Perché gli uomini spariscono: le tante (spesso insensate) ragioni di un comportamento molto diffuso

perché gli uomini sparisconoAccidenti, è davvero un fenomeno molto comune, quasi ovvio e normale per alcuni e tutto dei nostri tempi: gli uomini che dopo una lunga o breve frequentazione – puf! – da un giorno all’altro si smaterializzano e non si trovano. Scompaiono. Sono irreperibili. Ma perché gli uomini spariscono?

"È davvero il tuo posto quando riesce ad essere anche la tua via di fuga. saraturchina –  Twitter"

Che cosa spinge persone con le quali si era instaurata (o almeno si credeva) una relazione di affetto, magari di intimità e fors’anche di amore a tagliare la corda e a non farsi vedere e sentire mai più?

Le modalità di sparizione possono essere leggermente diverse le une dalle altre: c’è quello che dalla sera alla mattina non si fa più sentire, dopo averti dichiarato il suo amore e magari aver pianificato nei minimi dettagli una settimana di vacanza con te, solo tu e lui, il mese prossimo.

C’è colui che, di punto in bianco, dopo aver dimostrato una presenza assidua e finanche assillante, con 13 sms, 17 messaggi whatsapp e 9 chiamate quotidiane per parlare del nulla, passa a uno svogliato sms al giorno e a una telefonata affrettata ogni tre e poi, in capo a paio di settimane, nulla più.

Magari vi siete conosciuti da poco ma tra voi c’è già stata tanta (presunta) intimità emotiva e anche fisica; oppure avevate incominciato a vedervi dopo una lunga frequentazione virtuale (via chat e affini); oppure eravate addirittura fidanzati, stavate facendo progetti seri e a lungo termine.

Le “sparizioni”, sebbene caratteristiche dei nostri tempi, in realtà sono una vecchia storia: da sempre molti padri di famiglia sono scomparsi nel nulla uscendo per fare benzina e/o comprare le sigarette.

O molti simpaticoni, in tempi in cui certe libertà della donna non erano acquisite – ma anche oggi – hanno piantato in asso la propria partner al solo sospetto che aspettasse un bambino.

Non facciamo finta di non sapere e di non ricordare. Non ci sono più gli uomini di una volta, che erano stronzi come quelli di questa volta.

Personaggi famosi hanno costruito le proprie fortune raccontando le storie dei loro o altrui padri dissoltisi da un momento all’altro e mai più riapparsi (se non per battere cassa, se del caso, dopo essere diventati bisnonni). O delle loro ragazze-madri.

Quindi il cavalleresco e virile gesto della fuga è da sempre tipicamente maschile. Altro che principi che uccidono draghi o eroi senza macchia e senza paura che si prendono cura di orfani e vedove o coraggiosi cacciatori pronti a stendere un mammuth con sassi e fionde. Balle.

E siamo sempre qui: perché gli uomini spariscono? Perché un corteggiatore, un partner, un fidanzato o addirittura un marito decidono di andarsene senza lasciare tracce, senza “chiudere”, senza fornire una spiegazione?

Soprattutto, dopo quello che c’è stato – poco o tanto che sia – perché se ne vanno senza nemmeno salutare?

Perché gli uomini spariscono: non è colpa tua

Già, ma quanto dà i nervi che le persone (chiunque esse siano e qualunque sia la situazione) se ne vadano senza una frase di congedo, una spiegazione qualsivoglia, un saluto.

C’è di che diventare matti, in effetti.

E le donne vittime di uomini che spariscono, spesso non se ne fanno una ragione e comprensibilmente: prima si preoccupano (magari temono che al lui in questione sia successo qualcosa di orribile); poi si danno delle spiegazioni razionali (“Avrà da fare, ci saranno imprevisti e novità spiacevoli che lo occupano e lo distraggono suo malgrado”), poi si arrabbiano e decidono di rivendicare  (e cominciano a cercarlo, senza fortuna e a chiedere ragioni e spiegazioni che non arrivano, o a supplicare), in ultimo si colpevolizzano. Si danno la colpa. Cercano in se stesse magagne incurabili. Si attribuiscono difetti, fisici, caratteriali orribili e inadeguatezze sessuali irrecuperabili…

Autocolpevolizzarsi è lo sport preferito dalle donne, in cui quasi tutte sono delle fuoriclasse. E di fronte agli uomini che spariscono ogni donna tira fuori il meglio di sé per quel che riguarda l’autosvalutazione e la picconatura delle proprie sicurezze: “E’ colpa mia; sono stata troppo assillante, bisognosa, precipitosa. Non gli ho lasciato i suoi spazi, non l’ho capito e non gli ho dato ciò di cui aveva bisogno.”

Stupidaggini, queste sono delle sonore stupidaggini. La donna bisognosa, rompiscatole e attaccaticcia, che vuole sposare uno conosciuto da appena due ore è insopportabile, certo. Allo stesso tempo questo fatto non giustifica l’atteggiamento contraddittorio del perla di turno che prima vuole frequentarla per un x periodo di tempo e poi smette di punto in bianco.

Cioè, mettiamo pure che tu sia assillante, controllante e soffocante: beh, se ne è accorto di colpo, dopo averti corteggiato per un po’, essere venuto a letto con te e magari – come spesso accade – averti fatto anche spericolate e quasi incredibili dichiarazioni d’amore? Se è così è comunque un vero perla.

"La morte raggiunge anche l’uomo che fugge. Orazio"

Allora: se pensa che tu sei insopportabile è stato un cretino a frequentarti, fin da subito. Debosciatello dei miei stivali.

Se ti sei trovata ripetutamente nelle vesti di coprotagonista della “Misteriosa storia dell’uomo innamorato scomparso senza spiegazioni dalla sera alla mattina” probabilmente sai meglio di me che è il susseguirsi di queste storie che ha minato la tua fiducia negli uomini e in un futuro sereno accanto a un partner serio e soprattutto affidabile.

So bene che l’autostima di molte donne viene più intaccata da tante sparizioni come queste che, per dire, forse esagerando un po’, da una storia abusiva o da una separazione contrastata o da un divorzio doloroso.

Anche se sembra sproporzionato, è più che verosimile che una si faccia una ragione di un matrimonio finito in modo drammatico e si prepari a vivere una nuova vita, con le gioie e le difficoltà che tale nuova vita può comportare, ma allo stesso tempo non riesca a comprendere perché gli uomini spariscono e soprattutto si comportano in modo tanto vigliacco.

In altre parole: va bene essere reduce da una storia importante finita male, ma quel che fa perdere fede e fiducia nel genere maschile, non è il grande amore conclusosi in modo crudele, ma lo stillicidio di storie finite ancora prima di cominciare, per le ragioni più stolide, non ultimo per il fatto che molti uomini con i quali sembrava essere nato qualcosa, scompaiono nel nulla dall’oggi al domani.

Come classificare un uomo che scompare: zero aspettative

Insomma, se si sono avute delle grandi delusioni, bisogna evitare quelle piccole, dato che spesso le piccole delusioni minano l’autostima più delle grandi.

Ecco perché è bene capire perché gli uomini spariscono. Sempre che sia importante: uno che sparisce va lasciato nel cimitero degli elefanti, degli stronzi che se ne vanno senza avere nemmeno il coraggio di chiudere. Questo in sintesi. Ma ti dò anche l’analisi, dato che so che sei curiosa.

Ci sono una serie di regole fondamentali per smettere di soffrire per amore e trovarlo per davvero questo benedetto amore:

1) evitare gli uomini sbagliati

2) e dunque saperli riconoscere velocemente, in modo da tenerli a distanza preventivamente, prima che si sentano autorizzati a fare danno ‘sti imbecilli

3) dimenticarsi e archiviare i molti nani che si incontrano e che mostrano comportamenti sociopatici o stronzi o anche solo cafoni.

Inoltre bisogna considerare che sì, è fondamentale osservarsi con un po’ di autocritica e soprattutto tendere sempre al miglioramento di sé, ma è altrettanto fondamentale tenere a mente che nel mondo là fuori, quello vero e non quello che ti raccontano in famiglia/scuola/amicizie/giornali e tv ci sono un sacco di mediocri che non meritano attenzione ed energie.

Persone che non rispettano impegni, ingannano, non pagano fatture etc ce ne sono tantissime e spesso rimangono impunite, ecco perché perserverano nei loro comportamenti scorretti.

Le nostre città più belle, il nostro paese e le nostre istituzioni sono per lo più in mano a persone o a gruppi di persone che, se fossero sedute vicino a noi in treno, ci stringeremmo la borsa in grembo per paura che ci rubino il portafoglio…

Che vuoi pretendere da un uomo qualunque che gioca con i sentimenti di una donna, quando di sentimenti nulla sa? Che si faccia scrupoli? Che abbia un certo senso dell’onore e del rispetto dell’impegno preso e della parola data?

Ma no, dài. Un po’ di cinismo e di disincanto.

Questo è l’atteggiamento mentale dal quale partire: proteggerti sempre, contare sulla tua astuzia e scaltrezza e non farti aspettative sugli altri.

Ma non perché il mondo è brutto e cattivo: il mondo e la vita sono bellissimi. Solo che pidocchi, sanguisughe e ladri di ogni genere sono anche nei posti più belli. Tutto qui. Basta saperlo.

Non è che non bisogna avere fiducia negli altri. Bisogna avere fiducia solo in alcuni, pochi, sceltissimi.

Prima selezionare, conoscere, soppesare e mettere alla prova. E poi magari chissà cominciare a concedere un po’ di se stesse.

Non il contrario.

Chiaro?

10 motivi per i quali gli uomini scompaiono

Il primo motivo per il quale un uomo sparisce è di una banalità disarmante. Si tratta di un cafone, maleducato, scortese, che non conosce le regole della buona educazione. Hai idea di quanti supercafoni girano al mondo, a tutti i livelli? Quelli le cui madri vanno in giro dicendo: “Ho un figlio meraviglioso”. Seee…

Il secondo motivo è che ha una capacità di empatia sotto lo zero. Zero intelligenza emotiva. Zero interesse per la cosa davvero importante della vita: considerare gli altri – tutti gli altri – come compagni di viaggio degni di rispetto, attenzione e scambio. Sai che gli frega a lui delle relazioni umane? Nulla. Ma proprio nulla, veh. Semmai il suo problema è che Piguain sia passato al Real Madrid e che non abbiano lasciato giocare Storti, dopo il rigore, ecco.

Il terzo motivo è che è un essere umano di una pigrizia patologica e perversa: troppa fatica andarsene dando uno straccio di spiegazione. Una volta si chiamava accidia, il torpore esistenziale, per i cattolici uno dei sette vizi capitali, ecco.

Il quarto motivo è che è un vigliacchetto (o vigliaccone): ha paura di chiudere, di congedarsi, di salutare. E’ un adolescente dentro. Ma di quelli nemmeno particolarmente intelligenti.

Il quinto motivo è che ha paura della tua reazione. Sa che non saprebbe come gestirti, come rispondere, come spiegarsi. Un impedito della vita. Ma non saprebbe come gestirti, perché non sa nemmeno che cosa sta facendo. E’ inconsapevole di se stesso e della vita che vive. Un mollusco, ecco.

Il sesto motivo è che finora ha raccontato un sacco di bugie: a se stesso, a te, magari a qualcun’altra. Forse si sta vedendo con un’altra donna; forse era impegnato già da prima; forse si è accorto che si è fatto prendere la mano (mica è uno che si controlla lui e che pensa e soppesa le possibili conseguenze della sue azioni, vive alla giornata, non pensa al domani, è nel qui e ora, sta rilassato, ecchecavolo) e adesso è pentito di essersi spinto oltre con te e non osa rimangiarsi tutto affrontando la propria melmosità faccia a faccia.

Il settimo motivo è che consapevole di essere un perla e si vergogna mortalmente di quello che ti vuol fare (mollarti dopo aver iniziato e continuato qualcosa con te).

L’ottavo motivo è che si sente “schiacciato dalla responsabilità” del rapporto con te. Ha fatto di tutto per legarti a lui perché questo caricava il suo ego e ora che il legame si è instaurato, pensa di essere incatenato e la responsabilità gli fa paura (accidenti!) e siccome gli fa così tanta paura, non si prende nemmeno la responsabilità di tagliare la corda.

Il nono motivo è che sa che ti sta deludendo, provocando un dispiacere o addirittura dando un dolore e a lui i lutti non piacciono e il dolore tanto meno (questa mi è venuta dalla suggestione di una battuta semiseria fatta dalla psicoterapeuta Esther Perel  in un dialogo con l’antropologa e psicosessuologa Helen Fisher in un dibattito tra loro alla fine di un discorso di Ted dedicato all’influenza della tecnologia sulle relazioni.

Il decimo motivo è che ha proprio voluto farti del male, godendo del tuo dispiacere. Gode nell’avere tanto potere da far soffrire una persona. E’ un sadico. Uno psycho. Uno stronzo. Chiamalo come vuoi, basta che ti sia chiaro che è un mostro. Punto. Basta. Fine.

Lui è scomparso. Che cosa puoi fare tu

Un uomo che scompare dopo che sembrava che tutto filasse per il meglio in una relazione è una frustrazione da elaborare mica da ridere. Ripeto: spesso sono più distruttive queste sequele di micro frustrazioni di quanto può esserlo un evento tragico quale una relazione abusiva o l’abbandono da parte del compagno di una vita.

Superare una frustrazione è una sfida. Superare le frustrazioni è essenziale.

E poi la vita è piena di sfide: questa nello specifico è importante vincerla perché non è oggettivamente una tragedia (anzi, che il perla si sia dileguato è una fortuna) e  ti mette faccia a faccia con il senso della tua dignità e ti può permettere, con un piccolo sforzo e un atto di volontà, di proteggere la tua autostima, ma anche di accrescerla in modo di uscirne più forte e più sicura.

"Io per prima cosa ti costruisco tutte le vie di fuga. Non voglio pensare che rimani perché non te ne potevi andare. followfabrizio, Twitter"

Insomma, hai un’ottima opportunità per fare un corso accelerato di “Gestione e manutenzione della propria dignità e sviluppo dell’autostima” in un caso di vita reale. Cara la mia fortunella…

Qual è la direzione giusta da prendere, allora?

  1. Metti tutto nella giusta prospettiva: un buzzurro inaffidabile si è tolto dai piedi. Con il senno di poi pensi che avresti davvero potuto combinarci qualcosa di buono?
  2. Fai un rapido report in cui prendi nota di tutte le idiozie che ti ha detto e ha fatto prima di scomparire. Oggettivamente e con distacco, non ti fa ridere tutto ciò? Lui non è un miserabile che alla fine suscita pena? Ridici su, in modo da potenziare il tuo senso dell’umorismo, per il prossimo imbecille che incontrerai (e che grazie all’esperienza saprai riconoscere ed evitare). Semmai condividi: scrivi le perlate di colui qui sul blog, in modo da ampliare il nostro bagaglio culturale e non sprecare un patrimonio di conoscenza fondamentale. Gli idioti sono inutili e dannosi, a prescindere, ma possono essere preziosi maestri.
  3. L’ha fatto con te, ma l’ha fatto o lo farà anche con altre: il problema è suo. E’ un problema serio, dato che è un problema di molti, in un mondo sempre più affollato di mediocri emotivamente impotenti. E molto spesso non solo emotivamente.
  4. Ributtati a capofitto nei tuoi obiettivi personali, fosse anche solo imparare a pattinare con disinvoltura nei prossimi tre mesi (io non ce la facendo a imparare a pattinare con disinvoltura in tre mesi, mi hanno messo nel corso ripetenti, ma ce la sto mettendo tutta, giuro. Sai come ti insegnano bene a fare gli slalom quando fai lezione di pattini? Ecco. Questo sì che è utile).
  5. Non comprare quello che credi che il vigliacco abbia voluto venderti: che sei tu quella che non vale abbastanza, tanto da non meritarsi nemmeno un saluto. E’ lui che ha questo stile di comportamento. Detestabile. E di sicuro non ce l’ha solo nei rapporti di coppia. E’ una persona inaffidabile a 360 gradi. Brrr. Lontano, via, sciò.
  6. Che ti frega di lui? Lascia perdere. La vita è molto di più di queste scemenze. Più pensi a lui (e ai tanti come lui) più ti impedisci di trovare un uomo che sia un vero uomo e non una mezza calza. Davvero, tempo ed energie spesso.

In definitiva la risposta alla domanda perché gli uomini spariscono è: spariscono i vigliacchi privi di spessore umano. Se spariscono sono vigliacci privi di spessore umano. E tu con questi – voglio ben sperare – non vuoi avere nulla a che fare, giusto? Lasciami le tue testimonianze, per favore. Le perlate, soprattutto.

 

Lascia un Commento!

152 Commenti

  1. Avatar di Serena

    Serena 3 mesi fa (24 febbraio 2017 15:44)

    Cara Ilaria, care amiche, questo post è solo per condividere una frase letta ieri sul Corriere che ho trovato molto ispirante e che spero possa ispirare anche voi :-) Si trattava di una serie di interviste a personalità ultranovantenni cui veniva chiesto il segreto della loro longevità e mi ha colpito molto la testimonianza di Giulia Maria Crespi (una gran donna, fondatrice del FAI). La sua ricetta di lunga vita è molto semplice: 1. Lavorare 2. Amare ed essere amati 3. Volare alto. Mi sembra proprio ci sia tutto, non credete? :-) baci e buon weekend
    5
    Rispondi a Serena Commenta l’articolo

  2. Avatar di Chiara

    Chiara 3 mesi fa (6 marzo 2017 17:07)

    L'errore è cercare di inseguire chi scappa. Purtroppo è un errore che faccio sempre e porta alla distruzione dell'autostima.
    1
    Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

  3. Avatar di Elix

    Elix 3 mesi fa (19 febbraio 2017 9:50)

    Dopo 3 mesi di quotidianità Intensa, presenza, intimità affettiva emotiva fisica e " tu sei tutto ciò che io possa desiderare e volere, mi ha mollata con un msg vocale, preceduto da due gg di silenzio senza senso e motivazioni, dove con tono freddamente cinico ironico distaccato dice che vuole fermarsi perchè ha capito che ciò che ha con me non è quel che vuole. Il bello che quella prima di me l'ha mollata per lo stesso motivo solo che a detta sua con lei non provava nulla e si è messo con me perchè era l'esatto contrario... bah.. fatto è che ci si sta male !
    9
    Rispondi a Elix Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (19 febbraio 2017 15:08)

      Elix, il lupo perde il pelo ma non il vizio è il caso di dire... L' importante è che poi le pecorelle perdano il vizio di cedere il cuore senza garanzie ;)
      11
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 mesi fa (19 febbraio 2017 16:20)

      Esatto, Max! ;-)
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Eli

      Eli 3 mesi fa (20 febbraio 2017 10:07)

      Tu hai ragione Max :) E le pecorelle possono pure evitare di dare il loro cuore senza garanzie, ma chi ti può dare garanzie in assoluto? Questo porta quindi a creare dei rapporti non rapporti dove non ci si dona ma si vive sempre sospettosi e reticenti... e se è vero che la fiducia deve essere meritata è pur vero che non vi è garanzia che una volta ottenuta non ti arrivi la Mazzata .. e quindi che si fa?!
      5
      Rispondi a Eli Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (20 febbraio 2017 14:41)

      Certo, ma il donarsi dovrebbe essere equo, al massimo leggermente sbilanciato, non 100 a...briciole!..di garanzie non ce ne sono mai, se non quelle che ci da l' altra persona con il suo desiderio (non solo sessuale eh) ogni giorno, mattone dopo mattone si costruisce...e mica è facile.
      5
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 3 mesi fa (6 marzo 2017 17:13)

      Sai che perdere il vizio di incappare in questo genere di uomini non è semplice? La crocerossina che perdona e ci ricasca. Purtroppo molte di noi (io per prima) siamo cosi.
      1
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

  4. Avatar di anna

    anna 3 mesi fa (8 marzo 2017 16:13)

    anch'io ho avuto a che fare con un vigliacco, per 6 anni. Mi ha confessato di amarmi ogni giorno e voleva una casa insieme... quando lui vive ancora con la mamma 80enne (lui ne ha 48)..dall'oggi al domani (3 mesi fa)mi dice che lui è confuso e vuole una pausa...mi chiama un paio di giorni per dirmi che sono l'amore della sua vita e che sono importante per lui ...poi silenzio..altri 2 sms con "mi manchi"..allora decido di chiamarlo per avere spiegazioni...lui risponde che non sa cos'ha, solo confusione ma mi ama e se posso aspettarlo...chiedo di parlarne per capire come possiamo risolvere la situazione e se non è più innamorato basta dirlo..fa meno male...e lui mi dice che non posso pretendere di risolvere in un attimo la situazione e che lui mi ama ma è anche un po' seccato perchè lo sto "pressando"...lo lascio stare..mi scrive un altro sms per ricordarmi i bei momenti e quando rispondo chiedendo che cosa vuole da me, mi dice "tutto"..............tutto cosa?...non rispondo più...sono 2 mesi che non si fa sentire e con questo ha dimostrato che non mi ama e non vuole più stare con me, credo abbia un'altra, ma non importa...mi ha abbandonato senza motivo, sparendo, e lasciando a me la decisione finale..sì, perchè non cercandolo, lui ha inteso che non lo voglio più così non è stato lui a lasciarmi...le prese in giro fanno male e il cuore è a pezzi, però non si merita nemmeno una delle mie lacrime. Sono stata stupida a credergli (al mammone e codardo), ma vado avanti, la disperazione finirà e anche se sono ormai "vecchiotta" troverò nuovi amici che mi ridaranno fiducia negli altri..ne sono sicura! Grazie Ilaria che scrivi quello che avevo bisogno di sentire.
    5
    Rispondi a anna Commenta l’articolo

  5. Avatar di PAMELA

    PAMELA 3 mesi fa (9 marzo 2017 12:04)

    Carissima Ilaria e carissime amiche Aggiungo questo piccolo ulteriore ringraziamento…sotto questo articolo che come al solito mi riguarda: spariscono spesso anche con me, e sto capendo piano piano il perchè. Tuttavia volevo dire questo: Faccio un lavoro di orientamento al lavoro , motivo i disoccupati a ri- trovare forza in se stessi, e li preparo a riaffrontare colloqui conoscitivi , a studiare le aziende ecc... Poi però nel mio personale faccio ancora errori, ma anche stupidi …. O peggio ancora già fatti!!!!! Ma credo fortemente nel potenziale di ognuno che va continuamente "aggiornato" ecco perchè rileggo e suggerisco a tutte NOI di farlo spesso, perché ogni volta si possono apprendere cose nuove e i consigli di Ilaria ( per me per lo meno ) stanno diventando dei mantra.ANCORA GRAZIEPamela
    1
    Rispondi a PAMELA Commenta l’articolo

  6. Avatar di Sophie

    Sophie 3 mesi fa (9 marzo 2017 20:11)

    Mi ha proposto un massaggio a casa sua e quando gli ho detto che non me la sentivo perchè non volevo correre non mi ha neanche risposto e ha avuto anche il coraggio di scrivermi qualche giorno dopo come se niente fosse
    0
    Rispondi a Sophie Commenta l’articolo

  7. Avatar di Francesca

    Francesca 3 mesi fa (14 marzo 2017 14:43)

    Ho 30 anni, mi chiamo Francesca. Ho avuto 6 anni di storia con Simone 30 anni anche lui, dopo una convivenza di circa 6 mesi un giorno mi sono trovata sul posto di lavoro la zia 70enne della sua amante, che mi era venuta a svelare tutti gli altarini (questo da un'idea dello spessore emotivo di certa gente in giro). L'ho affrontato. Mi ha detto che la storia, con questa signora più vecchia di 13 anni, l'aveva già chiusa. Non l'ho perdonato. Dopo un breve allontanamento gli ho detto che se era convinto di voler stare con me poteva tornare. Siamo stati assieme ancora 4 mesi e poi mi ha lasciato. Senza una reale spiegazione. Per 6 mesi dopo ci siamo sentiti e lui mi ha fatto credere che tutto fosse colpa del lavoro,mi diceva che gli mancava tutto di noi, che stava male, ma che non sapeva cosa fare. Gli ho creduto fino alla fine, pensavo che avesse un mezzo esaurimento: lavorava 16 ore al giorno. Poi lo scorso novembre ho trovato la sua auto parcheggiata davanti alla casa della signora 43enne in questione in piena notte. E neanche una settimana prima era stato a casa mia e non voleva raccogliere la sua roba e portarsela via.( si si per 6 mesi tutta la sua roba é rimasta a casa mia con cosa si vestisse non so!) Gli ho telefonato in piena notte urlandogli che aveva finito di prendermi in giro. Che ora poteva iniziare a farlo con l'altra e di venire a prendersi il resto delle sue cose a casa. Le cose gliele ho riportate io il giorno seguente. E non s'é mai più fatto sentire. Vive da quella da quel giorno. Pensare che voleva un figlio. Mi é andata di culo tutto sommato. Le parole non le ho ancora ritrovate. Vado avanti facendo cose e uscendo ma la sua presenza é sempre costante nella mia testa. Mi fa arrabbiare questa cosa. Ma é così. La delusione é ancora troppo lacerante per riuscire cinicamente a dire meglio così. Mai me lo sarei aspettato. Da lui. Mai da lui. Poteva finire tutto ma con dignità. Invece no. Devo far finta sia morto ed é contro ma mia natura. E questo mi fa ancora più arrabbiare! Grazie per questi articoli sempre interessanti e divertenti!Francesca
    2
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  8. Avatar di Simona

    Simona 3 mesi fa (15 marzo 2017 6:47)

    Ciao Ilaria, avrei bisogno di un consiglio. Ho conosciuto un uomo, mi piace e io "piaccio " a lui ...Infatti mi ha chiesto il numero di telefono. Mi ha accompagnato una volta a casa xche'lavoriamo nello stesso posto. Mi ha detto che vuole una donna intraprendente anche sessualmente parlando. Ci siamo dati appuntamento per quella sera ma ha fatto molto tardi x il lavoro e io ho rimandato. Gli ho detto che ho il mio ex nella mente (non è vero) x smontare la sua "artoganza"...quindi non ho la mente libera x via del mio ex . Ci siamo scritti un po e poi più nulla cosa faccio ???
    -6
    Rispondi a Simona Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (15 marzo 2017 10:01)

      Che cosa fai in che senso? Vuole una donna intraprendente anche sessualmente parlando?! Ti rendi conto quanto è cretino uno che si esprime in questo modo con una signora? Ti rendi conto quanto è cafone? Fagli una grassa risata in faccia, ecco, altro che intraprendente sessualmente...
      12
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 mesi fa (15 marzo 2017 10:11)

      Infatti, il significato di questa frase da veri cafoni e arroganti é semplicemente "dammela senza fare storie". Ed é pure un collega, manco un tizio ubriaco che abborda in discoteca... il peggio del peggio, insomma.
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 mesi fa (15 marzo 2017 10:31)

      Ilaria, sugli uomini che dicono "voglio questo" e "voglio quello" ci sarebbe da dire molto, in effetti. Io resto sbigottita. Arrivano e chiedono. Quando ero piccola, mi dicevano "l'erba voglio cresce nel giardino del re". Per rispetto dell'età, mia e loro, evito di ricordarlo e di fare l'educatrice per anziani, però ci potrebbe stare
      9
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  9. Avatar di loredana

    loredana 3 mesi fa (15 marzo 2017 12:25)

    Anche io ho incontrato un Perla che si è dileguato dopo avermi promesso mari e monti, parlato dettagliatamente della sua famiglia, facendomi entrare nel suo mondo, in modo da abbassare le mie difese. Credo che la persona che ho incontrato credeva veramente nelle cose che diceva. Il problema è che cambiava opinione nel giro di due giorni!!!!! Prima ero l'amore più grande e inaspettato e il giorno dopo (non scherzo esattamente il giorno dopo) mi disse che era confuso e non sentiva più quello che sentiva prima!!! poi è sparito senza lasciare tracce . Non sto qui a raccontare tutto ma rivedo quello che ho passato in queste letture. La delusione che ho dentro è enorme e non so quando ne uscirò ma sono certa che il prossimo imbecille che incontrerò lo manderò a quel paese per direttissima! Grazie per aver aperto questo Blog <3
    8
    Rispondi a loredana Commenta l’articolo

  10. Avatar di Desiree

    Desiree 2 mesi fa (11 aprile 2017 18:06)

    scusa, rileggendo, buzzurro l'ho scritto perchè mi era piaciuto il tuo "buzzurro inaffidabile " nell'articolo, anche se il tale, comunque inaffidabile, è più vicino al narcisista (impeccabile nell'abbigliamento, sempre in super tiro a balestra, affascinante, elegante, con una certa cultura e affermato professionalmente, tanto che ama definirsi un professionista). ah, dimenticavo, con una fottuta paura di invecchiare e quindi vuole fare sempre e comunque il gggiovane in ogni campo anche se ha già un piede nella fossa ma lui si crede figo forever. Va bè, questo non cambia, col suo comportamento potrebbe risultare buzzurro dentro...:)
    1
    Rispondi a Desiree Commenta l’articolo

  11. Avatar di Roberta

    Roberta 1 mese fa (15 aprile 2017 14:29)

    Leggere queste storie mi fa capire che non sono l'unica malcapitata! Questa è la mia: flirto con un ragazzo, lui ci mette un po' prima di cedere perché si è lasciato da circa 8 mesi con la ex e soffre ancora. Usciamo per un mese e lui si espone molto, fa cose carine e mi tratta molto bene, io invece non mi espongo come lui, semplicemente perché avevo appena superato una brutta rottura anch'io e non mi andava di correre. Sono stata onesta, lui sapeva tutto. La sua ex viene a sapere di me e inizia a scrivergli perché vuole parlargli,lui in modo corretto mi fa vedere i messaggi e mi dice che non gli interessa più nulla perché le ha già dato troppe possibilità! Io in tutta onestà gli dico che se ha dei dubbi o ci sono cose irrisolte tra loro di pensarci bene, perché noi eravamo in una fase di conoscenza e io non mi sentivo di promettergli mari e monti al momento e non mi potevo paragonare a una storia lunga e a una convivenza, gliel'ho detto per autodifesa,non volevo rivivere la stessa situazione che avevo vissuto con il mio ex. Lui c'è rimasto male, ma io gli ho spiegato il motivo del mio discorso. Lui convinto mi dice che io non sono lontanamente paragonabile a lei. Il giorno dopo lei corre da lui nel bar che frequentiamo e lo tiene a parlare mezz'ora, io scocciata dopo un po' me ne vado. Lui offeso mi dice che non so neanche cosa si sono detti. Dopo un po' gli chiedo scusa per il mio atteggiamento e vedendo che non risponde gli chiedo un confronto, gli dico che lo aspetto in un posto e lui mi risponde solo per dire di evitare di aspettare. Da quel momento non risponde più e dopo due giorni mette come immagine whatsapp la foto di loro due. Così mi ha fatto sapere che erano tornati insieme! Quando bastava fosse onesto e me lo dicesse, dato che io ero stata la prima ad essere stata sincera sul fatto che non volevo correre. Ha fatto tutto lui da solo! Mi sentivo in colpa per avergli fatto quel discorso però se è bastato quello per farlo tornare da lei, evidentemente ho fatto solo che bene!
    5
    Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (15 aprile 2017 14:48)

      Che cretino. Comunque se c'è una ex, lasciatelo a lei. Se la tenga lei la merce avariata.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 1 mese fa (15 aprile 2017 15:32)

      Già! Quello che mi fa rabbia è che è sparito senza nemmeno dire nulla e senza aver il coraggio di affrontarmi di persona. Ha rigirato la colpa su di me perché sono andata via senza che mi spiegasse quello che si erano detti. Si sta comportando come se non fossi mai esistita e con una cattiveria che non capisco da dove venga! Proprio lui che diceva di essere una persona onesta e corretta! E io non ho mai preteso nulla da lui. Ormai non mi stupisco più di nulla! Evidentemente si meritano a vicenda visto che lei l'ha rivoluto solo perché ha saputo di me! Se è amore questo....
      4
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (15 aprile 2017 15:41)

      Hai detto bene: cattiveria. E' un perverso. Sono due perversi. E la cattiveria nasce da se stessa, non ha origini particolari, è gratuita. E'godimento nel vedere l'altro soffrire.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 1 mese fa (15 aprile 2017 19:31)

      Grande solidarietà, Roberta. Purtroppo quando si incappa in bestie simili non c'è speranza di trovare un senso logico a determinate azioni e non c'è verso di uscirne vincitori in qualsiasi modo si voglia, per esempio urlandogli in faccia quanto siano pessimi o augurandogli il peggio. Diciamo che il conto alla rovescia di quella storia è terminato. Ora è partito il timer che ti allontanerà ogni giorno di più dal ricordo di questo essere spregevole. Non merita nemmeno i tuoi pensieri. Auguro a te, Ilaria e gli altri avventori del blog di trascorrere almeno in serenità questi giorni di festa.
      2
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  12. Avatar di Emanuela

    Emanuela 3 mesi fa (24 febbraio 2017 9:39)

    Ho letto con molta attenzione l'articolo e i 100 commenti che ne sono seguiti. Mi fa bene, come se si fosse tra amici e la mia storia che si riaggancia a questa l'ho già descritta nel capitolo sui velocisti. Volevo soffermarmi sull'ultimo punto, quello relativo al sadismo, perché mi sembra dai commenti che non si dia peso a questa componente. Personalmente, nel caso della mia esperienza, lui aveva assolutamente intenzione di lasciare il segno tirandosi indietro bruscamente proprio nel momento di maggior benessere. Credo poco alle confusioni mentali ed emotive o agli incupimenti se si è stati bene e a proprio agio. Consapevole di non aver creato ansie nell'altro perché non ho mai parlato di progettualità a lunga scadenza o legami di alcun tipo e soprattutto di non averlo mai cercato se non lasciando a lui piena libertà di farlo assecondando con piacere il suo avvicinarsi a me ( anche se lo ha fatto con promesse poi rivelatesi inconsistenti ), sono propensa a pensare che in lui esista davvero un piacere poco maturo di creare delle rotture forti e improvvise perché queste lascino un segno indelebile in chi le riceve. A volte solo per innescare quel meccanismo perverso in cui lei poi inizia ad elemosinare spiegazioni e a zerbinarsi e lui a concedersi in modo sempre più prezioso e secondo i suoi tempi e a suo piacimento. Lo evidenzio perché non è da sottovalutare. Talvolta si parte con l'idea che i nostri interlocutori siano tutti in buona fede, soprattutto se sono entrati in intimità con noi, se ci siamo aperte con loro e ci sentiamo prese in considerazione e stimate. Purtroppo non sempre è così e capire a che gioco l'altro stia giocando è fondamentale per difendersi anche se si è già in corsa. Curiosamente per difendersi non bisogna fare assolutamente nulla, ossia è necessario restare ferme davanti al cambio di rotta improvviso. Solo così verrà fuori il perché la persona si è ritrovata ad innescare determinati meccanismi. Nel mio caso ho avuto la conferma perché dopo la sua e-mail ( odio l'immaturità di chi non ti affronta di persona ) di rottura, pari ad una doccia gelata e inattesa ( eravamo stati bene e in perfetta sintonia ), io non ho replicato e il suo comportamento di conseguenza sarebbe dovuto essere di sollievo per il mio silenzio e la mia accettazione e rispetto per la sua improvvisa presa di posizione. Invece è andato in confusione lanciando segnali contraddittori nella speranza ( vana ) di riaprire il contatto. Lì ho capito che quello di chiudere era solo un tentativo di dimensionare il rapporto a suo comodo, ossia con me succube di una serie infinita di alti e bassi nei quali non avrei più avuto diritti a pretendere e lui soddisfatto dall'avere in pugno la situazione. Mi sono comunque sentita più forte di lui grazie al mio silenzio. E' bene diventare un po' sfingi in questo caso, lasciare il dubbio dei propri pensieri nell'altro piuttosto che umiliarsi nel cercare risposte. Credetemi, non è una magra consolazione. Sapere che l'altro ha tentato di farti del male e tu sei stata comunque più forte nel respingerlo al mittente, fa bene comunque.
    37
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (24 febbraio 2017 18:16)

      Brava Emanuela, hai fatto bene...l' unica cosa è che non si deve lasciare il dubbio, bisogna proprio essere categorici se il rapporto con quella persona è disfunzionale
      1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 3 mesi fa (24 febbraio 2017 20:19)

      Certo Max, personalmente sono categorica sul silenzio come risposta a questi comportamenti. È il silenzio che crea il dubbio sulla sua stessa interpretazione, non è un gioco per riprendere l'altro, ma per preservare la propria dignità, elemento per me fondamentale.
      11
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 mesi fa (24 febbraio 2017 20:47)

      Fantastico. E quando tornano e tu dici: ciaoooo!! Come va?! Non sanno più che fare. Hanno richiamato per sentire domande, recriminazioni, reazioni piccate ecc. A quel punto, resta solo il fatto nudo e crudo: sono tornati. Che vogliono? Tu non glielo chiedi, e loro restano in mutande.
      12
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 3 mesi fa (24 febbraio 2017 21:08)

      Verissimo, Anna. È dura, soprattutto agli inizi, quando pensi a ciò che hai dato e ti senti truffata sentimentalmente, vorresti sfogarti in qualche modo, ma ormai questo serve solo da esperienza per la storia futura, per quella trascorsa invece l'indifferenza ( anche se simulata ) fa sentire sciocco l'altro che pensava di averti lasciata in lacrime.
      12
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Tularosa

      Tularosa 1 mese fa (15 aprile 2017 22:21)

      Grande Emanuela. Sono d'accordo e non avrei saputo spiegarlo più chiaramente di così! E pensate che, a proposito di aneddotica sulle perlate, il perla che, ahimè, mi ha riguardato per quasi un anno, ha fatto il medesimo gioco in doppietta. Cioè: aspettandosi una mia reazione indispettita/furiosa/arrabbiata dopo un'assenza improvvisa e palesemente "strana", e trovandomi invece indifferente e distratta quando mi ha ricontattato (io al momento mi ero resa conto del soggetto, e stavo appunto riprendendomi il manico del coltello, la Mia Dignità, il mio preziosissimo tempo, e, permettetemi, pure sfottendolo a piacere!) si è inalberato di brutto, iniziando a darmi addirittura della falsa perché non mi arrabbiavo "tanto lo so che ci stai soffrendo!", quasi pretendendolo...io ovviamente ridevo apertamente. E lui che fa? Cerca, nei due o tre giorni successivi, di riprendere il controllo ricominciando con i ti amo sei qui sei là, parlando del prossimo viaggio romantico da fare presto, etc etc, e appena io rispondo in modo meno distaccato o ironico...zac. Sparisce ancora. All'improvviso, proprio sulla prenotazione dell'aereo...Del tipo: Ora sarà finalmente devastata? Insomma, tenta la doppietta. Uno scemo inarrivabile. Un professionista della stolidezza. Un incontenibile mincXXone (scusate il turpiloquio). Che vitaccia fanno questi...comunque Ilaria ha ragione, Da una leggerezza incredibile sfotterli i perla, anche perché una risata li seppellirà!P.s. Forse Avevo già commentato con altro nick qualche mese fa, ancora sotto incantesimo-perla...ma se si, ho scordato nick etc...chiedo venia!
      3
      Rispondi a Tularosa Commenta l’articolo

  13. Avatar di Desiree

    Desiree 2 mesi fa (11 aprile 2017 16:15)

    Ilaria avrei una domanda da fare, se mi potrai rispondere. Quando si incontra un buzzurro inaffidabile e questo soggetto non è libero ma si prova una certa attrazione reciproca che lui ricambia e ci vuol far credere che siamo parte della sua vita pur non facendone parte e lui non cambia la sua situazione (impegnato) ma continua a farsi sentire stile innamorato per un bel po’, per poi rinfacciarci dopo un certo tempo che la storia si è deteriorata perché non siamo andate a letto con lui. Però ora prova affetto che non svanirà mai (sue parole) ma ti fa sentire in colpa per il suo comportamento per la ragione di cui sopra, la domanda è: l’attrazione è meglio viversela (anche se impegnato) o resistere (perché impegnato) e capire perché proviamo questa attrazione per lui? Potrebbe essere un rimpianto dopo (il non averla vissuta e resistendo) o si guadagna in dignità? Questo suo comportamento è un comportamento manipolativo? Scusa e le domande sono diventate tre…grazie
    0
    Rispondi a Desiree Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (11 aprile 2017 16:56)

      Buzzurro, inaffidabile e impegnato: bisogna avere poco rispetto di sé (cioè poca dignità) per dedicare anche solo uno sguardo a un tipo del genere. Non so se lui sia un manipolatore, di certo gode e se la ride per la tua infatuazione per lui e vuole portarti a letto, senza nessuna considerazione di te. Provi questa attrazione per lui perché hai bisogno di attenzione e di qualcosa che ti riempia la vita. Stare con un uomo del genere semmai causerà tanti rimorsi :) . Non puoi pensare di avere una vita decente, senza per forza andare a frugare nei bidoni della spazzatura delle relazioni?
      18
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Desiree

      Desiree 2 mesi fa (11 aprile 2017 17:32)

      Grazie Ilaria della riposta, hai ragione. Sto cercando di capire questa grossa infatuazione per questo uomo e che, nonostante per valori non mi voglia lasciare andare e non accetto di lasciarmi andare, nello stesso tempo insista a ricevere sue attenzioni. Sono sensazioni già provate in passato per altri tipi d’uomo, leggendo il tuo blog ho capito essere tutti uomini sbagliati, pensavo di aver capito quali fossero e invece ci sono ricaduta a piedi pari e questo forse è il peggio di tutti. Mi sono allontanata e più volte lui mi ha cercato, poi quando lui si è distaccato con freddezza ho reagito così, cercando spiegazioni, cercando attenzioni. Forse fa parte di mancanza di attenzioni che derivano dall’infanzia, ho un ricordo che mi porto dietro, non tanto per la figura del padre, presente ma assente emotivamente, ma il mio attaccamento a un bambino (età mia e sua forse 4/5 anni), vicino di casa e compagno di asilo al quale ripetevo continuamente, mentre giocavamo, e lui preferiva 100 volte giocare con mio fratello, “ è vero che sei il mio moroso, è vero? , è vero che sei il mio moroso?” e quando mi diceva “si” con sfinimento io mi sentivo meglio, perché mi aveva confermato di essere il suo moroso (molto sentitamente direi e convinto! Ah ah ah ). Avevo bisogno di conferme. Penso derivi da quello. Che fatica…:D
      3
      Rispondi a Desiree Commenta l’articolo

    • Avatar di chiara

      chiara 1 mese fa (17 aprile 2017 16:33)

      questo sta male più di te. ti fai trattare come una nullità e credi che ci sia dell'affetto..come puoi pensarlo? come puoi credere che la "storia" si deteriora perchè hai smesso di dargliela? non è nemmeno il tuo uomo..questo se ne sbatte altamente di te, vuole solo che tu sia sempre carina e disponibile con lui e soprattutto che soddisfi il suo bisogno di sfogarsi sessualmente visto che la sua storia è al capolinea se cerca qualcun'altra. come fai a credere a quello che dice? o lo usi pure tu solo per il sesso sapendo che è l'unico motivo per cui ti cerca o è meglio che chiudi. di netto proprio, almeno per non continuare farti male attraverso uno che più che stronzo, mi sembra disperato
      2
      Rispondi a chiara Commenta l’articolo

  14. Avatar di Maria

    Maria 1 mese fa (22 aprile 2017 16:38)

    Sono d'accordo con te, Ilaria, chi sparisce è un vigliacco. E' vero che noi donne ci incolpiamo, ma lo fanno per prime le nostre mamme ed amiche, con la frase tutta da discutere "non ci hai saputo fare". Il problema, in effetti è come hai detto tu, chi si comporta in questo modo è un habituè, una persona anaffettiva, incapace di vivere un rapporto a due. Il guaio è che sono la maggioranza. Certo succedeva anche in passato. Forse non a caso è stato creato il matrimonio, in quanto contratto, per poter salvaguardare le parti deboli, i figli, onde evitare che il vigliacchetto di turno sparisse, andando a comprare le sigarette. Un saluto Maria
    -6
    Rispondi a Maria Commenta l’articolo

  15. Avatar di Claudia

    Claudia 1 mese fa (27 aprile 2017 20:48)

    Ciao a tutti! Vi racconto la mia storia: una storia iniziata con lui che era fidanzato da 10 anni. La passione ci travolge, lui mi dice che da tempo con lei è finita, invece per me dice di provare qualcosa che aveva dimenticato di poter provare. Lo metto ad un bivio, mi dice che la lascia, inizia una relazione in cui lui spesso è sfuggente, si assenta, prende scuse, sta spesso male. Ad un certo punto, sparisce, mi scarica con un messaggio dicendomi che lui ce l'ha messa tutta, ma non mi vede abbastanza presa ed è deluso. Si rifà vivo dopo molto tempo, anche se qualche messaggio ogni tanto lo manda. Dopo 6 mesi, vedendo che io non lo consideravo più, riappare e mi confida che in realtà non l'aveva mai lasciata ma gli mancava il coraggio di dirlo a lei e a me. Lo taglio fuori dalla mia vita. Lui ritorna dopo un mese, mi implora di dargli una seconda possibilità, 'dice' averla davvero lasciata. Inizia così una storia alla luce del sole bella ed intensa, lui è pazzo di me...fa tanti progetti. Io cerco di frenarlo un pò, nei suoi deliri (matrimonio, figli, donna della mia vita....) del resto ho un pochino di paura, visto i trascorsi. In quest'ultimo mese lo vedevo un pò più distaccato, meno attento...una sensazione. Gli faccio domande, sento che c'è qualcosa che non va. Gli chiedo della sua ex, ma lui dice sempre di non sapere più nulla. Inizia ad essere un po' arrabbiato con me, dice che queste domande lo stressano, che non capisce perché sono sospettosa. Mi scarica un sacco di colpe, mi fa presente cose passate in cui c'era rimasto male, ma di cui io non ne ero a conoscenza. Per il ponte del 25 Aprile, dovevamo partire, il nostro primo viaggio insieme, litighiamo a ridosso di Pasqua.... gli chiedo di vederci per ben tre volte e chiarire di persona, ma nulla...mi scrive che non vuole perché dopo l'ennesima sfuriata non giusta nei suoi confronti, non ce la fa proprio ( nessuna sfuriata, a parte cercare di capire cosa aveva e se voleva partire...). L'ho cercato a Pasqua con un messaggio pacato, invitandolo a chiarire per il bene ed il rispetto della nostra coppia. Non si fa sentire da 13 giorni, il viaggio è saltato, ho dovuto annullare tutto e lui non se n'è neanche preoccupato. Adesso con amicizie comuni fa l'affranto, dice che è finita con gli occhi lucidi (peccato che a me non lo ha detto!)... io per superare ho fatto un week end con amici e lui riferisce che avendolo saputo, ha capito che a me non frega niente di lui.... io non lo cerco, non capisco proprio perché deve colpevolizzarmi....io non ho sbagliato, non mi ha dato neanche spiegazioni...ma questo atteggiamento così cattivo nei miei confronti non lo capisco.... è come se mi volesse annullare. Aiutatemi...grazie
    0
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (27 aprile 2017 21:54)

      E' cattivo e ti vuole annullare, è così. Succede. E' un uomo sbagliato, ce ne sono tanti e sono molto pericolosi. Bisogna fare attenzione a chi si dimostra troppo appassionato e affrettato, è una forma di disfunzione, di manipolazione. Questo è un brutto personaggio. Mi spiace. Chissà qual è la verità sull'altra signora, come l'ha trattata, che cosa le ha fatto subire, se davvero stava con lei...
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 1 mese fa (27 aprile 2017 22:30)

      Che bel personaggino! Da mettere fuori dalla porta, chiudere e buttare la chiave... E sprangare da dentro...
      2
      Rispondi a London Commenta l’articolo

  16. Avatar di Giulia

    Giulia 1 mese fa (27 aprile 2017 11:43)

    Credevo di essere incappata in una situazione davvero particolare ma leggendo le vostre storie mi rendo conto di essere in buona compagnia! Questa è la mia storia: conosco questo ragazzo, 10 anni più grande, io ventenne e lui trentenne, fin dall'inizio mi riempie di complimenti, attenzioni e progetti per il futuro conditi da innumerevoli i "mi manchi" "sto benissimo con te" "sono davvero felice di averti conosciuta" e altre carinerie. Tutto bellissimo, tutto tanto veloce e subito, surreale. La nostra frequeuentazione dura un mese, fino al giorno del mio compleanno, neanche mi fa gli auguri, lo contatto io per vederci ma durante il nostro incontro si dimostra molto più sbrigativo del solito ma mette sempre nel mezzo progetti per delle vacanze che avremmo dovuto fare insieme, al rientro gli scrivo un sms circa un mio dubbio ma mi rassicura dicendomi che se qualcosa non fosse andato ce lo saremmo detti. Il giorno dopo lo chiamo e mi risponde con un sms dove dice di avere dei dubbi su di noi per non meglio precisati punti della vita diversi, io gli rispondo chiedendo se volesse chiudere e sparisce...partono due mesi di lo chiamo-non risponde-chiedo di vederci per parlare-sparisce-mi ricontattata, sviando e evitando un sempre il confronto, infatti non risponde mai alle chiamate. In questo arco di tempo allude varie volte in maniera più o meno velata al sesso mancato tra noi (che ha cercato in maniera davvero poco soft fin dal nostro primo incontro, avevo subito un'operazione abbastanza complessa poco prima di conoscerlo, della quale era a conoscenza anche se non gli avevo mai specificato che una delle mie motivazioni era relativa a quello, ma d'altra parte lui non me l'ha mai chiesto, pensavo potesse arrivarci da solo) il tutto condito da inviti sempre su questa scia ai quali ho sempre risposto picche, fino ad una notte dove mi scrive delle scuse riguardo al suo comportamento, che non mi sono meritata il tutto, che il problema era lui e non io (discorso molto ricorrente nei contatti avuti con me) e sparisce ancora, stavolta per due mesi, finché una sera mi scrive mettendo tra i discorsi un "non ci si scorda più" al quale non replico. Dopo mesi scopro che si vede con una ragazza, che frequenta tuttora da quasi un anno. L'avevo bollato come uno allergico ai legami, quindi rosico da morire e penso che vorrei essere al suo posto, inizio a pensare e a ripensare, come se nei mesi precedenti non ci avessi già pensato, a cosa avessi fatto di male da meritarmi il suo comportamento, a cosa potessi avere in meno di lei "perché lei si e io no, non sono stata all'altezza" "sono stata stupida, non sono stata in grado di capirlo" "non ho fatto niente per tenermelo" sfortunatamente sono ripiombata in questo vortice dal quale non riesco più ad uscire, davvero non riesco a capire...poi in dei momenti di lucidità penso che forse ho perso poco, una persona che non ha avuto il coraggio di guardarmi in faccia e nemmeno di rispondere alle chiamate. Ma allora, perché con lei non è sparito? Mi chiedo, ma una persona così può cambiare per qualcuno? Ho forse fatto io qualcosa di cui non mi rendo conto? Grazie a chi leggerà.
    4
    Rispondi a Giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (27 aprile 2017 11:49)

      La storia è molto semplice, dobbiamo stare ai fatti dei comportamenti delle persone, quelli che conosciamo: chi tiene sulla corda, dice e smentisce, ha un comportamento scorretto ed è molto probabilmente una persona scorretta. In questo caso molto scorretta. Che qualcuno stia con persone scorrette non fa impressione. Ci sono donne che votano la propria vita a criminali. Che cosa tiene insieme questa coppia e come non lo sapremo mai (il sesso magari, dai dati dei quali disponiamo) e non dimentichiamoci che il mondo è pieno di coppie e di relazioni tenute insieme dai loro problemi, dai problemi in generale e dalle disfunzionalità.
      13
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 1 mese fa (27 aprile 2017 14:52)

      Ciao Giulia, volevo chiederti una curiosità perché dal racconto non ho compreso bene le tempistiche. Tu hai frequentato ufficialmente questa persona per solo un mese e poi è iniziato il balletto delle sparizioni, ma non mi è chiaro se questa nuova ragazza che lui frequenta da un anno sia antecedente alla tua frequentazione o coincidente con la prima rottura che avete avuto. Se avete chiuso da un anno, i pensieri che gli dedichi sono eccessivi soprattutto per la qualità, scarsa, del personaggio. Se inoltre lui frequentava l'altra ragazza già prima di te, allora ti rispondi da sola sul fatto che nemmeno lei sia fortunata e invidiabile. Un corteggiamento fast è un corteggiamento comunque dove non si investe nulla, non ci si apre all'altro, ma lo si coinvolge con effetti speciali. Solitamente viene usato ( per mia esperienza ) da chi ha già altro e vuole solo un diversivo senza sprecarsi molto, tanto poi si torna all'ovile. Queste persone non si aprono mai completamente a nessuno e formano coppie solo in apparenza equilibrate. Tu hai visto la coppia esternamente, ma dubito che le dinamiche interne siano appaganti.
      4
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Giulia

      Giulia 1 mese fa (28 aprile 2017 11:11)

      Ciao Emanuela! Intanto grazie per il tuo parere, per quanto riguarda la tua domanda circa le tempistiche della storia non so risponderti esattamente nemmeno io, nel senso che sicuramente questa ragazza non la frequentava prima di me, di questo ne sono quasi certa perchè mi ha portata a casa sua e fatto anche conoscere i suoi amici, penso sarebbe troppo anche per il più stupido degli stupidi ma non so se l'abbia conosciuta durante il periodo delle ultime nostre uscite o dopo...al massimo comunque non più tardi del periodo del balletto delle sparizioni (preciso sempre che le sue apparizioni e sparizioni sono state sempre e solo via sms, nonostante gli abbia chiesto innumerevoli volte di vederci ha sempre sviato la domanda con conseguente sparizione temporanea, quindi dall'inizio di questo periodo ad oggi io non l'ho più visto) molto probabilmente stavano già insieme quando mi ha ricontattata dicendomi tra le altre cose anche il "ormai non ci si scorda più" del quale francamente dopo due mesi di silenzio assoluto non se ne sentiva il bisogno. Nel messaggio precedente avevo omesso che, ahimè, in uno slancio di furbizia gli ho riscritto io dopo ancora due mesi da questo contatto chiedendogli se avesse novità e lì non so se ha pensato di essere mio padre, dato il tono dei consigli non richiesti sulla mia vita e aggiunse anche che prima o poi sarebbe tornato nella sede lavorativa dove l'avevo conosciuto (e quindi?), voglio dire, dato che già stava con questa ragazza perché non dirmelo in modo da troncare qualunque mia fantasia su di lui? Il fatto è che nonostante sia passato un anno dalla nostra rottura, da quando ho saputo della loro relazione non riesco a non pensare che magari se mi fossi comportata diversamente sarei potuta essere al suo posto, a cosa possa aver sbagliato con lui e tutte le domande che vengono in queste situazioni...so che è stupido pensare ancora a chi non ha avuto rispetto nei miei confronti in nessun senso, che a dispetto del suo parlare bene non mi ha mai chiesto se ci fosse una motivazione ai miei no (anche perchè sinceramente non credevo che un mese di tempo senza avere rapporti sarebbe stato troppo, altrimenti avrei sollevato io per prima la questione del perché), che nemmeno ha avuto le palle di guardarmi in faccia o di alzare il telefono una volta. Il problema è che non sapendo dove e se ho sbagliato mi porto dietro questi dubbi sul mio modo di fare anche con le potenziali frequentazioni che potrei avere, non voglio nemmeno pensare di rientrare in una tiritera simile magari per comportamenti miei che non riesco a riconoscere. Grazie ancora
      -1
      Rispondi a Giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 1 mese fa (28 aprile 2017 15:51)

      Mi permetto di dire quello che appare a me dai pochi elementi che mi dai. Ho l'impressione che tu abbia pochi interessi e diversivi nella vita se ti stai concentrando dopo tanto tempo su un'unica persona. Credo che per lui non fosse propriamente una storia definita e quindi si sia sentito meno legato a te di quanto tu sentissi, di conseguenza quando ha concretizzato con un'altra donna ha pensato di aver trovato l'intesa perfetta ed è stato semplice, per il suo modo elementare di vivere, lasciarsi il periodo ( comunque breve ) con te alle spalle. Ora, qualunque rimuginamento è inutile, perché quella storia e le sue dinamiche sono di proprietà delle persone che la vivono ed è il caso che tu non cada nell'errore di modificare il tuo modo di essere sulla base di semplici supposizioni. Nel senso che se hai voluto attendere avevi le tue ragioni, non devi commettere l'errore di andare in ansia con una futura persona perché ritieni che questo sia stato elemento discriminante. Come dice Ilaria, se una persona ci desidera davvero, è bene farla attendere un po' prima di andarci a letto, se questa non aspetta vuol dire che comunque l'avresti persa anche dopo per mancanza di intesa caratteriale o altro.
      0
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Giulia

      Giulia 1 mese fa (28 aprile 2017 19:16)

      Effettivamente da come ho messo la cosa sembra che sia più disperata di quello che sono...in realtà ci penso perché sono stata tutt'altro che opprimente con lui, anzi, era lui che mi stava molto addosso sia a parole che non e passare da un giorno all'altro dal ti adoro allo sparisco mi ha lasciata di stucco, diciamo che non me lo sarei mai immaginata! Per questo ho pensato di aver fatto qualcosa di particolare da innescargli questo cambiamento così brusco, ma in effetti non sono l'unica a non aver inquadrato cosa sia questa cosa, diciamo che sarebbe stato abbastanza carino, soprattutto perché non si parla di un adolescente, essere chiaro invece di fare tutta quella tarantella sbattendosene altamente di come mi sentivo io. Per il resto non voglio certo obbligare nessuno a stare con me, ci mancherebbe...
      0
      Rispondi a Giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 1 mese fa (28 aprile 2017 22:27)

      E invece non è strano, bisogna accettare che non solo alcune persone fanno così, ma che sono proprio quelle che fanno fuoco e fiamme all'inizio. Il motivo per cui continui a pensarci, è che ti ha lasciata disorientata. Questo è comprensibile. Virgilio consiglia a Dante - rispetto agli ignavi: non ti curar di lor ma guarda e passa.
      2
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  17. Avatar di Sara

    Sara 1 giorno fa (28 maggio 2017 21:54)

    Ciao Ilaria :) scusami se ti disturbo però vorrei davvero tanto sentire il tuo parere su questa storia...ti seguo da molto tempo e credo tu possa darmi il giusto consiglio Allora circa un mesetto fa mi sono iscritta su un sito di incontri dal nome "Lovoo"...a me non piacciono questi siti perché so che la maggior parte sono tutti maniaci sessuali però sotto consiglio di un amica che mi ha detto di provare ma anche così senza illudermi magari passavo il tempo a parlare con dei ragazzi poi chissà....l'ho scaricato. La stessa sera mi contatta questo ragazzo,Luca ...un bellissimo ragazzo ha 23 anni io invece ne ho 18. Mi ha colpito molto il modo in cui lui mi ha scritta,ha cominciato dicendomi "ti chiederei subito di uscire ma siccome so che non posso...piacere luca 😂😂" molto scherzoso mi ha colpito molto. Abbiamo cominciato a parare del più e del meno e lui mi ha detto che è un deejay ed è di Bari (un ora da me) e che ogni sabato va a Bologna perché studia per diventare tecnico del suono. Inoltre a un certo punto tipo mi scrive quando possiamo vederci,io ovviamente gli dico subito che al momento non mi sembra il caso vederci così presto anche perché non ci conosciamo e ho bisogno di avere delle basi prima...lui si scusa subito anzi mi dice che è d'accordo con me e mi chiede se possiamo parlare a telefono così magari sono un po' più tranquilla sentendo la sua voce poi mi dice che ovviamente sarebbe venuto lui da me non mi avrebbe mai chiesto di venire io per prima. Tutto ciò mi ha colpito tantissimo,ci scambiamo i numeri e la stessa sera parliamo su whatsapp e mi racconta un po' del suo lavoro perché prima aveva un po' di problemi a causa della sua ex che per gelosia non lo accettava...io gli dico che se a lui fa felice questo lavoro a me fa solo piacere infatti lui da questa frase rimane molto colpito anzi mi dice proprio che L ho sorpreso. Comunque sia i giorni seguenti sono abbastanza normali parliamo a telefono,mi scrive e noto davvero un interesse nei suoi confronti a farsi accettare da me nel senso notavo davvero che lui volesse che mi fidassi di lui...addirittura mentre era in palestra mi diceva sempre di scrivergli perché voleva parlare con me poi a telefono parlavamo di tutto e gli dissi che io non avevo mai avuto un ragazzo e che ovviamente sono vergine e che sono un po' spaventata dalla sua età ( è capitato il discorso ovviamente) lui rimane un po' sorpreso da ciò però mi dice che è raro trovare ragazze ancora vergini al giorno d'oggi è mi tranquillizza dicendo che quando deve succedere sarà inaspettato e sarà bellissimo perché aveva capito il disagio che provavo sul sesso...io in realtà ho un po' di blocchi sul sesso non riesco a baciare o fare niente con nessuno che non conosco non lo so ho un carattere abbastanza particolare peeche un ragazzo deve sapermi prendere. Allora arriviamo a venerdì quindi erano esattamente 5 giorni che ci sentivamo lui a mezzanotte doveva partire per Bologna e verso le 11 mi chiede se possiamo parlare a telefono quindi dopo un po' mi chiama e restiamo a parlare fino all'1 di notte... mi racconta le sue varie esperienze amorose e mi dice come anche in precedenza che ha un po' paura di fidanzarsi perché l'ha vissuta male appunto con la sua ex e inoltre ora che è single da un anno ha detto che è riuscito a raggiungere diversi traguardi nel suo lavoro da deejay perché prima non poteva e ha paura quindi di ritrovarsi di nuovo in "gabbia" io fin dall'inizio gli dicevo che se non era convinto era meglio se chiudevamo perché poi non voglio stare male però lui mi ripeteva sempre di non preoccuparmi perché lui vuole frequentarmi che non si vuole precludere niente che gli piaccio e che vuole vedere come va con me...dopo un po' mi chiede sempre a telefono perché non avessi mai avuto un ragazzo e niente da lì io comincio a raccontare che non ho mai trovato una persona che mi desse emozioni forti o che spesso ero stata presa in giro e quindi adesso faccio un po' di fatica a fidarmi e a fidanzarmi anche se comunque non smetto di sperare e che voglio una STORIA SERIA. Lui da lì mi dice una cosa che mi fa rimanere un po' così perché all'inizio non capivo bene...in pratica mi dice che da come parlo gli do l'idea che se dovesse baciarmi tipo o altro gli do l'impressione che dovrebbe pensare alle conseguenze c'è a tutto perché non vuole deludermi o farmi stare male mentre se dovesse frequentare un altra ragazza non se lo porebbe questo problema...vabbè niente da lì dopo un po' chiudiamo perché si era fatto tardi e mi scrive su whatsapp dicendomi "lo sai che potrei essere io la persona che ti sblocca vero?" questa frase so che forse è banale non lo so tutto quello che vuoi però non sai quante emozioni mi ha liberato dentro non so descrivere cosa ho provato però mi sono sentita protetta non so... arriva la mattina del sabato niente lui era a lezione quindi ci scriviamo poco verso le 14 e 30 mi chiama e questa cosa mi fa ancora più piacere perché mi chiama senza avvisarmi c'è percepivo la sua voglia di sentirmi...comunque niente la telefonata dura una ventina di minuti parliamo del più e del meno e poi mi dice che deve chiudere perché deve chiamare sua madre e che ci sentiamo più tardi. Allora premettendo che io sono una studentessa e lui è un tipo che conduce una vita piuttosto ""mondana"" ogni sabato va a ballare insomma diciamo che ha molta più libertà di me giustamente...però vabbè non credo sia una cosa così rilevante perché ho visto tante coppie nella mia vita che non mi sarei mai immaginata di vedere assieme. Comunque chiusa questa parentesi lui dalle due di pomeriggio non si fa più sentire quel giorno io non gli ho scritto perché sapevo fosse stanco perché si doveva fare 9 ore di treno da Bologna a Bari e poi doveva andare a ballare quindi aspettavo mi scrivesse lui ma niente...niente nemmeno tutto il giorno di domenica e arriviamo a lunedì...io gli scrivo verso l'ora di pranzo perché non c'è la facevo più mi mancava e non capivo questo suo comportamento improvviso quindi gli scrivo un semplice "hey ma sei sparito?", subito dopo mi chiama e mi dice che non è sparito ma che questo weekend è stato un po' pieno mi ha detto che era andato a ballare anche domenica ed era ubriaco e stanco non ricordo bene fatto sta che dopo 5 minuti mi dice che era appena arrivato a casa e che ci saremmo sentiti tramite messaggi più tardi...e nemmeno la sera si fa sentire...gli scrivo io verso le 22 ma non risponde nonostante sia online diverse volte... Arriviamo a martedì io ero partita in gita e ci sarei stata fino a domenica...in teoria ci saremmo dovuti vedere il giorno dopo il mio rientro dalla gita ma ero così triste perché non capivo cosa fosse potuto succedere mi ero fatta mille esami di coscienza non so forse devo averlo spaventato dalle cose che gli dissi oppure semolicemtbe non ha tutto questo tempo non so mille domande...! Lui mi riscrive il giorno dopo verso L ora di pranzo con un semplice buongiorno senza chiedermi scusa se la sera in mi ha potuto rispondere...da lì comincia a non rispondere più e io stanca e arrabbiata gli dico che se ha cambiato idea può benissimo dirlo senza problemi! Lui mi risponde dicendo che non ha mai cambiato idea ma ci sta pensando molto e sta capendo che non se la sente di avere una relazione in questo momento c'è non può darmi quello che sto cercando perché non si sente pronto al 100% ,da lì chiudiamo e passano tre giorni in cui sto male e mi manca tantissimo infatti venerdì gli scrivo io so che ho sbagliato però c'erano delle cose che volevo capire avevo bisogno di spiegazioni così gli mando una foto su Instagram dove c'è una frase di charles bukoski in cui dice "ti penso mi manchi cose così non ricordo bene " da lì cominciamo a parlare e lui mi spiega che in realtà non se la sente ora non vuole avere doveri perché non vuole farmi stare male che capisce sia i miei bisogni che i suoi che comunque si è trovato bene a parlare con me che comunque con me ci sarebbe stato però ha detto che al momento vuole una cosa "easy" e basta finisce così.... Sono passati ormai 23 giorni da quando non ci parliamo e mi manca davvero tantissimo sto di continuo a pensarlo a guardare il suo profilo e non posso fare a meno di pensare perché si sia comportato così lui sapeva bene fin dall'inizio che io volessi una storia seria...non lo so non riesco a spiegarmi perché stava sparendo così senza che sia successo niente dopo che mi ha detto quella frase davvero non lo so... Spero tu possa aiutarmi a ricollegare tutto davvero ho bisogno di risposte spero davvero tu possa rispondermi grazie mille lo stesso ❤️
    0
    Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 giorno fa (28 maggio 2017 22:02)

      Ohlà, meno male che si è tolto dalle scatole senza fare danni maggiori. Devo dire: avercene di uomini così che quando vedono che non è aria, se ne vanno. Bene.
      10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Sara

      Sara 1 giorno fa (28 maggio 2017 22:05)

      Quindi si è comportato bene o non eravamo fatti per stare insieme? Non so che fare mi piace troppo...
      0
      Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 14 ore fa (29 maggio 2017 13:21)

      Mettiamola così: tu volevi una relazione, lui no, ed è sparito. Peccato, se vogliamo, che non vi siate trovati, ma ad esempio lui poteva darti ad intenderti altro, e sparire DOPO. Non ci pensare più, meglio così.
      0
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 18 ore fa (29 maggio 2017 9:19)

      Ciao Sara, capisco l'ansia del momento, ma sei stata perfetta e in questo modo hai tenuto lontano il male intenzionato. O meglio, lui era interessato solo a qualcosa di più leggero, evidentemente preso da uno stile di vista diverso dal tuo, e se vi foste incontrati e frequentati sicuramente la situazione sarebbe naufragata dopo poco. Direi che come prima esperienza per te non sarebbe stato il massimo. Bene così, vai avanti, ma evita questi siti, comunque investire su persone così distanti è sempre rischioso ( esperienza personale :) )
      4
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Sara

      Sara 16 ore fa (29 maggio 2017 11:43)

      Quindi secondo te ritornerà? E se dovesse ritornare come mi dovrei comportare in tal caso?
      0
      Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Laura

      Laura 13 ore fa (29 maggio 2017 14:30)

      Cara Sara, mi sento di dirti una cosa essendoci passata anche io, ho 25 anni e anch'io alla tua età conoscevo cosi i ragazzi. L'esperienza ti insegnerà che tramite internet si nascondono ragazzi molto insicuri che non hanno alcuna intenzione di intraprendere storie serie, ma cercano solo avventure (a volte neanche quello sono capaci). Tu sei giovane, sensibile, non perdere tempo con un ragazzo che se vuoi la mia opinione non tornerà. Piuttosto concentrati su qualche compagno di scuola o se fai attività , sport, su qualcuno così :) a me é capitato alla tua età di sentirmi dire "ah sei ancora vergine?" come se fosse una cosa non normale. Sono tante le ragazze , addirittura alla mia età, ad essere vergini, non c'è nulla di sbagliato o strano , perché se non ci si lascia influenzare, ognuno lo fa con i suoi tempi e soprattutto con la persona giusta. Imparerai che il ragazzo giusto non si sorprende se alla tua età ancora non l'hai fatto e soprattutto non cambia idea e sparisce cosi lasciandoti in bilico e anche male. Mi raccomando!
      1
      Rispondi a Laura Commenta l’articolo

    • Avatar di SM

      SM 12 ore fa (29 maggio 2017 15:38)

      Cara Sara, continua nella lettura degli articoli di Ilaria e soprattutto rifletti razionalmente sul suo commento, in merito al tuo racconto di vita. Le risposte che ancora cerchi sono lì racchiuse. Comunque, se dovesse tornare, evita qualsiasi contatto. Se non dovesse tornare, evita qualsisi contatto :-) Fai tue queste due semplici parole: NO Contact! Un abbraccio.
      0
      Rispondi a SM Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 11 ore fa (29 maggio 2017 16:36)

      Non trovi mortificante ( per te stessa ) il fatto che tu ti stia interrogando su un suo probabile ritorno mentre lui sicuramente sta già sfarfalleggiando in giro? Si è tolto di mezzo, bene così, ora cerca obiettivi più concreti e vicini per intraprendere una storia nuova.
      1
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  18. Avatar di Carla

    Carla 11 ore fa (29 maggio 2017 16:43)

    6 sparizioni in 4 anni L'ultima definitiva.Amore meraviglioso sin dal primo momento in cui mi ha preso la mano, viene subito (tacitamente) a vivere da me, vuole un figlio, sposarmi...poi un diverbio e sparisce per un mese e quando esco con un altro torna a riprendermi. Dopo 2 anni cambiamo casa, tutto sempre meraviglioso, dolcissimo eppure non appena arriva un diverbio lui sparisce altre 5 volte...ed io sempre a cercarlo, mai uno scusa, una spiegazione NIENTE...l' ultima è stata, ti amo ci vediamo dopo e nulla più.dopo 4 giorni riappare dicendo che abbiamo orari diversi, però poi mi cerca ma solo a parole, poi che non mi ama più e che noi siamo due innamorati, vuole tornare in vacanza con me...io sbrocco e lui asseconda laia chiusura. Il problema?lavoriamo insieme.Nel mio caso lui è identificato com NARCISISTA MANIPOLATORE COVERT altro che semplice stronzo, crudele e infantile!
    -1
    Rispondi a Carla Commenta l’articolo