E se tu avessi tutto quello che serve per attrarre la persona giusta per te?

Hai l’atteggiamento mentale giusto per attrarre la persona giusta per te?

Dell’importanza dell’atteggiamento mentale produttivo parlo ampiamente nella guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”. In molti l’hanno già scaricata e letta. Scaricala subito anche tu.

La domanda che ti ho fatto sopra non è di quelle che ti senti fare tutti i giorni, eppure è molto importante, per cui è bene che ci rifletti per un momento.

Quel che pensi e credi adesso su  te stesso/a e sull’attrazione ti aiuta ad attrarre la persona giusta per te?

La mia esperienza mi insegna che sei vuoi una relazione soddisfacente o semplicemente conoscere persone interessanti e attraenti, è importante che tu abbia un certo tipo di atteggiamento mentale, utile e produttivo rispetto al tuo scopo.

Ieri mi è arrivata questa mail: “Ciao Ilaria, sono Marco, ho 22 anni e mi ritengo un ragazzo normale, al quale non manca niente. Sono sfortunato con le donne, ma mi sforzo di essere sereno comunque. Tutti i miei amici o sono fidanzati o hanno bene o male una ragazza con la quale uscire. Io no: per anni ho provato a fidanzarmi, ma siccome non sono mai riuscito a trovare la persona giusta per me, devo dire che preferisco fare senza. Del resto, che mi importa? Se non riesco, non riesco, non si discute. E’ evidente che io non son fatto per piacere alle donne.Tu che pensi della mia situazione?”

Io penso che Marco abbia un atteggiamento mentale che lo danneggia e che non gli fa ottenere ciò che vuole e che merita. Marco è convinto di non potersi fidanzare e di conseguenza non si fidanza.

Nel momento in cui Marco realizza che le sue convinzioni gli sono d’ostacolo e le cambia, anche le sue relazioni con le ragazze cambiano: se vuole essere felice in amore è indispensabile che Marco abbia convinzioni produttive sulle relazioni, sulle ragazze e sul proprio valore.

Marco non è il solo in questa situazione: sono in molti a non avere un atteggiamento mentale produttivo riguardo il fatto di attrarre la persona giusta.

Magari tra questi ci sei anche tu.

Forse è vero che desideri fortemente attrarre la persona giusta per te; o che vuoi conoscere persone interessanti. Probabilmente pensi anche di meritare di avere accanto la persona giusta per te.

Ma questo non è ancora sufficiente.

Il tuo atteggiamento mantale e le tue convinzioni ripetto a ciò che desideri sono essenziali per attrarre la persona giusta e la relazione giusta per te.

E allora, come puoi fare per avere un atteggiamento mentale produttivo?

Ci sono una serie di passi da compiere.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Il  primo e più importante è quello di prendere in considerazione le convinzioni che hai sulla persona giusta per te e sul fatto di poterla attrarre nella tua vita.

Per esempio, prenditi qualche minuto e rispondi a queste domande: pensi che sia facile o difficile attrarre la persona giusta per te? Credi di poterlo fare come e quando vuoi?

Se desideri davvero attrarre la persona giusta per te, pensi davvero di poterlo fare, magari ripetendo all’infinito le stesse cose che hai fatto finora?

Se ti rendi conto di avere dei pensieri negativi o delle convinzioni limitanti (cioè delle convinzioni che ti “remano contro”, ti mettono i “bastoni tra le ruote”), fai in modo di sostituirli con pensieri positivi e convinzioni utili.

Se non agisci in questa direzione, la tua capacità di attrarre non aumenta e rischia di diminuire di giorno in giorno.

Convinciti che hai tutto per attrarre la persona giusta per te, che è nelle tue possibilità; apprezza le tue magnifiche doti di attrazione, divertiti a scoprirle e a migliorarle.

Prendere coscienza di quanto sei attraente ti permette di avere una vita di qualità.

Se qualcuno ti fa credere il contrario, sappi che non ha la minima idea di che cosa sia l’attrazione.

Con un atteggiamento mentale produttivo essere attraente ti diventa del tutto naturale.

Liberati dai pensieri negativi che influenzano il tuo atteggiamento mentale. Crea convinzioni positive sulla persona giusta per te e il modo di attrarla.

Diventa consapevole che hai  tutte le capacità per dirigere la tua vita verso la direzione che preferisci e che puoi attrarre le persona giusta per te: identifica e sviluppa un atteggiamento mentale produttivo e ottieni ciò che vuoi.

Cordialmente

Ilaria

P.S. Lascia nei commenti qui sotto le tue considerazioni sulle convinzioni che hai.

Lascia un Commento!

35 Commenti

  1. Avatar di Sanctuary

    Sanctuary 7 anni fa (20 Novembre 2012 13:11)

    Questo post l'avevo già letto tempo fa ma ora curiosamente ha scatenato tutta una serie di riflessioni che non avevo fatto prima. Sto seguendo un percorso di crescita personale da 3 anni ormai ma... di recente mi sono resa conto che devo impegnarmi ancora di più sulla mia autostima. Durante quest'anno ho ricevuto delle avances da due persone che proprio non mi aspettavo, l'ultima proprio di recente. Non mi sono accorta fino all'ultimo di essere motivo di interesse per queste persone e non perché sono persa dietro a uomini irraggiungibili (credo di essere troppo "corazzata" a livello dei sentimenti al momento). Ho capito che è profondamente radicata in me la convinzione di non avere nulla per attrarre gli uomini così mi comporto come se non esistesse proprio la possibilità di essere presa in considerazione! E questo non solo fa male a me ma anche agli altri! Mi sono sentita una pessima persona perché se avessi concepito la possibilità di piacere avrei potuto intuire questo interesse. E così non avrei assunto atteggiamenti che potevano essere scambiati per incoraggiamenti o freddezza/indifferenza. Non fa bene a me, non fa bene agli altri, non fa bene al mio rapporto con gli altri E adesso voglio davvero cambiare. Grazie per il post e grazie anche chi ha commentato condividendo le sue esperienze: mi avete dato tutti importanti spunti di riflessione e di partenza per migliorare. ;)
    2
    Rispondi a Sanctuary Commenta l’articolo

  2. Avatar di davide

    davide 4 anni fa (26 Ottobre 2015 14:41)

    Ciao ilaria,ogni giorno che passa mi demoralizzo sempre di più,non penso di essere male come ragazzo,ma non riesco a fidanzarmi,la vedo come una sorta di malediozione,,ogni volta vengo illuso e deluso,ma è sempre peggio,poi vedo in giro certi idioti brutti per giunta che sono fidanzati,poi mi vengono a dire che fidanzarsi è facile,ci sto male
    2
    Rispondi a davide Commenta l’articolo

  3. Avatar di una

    una 4 anni fa (10 Gennaio 2016 11:24)

    Articolo interessante! Io sono convinta che prima di mettere il focus sulla persona giusta per me e importante che io sappia chi sono, cosa voglio veramente. Intanto so che sono una in evoluzione. Sono molto interessata a comprendermi piuttosto che cercare l'approvazione da fuori, il che lo trovo non difficile, di più..ma molto stimolante. È una bellissima sensazione quando mi comprendo, non mi giudico imparando cosi cosa vuol dire amarsi. Amarsi per me parte con il comprendersi. Poi ci vorrebbe un lavoro certosino, puntiglioso, costante di osservazione di me stessa ma anche dell'esterno. Dico ci vorrebbe perché non ho la costanza e forse non mi sono espressa bene...la meditazione mi piace, mi fa stare bene..di più. Mi da quella pace, anche felicità e realizzazione. Attraverso un atteggiamento meditativo di osservazione della realtà dentro e fuori di me mi avvicino a conoscere me, belli questi momenti, e ringrazio a te soprattutto, Ilaria ma anche a chi viene a leggere e scrivere qui, mi stimolate, e scrivendo mi sento che io posso..se soltanto voglio. Atteggiamento mentale produttivo positivo, evviva..Convinzioni positive credo bisogna coltivarle giorno per giorno e non di meno il AMPP ,hihihi , scrivendo scopro un mondo dentro di me! Poi prima o poi mi devo occupare della PGPM. Io credo di avere bisogni, sani e malsani, già, è ancora uscito il giudizio, che ho bisogni malsani e che mi faccio del male, ma c'è anche il proverbio "non tutto il male viene per nuocere ". Si, ho la consapevolezza che mi posso ferire soddisfacendo un bisogno non salutare, ma allora parliamo di dipendenza, ecco finalmente ci siamo. Noi umani abbiamo delle dipendenze, che si sono sviluppati da abitudini sia salutari, che promuovono la salute che non, e che ci fanno ammalare. La malattia è comunque necessaria perché ci aiuta ad affrontare i processi emozionali. È una via di sfogo prima di morire ma attraverso la malattia abbiamo la possibilità di prendere consapevolezza di quello che non va nella nostra vita e di raddrizzare il timone. Ogni giorno abbiamo la possibilità, ed ogni giorno è prezioso perché la vita scorre veloce verso la morte, poi si può credere nella rinascita o meno. Io personalmente preferisco credere nella rinascita ma quello che non ho risolto in questa vita già mi aspetta nella prossima. Credo nelle possibilità infinite cosi ad ognuno e data di risolvere ma il rimandare prima o poi diventa stancante. Allora la persona giusta per me e quella che io scelgo ogni volta perché in quel momento era quella che ne avevo bisogno per la mia evoluzione, importante che io continuo a scegliere qualcuno altrimenti lo specchio dove lo trovo! Abbiamo bisogno di specchi gli uni per gli altri! Altrimenti come facciamo a riconoscerci, riflettete!
    0
    Rispondi a una Commenta l’articolo

  4. Avatar di Sara

    Sara 7 anni fa (11 Febbraio 2013 15:58)

    Ciao Ilaria, io ho 29 anni e ritengo di essere una persona interessante, anche sopra la media direi. Non per vantarmi ma ho un lavoro che mi piace, conosco le lingue, viaggio, coltivo moltissimi interessi con passione (un certo tipo di musica, cinema, arte) mi piace la moda ed essere curata, penso di essere molto carina e di avere uno stile molto interessante, ho gusto in molte cose. Il problema è che con gli uomini sono un disastro e non riesco proprio a mettere in pratica i consigli che dai, perché gli uomini non mi si avvicinano nemmeno... com'è possibile? Dove sbaglio? Parlo del primo approccio proprio.
    1
    Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di ele

      ele 3 anni fa (27 Aprile 2016 14:34)

      Ti capisco bene, e in più che ho 3 anni più di te. Per tanto tempo mi sono chiesta cosa ci sarà mai in me di così diverso (in negativo) dalle ragazze che hanno una relazione da 10 anni, che si sposano, convivono, figliano. Per me è stato impossible! Quasi vivessimo in due universi paralleli ma opposti, nel loro la relazione si realizza con un buon partner, nel mio la relazione non comincia neppure. Spesso termina bruscamente con la scoperta, da copione, che il mio partner è il "barbablù" della situazione. Eppure mi guardo e non vedo una brutta persona in me. Tutt'altro. Anch'io come te piena di interessi, attiva, con progetti e studio. Mi sono spesso detta, sbagliando, che sarà qualche peculiare combinazione dei tratti del mio aspetto, per il naso, o per il seno piccolo, o la statura piccola, o chissà cosa.. Ma se osservo gli altri non trovo niente che mi faccia pensare che non ci si accoppia per via dell'aspetto fisico. Alla fine penso che ci siano ragioni molto profonde, che si fatica a comprendere, ma che determinano come davvero siamo e appariamo agli altri. La donna sicura di sé, più brava e più attiva dell'uomo, si dice che scoraggi l'uomo nell'approccio. Ma per me è troppo facile pensare che sia "colpa" della fragilità dell'ego maschile. Credo invece nella stima, che un uomo, magari meno brillante, possa stimare profondamente una donna capace e che su questa stima possa basarsi un grande amore. /// Penso che siano le donne capaci e attive a respingere un possibile buon partner, e non voglio generalizzare, ma ho avuto spesso questa impressione. Il perché forse ce lo può dire Ilaria.. Parlo per me, io ho ferite molto profonde alle quali reagisco con "sono più forte di chi mi ha ferito e te lo dimostro". Credo che questo atteggiamento 'spada alla mano' si celi in molti campi della mia vita e non mi avvicini l'amore. Al momento però mi godo quello che sto realizzando che è comunque amore e mi rende felice.
      0
      Rispondi a ele Commenta l’articolo