Trovare la persona giusta per te: tutta una questione di atteggiamento mentale

atteggiamento mentalePer trovare la persona giusta – come per tutte le cose della vita – è importante avere l’atteggiamento mentale giusto, un atteggiamento mentale produttivo, un modo di pensare che ti  fa agire per ottenere i risultati che vuoi.

Il tuo atteggiamento mentale è alla base del tuo successo (o del tuo insuccesso) nella vita, nel lavoro e nelle relazioni.

Come pensi e vedi il mondo e le cose infatti influenza tutto il tuo comportamento nelle piccole come nelle grandi cose: il tuo modo di agire, di parlare e perfino di muoverti.

Quindi se hai dei pensieri negativi, li trasmetti all’esterno anche solo per come cammini…

Questo, ovviamente, influenza enormemente le tue possibilità di attirare o respingere le persone e in particolare la persona giusta per te.

Se sei soddisfatto (o soddisfatta) di te, di quello che fai, di dove stai andando nella tua vita, attrai gli altri in modo facile e naturale.

Se, al contrario, sei musona, arrabbiato col mondo o perennemente negativa, anche se non lo esprimi a parole, gli altri lo percepiscono e si tengono alla larga da te. Quelli che ti stanno vicino lo fanno perché sono persone con un atteggiamento mentale negativo anche loro, e sguazzano nel condividere con te le loro mille sfortune e i loro cento malumori.

Che cosa  determina un atteggiamento mentale non produttivo?

Per esempio:

–        Pensare di essere sfortunati; vittime degli altri e degli eventi della vita

–        Pensare che gli altri ci sono contro o che dovrebbero fare qualcosa per noi che non fanno

–        Pensare che tutte le donne (o tutti gli uomini) sono esseri umani di una cattiveria e di una limitatezza speciale e che con nessuno o nessuna di loro è possibile costruire un rapporto vero e sincero.

–        Pensare che non troveremo mai la persona giusta per noi perché, semplicemente… non esiste… e non esisterà mai…

Che cosa invece determina un atteggiamento mentale produttivo?

Per esempio:

–        Pensare che la tua vita è nelle tue mani e che ne puoi fare quello che vuoi, se veramente lo vuoi

–        Pensare che gli altri vivono la propria vita, esattamente come tu la tua e che ci sono molte persone che possono esserti simpatiche con le quali puoi divertirti e crescere. Dipende da come le approcci e da come le tratti e ti fai trattare da loro.

–        Pensare che le donne (o gli uomini) sono una parte significativa ed essenziale del genere umano. Che il rapporto con loro puo’ arricchire la tua vita, che la diversità è una delle piu’ grandi risorse del mondo e che conoscere e confrontarsi con persone dell’altro sesso è una delle cose piu’ entusiasmanti della tua esistenza.

–        Pensare che trovare la persona giusta è importante e possibile, ma che non è da quello che dipende la tua felicità e la piena realizzazione della tua vita.

Cordialmente.

Ilaria

 

Lascia un Commento!

73 Commenti

  1. Avatar di Dorina

    Dorina 1 anno fa (2 maggio 2015 21:36)

    Ciao tutti anche io non credo piu che dipenda tutto di me e di come io abbia fede nelle propria persona io. il mondo e difficile in tutto da per tutto come lavoro amici veri e la persona giusta per me .ne ho conosciuti diversi sempre sembrava che tutto vada bene ma per che ci tenevo facevo di tutto semprè con sorriso serietà e onesta ma ho capito che anche il destino e la fortuna devi mettere qualcosa di se.Comunque io no ho nulla da rimproverarmi ho fato tutto e di più sia per lavoro e per crearmi una famiglia spero che .arriverà..
    0
    Rispondi a Dorina Commenta l’articolo

  2. Avatar di Naty

    Naty 10 mesi fa (24 agosto 2015 16:10)

    Ciao Ilaria! Come al solito condivido il tuo pensiero. Sono d'accordissimo nell'essere in pace con se stessi e trasmetterla agli altri. La mia domanda / preoccupazione è un'altra, hai parlato molte volte dell'istinto da crocerossina che ahimè spesso si impadronisce di noi donne, ma se il tuo uomo sta passando un brutto periodo e naturalmente a te dispiace che lui stia cosi, che fare? Ti spiego. Ho passato due anni della mia vita con un uomo con seri problemi psicologici e quindi automaticamente la negatività, di cui tanto parliamo, mi ha invasa prosciugandomi di tutto ciò che di positivo avevo. Adesso fortunatamente sono riuscita a rinascere ed essere meglio di come ero prima di conoscerlo. La mia preoccupazione è che io possa nuovamente incappare nell'errore di un tempo. Quindi la domanda che ti pongo è questa: Lasciargli passare questo periodaccio da solo non sarebbe un atteggiamento egoista da parte mia? Il fatto è che non voglio essere una donna/mamma quindi quando ha un problema automaticamente tendo ad indietreggiare. Paura di rivivere vecchi episodi? Può darsi. Voglio essere una donna che gli stia accanto e non una alla quale chiedere soluzioni per vivere la propria vita. Voglio che sia lui a trovarle da solo. Si, voglio dargli sicurezza, ma allo stesso tempo non voglio essere il pilastro della coppia e ho paura che standogli accanto io possa ricoprire questo ruolo. Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi tu. Grazie cara e buon proseguimento di giornata :)
    1
    Rispondi a Naty Commenta l’articolo

  3. Avatar di Naty

    Naty 10 mesi fa (24 agosto 2015 17:09)

    Sicuramente sarò io a non aver afferrato il concetto. Ma mi chiedevo se in una coppia è bene non parlare dei propri problemi, ammesso che ce ne siano. Cioè sto cercando di capire il tuo punto di vista, di approfondirlo. Avendo avuto solo una storia seria prima di questa mi sento un po' immatura nel parlare di "regole" di coppia. Spero di essermi fatta capire meglio
    0
    Rispondi a Naty Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 10 mesi fa (24 agosto 2015 17:16)

      Cioè quindi la storia è finita? Onestamente non mi era chiaro. Bene, se è finita. Vedi, quel che scrivi dà un po' la sensazione che tu sia una persona troppo disposta a sacrificarsi per un uomo, anche quando si tratta di un uomo "problematico". Meglio non incappare in uomini problematici. Perché c'è una bella differenza tra essere problematici e invece di tanto in tanto sperimentare situazioni difficili della vita. "Farsi carico" di un partner non va bene. Condividere è diverso.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Naty

      Naty 10 mesi fa (24 agosto 2015 17:21)

      Mm si, credo che il mio problema sia proprio questo. Prendo troppo personalmente i problemi altrui, devo riuscire a distaccarmene . Grazie per il consiglio :)
      0
      Rispondi a Naty Commenta l’articolo

  4. Avatar di Alessandro2

    Alessandro2 1 anno fa (23 aprile 2015 19:32)

    Anche io tra poco dovrò compiere 34 anni da single .. purtroppo da single da tutta la vita e purtroppo non ho nessuna possibilità di cambiare perchè è proprio il destino o questa vita che non vuole cambiare ... qualcuno ha scritto che ci si può divertire con l'arte della seduzione FALSO perchè se sei single dopo i 30 specialmente NON hai più nessuna possibilità con le ragazze .. neanche per un avventura di una notte. Cosa dire ? spero mi resti poco da vivere dato che questa vita NON è la mia e quindi NON ha senso vivere tutta una vita non propria.
    -7
    Rispondi a Alessandro2 Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 10 mesi fa (24 agosto 2015 19:31)

      Alessandro io non ho capito chi ti ha messo un 'approvazione. D'accordo che non valgono nulla certi più o meno ma approvare uno che scrive meglio che la mia vita finisca... opportunità ne potresti avere se qualcuna non percepisse la tua disperazione che è pesante da sopportare per te figurati per una terza persona. Se vuoi ottenere devi dare qualcosa di positivo chesso' coltivare interesse, curiosita', per il mondo, per le questioni sociali, per l'arte, per la storia, per lo sport, per l 'ambiente , scegli tu di cosa occuparti. Nessuna donna e nessun uomo vogliono avere l ' enorme, schiacciante responsabilita' di sorreggere la vita di qualcuno, questo lo capisci vero?
      4
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Adri

      Adri 10 mesi fa (24 agosto 2015 21:24)

      Tu hai bisogno di un medico, di un professionista, non di una donna. Spero che la tua sia stata più una provocazione che altro.
      -4
      Rispondi a Adri Commenta l’articolo

  5. Avatar di Ilaria Cardani

    Ilaria Cardani 6 anni fa (26 febbraio 2010 1:28)

    Caro Alessandro, grazie di cuore per il suo commento e per la sua sincerità. Va bene, lasci pure che il destino faccia il suo corso. Ma qualsiasi cosa abbia in serbo per lei, il destino non è in grado di obbligarla a credere che lei è la pecora nera della famiglia, né a pensare che per molte persone sia un fallito. I suoi pensieri e le sue convinzioni li governa e li sceglie lei. Purché lo voglia :).
    10
    Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  6. Avatar di Alessandro

    Alessandro 6 anni fa (26 febbraio 2010 0:32)

    Gentilissima Ilaria, buonasera. Io mi chiamo Alessandro, ho 35 anni. Ho letto con molta attenzione tutto ciò che ha scritto. Non sono però completamente d'accordo con lei. Innanzitutto, per mia esperienza personale, ritengo che non tutto il destino ce lo costruiamo noi. Se ciò fosse vero non esisterebbero più nè chi si ritrova senza lavoro, nè chi è single o chi divorzia ma sarammo tutti quanti felici, miliardari e felicemente sposati con bellissimi bambini. Io ad esempio vengo da un matrimonio finito malissimo e sono disoccupato. Non mi dica le classiche frasi di circostanza sentite centinaia di volte: "Datti da fare, abbi più fiducia in te stesso, sei tu la causa del tuo male e tutte le cavolate scritte nei libri". Mi sono dato da fare eccome in questi anni, ho fatti vari tentativi, ma senza nessun risultato valido. Conosco persone che sono state fortunate più di me: la ragazza l'hanno trovata senza cercare, erano nel posto giusto al momento giusto, il lavoro conoscendo le persone che contano..Ora non mi dica che io mi sottovaluto perchè non è assolutamente vero. Secondo me ci sono persone fortunate nella vita e altre no, tutto qui. la ragazza io l'ho cercata da una vita, ma quelle che mi piacevano erano chissà perchè tutte già fidanzate. Figurarsi ora a 35 anni che la maggior parte sono tutte sposate o convivono a parte le ragazzine stupide di 15 o 20 anni. Ormai mi sto rassegnando a vivere da single perchè non penso che il destino ha in serbo per me una bella ragazza. Cordialmente la saluto.
    14
    Rispondi a Alessandro Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (7 novembre 2015 15:43)

      Non so se Alessandro frequenti ancora il blog, spero che il suo atteggiamento mentale e di conseguenza la sua vita siano cambiati in meglio, ma questo suo umanissimo sfogo mi sembra un esempio perfetto dei pensieri negativi da estirpare, della "sindrome da Calimero" ("é un'ingiustizia, pero'!") da sconfiggere una volta per tutte, se si vuole aprirsi alla vita.
      -4
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  7. Avatar di Maria Cristina

    Maria Cristina 8 mesi fa (10 novembre 2015 22:00)

    carissima Ilaria eccomi a proporti il mio problema sappi che leggo sempre molto volentieri cio' che scrivi qualche giorno fa mi e' capitato di leggere cio' che hai scritto riguardo "PERCHE' GLI UOMINI DICONO LE BUGIE ? devo dire che e' incredibilmente somigliante l' esatta fotocopia di cio' che l' uomo che frequentavo mi diceva...... e' sparito nel nulla in effetti si e' allontanato in punta di piedi pero' io mi sono accorta di qualcosa ho voluto tenere le fette di prosciutto sugli occhi ugualmente pensando ad un momento no tutti ne abbiamo credo ..... ora ci sto male perche' gli credevo ciecamente riusciva a farmi stare bene non sospettavo nulla in effetti di quanto fosse subdolo e sottile nelle sue bugie pensa mi dava appuntamenti a cui non si presentava rimanendoci male .quando chiedevo gentilmente spiegazioni mi diceva sono fatti miei questo per non dirti la parolaccia che mi diceva ,cio' nonostante ora mi do della stupida mi mandava persino a trovare dei posti nascosti per vederci in segreto cosa che non spettava a me che essendo sola mettevo a rischio anche la mia incolumita' (ci andavo subito a vedere dato che insisteva per vedermi sempre con belle parole ma dopo comunicatogli il posto non me ne parlava piu' dicendomi che questa cosa l'avevo sognata cosa non vera) continuavo comunque ad abbozzare per non perderlo .anche riguardo la moglie di cui parli nel tuo interessante discorso diceva le stesse cose inventava le stesse scuse che tu scrivi .combacia tutto Ilaria cara .ora non mi vuole parlare e soprattutto vedere di persona penso non abbia il coraggio di guardarmi negli occhi ........ mi ha tolto prima la mail poi il telefono non gli posso telefonare perche' a sua detta puo' essere in macchina con la moglie coperto dal fatto che non abita nella mia stessa citta' abita comunque nelle mie vicinanze quindi gli e' di aiuto per rendersi irreperibile infine e' toccato alla chat (in passato ho provato a parlarci compare sporadicamente ma mi liquida con 2 misere parole mentre prima forse perche' solo mi induceva a fargli compagnia ora tutto e' cambiato in pratica ha sempre da fare e si nasconde dietro il fatto che dice che e' esaurito non gli piace la vita che fa e quindi non gli va di parlare pero' la chat funziona parla tutto il santo giorno chissa' con chi )dove mi manda saltuariamente solo saluti che dopo tante belle parole e il mio vissuto con lui in cui ripeto credevo ciecamente non mi servono a nulla e a cui comunque non rispondo lo sto ignorando volutamente sperando che abbia un po' di nostalgia di me dato che mi aveva detto quanto gli piacevo che non poteva fare a meno di me e che non mi avrebbe abbandonato mai .come mi devo comportare con lui secondo te premettendo che vorrei parlargli ,vederlo( ha fatto in modo di farmi affezionare a lui non lo nascondo )e capire meglio qualcosa di lui facendolo aprire piano piano dato che prima mi voleva tutta per lui ora mi ha allontanato come un oggetto che non gli serve piu' e che ha detto che non ho diritto a sapere nulla ?ho molta fiducia in te quando puoi riapprofondisci meglio l' argomento faresti felice molte donne ribadendo come comportarci con un lui bugiardo .pensa che ho pianto davanti a lui in una telefonata di molto tempo fa durante la quale mi disse di volersi suicidare cosa non vera se la sara' risa per bene credo .comunque ho le prove che non e' in accordo con la moglie che parla in chat con altre tutto il santo giorno dato che e' un tipo seriale e che solo con me forse si comporta cosi' .per carita' massima liberta' ma allora perche' scomodarmi dicendo quanto gli ero indispensabile e cara trattandomi da amante con tante belle attenzioni che su di me hanno fatto presa?grazie mille dei consigli che gentilmente mi darai su come trattarlo perche' trattasi di un tipo difficile e permaloso ti ringrazio in anticipo buona serata Ilaria .naturalmente accetto volentieri anche un consiglio da parte di donne che hanno gia' vissuto tutto cio'.grazie a te Ilaria e a tutte le persone che vorranno intervenire con un consiglio
    -5
    Rispondi a Maria Cristina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 8 mesi fa (10 novembre 2015 22:09)

      Eh, non bisogna che ogni stupidaggine che esce dalla bocca di un uomo faccia presa. Tutto qui. Trattarlo? Ma davvero tu vuoi ancora avere a che fare con uno del genere e con una storia del genere? Sei seria?
      7
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (10 novembre 2015 22:27)

      Ciao Maria Cristina, leggendoti penso che tutto questo profluvio di parole (un vero e proprio "flusso di coscienza" alla Joyce) per un uomo e una storia cosi vuoti e insignificanti sia un vero spreco di tempo e di energie mentali e psichiche. Finché gli starai appresso non sarai mai serena né lucida. Dacci un taglio e pensa alla tua vita!
      2
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  8. Avatar di Marco

    Marco 4 anni fa (10 gennaio 2012 15:02)

    Ho trovato questa discussione per caso e scrivo di conseguenza. Ho 37 anni della provincia di Torino e ho vissuto anche fuori dal Piemonte. Il mio problema non è l'essere positivo o allegro, sono una persona fondamentalmente malinconica, ma quando sto con persone che mi piacciono, mi trasformo e posso diventare brillante e ottima compagnia. Sono molto intransigente e questo mi porta a dare tanto agli altri, ma ad aspettarmi anche tanto, questo mi porta a escludere chi non mi corrisponde interesse, il risultato è pochi amici ma buoni. Con le donne ho sempre avuto paura nell'approccio per la scarsa considerazione di me (negli anni mi è molto passata fortunatamente), le mie prime relazioni le ho avute tramite chat e anche la mia attuale fidanzata l'ho conosciuta cosi. In momenti di crisi e quando ci siamo lasciati per un'anno ho provato a diventare amico (senza provarci esplicitamente) di una mia vicina di casa, molto carina, femminile, solare e allegra (veramente il mio tipo ideale). Il risultato è stato che nostante i miei sforzi e la mia propositività (mi sono sforzato molto per cercarla e vincere le mie paure, perchè più ti piacciono peggio è all'inizio), lei non sembrava apprezzare e cercare di avere più confidenza, ma anzi pareva del tutto disinteressata a acrescere la confidenza. Fatto sta che mi sono stufato e l'ho lasciata perdere, e lei ovviamente non è corsa a chiedermi il perchè. Non è quindi solo questione di spirito propositivo ma è molto più complessa la questione. Sono fondamentalmente molto romantico, passionale e amo le conversazioni con una donna solare e spigliata e mi piacerebbe una donna sportiva di questo genere. Ho trovato donne che potevano avere alcune di queste caratteristiche, ma nessuna le aveva tutte insieme. Che dire continuiamo la ricerca...:)
    4
    Rispondi a Marco Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (10 novembre 2015 22:59)

      Vorrei proprio sapere se, nei quattro anni intercorsi da questo commento, il buon Marco abbia proseguito la sua ricerca tenendosi la fidanzata come boa di salvataggio, o se quest'ultima l'abbia mandato a cercare... a quel paese, solo soletto!
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  9. Avatar di Gea

    Gea 8 mesi fa (10 novembre 2015 23:10)

    Mi chiedo come mai proprio un articolo cosi ricco di positività e di indicazioni pratiche per essere la persona giusta abbia suscitato dei commenti cosi lamentosi e pessimisti: quasi come se certa gente avesse sentito il bisogno impellente di vomitare tristezza e disperazione per contraddire il pensiero di Ilaria. Boh?!?
    -6
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  10. Avatar di Alessandro

    Alessandro 5 mesi fa (29 gennaio 2016 14:40)

    @ Gea: Cara Gea, no, in questo blog ci vengo raramente. La mia situazione sentimentale non è cambiata, ho quasi 41 anni e sono ancora solo (la parola single la lascio agli inglesi che per loro suona più cool ma il significato è lo stesso). Ho provato a cambiare, sorrido di più, cerco di parlare e di aprirmi anche con ragazze sconosciute. Io lavoro in ferrovia (NON sono un capotreno tutto ben vestito) e di ragazze e studentesse che prendono il treno ne ho viste parecchie. Ho buttato la parola con molte di loro, magari parlando del più e del meno, ne ho pure aiutate a fare il biglietto visto che non ne capivano nulla. Molte mi ringraziano e quando mi rivedono mi guardano sorridenti e mi salutano ed io contraccambio sorridendo, ma ancora non è arrivata quella che mi faccia capire di essere interessata a me. Che fare? No, non voglio più buttarmi giù, non ha senso, però mi manca quel qualcosa che altri, più brutti di me (sono un bel ragazzo, non sono brutto né così così) hanno e lo sfruttano per attrarre le belle ragazze. Si vede che semplicemente ancora non mi è destinata. Se vuoi parlare con me in maniera costruttiva bene, ti ascolto, se invece mi vuoi attaccare e magari offendere come è già successo in altri forum, allora sappi che non mi risparmierò nelle parole perché le offese non le tollerò più, il rispetto sì. Cordialmente :-) Alessandro
    6
    Rispondi a Alessandro Commenta l’articolo

  11. Avatar di Sonia

    Sonia 2 settimane fa (12 giugno 2016 12:39)

    Buon giorno .vorrei sapere se farò giusto ha dire a il mio amico .che ancora da parte sua non prova amore , a volte è geloso di me .si certo dopo tre giorni mi dice che non c e attrazione sessuale .giustamente .dopo tre giorni .lui mi raccontò che ha paura di legarsi .perché e stato lasciato .abbiamo lui 55 anni e io 49 .per cui siamo grandi abbastanza di capire quanto ci lega queste paure , vorrei sapere se ci sarà una svolta da parte sua nei miei confronti .una settimana dopo mi dice che se trovo un altro di andare con lui se saro contenta ..ma io sono già innamorata di lui .come posso fare io amo gua lui dopo tre mesi .e possibile farlo innamorare di me ? Abbiamo fatto l amore .e a volte mi dice amore .vorrei risposta ..lui ha paura lo so ..vorrei scrivere alla sua ex che lo ha lasciato tre anni fa .ma come vedo nel suo profilo , su scrivono ancora .ma farò bene ?? O sbaglio ..x favore non so come comportarmi con lui , ci vediamo una volta a settimana , lui lavora anche ai fine settimana, e non so come prenderlo ..grazie x attenzione vorrei sapere come devo comportarmi. Grazie di cuore ..
    0
    Rispondi a Sonia Commenta l’articolo

    • Avatar di Clotilde

      Clotilde 2 settimane fa (12 giugno 2016 14:53)

      Come ti devi comportare?!!!! Ti sei gia' 'comportata' troppo bene con un uomo cosi...le tue parole comunicano poca autostima e grande rischio di zerbinaggio! Non mi é mai capitato, ma se un ragazzo mi dicesse mai di andare pure con altri se mi fa piacere, credo che lo farei volare in uno spazio cosi lontano da non poterlo incontrate piu neanche x caso. Inoltre il sottotesto di un messaggio cosi é che tu sia una facile, che desidera andare con piu uomini e soprattutto una che lui non vuole tutta per.se, una su cui non investe ne tempo ne cuore. Come devi comportarti? Lascialo al.suo.destino da sfigato a praticare l amore libero con chi, come lui, ha libero tutto il cervello perché VUOTO.
      5
      Rispondi a Clotilde Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 2 settimane fa (12 giugno 2016 17:22)

      La cosa inquietante é che qui non si tratta di un ragazzo ma di un 55enne... Almeno lei, a 49 anni, dovrebbe svegliarsi una volta per tutte! Glielo auguro davvero... si è sempre in tempo!
      2
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  12. Avatar di Titti

    Titti 5 giorni fa (22 giugno 2016 19:10)

    > Ciao, sono single da un anno, ma ho ancora in mente lui. Sto cercando > di uscirne, seguendo una chat, ma gli uomini che mi interessano (e io > interesso loro) dopo che mi danno il numero telefonico o il nome su > FB, spariscono. Non capisco! Sono loro che mi cercano e mi chiedono di > approfondire la conoscenza. Cosa devo fare? Ho già mandato un semplice > msg, ma uno, su wapp, dopo aver risposto, è sparito e non mi contatta > nemmeno e l'altro su fb pure. Non so in cosa sbaglio...Cerco consigli
    -4
    Rispondi a Titti Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 giorni fa (22 giugno 2016 21:10)

      Sbaglio n. 1: credere che "chiodo scaccia chiodo" sia benefico. Sbaglio n. 2: andare sulle chat anziché vivere nella realtà. Sbaglio n. 3: credere che uno che si dice interessato lo sia davvero. Consiglio spassionato: fai qualcosa che ti piace, che ti fa sentire bene, che ti arricchisce intellettuallente ed emotivamente. Metti te stessa al centro della tua vita! :-)
      7
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di cindy

      cindy 4 giorni fa (22 giugno 2016 21:10)

      Chiedi cosa sbagli? Semplicemente stare sulle chats.... :-)
      3
      Rispondi a cindy Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 giorni fa (23 giugno 2016 1:55)

      parole sante cindy!
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 giorni fa (23 giugno 2016 1:57)

      titti, vai in un locale, in un pub, al parco, in giro per strada, e sii disposta a farti avvicinare e corteggiare da un uomo in carne ed ossa...fidati che non c'è paragone!
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo