Tu lo sai che cosa ti rende davvero felice?

E’ un po’ difficile che tu sia davvero felice se non sai bene che cosa ti rende davvero felice.

Sembra una frase un po’ provocatoria, ma io sono profondamente convinta – anche per esperienza personale – che la tua felicità sia frutto di scelte consapevoli da parte tua e che per realizzarla sia indispensabile che tu sappia molto bene quel che essa rappresenta realmente e concretamente per te.

Saper realizzare la tua felicità significa anche poter attrarre con naturalezza e spontaneità la persona giusta per te nella tua vita: lo spiego anche nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”.

In realtà è incredibile la quantità di mail che ricevo nelle quali le persone mi scrivono che non sanno che cosa vogliono, che non sono certe di quello che le appassiona e che fa “battere loro il cuore”.

Oppure è sorprendente quante volte mi succede, durante le sessioni di coaching, di chiedere al cliente con il quale sto lavorando: “Che cosa ti piace fare? Che cosa apprezzi di più nella vita?” e sentirmi rispondere “….uhm…. aspetta eh… mi stai chiedendo che cosa mi piace fare? Che cosa apprezzo di più nella vita? …. Uh!… Sai che non ci ho mai pensato… Che domanda strana! Mi hai spiazziato… Uhm… che cosa mi piace?”

Io credo che tutto ci succede per due motivi: il primo è che molte persone sono troppo impegnate a fare una serie di cose indefinite che sono convinte di dover fare per forza e questo impedisce loro di fermarsi ad ascoltarsi, osservarsi e sentire le loro sensazioni più intime per poi dirigersi verso dove desiderano andare per davvero. Il secondo è che molti sono stati abituati ed educati a dare poca importanza ai segnali che vengono dal loro interno (perché sono solo “capricci” e “grilli per la testa”) e a dare moltissima importanza a quel che accade all’esterno, ai segnali che giungono dal di fuori.

In questo clima rilassato e vacanziero (anche se molto poco estivo, dato che sul Lago Maggiore, dove mi trovo adesso si alternano nuvole e pioggia, con freddo e vento. Ma me ne sto facendo una ragione: mi sto convincendo che la fine di agosto e l’inizio di settembre inevitabilmente saranno bellissimi e dunque la fine dell’estate sarà straordinaria anche se io sarò a casa… a Milano… ;)), mi sono messa a fare dei collegamenti un po’ particolari attinenti al tema della felicità, affrontato con leggerezza e divertimento.

Ho scoperto di recente e mi sono iscritta agli aggiornamenti di un blog americano (http://1000awesomethings.com/, che significa letteralmente “le mille cose mitiche”) che ha molto successo  ed è dedicato a tutti quei piccoli piaceri della vita che danno un sacco di soddisfazione: tipo il profumo delle lenzuola stese al sole oppure essere a una festa caotica e piena di gente e incontrare improvvisamente lo sguardo di qualcuno che conosci e cose del genere.

Questo mi ha fatto fare un collegamento che mi ha divertito moltissimo: anni fa, quando ero un’esuberante e ribelle studentessa di filosofia (…perché ora, invece,  sono pacata e rispettosa delle regole… ;))  era un’abitudine, tra noi compagni di università, fare la lettura di gruppo del giornale “Cuore” che aveva una sezione notissima e di cui tutti parlavano che si intitolava “Il Giudizio Universale”.

Era la classifica settimanale, fatta dai lettori, delle cose per le quali vale la pena vivere. Al primo posto c’era sempre  “L’Amore” e a seguire cose un po’ più concrete e materiali. Ricorrevano costantemente all’interno della classifica due/tre parti anatomiche femminili definite con i loro nomi comuni (le t***e, la f**a, il c**o ed erano questi termini insieme ad altri analoghi e più spinti che a noi studenti semisfaccendati facevano ridere a crepapelle), poi c’era la parte dedicata alla politica (ahimé ), al cibo ( :) ) e a passioni varie.

Mi è venuto in mente anche un libro che ha avuto molto successo  qualche anno fa (me lo ricordo bene perché io allora lavoravo nel marketing e nella promozione della casa editrice che l’ha pubblicato): “La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita” di Pihilippe Delerm. L’autore ha raccolto una serie di piccoli piaceri della vita (appunto la prima sorsata di birra fresca quando si è assetati, leggere al sole in spiaggia etc.) e li ha descritti nel dettaglio.

Ha creato un inno raffinato e discreto alle piccole cose che ci rendono felici e fanno bella la vita.

Fatta questa lunga premessa, veniamo a noi, a te: quali sono le cose che contano per te nella vita? Che cosa ti piace sopra ogni cosa? Che cosa rende la tua vita degna di essere vissuta e in modo unico e speciale?

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Ti faccio il mio elenco (provvisorio e parziale): anche per me l’amore è la prima cosa, quello sacro (l’amore per l’umanità tutta, l’universo, il pianeta, la natura etc.) e poi, ovviamente, quello che si definisce “profano”, che secondo me è sacro come e più del sacro (è una delle nostre opportunità di partecipare e contribuire all’amore universale).

Poi adoro viaggiare, visitare posti lontani, “entrarci dentro”.

Mi piace moltissimo studiare, leggere, scrivere.

Mi appassiona questo blog, tutto il lavoro che ci faccio (quello che si vede e quello che non si vede), tutto quello che ci gira intorno: lo studio, la preparazione, le mail di voi lettori, i commenti che fate, il rapporto con i clienti, le relazioni che si creano con colleghi e consulenti.

Sciare è per me bellissimo. Andare a teatro, al cinema, in libreria e agli aperitivi con amici mi fa stare bene…

E anche mangiare la pizza, la carbonara, il sushi e il risotto giallo. E poi…

E tu? Hai pensato alle cose che ti piacciono?

Se questo fosse il quaderno degli esercizi di coaching o di un seminario, adesso ci sarebbero le righe bianche da riempire.

Puoi scrivere sul tuo quaderno personale.

E anche nello spazio dei commenti qui sotto.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

32 Commenti

  1. Avatar di Felìcita Waitingfor

    Felìcita Waitingfor 5 anni fa (13 Ottobre 2014 10:44)

    Mi piace stare in compagnia delle mie amiche, condividere con loro confidenze e pensieri. Mi piace abbracciare chi amo mostrando loro tutto il mio infinito amore! Mi piace essere brava nel mio lavoro e sentire che la gente mi stima. Mi piace scoprire, conoscere, sapere, aprirmi a nuove idee. Ricevere il sorriso caldo e accogliente di coloro che amo!
    0
    Rispondi a Felìcita Waitingfor Commenta l’articolo

  2. Avatar di Emanuelanselmi

    Emanuelanselmi 4 anni fa (19 Giugno 2015 15:05)

    Cara Ilaria ecco che mi rivolgo ancora a te e ai compagni di blog! L'evento è il seguente : un tipo spesse volte mi dice di volermi vedere ma capita spesso che poi rimanda per via del lavoro ( so che è vero perchè è nelle forze armate e non ha orari fissi) .Ieri sera dovevamo vederci ma lui mi ha detto che non riusciva a fare in tempo e ha proposto di rimandare al giorno dopo. Oggi di nuovo mi scrive la mattina per dirmi che la sera non potrà. Io reagisco in maniera tranquilla dicendo che porterò pazienza. La cosa che mi ha stupita e per la quale ti scrivo è questa : nei messaggi ha scritto, " se vuoi insultarmi ti capisco" oppure" va a finire che mi mandi a quel paese" " immagino che tu sia arrabbiata"... Io ho detto che comprendevo che le cause erano esterne e che non c'era motivo di prendermela con lui. Ora la mia domanda è ho fatto bene a rispondere cosi? Io penso che arrabbiandomi e "insultandolo" gli avrei solo rafforzato l'idea di importanza di cui probabilmente è in cerca( il mio primo pensiero infatti è stato: ma chi si crede di essere?... O forse ho sbagliato e non reagendo mi sono mostrata zerbina (cosa che mi starebbe a cuore evitare)?Chiedo supporto per capire la retta via da percorrere , grazie e un abbraccio
    0
    Rispondi a Emanuelanselmi Commenta l’articolo

  3. Avatar di alessandra amato

    alessandra amato 4 anni fa (20 Giugno 2015 13:43)

    Ciao ilaria, adoro ballare salsa cubana, stare in buona compagnia a chiacchierare e ridere, stare con mia figlia al nostro bar preferito a raccontarci e a confrontarci, mi piace da matti andare a camminare in campagna
    -1
    Rispondi a alessandra amato Commenta l’articolo

  4. Avatar di gold

    gold 4 anni fa (14 Agosto 2015 20:58)

    Adoro passeggiare in riva al mare, d'inverno e d'estate, ballare sia sola che in compagnia, frequentare un ragazzo gentile e tutto da conoscere, leggere, oziare sotto il sole, dipingere senza orari, amare ed essere amata, viaggiare, sorprendermi di me stessa. Fare l'altalena :P Ridere in compagnia, guardare film, andare al cinema... la lista è lunga e tante cose non le ho ancora fatte. Ma mi auguro di farle, e lo auguro a tutti voi.
    -1
    Rispondi a gold Commenta l’articolo

  5. Avatar di Sabry

    Sabry 4 anni fa (2 Gennaio 2016 15:11)

    Ciao Ilaria!! Grazie anche di questo articolo... Sono in un periodo difficile e ti leggo ogni giorno! Spero che l'atteggiamento mentale giusto e più utile per me mi entri dentro fino al midollo per portarmi serenità. Le cose che mi piacciono: ballare in ogni sua forma e stile, soprattutto salsa e bachata, questo blog e la crescita personale, nuotare, correre, le terme, i massaggi, il mare, l'amore autentico con un'altra persona, aiutare gli altri nei loro obbiettivi di danza e di vita, giocare con i bimbi, cantare, fare l'amore, i balli emozionanti con qualcuno in particolare, i gatti, .... Per ora mi fermo qui :-)
    -1
    Rispondi a Sabry Commenta l’articolo

  6. Avatar di Laura

    Laura 7 mesi fa (28 Aprile 2019 22:20)

    Trovo molto interessante ciò che scrivi e soprattutto veritiero ,non sempre è facile mettere in pratica tutto ciò che scrivi , credo che il problema è essere intrappolati mentalmente in certi schemi purtroppo standard che derivi a dalla nostra educazione .
    0
    Rispondi a Laura Commenta l’articolo