Perché attiro solo casi umani?

perché attiro solo casi umaniPerché attiro solo casi umani?

Molte donne si fanno questa domanda e la fanno anche a me.

Come se ci fosse un particolare motivo per il quale queste fanciulle, ragazze, donne abbiano una forza magnetica innata per attrarre nella loro vita soggetti per così dire “complicati”.

E spesso solo soggetti complicati, per l’appunto “casi umani”.

Il termine “caso umano” non è facilmente spiegabile ed è però facilmente intuibile.

Alzi la mano chi non ha incontrato nella propria vita uno o più casi umani, in vari settori!

E chi non si è chiesta: “Perché attiro solo casi umani?”

Qualche giorno fa, qui, nei commenti del blog, per celia e devo dire con molta simpatia, una lettrice prendeva atto dell’evidenza che ci troviamo in un periodo definibile come “casumanesimo”.

Io mi sento di dare ragione alla lettrice, ancorché un filo pessimista: i casi umani nel nostro tempo e nel nostro mondo sono molti e, ovviamente e logicamente, non abbondano solo nell’ambito sentimentale.

E’ pieno di casi umani a tutti i livelli e in tutti i settori.

Nelle professioni, in politica, nello sport, nel mondo dello spettacolo.

Vuoi la mia opinione molto seria in proposito?

Malgrado il gran parlare che si fa di benessere e di salute a tutti i livelli, malgrado i nostri bambini e i nostri ragazzi siano trattati – almeno all’apparenza – con un rispetto e un’attenzione impensabili anche solo cinquant’anni fa, malgrado si chiacchieri e si straparli di inclusione di ogni diversità, il nostro è un mondo che dà ben poca attenzione alla salute.

Sia alla salute fisica (vogliamo parlare del magnifico biennio 2020-2021?), sia soprattutto alla salute mentale.

Perché attiro solo casi umani? Il caso umano c’è e lotterà sempre contro di noi

L’ossessione, direi fasulla, farlocca e con un secondo fine, che si ha per il benessere emotivo dei cittadini, in particolare di quelli più giovani è una grandiosa presa in giro.

Secondo il dizionario De Mauro il caso umano è “persona o situazione con caratteristiche peculiari, giudicate talora ai limiti della norma, che può suscitare sentimenti di compartecipazione o preoccupazione.”

Eccola qui la definizione.

Anche se sono certa che ciascuna (o ciascuno di noi) può avere delle definizioni ben più dettagliate e circostanziate del “caso umano”, più di una, in base alle proprie esperienze.

Nel mio gergo il caso umano innanzitutto è un soggetto irrecuperabile.

Stai bene attenta, ho detto: “irrecuperabile”.

Sì lo so bene che ci sono montagne di saggi di diritto, filosofia, psicologia, pedagogia e crescita personale che dicono che ciascuno di noi ha risorse straordinarie e insospettabili.

Ma no, no, il “caso umano” è la perfetta eccezione a questa regola.

Il caso umano è un soggetto non evoluto, mai cresciuto, inconsapevole di sé e degli altri all’ennesima potenza, spesso dotato di limitate capacità in senso generale e che però non manca della capacità di fare danni a sé e agli altri.

Purtroppo si mimetizza molto bene nel branco o nella massa e poiché suscita “sentimenti di compartecipazione o di preoccupazione” spesso viene anche ammirato e adulato e altrettanto spesso incute timore negli altri.

Il che, attenzione, gli dà un certo potere.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

6 ragioni per i quali attrai casi umani

1 Questa per esempio può essere una prima ragione per la quale molte donne attraggono casi umani: di base sono le prime a esserne attratte, vuoi perché sono mosse da compassione (la famosa sindrome della crocerossina), vuoi perché subiscono la fascinazione del potere, seppure malato, che certi casi umani incarnano.

2 Un’altra ragione per la quale attrai casi umani è probabilmente perché hai alcune vulnerabilità che non hai ancora risolto e forse non hai ancora affrontato.

Per cui i casi umani, vogliono vita facile e preferiscono infilare il coltello nel burro e non nel torrone.

3 Una terza ragione per la quale attrai casi umani potrebbe essere che non hai ancora imparato a riconoscerli e te ne fai intenerire senza respingerli prima ancora che si avvicinino.

Il caso umano imperversa ma può essere fermato

4 Una quarta ragione per cui i casi umani sono attratti da te è che non vuoi credere che questo signore che si avvicina a te sia l’ennesimo caso umano.

Ricordati, invece, che i casi umani non finiscono mai!

Pensi che questa sia la volta buona. Il caso umano di turno si presenta un po’ meglio degli altri o in modo diverso e quindi tu supponi di essere di fronte al principe azzurro e non all’ultimo scappato di casa della lista.

Dobbiamo anche considerare che i casi umani non creano senso di inadeguatezza, ma desiderio di protezione e, spesso, mancando di vera virilità, non mettono in questione la tua femminilità.

Ci hai mai pensato?

5 All’apparenza i casi umani sono facili da gestire e quindi a modo loro sono attraenti. Ma sono facili da gestire solo all’apparenza. Dopo poco e caduto il velo portano grane che levati.

6 I casi umani, anche se ricoprono ruoli di autorità potere e possiedono denaro, sono persone bisognose di attenzione, affetto, luce riflessa ed energia succhiata da rappresentanti dell’altro sesso.

Metti che anche tu, da parte tua e magari in modo differente sei bisognosa ed è ovvio che vi incontriate. Ma non è un incontro fortunato.

Consapevolmente e ancor più inconsapevolmente vi riconoscete come entrambi deboli e mettete insieme le vostre debolezze.

Il caso umano va evitato. Riconoscilo per evitarlo.

Il caso umano, lo abbiamo detto, si presenta sotto varie forme: da colui che non ha combinato nulla nella vita e nel lavoro a colui che è un luminare della fisica interstellare e ha dato il proprio nome a 7 asteroidi.

Il caso umano può essere pieno di soldi o povero in canna, aver avuto 5 matrimoni, 7 figli e 17 nipoti.

I casi umani hanno nel 99,9% dei casi problemi di varia natura con il sesso e con l’altro sesso.

Possono temere le donne e dunque detestarle, sono misogini.

Anche se giocano a fare i seduttori seriali, anzi, proprio per quello.

Il caso umano di solito ha problemi con tutti i componenti della propria famiglia e in genere con gli esseri umani tutti.

Un caso umano può essere aitante e prestante, come panzuto e avere un cattivo rapporto con la doccia.

Soprattutto il caso umano ha enormi problemi con l’affettività, a 360° gradi.

La risposta alla domanda perché attiro solo casi umani in sintesi è: perché non sai quanto male ti possono fare, non sai quanto bella è la vita casi umani-free e perché te li fai andare bene.

Pensaci ogni volta che uno che non ti convince al 100% ti si avvicina, non lo respingi e ti costringi a fartelo andare bene.

Insomma, pensaci bene, così smetti di chiederti: perché attiro solo casi umani?

Lascia un Commento!

11 Commenti

  1. Avatar di Irene

    Irene 5 mesi fa (28 Maggio 2021 19:44)

    Ecco io penso che ci sia abbondanza di casi umani anche in ambiente lavorativo...anni fa me ne facevo un cruccio mentre ora penso “peggio per loro”
    Rispondi a Irene Commenta l’articolo

  2. Avatar di Ida

    Ida 5 mesi fa (29 Maggio 2021 12:11)

    I casi umani li immagino affetti da imbecillismo.
    Rispondi a Ida Commenta l’articolo

  3. Avatar di Emilia

    Emilia 5 mesi fa (29 Maggio 2021 16:55)

    Ilaria! ❤ Ma che bello quest'articolo e che bello leggere il "neologismo" che ho condiviso poco tempo fa qui, sul tuo blog! Mi fa piacere ti abbia fatto ridere :) Sui casi umani forse potrei dare ripetizioni... :D Per chi fosse interessato, prezzi modici! :D :D :D Buon weekend a tutti
    Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  4. Avatar di Shibumi

    Shibumi 5 mesi fa (29 Maggio 2021 13:26)

    Io conoscevo un ragazzo che imitava sua madre che ha la sclerosi multipla. Praticamente sua madre si era fatta male alla gamba e zoppicava e lui imitava il suo modo di camminare. Io non so come sia possibile essere così puerili; e come sia possibile che ti venga in mente di imitare tua madre che ha una malattia del genere. A me non fa ridere l'ironia su una cosa del genere. Non so se sono esagerata ma per me un ragazzo che si comporta così potrebbe fare anche cose peggiori nei confronti di altre persone. Ma comunque era un ragazzo tutto strano caratterialmente; anche se si sentiva perfetto.
    Rispondi a Shibumi Commenta l’articolo

    • Avatar di Ida

      Ida 5 mesi fa (29 Maggio 2021 23:11)

      Shibumi, mi hai ricordato me tanti anni fa quando venni a vivere in Toscana. Qui, ironizzare e scherzare sulle disgrazie altrui è normale. E spesso venivo considerata io come strana che non capivo questo tipo di umorismo.
      Rispondi a Ida Commenta l’articolo

  5. Avatar di Cristina

    Cristina 4 mesi fa (9 Giugno 2021 12:45)

    Buongiorno Ilaria, e buongiorno a tutti voi del blog. Sto riflettendo su questo articolo da qualche giorno e mettendolo insieme a quello su cui rifletto da più di un anno, da quando ho iniziato a seguirvi, devo dire che credo di aver una gran bella paura di confrontarmi con uomini veramente di valore, di dover dare il massimo di me stessa, di dovermi mettere in gioco in una storia che comporti un'intimità, una vera intimità, disponibilità, tempo, apertura verso l'altro. Ecco, credo che tutto questo mi faccia veramente paura perchè se penso agli uomini con cui mi sono relazionata fin ora non posso negare, col senno di poi, di aver sempre preferito chi individuavo "più semplice e più gestibile" (termine orribile lo so), a discapito di coloro con i quali invece avrei potuto costruire qualcosa. Che oltretutto, alla fin fine, erano quelli con cui avevo più in comune, perché coi primi non durava più di qualche mese, non ci azzeccavamo nulla l'uno con l'altra. Vorrei quindi ringraziarti, Ilaria, per il lavoro che fai quotidianamente per metterci a disposizione degli spunti di riflessione sempre approfonditi e utili; è veramente un lavoro prezioso. Auguro buona giornata a tutti voi.
    Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

  6. Avatar di A

    A 5 mesi fa (28 Maggio 2021 23:48)

    "I casi umani non finiscono mai" Parole sante! E vere! Perché li attiriamo? A volte anche perché stiamo abbastanza bene e crediamo di bastare a noi stesse e di avere qualcosa da dare, gratis, anche a qualcun altro. Ma questi si appiccicano come le zecche, rischiano energie, iniettano negatività e sfiniscono moralmente E qui bisogna imparare a essere un po' stronze, a costo di passare per maleducate, per quelle che se la tirano, per quelle volubili. Arriva un momento in cui il caso umano viene visto per quello che è: una presenza tossica e nociva. È verissimo, starne alla larga fa solo bene. Anche all'autostima: io non attiro SOLO casi umani. Ci sono, ho imparato a tenerli lontani, non mi chiedo perché li attiro, mi sento meglio, libera, pronta a incontrare altre persone.
    Rispondi a A Commenta l’articolo

    • Avatar di gm

      gm 4 mesi fa (14 Giugno 2021 12:00)

      ma infatti si! brava. perchè mai dovrebbe essere addirittura a causa nostra se li attiriamo! ci manca pure che mi devo sentire in colpa xchè in giro c'è gente di m.! non attiro SOLO casi umani, attiro di tutto, ANCHE casi umani. sono libera emi sento bene. basta colpevolizzazione "sei troppo così, non sei abbastanza colà." c'è in giro gente che fa schifo da sola, non per causa mia.
      Rispondi a gm Commenta l’articolo

    • Avatar di Ida

      Ida 4 mesi fa (15 Giugno 2021 16:15)

      Sono assolutamente d'accordo con te, gm.
      Rispondi a Ida Commenta l’articolo