimi e legatissimi.

E lui non vede l’ora di fare coppia, chiama lei la “mia fidanzata” e non ha paura di parlare di rapporto serio e duraturo.

Per non dire poi di quelle situazioni “addiaccianti”, nelle quali tu, esasperata da tanta indecisione, cerchi di affrontare il discorso con lui facendogli domande del tipo: “Scusa, ma dal tuo punto di vista, dove stiamo andando noi due come coppia? Ci possiamo definire davvero una coppia? Una coppia con progetti per il futuro?”

E lui ti gela con le solite frasi evitanti e perentorie: “Non me la sento di parlare di questo argomento adesso, per favore, evita!” o “Smettila di mettermi pressione, mi opprimi con queste domande. Perché lo fai? Mi sembra che mi perseguiti.”

Perché lui non si decide?

Quali sono le vere ragioni per cui l’uomo che frequenti è così lento nel fare il “prossimo passo” nella relazione o addirittura così insofferente ad affrontare l’argomento?

Come spesso accade ci sono due facce della medaglia.

Suppongo che adesso tu stia pensando: “Che cosa mi stai dicendo Ilaria?!?”

“Vuoi farmi intendere che non si tratta della sua paura di impegnarsi, dei suoi turbamenti interiori, della sua mancanza di coraggio nelle faccende sentimentali e della sua resistenza ad affrontare la vita in modo adulto, resistenza che, per il momento, non è ancora riuscito a superare?”

In effetti il succo del messaggio che ti voglio inviare è proprio questo.

È vero, ci sono uomini che per molte ragioni legate alla loro emotività e alla loro storia personale, che hanno un’autentica paura di impegnarsi in una relazione.

Allo stesso tempo è altrettanto vero che, anche se in modo più o meno inconscio, molti uomini usano la “paura” come scusa.

Ti era venuto il sospetto, nevvero? 😉

E allora qui veniamo alla domanda chiave: come comportarsi con un uomo che ha paura di impegnarsi?

Come comportarsi con un uomo che ha paura di impegnarsi

Diciamo intanto che le persone fanno e ci fanno ciò che permettiamo loro di fare e di farci.

Se un uomo non vuole impegnarsi e dice che ha paura di impegnarsi, magari dopo qualche mese che vi frequentate (non qualche giorno!), è ora di assumere dei comportamenti di reazione “coerenti” con il suo.

Quali possono essere comportamenti “coerenti”, cioè che rispondono meglio al suo atteggiamento?

Ti propongo 7 passi per mettere a fuoco la tua situazione e scegliere che cosa fare.

1 Valuta se un uomo del genere davvero ti interessa.

Sia che abbia reale “paura” di impegnarsi, sia che se e te la racconti, sei davvero sicura di voler resistere in una situazione del genere, senza progetti o programmi per il futuro?

Forse non sarebbe meglio che tu cominciassi a prendere le distanze o a guardarti seriamente intorno?

O  decidessi anche di lasciarlo?

2 Smetti del tutto di affrontare la questione e in qualche modo ridurre gli scambi con lui.

L’incredibile guida gratuita che ha illuminato la vita sentimentale di migliaia di donne. Scopri quali sono le risorse fondamentali (che possiedi anche tu) per attrarre la persona giusta per te.

Il silenzio, insieme a fatti concreti, vale più di mille parole.

Se hai tentato spesso di affrontare l’argomento, non ottenendo nessun risultato, come dicevamo sopra, allora lascialo stare del tutto.

Lascia andare anche la pretesa di trattarlo come il tuo partner o fidanzato ufficiale.

Magari addirittura in pubblico presentalo come un “amico”.

Perché dovresti fare tutto ciò?

Perché è necessario prendere in mano le redini delle situazioni nelle quali si è immerse e non lasciarle sempre agli altri (a lui in questo caso).

Non vuole impegnarsi?

Molto bene, tu prendi sul serio quello che fa e che dice (o che evita di fare e di dire) e, oltre a riprenderti il potere di scelta, che non spetta solo a lui, sia chiaro, gli invii il messaggio che rischia di perderti e che tu non hai nessuna paura di perderlo.

Magari gli mancherà la terra sotto i piedi. Chi può dirlo?

3 Non sei convinta di quello che ti ho detto? Pensa un po’ come sarebbe la tua vita se non provassi quella perenne agitazione e quell’ansia per il tuo futuro sentimentale e per le decisioni che lui potrebbe eventualmente prendere.

Ti piace davvero essere “tra color che son sospesi”? Le sue presunte paure sono più importanti delle tue?

Ascoltare le tue esigenze e importi, è un atteggiamento che ti rafforza come donna e rafforza la tua immagine davanti agli altri, lui compreso

Patti chiari, amicizia lunga

4 Prendi una posizione netta che dimostri con i fatti che tu vuoi una relazione seria, se no, niente. Ne fai anche a meno.

In questo modo elimini qualsiasi ambiguità tra di voi e può succedere che anche lui esca allo scoperto, “rivelando” quello che intende davvero fare. Che potrebbe essere concludere la relazione.

È un rischio che tu probabilmente hai molta paura di correre ed è anche vero che perdere (il tuo) tempo è la scelta peggiore.

5 Rifacendoci al punto precedente, considera che una volta fatta chiarezza sulle tue intenzioni e sui tuoi desideri, potrebbe essere molto facile capire davvero che cosa vuole lui da una donna e da una storia.

Non puoi metterti nella posizione di sentirti dire: “Eh, io avevo capito che a te andasse bene così…”

È necessario che tu ti metta nella posizione di capire senza alcun dubbio che intenzioni ha.

Non sei una bambola di pezza che si prende e si mette giù…

6 Una volta che vi siete chiariti e (finalmente) ne avete parlato apertamente, mettetevi d’accordo su quali sono i tempi per procedere verso i prossimi passi: un fidanzamento, una convivenza, il matrimonio, se lo desiderate, e dei figli.

Se tu hai intenzione di realizzare una coppia salda e duratura non puoi “navigare a vista”.

Questo sia nel caso che tu desideri un matrimonio e dei figli, sia che tu, per varie ragioni o perché magari di figli ne hai già e sei in età pienamente adulta, non hai intenzione di avere dei figli.

In altre parole: al giorno d’oggi si possono iniziare storie soddisfacenti anche in età matura e dopo aver realizzato già alcuni obiettivi.

Ebbene, anche in questo caso, non è opportuno procedere senza darsi dei termini e definire limiti e confini.

Il pericolo è quello di rimanere con un pugno di mosche.

7 È necessario che tu sia sempre pronta e disposta a concludere la storia qualora le cose non andassero nella direzione che preferisci.

Perché non è proprio il caso di essere l’ostaggio di nessuno, per nessuna ragione.

Ecco come comportarsi con un uomo che ha paura di impegnarsi.

 

Lascia un Commento!

29 Commenti

  1. Avatar di Giada

    Giada 1 anno fa (20 Settembre 2021 18:55)

    Grazie ho letto ora i commenti precedentiperche stavo lavando. Forse mi sono espressa male nel senso che io non cerco il suo saluto, se lo incrocio per caso e mi saluta ricambio altrimenti, anche quando si pavoneggia o lo intercetto da lontano evito assolutamente. Di sicuro non cerco il contatto con un pira simile anche perché mi suscita un’ansia terribile. Non ho scritto per parlare di lui anche se un preambolò andava fatto, ma per chiedere un parere esterno in un luogo che mi sembra giustissimo su quelle che erano le mie perplessità su alcune considerazioni di amiche. Mi hanno lasciato più basita quelle di lui, poi ho divagato mi rendo conto. Chiedevo solo ad Ilaria se potevo fidarmi del mio istinto e ho avuto risposta. Ma comprendo che io per prima sbaglio ad avere dubbi nel dubitare di una mia scelta, non so se mi sono spiegata. È anche vero che il mondo è vario e ciò che è giusto per me magari per un’altra persona lo è. Che devo fidarmi del mio istinto e che non devo avere paura di scegliere per me stessa e di scegliere il meglio, e questo blog mi aiuta molto in questo.
    Rispondi a Giada Commenta l’articolo

  2. Avatar di Angela

    Angela 10 mesi fa (22 Novembre 2021 16:22)

    Sto frequentando un ragazzo (lui 27, io 24). Ci conosciamo da un paio di mesi, ci siamo conosciuti di persona, ci siamo scambiati il numero e abbiamo iniziato ad uscire. Le nostre uscite sono sempre state molto belle: siamo entrati in confidenza anche su questioni più personali (senza scendere troppo in profondità), tanto che lui mi ha detto che l’ho preso molto di testa, che sono giusta per una relazione. Si è mostrato molto caldo, ha spesso cercato contatto fisico e mi ha presa per mano dopo poche uscite. Tra di noi c’è stato anche un approccio fisico al di là dei baci, ma non abbiamo avuto un rapporto completo. In questo periodo ci siamo visti più o meno 1 volta a settimana (causa distanza e vari impegni), e ci siamo sentiti circa un giorno si e uno no. Lui ha avuto una relazione di 7 anni e si è lasciato un anno e mezzo fa, nel mentre qualche frequentazione. L’altra sera mi dice che ha pensato a noi, al fatto che gli sembra una cosa seria, e che ha paura delle relazioni, perché lui non si innamora. Forse non è stato mai innamorato della sua ex. Io gli dico che ora vorrei solo vivere dei bei momenti con una persona, conoscerlo senza pressione e senza pensare alla relazione, perché stiamo bene insieme e abbiamo tantissimi interessi e idee in comune e questo mi spinge a voler approfondire. Gli dico che anche io ho paura, ma possiamo provarci credendoci, così almeno per il tempo che passeremo insieme possiamo darci qualcosa. Detto ciò, lui non si fa sentire per due giorni e non era mai successo prima. Un chiaro passo indietro. Sono confusa… Mi aiuteresti a fare chiarezza?
    Rispondi a Angela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 10 mesi fa (22 Novembre 2021 17:06)

      Ciao Angela, siccome sei giovane ti dico di non perdere i tuoi anni migliori con uno che ti dice che ha pensato a voi, che ha paura delle relazioni e che non si innamora. Terribile, non trovi? Umiliante e offensivo, Se tu avessi 30 anni di più ti direi di non perdere i tuoi anni migliori con uno che ti dice che ha pensato a voi, che ha paura delle relazioni e che non si innamora. Terribile, non trovi? Umiliante e offensivo,
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di Cinzia

    Cinzia 7 mesi fa (8 Marzo 2022 9:42)

    Ciao, chiedevo un confronto su ciò che mi è successo, la mia salute mentale ne ha risentito. Mi ero innamorata di questa persona più grande di me 4 anni fa. Quando lo conobbi, rimasi delusa da un suo rifiuto, lo accettai senza troppe insistenze e cercai di andare avanti. Fin lì, tutto nella norma. Finché un anno e mezzo dopo, questa persona mi cercò, dicendo di volermi conoscere meglio. Inizia un periodo in cui mi contatta a periodi alterni, mi fa confidenze molto intime sulle sue sfortune relazionali, dicendomi che stava vivendo un rapporto doloroso portato avanti per consuetudine con una donna più grande. In seguito ad un paio di incontri dove non faceva altro che parlare di sé, iniziò un periodo assurdo in cui diceva spesso di volermi sentire e vedere, senza però che questo accadesse mai: alternava momenti di "corteggiamento" via messaggio a periodi in cui chiedeva di voler stare da solo, senza rispondere mai a miei messaggi, e senza chiamarmi. Ci rimasi male ma lasciai perdere anche quella volta, finché ad inizio pandemia questo personaggio mi cerca nuovamente, illudendomi ancora di volermi parlare meglio per poi, pochi giorni dopo averlo chiamato per sapere come stesse, sentirmi dire che non dovevo scrivergli più perché il suo era un rifiuto. Avevo sofferto come un cane, lo bloccai dopo avergli scritto il mio disappunto, e ricordo poi che mi cercò ancora ad inizio giugno, in un periodo in cui mi sentivo rinascere. Mi scrisse con un nuovo numero di telefono, e di fronte alle sue scuse, che mi parevano sincere, accettai di comunicare ancora con lui. Mi disse chiaramente di volere una relazione seria con me dicendo che la distanza lo aveva fatto soffrire, motivo per cui si era allontanato. Io gli credetti. Dopo tre mesi di telefonate, scambi vari, ci eravamo incontrati cinque volte, in cui mi mostrava comportamenti sentimentalmente affiatati. Ha cercato anche un rapporto sessuale che io non gli ho concesso subito, chiarendo che non ero pronta e ribadendo che ero interessata ad una relazione e se lui era di diverso avviso avrebbe potuto scegliere di non frequentarmi. Ha scelto di continuare a vedersi dicendosi interessato a me e di non volere rapporti superficiali. Mi diceva anche che avrebbe voluto cercare casa nella mia città per vivere un po' insieme. Il lockdown di novembre 2020 mi impedì di vederlo, pensavo che mi avrebbe lasciata causa distanze, ma invece per quasi 8 mesi mi chiamava ogni giorno, voleva sentirmi sempre, la comunicazione si faceva sempre più approfondita. Si interessava del mio quotidiano. Tutto questo finché alla vigilia delle riaperture, ad aprile, mi crollò il mondo addosso, perché avevo atteso tutti quei mesi per rivederlo credendo che provasse qualcosa per me, mentre di colpo mi sentii dire al telefono le seguenti parole: "mah sai, a me non sono mai interessate le relazioni stabili, le cose cambiano e ho cambiato idea". Mi aveva anche insultata dicendo che i miei sentimenti sono ridicoli, e che lui non mi doveva alcuna spiegazione per il suo comportamento. Ho avuto un crollo. Non solo non ho mai avuto spiegazione di cosa avesse in mente, del perché abbia detto delle cose per mesi per poi contraddirle improvvisamente di colpo. Il problema è che questo individuo è riemerso ancora cercandomi varie volte, come se niente fosse, per cercare del sesso (totale noncuranza dei sentimenti che ha ferito). Io ignoro e blocco ma salta sempre fuori chiedendomi come io stia e dicendo che vuole vedermi (per poi svanire), e questo mi causa sofferenza. Che senso ha continuare a cercare una persona in questo modo, dopo averla scaricata senza spiegazioni? Cosa mi consigliereste di fare? E soprattutto, perché tutte queste contraddizioni? Credo che avrebbe potuto dirmi da subito che cosa volesse veramente, magari avrei anche accettato, ma almeno avrei saputo la verità...illudermi di volere un rapporto sentimentale con me, a distanza, a cosa ha giovato?
    Rispondi a Cinzia Commenta l’articolo

    • Avatar di Shibumi

      Shibumi 7 mesi fa (8 Marzo 2022 13:29)

      Cinzia, lui voleva solo prenderti in giro perché sapeva che a te lui piaceva. È pieno di uomini del genere. Ci sono uomini che giocano ai videogiochi e altri che giocano con le donne.
      Rispondi a Shibumi Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 7 mesi fa (8 Marzo 2022 15:21)

      Ciao Cinzia, la tua storia rappresenta il più classico dei copioni messi in scena da uno psyco-narcisista-manipolatore, in quasi ogni articolo e commento puoi trovare riscontro per ciò che ti è successo. Non so se sei nuova del blog, ma se leggessi alcuni degli articoli di Ilaria e i relativi commenti appunto, credimi, certe domande non te le porresti più! Che cosa voleva? A piacere nell'ordine: gonfiare il proprio ego, avere a completa disposizione qualcuno quando, se e come vuole, compagnia per far passare le lunghissime giornate durante il lockdown (infatti appena finito è sparito), sesso, visto che poi a un certo punto glielo hai concesso e potrei continuare, ma sarebbero tutte cose negative. Che cosa mi consigliereste? Spediscilo nell' iperuranio e bloccalo, ma davvero però! Che se tu lo blocchi e quello, come dici tu riappare, vuol dire che lo sblocchi, che comunque uno spiraglio aperto tu glielo lasci sempre. Ed è per questo che torna, perché sa di poterlo fare, perché tu glielo permetti, perché sa che prima o poi cederai. E non è per amore Cinzia, non é perché sotto sotto ti ama e non vuole ammetterlo, perché c'é quel sottile filo rosso che vi lega e bla, bla, bla come ci raccontiamo sempre noi. No! E' solo, perché questo giochino crudele gli piace un sacco, non c'é niente che soddisfa di più queste melme che specchiarsi negli occhi di donne che li stanno ad aspettare pronte a perdonarli e ricominciare nonostante le gravissime mancanze di rispetto! Pronte a bersi qualsiasi panzana! Non te lo sto dicendo con giudizio eehh, l'ho fatto pure io, eccome!!! Ma come dice sempre Ilaria, ad un certo punto l'attenzione la dobbiamo pure distogliere da loro a dal perché del loro comportamento e rivolgerla a noi stesse e al perché del nostro di comportamento! Questo ti ha sempre trattato di melma, dal primo rifiuto sino all'ultimo, non c'é un momento della storia in cui non ti abbia svilito e tu lì a riaccoglierlo, a volergli credere, a subire, ma perché? Ma non ti fa pesantemente incazzare invece? Non ti viene voglia di prenderlo a pugni? Di urlargli in faccia che tu uno così non lo vuoi manco dipinto sui muri? Smetti di voler dipingere di rosa la c***a perché sempre c***a rimane! Scriviti per bene tutti i comportamenti orribili e le mancanze di rispetto che ha avuto verso di te e come ti hanno fatto sentire, e vattelo a rileggere ogni volta che cerca di farti credere che gli manchi, che ti vuole vedere...di nuovo...perché lo ha già fatto, ricordatelo, per poi sbranarti la mano ogni volta che ti sei fatta convincere a stenderla di nuovo verso di lui per accarezzarlo! Ma soprattutto cerca di evitare che lui riesca anche solo ad avvicinarsi per dirti alcunché, perché lo sappiamo entrambe (ci sono passata anch'io) che, nonostante tutto, tu sei ancora molto debole nei suoi confronti, sei ancora tu che gli permetti di contattarti...eehh la famosa speranza ultima a morire, chi visse sperando morì non si può dire...cantavano i Litfiba. Bloccalo e non pensarci più, ma soprattutto cerca la motivazione dentro di te, perché se non sei tu che si rende conto non solo dell'inconsistenza ma anche della stronzaggine di quest'uomo, e che non cambierà, non ci sarà mai nessun consiglio che ti possa aiutare!!! Un abbraccio!
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Cinzia

      Cinzia 7 mesi fa (8 Marzo 2022 21:50)

      Grazie per le vostre risposte. Purtroppo a seguito dello scarto ricevuto ho provato a capire il motivo di queste vicende, anche con l'aiuto di professionisti, perché, come potrete immaginare, a causa del trauma emotivo subito da parte di questa persona mi sono anche ammalata. Forse ho sbagliato io, ma mi è sembrato di essere stata parte di una orrenda recita. Oltretutto, per fortuna, voglio specificare che non ho mai avuto rapporti sessuali con questa persona (credo che dentro di me sia scattato un salvavita). Vedendo che comunque mi cercava sempre e si interessava a me ogni giorno, ripetendomi che non voleva solo venire a letto con me e che gli interessavo come persona, io ci avevo creduto davvero. Mi trovavo in una situazione di disgrazie familiari e lui si è avvicinato di più a me come per essere un mio rifugio...ci sto ancora soffrendo perché non mi capacito di come possa aver fatto così. Mi sento stupida ma poi ci penso e cerco di capire che se ne è approfittato. Certo è che è stato orribile sentirsi dire certe cose e vedere che fa cucù noncurante di cosa ha fatto.
      Rispondi a Cinzia Commenta l’articolo

    • Avatar di Natalia

      Natalia 7 mesi fa (9 Marzo 2022 7:59)

      Cara Cinzia, dov'è la tua autostima? Questo invertebrato ti tratta a pesci in faccia e tu cosa fai? Gli fai da psicologa e gliela dai? È tempo di leggerti tutti gli articoli di questo blog e diventare una donna tosta, piena di interessi, capace di riconoscere i campanelli d'allarme e chiudere tutti i ponti una volta riconosciuto il morto di f... Il nostro tempo è prezioso, non sprechiamolo con questi prezzi di m...
      Rispondi a Natalia Commenta l’articolo

  4. Avatar di Giada

    Giada 1 anno fa (19 Settembre 2021 21:43)

    Buonasera Ilaria, colgo il suo invito a scrivere questa breve esperienza di modo che possa essere utile al suo blog e ai lettori. Le scrivo perché ci terrei ad avere una sua impressione su un fatto capitatomi di recente. Leggo spesso il suo blog, anche se non sono mai intervenuta e mi trovo sempre in linea con i suoi pensieri. Cercherò di essere breve: Recentemente ho annullato un appuntamento (il primo) con un ragazzo, perché il suo comportamento non mi piaceva. Ci siamo scritti per circa un mese, dire sentito sarebbe un eufemismo perché non mi ha mai chiesto il numero di telefono e rispondeva sempre dopo giorni (io rispecchiavo il suo comportamento), era molto difficile instaurare una “conversazione” in questa maniera. Pensai di non piacergli tant\'è che smisi ad un certo punto anche di rispondergli, ma con una scusa lui mi ricontattò ma il suo comportamento non cambiò (le risposte erano sempre latenti. Le conversazioni avvenivano su Instagram). Una sera si presentò in negozio dove lavoro (vive accanto al mio posto di lavoro) parlammo del più e del meno, mi chiese a che ora chiudevo aggiungendo che sarebbe passato a salutarmi, ma invece mi inviò un messaggio dicendomi che non avrebbe fatto in tempo, ma che avrebbe avuto piacere ad invitarmi per un aperitivo. Non nego che mi piacesse (esteticamente, personalmente non sapevo nulla!) quindi accettai, ma il suo atteggiamento mi lasciava perplessa. Anche dopo l’invito il suo comportamento continuò ad essere lo stesso, rispondeva dopo un giorno o due e divenne difficile accordarsi. Ne conseguì la totale perdita di interesse da parte mia e un discreto innervosimento, così la mattina stessa gli scrissi un messaggio annullando l’appuntamento augurandogli di leggere il messaggio in tempo considerando che aveva l’abitudine di rispondere dopo giorni perché non volevo tirargli un bidone (anche se forse se lo meritava). Con grande sorpresa rispose dopo un’ora. Un tempo accettabile considerando che siano adulti con un lavoro ed una vita. So che avrei dovuto fermarmi ai primi cenni di questo comportamento, ma mi aveva colpito inizialmente. Quello che però mi ha calpito fu il commento di qualche amica (non tutte, alcune appoggiavano la mia scelta). Lo definirono di valore, anzi usarono testuali parole “conosce il suo valore”, quindi avrei dovuto assecondare il suo comportamento e dargli una possibilità, definendo il mio atteggiamento troppo duro. Perché dovevo aver voglia di passare del tempo con una persona che non sembrava avere cinque minuti da dedicarmi anche solo per rispondermi? Io non ne ho di valore? Sono veramente stata troppo dura nel rispettare il mio sentire? Ho fatto davvero un errore di valutazione? Grazie per il suo tempo è il suo lavoro.
    Rispondi a Giada Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (19 Settembre 2021 22:52)

      Esattamente, cara Giada, non so se lui conosca il proprio valore, soprattutto ho grossi dubbi che abbia un valore particolare. So che lei conosce il suo e deve sempre averlo presente. Credo che faccia un errore di valutazione nel considerare amiche quelle persone che le hanno detto che lui conosce il proprio valore e che lei è stata troppo dura. Le donne non sono alla mercé degli uomini, quelle sue "amiche" non sanno nulla di questo bellimbusto. Perché dicendo che "conosce il suo valore" danno per scontato che abbia un valore, ma non possono proprio esprimere un tale giudizio giacché mi risulta che o non lo conoscano o lo conoscano poco, se non che l'unica cosa certa che sanno è che è un uomo e questo, ahimé, può far perdere il senno ad alcuni tipi di donne. In più mi fa sorridere l'idea che lei sia stata troppo dura con lui. Gli uomini non sono scolari di scuola elementare, che vanno educati alternando indulgenza e irremovibilità. Sono persone alla pari, ci si augura adulte con le quali ci si rapporta in modo adulto. Ho più la sensazione che questo signore sia il tipico soggetto che fa "pesca a strascico", cioè corteggia varie donne nello stesso momento, a tempo perso, per riempire all'occorrenza buchi nella propria agenda.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giada

      Giada 1 anno fa (19 Settembre 2021 23:48)

      Grazie Ilaria per Ilaria! Esattamente come dice lei, avevo l’impressione di essere un oggetto più che una persona. Se quella sera ci fossi stata io o chiunque altro per lui era indifferente. Mi sembrava anche che ostentasse un atteggiamento da figo super figo/irraggiungibile. Alternava momenti di dolcezza/carinerie a momenti di distacco e Scostanza, con risposte stringate, così giusto per darmi un contentino. Ovviamente ho “pagato” e sto pagando caro il mio rifiuto perché il signore ha e continua a fare di tutto per mettersi in mostra sbattendomi in faccia tutto quello/e che può avere. Non colgo le provocazioni, faccio un respiro profondo e tiro dritto per la mia strada. Lui di riflesso cerca sempre un riavvicinamento per riguadagnarsi il terreno credo e ripulire l’immagine negativa che ha lasciato in precedenza. Il vecchio gioco della carota e bastone in sostanza. La mia risposta è la fuga ogni volta. Al massimo ricambio il saluto ma solo per non far fare brutta figura ai miei genitori. Però non capisco cosa intende con l’espressione “questo è un uomo ed è sufficiente a far perdere la testa ad alcuni tipi di donne”
      Rispondi a Giada Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (20 Settembre 2021 8:02)

      Oddio, pessimo soggetto. Ma come, non si accorge che certe donne ritengono gli uomini superiori e di fronte a un uomo perdono la testa? Su, su, usi un po’ di spirito di osservazione e di spirito critico e si accorgerà che ci sono molte donne "teste vuote", educate, ancora, purtroppo, a mettere un uomo purchessia su un piedistallo.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 1 anno fa (20 Settembre 2021 13:04)

      Questa cosa di non far fare brutta figura ai tuoi genitori non la capisco. Cosa c'entrano loro?
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Giada

      Giada 1 anno fa (20 Settembre 2021 13:27)

      Ciao Livia. L’educazione me l’hanno insegnata. Se me lo trovo davanti, è capitato diverse volte visto che abita accanto al mio posto di lavoro ed in alcuni casi sono certa finga incontri casuali, lo saluto ma poi tiro dritto.
      Rispondi a Giada Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (20 Settembre 2021 13:56)

      Francamente anch'io trovo strano tirare in ballo i genitori e per proprietà transitiva l'educazione che hanno insegnato. In ogni caso colgo già un motivo di possibile polemica, per cui chiedo di non parlare più, in questa sede di "buona educazione" e di genitori. Scusate, ogni tanto mi viene il sospetto che la funzione di questo blog e di questo spazio commenti non sia pienamente capita.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Andreina

      Andreina 1 anno fa (20 Settembre 2021 17:03)

      Dimentica l'educazione data dai tuoi e smetti definitivamente di salutarlo. Altrimenti è come se continuassi sempre ad averci un legame. Devi spezzare questo filo invisibile che vi tiene "uniti". Se non poni un freno, se non ti mostri assertiva(e quindi risoluta), lui penserà di poter fare sempre quello che gli pare. A me comunque suona tutto un po' malato, con lui che pare non avere una vita sua e coglie ogni occasione per mettersi in mostra e tu che gongoli ogni volta che lo incroci(anche se a tuo dire puntualmente tiri dritto)... Occhio che comunque da sfigato sborone a stalker è un attimo eh!
      Rispondi a Andreina Commenta l’articolo

    • Avatar di Giada

      Giada 1 anno fa (20 Settembre 2021 20:09)

      Grazie Andreina ma a queste considerazioni ci ero arrivata anche io. Ti assicuro che non gongolo ed inizialmente mi sono chiesta io per prima se quella sensazione che sento quando lo vedo fosse attrazione o paura e ho capito che in realtà era il mio istinto a darmi il segnale di fuga è che avevo fatto la scelta giusta. Sposo in pieno il tuo pensiero ovvero che sia uno sfigato con un sacco di tempo libero e pure stalker che si sente Dio sceso in terra ma poi è sto cavolo. Grazie comunque
      Rispondi a Giada Commenta l’articolo

    • Avatar di Andreina

      Andreina 1 anno fa (21 Settembre 2021 12:52)

      Scusami Giada, avevo capito che ti servisse un parere esterno, non che volessi solo raccontare ciò che ti è successo. Buona continuazione
      Rispondi a Andreina Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 anno fa (21 Settembre 2021 20:03)

      @Giada, ma dargli una possibilità, secondo le tue amiche, su che base? Si dà una possibilità a chi ci dimostra interesse, non all'uomo invisibile. "Conosce il suo valore", poi, non si può proprio sentire. Il ragionamento di quelle tue amiche o è contorto e un po' stupido o è in malafede, come osservato da Ilaria. Adesso se un tizio non mi fila di striscio, ha tempi biblici per rispondermi e comunicare con me e mi rifila buche, è perché "conosce il suo valore"? Non sarà, più plausibilmente, che gliene frega meno di niente di me? Vale la teoria del Rasoio di Occam: "Se sei per strada e senti un rumore di zoccoli dietro di te, non voltarti aspettandoti di vedere una zebra. Aspettati un cavallo". La tesi finale è: non gli interessi abbastanza, se a un uomo interessi il tempo per te lo trova. Postulato della tesi: lui è un narcisetto furbetto imbecilletto.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 1 anno fa (20 Settembre 2021 17:32)

      Magari è un posto dove grosso modo ci si conosce. "Siamo arrivati a buongiorno e buonasera", del resto, è un modo di dire che ha un preciso significato, nei piccoli centri, nei quartieri o nei condomini (a volte anche nelle famiglie).
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di LallaC

      LallaC 1 anno fa (20 Settembre 2021 17:53)

      Salutarlo o meno credo sia un dettaglio (anche se io sono a favore del saluto rapido ed indifferente). Quello che mi sembra però è che tu gli stia dando troppa importanza dentro di te. Anche il suo mettersi in mostra non è detto sia diretto a te, probabilmente lo fa a beneficio di chiunque lo voglia guardare. Pensa ad altro
      Rispondi a LallaC Commenta l’articolo

    • Avatar di Alice

      Alice 1 anno fa (21 Settembre 2021 11:46)

      Ciao Giada, sono d'accordo, ha fatto benissimo. Leggendo il suo commento ho notato questo dettaglio: "..gli scrissi un messaggio annullando l’appuntamento augurandogli di leggere il messaggio.. perché non volevo tirargli un bidone". Non sono nessuno e mi scuso in anticipo se scrivo un'ovvietá. Secondo me nel momento di togliersi da una situazione di questo tipo é meglio non fornire indizi sulle proprie ragioni o sul pattern che si é osservato nel personaggio in questione. Capisco che parole come queste possono derivare da un misto di irritazione e senso di scrupolo. Ma é meglio tenersi tutto per sé, addurre con leggerezza delle scuse qualsiasi e usare poche parole. Probabilmente persone di questo tipo andranno alla deriva verso altri lidi - che tanto ne hanno molti - senza ulteriori seccature.
      Rispondi a Alice Commenta l’articolo

    • Avatar di Viola

      Viola 2 mesi fa (25 Luglio 2022 16:48)

      Buonasera, posso chiedere un parere? Un signore che mi piace moltissimo, da anni, l'unico che prenderei in considerazione tra tutti quelli che si sono proposti, ha comportamenti che non riesco a decifrare. Tra i vari buongiorno/buonasera/buonanotte e invio di belle foto delle sue vacanze è venuto a trovarmi (da un'altra città, dove vive) e mi ha fatto un paio di inviti che, però, non ho accettati mio malgrado (e se non è stupido lo sa). Ogni tanto ricompare (virtualmente), ogni tanto ricompaio io (virtualmente). In occasione di una visita ha dimenticato in casa mia la sua borsa da medico. Lo scorso autunno/inverno, dopo essere di nuovo venuto a trovarmi, ha mantenuto contatto virtuale stretto (con una media di tre o quattro messaggi al giorno per circa sei mesi, in ogni orario, quasi tutti riguardanti la situazione spiacevole in cui tutti ci siamo trovati) e ha fatto per me una cosa IMPORTANTISSIMA (che sicuramente gli ha richiesto tempo, studio e assunzione di grande responsabilità professionale). Spesso rispondevo ai suoi messaggi, a volte no e in tali casi è sempre stato lui a rimanifestarsi a brevisdimo termine. Mi ha "buttato lì" una cena insieme, alla mia richiesta di farmi avere la sua parcella. Poi silenzio da parte di entrambi per un paio di mesi. Ebbene, sono ricomparsa proponendogli quella cena (parcella) dandogli un paio di giorni liberi, alla quale ha risposto con entusiasmo, chiedendomi di potermi confermare il "tal" giorno. Che è passato senza sue notizie, giunte tre giorni dopo incolpando una settimana disastrosa e proponendomi vagamente la successiva. Ecco, io l'ho mandato gentilmente a stendere, mi è sembrato maleducato e inaccettabile 1) non mantenere quanto detto (se mi dici ci aggiorniamo lunedì, mi aggiorni lunedì, non giovedi); 2) fare attendere una donna che ti invita, seppure per ricambiare il favore fatto. A tal proposito gli ho detto che resta in credito di una consulenza legale telefonica (sono avvocato) e ho chiuso il discorso. Trovo il tutto davvero assurdo e complicato, quand'anche solo per mantenere un'amicizia e una conoscenza di lunga datai! Qui sembra esserci tutto, ghosting, breadcrumbing... ma anche azioni concrete. Una gran confusione e un gran dispiacere. Grazie dell'attenzione e di un eventuale parere "super partes".
      Rispondi a Viola Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (27 Luglio 2022 14:51)

      Sei un donna intelligente e hai capito tutto, anche che spesso, come spiego all'interno del percorso "Come fare innamorare un uomo e tenerselo" certi atteggiamenti avvengono in contemporanea, si mischiano e si assommano l'uno all'altro. Qui c'è anche submarining e "panchina" Se ti va leggi questi articoli: Perché gli uomini scompaiono nel nulla?! (Il “ghosting” e altre brutture spiegate in modo facile) Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/problemi-di-cuore/ghosting/ Se lui sparisce e poi riappare, tu non lasciarti infinocchiare… Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/psicologia-maschile/se-lui-sparisce-e-poi-riappare/ Uomini da evitare: l’illusionista e quello che ti tiene in panchina Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-gli-uomini/uomini-da-evitare/ Il corteggiatore a tempo indeterminato: a che gioco gioca? Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-gli-uomini/corteggiatore-a-tempo-indeterminato/ Perché gli uomini spariscono: le tante (spesso insensate) ragioni di un comportamento molto diffuso Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/psicologia-maschile/perche-gli-uomini-spariscono/ Mi permetto un suggerimento amichevole: la prossima volta che si presenta un caso del genere, chiudi prima, non rimanere intrappolata in un finto gioco di seduzione che ti svaluta.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Viola

      Viola 2 mesi fa (28 Luglio 2022 9:03)

      Grazie mille.
      Rispondi a Viola Commenta l’articolo

  5. Avatar di Giusy

    Giusy 6 giorni fa (22 Settembre 2022 22:25)

    Io sto da due anni con un uomo. Siamo innamorati e lui giura che finiremo la nostra vita insieme. Mi dice anche che, quando i miei figli, 20 e 24 anni, saranno indipendenti, vivremo insieme. Lui non ha rapporti con loro, in quanto loro lo tollerano soltanto e lui non può frequentare casa mia per motivi vari. Lui mi presenta agli amici come la sua compagna e io ho le Chiavi di casa sua. La mia perplessità sta nel fatto che non mi ha mai presentato i suoi fratelli, che sanno della nostra relazione, per cui non sono mai stata invitata a cene di famiglia o occasioni ufficiali. Non ci siamo neanche mai parlati né scambiati auguri o altro. Lui afferma che se capiterà di incontrarli casualmente non avrà problemi a presentarmi ma non vuole fare presentazioni “ufficiali” perché preferisce tenere per sé la propria vita privata, anche tenendo conto che non ha buoni rapporti con i suoi figli che non hanno ancora accettato la sua separazione con l’ex moglie anche perché attribuiscono parte della colpa alla nostra relazione, nata a margine di una separazione in casa nata prima che noi ci frequentassimo ma della quale, forse, non erano pienamente consapevoli. Anche i suoi figli sono adulti e Vivono con la mamma. Dite che è una scusa? Io a volte mi sento poco amata… anche perché non ho avuto difficoltà a presentarlo ad alcuni miei parenti, benché anche io abbia le mie difficoltà.
    Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 giorni fa (22 Settembre 2022 22:37)

      Mi dispiace dirlo, ma questo signore non ha un bel curriculum, in primis perché il fatto che non abbia un buon rapporto con i figli, al di là di quel che racconta, non dice molto bene di lui e poi per la giustificazione del volersi tenere per sé la propria vita privata. Sono i suoi parenti. Va bene che le famiglie invischianti sono un pericolo, ma se non vuoi parlare della tua vita di coppia nemmeno con i tuoi fratelli (oltre con i tuoi figli) qualche problemino ce l'hai. Ciò detto mi pare che lui di fatto faccia "stashing" cioè ti tenga nascosta nella "credenza", di modo che meno gente sa del vostro rapporto lui è tanto più libero di fare quello che vuole (ad esempio avere altre donne) o di lasciarti senza dover dare spiegazioni a nessuno. Attenzione!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 6 giorni fa (23 Settembre 2022 0:19)

      In realtà tutti sanno di noi, sia la sua famiglia che i colleghi e amici. Camminiamo liberamente per strada a qualsiasi ora e lui mi presenta sempre come la sua compagna. Mi ha anche presentato qualche membro della sua famiglia incontrato per caso. Però è disturbato dall’idea di fare presentazioni ufficiali. E di conseguenza i suoi familiari non mi invitano alle feste o ad altre occasioni. Forse si sente in colpa con i suoi figli per essere andato via di casa e, perché i rapporti non sono cattivi ma, diciamo, freddi, non vuole mettere “altra carne a cuocere”. Comunque lui sa che questa situazione è fonte di amarezza per me che, ultimamente, ho avuto un forte litigio perché gli ho detto che questi comportamenti non mi fanno sentire amata. Da allora ho un atteggiamento un po’ più distaccato e sto acquistando più sicurezza e questo mi fa stare meglio ma non del tutto serena perché, anche se per il Momento mi sta bene così, non è questo che voglio da una relazione. Inoltre mi disturba il suo egoismo Perché, anche se non se la Sentiva ancora, avrebbe potuto Fare questo passo per me, visto che gli ho fatto capire quanto Ci tenevo.
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 giorni fa (23 Settembre 2022 21:25)

      Va bene sorvoliamo sulle presentazioni che avvengono ma non avvengono. Lascerei perdere il fatto che lui si senta in colpa per i suoi figli. Io di questi uomini che si comportano da stronzi perché hanno un cuore d'oro ne ho piene le tasche. Su, leviamoci le fette di prosciutto dagli occhi, ché siamo grandi abbastanza. Non ti tratta come vorresti, non ha rispetto per te ed è egoista, che cosa ti fare restare con lui?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo