Ecco come fare per rompere il ghiaccio con una persona che ti piace

Come rompere il ghiaccioUna delle cose che preoccupa di più  chi è alla ricerca della persona giusta e frequenta ambienti nuovi o persone nuove è quella di essere a corto di argomenti di cui parlare al primo approccio o al primo appuntamento. Molti sono letteralmente “angosciati” dal come fare a rompere il ghiaccio, attaccare bottone (dalle mie parti si dice così) o  sostenere una conversazione…

Come spiego nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”, (scaricala subito qui), anche questa è una questione di atteggiamento mentale.

Riguardo ai presupposti, considera che tu hai tutta la tua vita –passata, presente e futura – di cui, se vuoi, puoi parlare: i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri e progetti. Le tue avventure quotidiane – anche solo se vivi  in una città come Milano e ogni tanto percorri le strade, a piedi, in macchina o coi mezzi hai sicuramente di che parlare per mille anni… – , i libri che hai letto o che vuoi far credere di aver letto, i film o i telefilm che hai visto: questi sono tutti eccellenti argomenti di conversazione, fidati!

Quindi gli argomenti ce li hai. Anche se non ne hai così bisogno, come scoprirai piu’ avanti.

Poi ti serve la voglia di parlare con l’altra persona, con il sincero interesse di comunicare davvero con lei e null’altro (primo elemento da tenere in grande considerazione!).

E se la persona che hai di fronte ti interessa davvero – e non la stai approcciando solo perché ti credi all’ultima spiaggia o perché sei convinto/a che ti devi dare comunque da fare per conoscere qualcuno – è utile guardarla negli occhi, sorriderle e osservare le sue reazioni (secondo elemento molto importante!).

Adesso una considerazione essenziale.

Rompere il ghiaccio: una tecnica infallibile

Al liceo – avevamo 15 o 16 anni – ci chiedevamo come facesse una ragazza della compagnia, non particolarmente attraente e nemmeno sveglia, a essere sempre circondata da ragazzi adoranti.

Una mia amica molto acutamente un giorno sentenziò: “Lei parla pochissimo, ma sta  ad ascoltare per ore e siccome ai ragazzi piace parlare di sé, la trovano irresistibile.”

Parole sante!

La verità è che non solo i ragazzi, ma tutti, uomini e donne, adulti e bambini, abbiamo un forte bisogno di attenzione e di sentirci importanti.

Essere ascoltati, avere qualcuno che presta attenzione a quel che diciamo, ci fa sentire molto bene, ci fa “aprire”, “scoprire”, ci fa desiderare di approfondire la conoscenza.

Per far felice e mettere a suo agio chi hai di fronte, fai in modo che parli di sé. In questo modo potrai anche sapere cose su di lei o su di lui che ti saranno molto utili per decidere di proseguire il vostro rapporto e per tutta la vostra relazione, che duri un giorno o cent’anni.

Per rendere tutto piu’ semplice e piu’ piacevole, fai domande.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

In modo appropriato e opportuno, ovvio. Fare domande dirette e insistenti del tipo: “Da dove vieni?” “Che cosa fai nella vita?” “Ti piace il sushi?” è un po’ da maresciallo dei carabinieri che ha fermato la signora svampita che guidava contromano.

Meglio un approccio piu’ soft e piu’ efficace, con un inizio che potrebbe essere:

“sarei curioso di sapere…”

“mi stavo chiedendo se…”

“per favore potresti raccontarmi…”.

Nella pratica, ecco quel che potresti dire per dare inizio a una conversazione bella e utile:

“ho sentito che dicevi che sei stata a Ibiza quest’estate. Ti andrebbe di darmi qualche informazione in piu’? Ti è piaciuta davvero? Sai, l’anno prossimo vorrei andarci anch’io…”

Oppure: “Il gruppo “Amanti del cinema” va a vedere “Avatar” mercoledi’ sera. Eh, già!  Come si fa a non andare a vedere “Avatar”?! Mi sa che ci vado, anche se non è proprio il mio genere. E tu,  che genere di film preferisci?…”.

O anche: “Questa camicia me l’ha regalata il mio migliore amico e ho tenuto a metterla subito. In realtà non so neanch’io dire se mi piace davvero. Tu che cosa ne pensi, sinceramente?…”

Un dettaglio importante: quando hai fatto le domande, ascolta con attenzione quel che ti dice la persona che hai davanti, non le voci nella tua testa!

Buona conversazione!

Cordialmente.

Ilaria

Lascia un Commento!

11 Commenti

  1. Avatar di Giuseppe ARena

    Giuseppe ARena 9 anni fa (25 Gennaio 2010 0:47)

    In amore non bisogna cercare se stessi in un'altra persona.Dovremmo, viceversa, pensare all'amore come a un completamento, affrontare le diversità di carattere come una fonte di esperienza e crescita personale, e non tentare a tutti i costi di imporre i nostri ritmi o pretendere una sorta di risarcimento morale per le pene subite nelpassato. Con cuore Giusepep ARena
    3
    Rispondi a Giuseppe ARena Commenta l’articolo

  2. Avatar di Gigi

    Gigi 9 anni fa (26 Gennaio 2010 12:13)

    Equilibrium :)
    0
    Rispondi a Gigi Commenta l’articolo

  3. Avatar di therealbest.com

    therealbest.com 9 anni fa (28 Gennaio 2010 17:04)

    Io credo che si possa rompere il ghiaccio in modo naturale, senza troppe forzature... Nella mia vita ho sempre imparato che più ci sforziamo e più andiamo nel verso opposto. Io credo che la natura e la forza della creazione faccia il più ...
    1
    Rispondi a therealbest.com Commenta l’articolo

  4. Avatar di SIMONA

    SIMONA 9 anni fa (9 Maggio 2010 16:54)

    bellissime parole ilaria giusto appunto stavo cercando disperatamente un post del genere, grazie mille ora mi sento meglio. poi ti vorrei chiedere è opportuno prima stabilire una buona comunicazione e confidenza prima di invitare qualcuno a prendere un caffè?? grazie!!
    0
    Rispondi a SIMONA Commenta l’articolo

  5. Avatar di Classe85

    Classe85 9 anni fa (19 Maggio 2010 17:38)

    Io credo che attaccare bottone,conoscere in generale nuove persone,sia la cosa più bella che esiste nel campo dei rapporti interpersonali. Paradossalmente però è la più difficile,soprattutto se si è timidi o un pò introversi. Io non sono un grande attacca bottone,se sono in compagnia tutto è più facile,anzi sono tranquillissimo. Da solo un pò meno XD ,soprattutto con la ragazze.
    2
    Rispondi a Classe85 Commenta l’articolo

  6. Avatar di silvia

    silvia 7 anni fa (28 Ottobre 2012 12:57)

    essere se stessi! se qlcn vuol fare credere di essere cio che non è si perde solo tempo e ci potrebbe anche essere (e credo sia frequente )tanta sofferenza quando finalmente la realta' si manifesta nuda e cruda!
    2
    Rispondi a silvia Commenta l’articolo

  7. Avatar di Manuele

    Manuele 6 anni fa (21 Luglio 2013 13:27)

    Io vorrei sapere piuttosto come si puo fare per evitare di sentirsi dire: "scusa, ma chi sei?" "no, ma io non ti conosco... che vuoi?" (parlando con un'altra persona) "hihihi.. ma sta parlando con me?.. ohohoh ma non sparisce?!" (sguardo straniato) "scusa...??? ti conosco?" e altre cose di questo genere :P
    0
    Rispondi a Manuele Commenta l’articolo

  8. Avatar di Matilde

    Matilde 3 anni fa (26 Febbraio 2016 22:13)

    Buonasera, rieccomi :). Per predisposizione caratteriale ascolto molto le persone. Anzi mi piace più ascoltare che parlare. L'ex non faceva altro che lamentarsi di questo mio atteggiamento. Ma lui non capiva che a me piaceva ascoltarlo, sentirlo parlare. Era un "modo" per amarlo. In una relazione io parlo con i fatti. Non mi spreco in descrizioni o discorsi celebrativi. Mi impegno a far sentire che ci sono, che amo attraverso un amore serio, sincero, profondo. Perché dedico il mio tempo, i miei pensieri. Il mio conforto ed il mio sostegno. Piu' semplicemente... Me stessa. Non è abbastanza? E' sciocco da parte mia agire cosi? Grazie e buona serata :)
    0
    Rispondi a Matilde Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (27 Febbraio 2016 9:30)

      Ciao Matilde, ascoltare é un pregio, ma anche esprimersi, dare voce a cio' che si pensa e si vuole, é fondamentale. In famiglia, con gli amici, in coppia, al lavoro... insomma, nella vita. Ovviamente con la giusta misura del contesto e del rispetto di sé e degli altri. Ascoltare senza dire niente é un atteggiamento passivo che non aiuta nella comunicazione. A differenza di cani, gatti e neonati, siamo persone adulte dotate di parola: non esprimerci é autocastrarci. Nessuno puo' leggerci nel pensiero ;-) Buon week-end :-)
      1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (27 Febbraio 2016 9:40)

      P.S. Dimenticavo. Matilde, dedica te stessa a te stessa innanzitutto. Dare tutto all'altro é un atteggiamento poco equilibrato. Lo dico per esperienza personale. L'amore totale (grande, vero, unico amore o come lo si voglia chiamare idealisticamente) si concede nel tempo, e si costruisce in due: altrimenti ci si ritrova a dar tutto a chi non da' niente, a dare oro a chi da' piombo. E, in ogni caso, l'amore maturo nasce, cresce e vive a partire dall'amore di sé. Ciao! :-)
      2
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Matilde

      Matilde 3 anni fa (2 Marzo 2016 12:05)

      Grazie Gea farò tesoro dei tuoi consigli, ;).
      0
      Rispondi a Matilde Commenta l’articolo