Che cosa lega una coppia? Qualcosa di insospettabile ma non troppo…

cosa lega una coppiaChe cosa lega una coppia?

Che cosa tiene uniti due partner?

Al di là dell’attrazione a lungo termine, dei progetti comuni e della medesima visione del mondo, che cosa fa sì che un rapporto diventi serio e continui?

Quali sono gli elementi che fanno di una storia d’amore una relazione che dura nel tempo e  anche attraverso tempi duri?

Allora riepiloghiamo.

Per andare d’accordo nel lungo periodo e costruire una relazione duratura è necessario piacersi e piacersi tanto, non giusto per qualche serata o nottata bollente.

Cioè amarsi e volersi bene.

È anche importante condividere valori, cioè che cosa si ritiene importante nella vita e gli standard di questi valori, cioè le modalità con le quali i propri valori si vivono.

Importante è avere progetti comuni e in comune e rispetto e condivisione per i progetti di ciascuno dei due partner.

E poi? E poi è importante conservare e mantenere alti il senso dell’umorismo, la leggerezza e la giocosità, cioè la capacità di prendere alcuni aspetti della vita e della vita di coppia sapendo riderne e divertendosi.

L’equilibrio è importante in ogni aspetto della vita e in coppia è fondamentale.

Puntare tutto sul “divertimento” non rende un rapporto di coppia saldo. Ma la serietà costante non lo rafforza di certo.

Immaginiamoci i conflitti, i litigi, i ricatti e le maleducazioni.

Per non parlare di violenze e mancanza di rispetto.

Che cosa serve per andare d’accordo e mantenere l’attrazione?

Ma gli adulti sono capaci di giocare e soprattutto, sono “autorizzati” a giocare?

Siamo abituati a parlare e a dare grande importanza al gioco dei bambini.

In realtà molti adulti giocano.

Giocano a fare i bambinoni, giocano con i sentimenti degli altri, giocano prendendo con poca serietà la propria vita e quella degli altri.

Quanti, però, in realtà sanno giocare con leggerezza, al momento opportuno e per avvicinarsi agli altri e conoscere meglio se stessi?

Pochi, molto pochi.

Eppure tutti – parlo anche per me – dobbiamo abituarci a giocare di più, per conoscere meglio noi stessi.

Avvicinarci agli altri e diventare più capaci di amare gli altri e anche di amare più noi stessi.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Saper giocare ci rende più simpatici e attraenti in generale agli altri e rende le nostre storie d’amore più romantiche.

Piene di un romanticismo sano, cioè quello fatto di tenerezza, sensualità e comprensione reciproca.

Non il romanticismo pattume, quello da romanzo rosa, fatto di struggimento e sentimentalismo cupo.

Lo dice la scienza (qui puoi trovare molti riferimenti al proposito) che saper vivere con “giocosità” e quindi con senso dell’umorismo ma anche proprio con il gusto infantile per l’uso della fantasia, il divertimento e il gioco, rafforza la tendenza a vivere emozioni positive.

Del resto già l’atteggiamento alla leggerezza non è un’attitudine a vivere più spesso emozioni positive anziché negative?

Non solo, il gioco e l’approccio giocoso all’altro – che non è sfottò, bullismo o svalutazione – possono essere correlati a processi biologici che dalla potenza possono passare all’atto pratico attraverso l’attivazione di ormoni specifici e di circuiti neuronali legati alle emozioni positive.

Cosa lega una coppia?

Prendere la vita con leggerezza e avvicinarsi all’altro con l’affetto sincero di un compagno di vita ma anche di gioco permette di alleviare lo stress e di sciogliere le tensioni individuali e quelle all’interno della coppia.

Migliora la capacità di comunicazione, perché giocando e usando la leggerezza si possono “dire” e soprattutto “esprimere” sentimenti ed emozioni altrimenti troppo complicate da “tirare fuori”.

È chiaro che questo aumenta il livello di soddisfazione del rapporto (pensa a questo sia in termini di sensualità e di sessualità, sia in termini di vita quotidiana) e la fiducia reciproca.

Quando si è soddisfatti della propria relazione e si ha fiducia nell’altro, ovviamente si sta bene e si tende a mantenere la stabilità di coppia.

Quindi?

Quindi se sei in coppia o se conosci qualcuno che ti piace e vuoi costruire un bel rapporto con lui, lascia andare la tendenza a frignare e a lamentarti, a vedere tutto nero o a pensare al futuro in negativo.

Lascia andare i pensieri negativi e abituati a svuotare la mente, come si fa nelle pratiche di meditazione Zen e a fare posto a pensieri e a ricordi piacevoli.

Crea dei momenti adatti per fare delle piccole sorprese, tipo un regalo inatteso, un piatto speciale, una playlist di canzoni divertenti, una scelta di video curiosi e comici, una selezione di foto di momenti piacevoli della tua vita o della vostra vita insieme.

Invece di parlare di problemi sposta la conversazione su progetti o sul ricordo di belle esperienze che avete vissuto insieme.

Anziché preparare la cena chiusa in cucina, proponi di cucinare qualcosa di un po’ più impegnativo insieme o di dividere i compiti per una cena piacevole: lui cucina, tu apparecchi la tavola aggiungendo posate o piatti colorati e un messaggio d’amore per lui.

Giocosità e uscire dalla routine e fare quel piccolo movimento in avanti, darsi quello slancio per creare qualcosa di diverso e di unico nelle proprie giornate, con la massima attenzione alla cura di sé e dell’altro.

Si tratta di azioni piccolissime per ottenere risultati eccezionalmente straordinari.

Ecco cosa lega una coppia.

 

Lascia un Commento!

3 Commenti

  1. Avatar di Luigi

    Luigi 3 settimane fa (25 Marzo 2021 18:35)

    Articolo e riflessioni che condivido. Capacità dell'ironia del "gioco" sono alcuni aspetti vincenti in un rapporto. Peccato che non tutti sono in grado. Occorre arrivarci. Essere sani equilibrati, sereni. Complimenti.
    Rispondi a Luigi Commenta l’articolo

  2. Avatar di Livia

    Livia 3 settimane fa (25 Marzo 2021 19:39)

    Cose che sto sperimentando con una persona che ho conosciuto lo scorso dicembre, abita nel mio stesso palazzo ed è davvero una persona con cui costruire una relazione sana.
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  3. Avatar di Fabio

    Fabio 3 settimane fa (25 Marzo 2021 19:47)

    Bell'articolo, in cui dai valore a comportamenti che i cultori delle apparenze rifiutano ma che aiutano a superare le avversità con spirito costruttivo, praticamente una vita normale, senza paranoie, come piace a me, risolvi i problemi e non ne crei se possibile, nel contempo vivi con leggerezza e saggezza. Fabio
    Rispondi a Fabio Commenta l’articolo