Lui non mi cerca: tutti i perché di un comportamento tipicamente maschile

lui non mi cercaLui non mi cerca. Credo che praticamente tutte le donne siano passate attraverso il dubbio paralizzante di un atteggiamento maschile apparentemente misterioso. La storia di solito è questa: conosci un uomo, inizia a corteggiarti, uscite più volte insieme. Lui sembra entusiasta, tu cominci a legarti.

Lui per un po’ è presente, si fa vedere, ti chiama al cellulare. Ti manda sms. Anche se non c’è niente di “ufficiale” tra di voi, implicitamente pare proprio che sia nato un legame speciale che vi unisce.

"Le cose si rompono in continuazione. Bicchieri, piatti, unghie. Le promesse. I cuori. J.L.Picoult"

Poi, improvvisamente, dopo non molto tempo, c’è la svolta: lui non ti cerca. Non c’è verso che telefoni, che mandi sms o mail. Il suo atteggiamento cambia dal giorno alla notte.

Tu entri in paranoia. Non smetti di interrogarti: “Che cosa sarai mai successo? Come mai non si fa più vivo? Che cosa ho sbagliato?” Fino a 3 giorni fa non perdeva occasione di entrare in contatto: anche se era super impegnato si faceva sentire, magari velocemente, magari solo per un saluto o per la buonanotte. Tu ti eri convinta che fosse davvero interessato a te. E invece ti ritrovi in piena crisi da lui non mi cerca.

Che cosa sarà mai successo tra voi?

Intanto considera che non sei una mosca bianca. Capita molto di frequente che un corteggiatore entusiasta o un partner presente smetta di cercare la donna che corteggiava o la fidanzata.

So che questo non consola il tuo dolore o riduce la tua frustrazione.

Ci sono poche cose che fanno male in una relazione come l’improvviso e (apparentemente) immotivato disinteresse di un partner, soprattutto se tutto sembrava andare nel modo e nella direzione giusti.

Eppure, per quanto deludente e dolorosa sia, la sindrome lui non mi cerca è quanto mai diffusa.

Il che fa pensare che quello di non farsi più sentire è un comportamento tipico maschile.

Le donne di norma hanno la “mania” di voler dire tutto e più di tutto, di rimanere in contatto anche dopo che una storia è finita e stra finita perché tengono al legame e se ne sentono rassicurate. Perché credono che sia meglio così e che l’educazione imponga di spiegarsi e di non lasciarsi “male”.

Gli uomini invece sono molto più “resistenti” a costruire legami e a mantenerli, dato che se ne sentono imprigionati. Per cui ecco che quando appena sospettano che un laccio li stia per stringere, si allontanano.

"Lasciarsi male è spesso l’unico modo. Franco La Cecla"

Ma non basta questo a spiegare perché il tuo partner o il tuo assiduo corteggiatore, dopo aver lanciato un’infinità di promesse, ancorché implicite, smetta di entrare in contatto con te e ti lasci nelle orribili sabbie mobili della sindrome lui non mi cerca.

Quando smette di cercarti qualcosa di certo è successo, o nella sua vita o nella sua testa. Nella stragrande maggioranza dei casi quello che è successo non ha niente a che fare con te, con il tuo modo di relazionarti o con il tuo comportamento. Per cui, se lui non ti cerca, non iniziare a colpevolizzarti o a chiederti dove sbagli.

Concentrati sulla tua vita e su tutto quello che è importante per te, magari cominciando a dedicarti con grande assiduità anche alle piccole cose che ti avvicineranno al tuo obiettivo e lasciando del tutto perdere paranoie e paturnie che, sia chiaro, fanno solo dei danni.

Lui non mi cerca: 9 ragioni che spiegano l’inspiegabile

A questo punto tu dirai: “Ok Ilaria, va bene con questa menata che devo occuparmi dei miei obiettivi per non soffrire per amore. Però ti dico sinceramente che io sono un po’ stufa di certi comportamenti e mi piacerebbe almeno capire perché spesso gli uomini si mostrano interessati e poi di colpo non si fanno più sentire. La sindrome del lui non mi cerca spesso è davvero logorante e mi fa perdere fiducia.”

Sono d’accordo: per quanto tu sia equilibrata e salda sulle tue posizioni, quando lui, senza motivo a te noto, smette di cercarti, è davvero molto deludente e seccante.

Considera prima di tutto che, ahimé, purtroppo ben poche persone hanno un comportamento pienamente autentico (cioè onesto, aperto, trasparente) con gli altri o tengono in considerazione i loro sentimenti.

Gli uomini in particolare non sono dei campioni di “trasparenza” nella comunicazione, non si fanno di solito grandi problemi relativamente agli altri (e non tanto e non solo perché magari sono stronzi, ma semplicemente perché non fa parte del loro atteggiamento mentale e dell’educazione che hanno ricevuto) e spesso vorrebbero sfilarsi da situazioni che per loro sono diventate un po’ “scomode”, senza pagare dazio.

Ecco perché, di fondo, fanno partire la sindrome del lui non mi cerca.

E per esplorare il fenomeno in modo più articolato, vanno considerate almeno 9 ragioni specifiche per cui lui smette di cercarti. Leggi qui sotto.

1)      Si è annoiato. Il gioco non lo diverte più. Tanto poco giorni fa si era entusiasmato per il vostro incontro e l’inizio del vostro rapporto, quanto ora non ci trova più nulla di interessante. Le pile della novità, dell’eccitazione per una relazione e per una persona nuove si sono esaurite. Basta.

Il nostro si comporta come il protagonista di Toy Story che ho descritto in un controverso articolo dedicato alla psicologia maschile.

In questo caso ritieniti fortunata che sia stato lui a interrompere un rapporto non proficuo per te ed evita di ricontattarlo, se no rischi di non uscirne più dato che ti presti a essere usata da lui e lui è uno che usa gli altri.

2)      Si è comportato in maniera superficiale: ha dedicato qualche giorno a te e a corteggiarti, un po’ con lo stesso spirito che si ha quando si fa una gita in una capitale europea durante un ponte festivo. Un intermezzo nella sua vita che ha gestito da perfetto immaturo e da persona inaffidabile. Vogliamo fare un calcolo solo approssimativo di qual è la percentuale di mediocri tra coloro che ci circondano?

Ecco, si tratta di un mediocre, di materiale non utile a costruire un bel niente.

Lascia andare in rilassatezza.

3)      Ha compiuto la sua conquista: secondo il suo metro di misura ti ha già sedotta, ha già dimostrato a se stesso che poteva sedurti e la sua sfida è finita. Ti dà per scontata nella sua vita e non gli interessa andare oltre dato che, appunto, lui voleva solo conquistarti. In questo caso si tratta di una persona insicura, con limitate ambizioni e incapace di vivere veri sentimenti. Davvero non è il caso di sprecare energie e risorse con lui  e nemmeno nella sindrome lui non mi cerca.

"Amare è così breve, e dimenticare così lungo. Pablo Neruda"

4)      Si è sentito “soffocato”, privato della sua libertà e indipendenza, legato al di là delle sue intenzioni: anche in questo caso non si tratta di te ma di lui. E’ un po’ come se si fosse svegliato dall’”incantamento” e si fosse detto tra sé e sé: “Ma che stai facendo? Non lasciarti prendere la mano…” Si tratta di una persona che non è pronta a una relazione. Che te ne fai? Sei in cerca di guai e tribolazioni, forse?

Come diventare più furba e sicura attraverso l’esperienza

5)      Qualcuno della sua “cerchia” di amici e parenti si è intromesso e gli ha fatto sorgere dei dubbi rispetto alla relazione e al suo comportamento da “quasi” innamorato. Se davvero ha smesso di farsi sentire per questo, canta vittoria. Ti stavi tirando in casa una famiglia e un’intera compagnia di problemi…

6)      Ci sta seriamente ripensando. Si è accorto o crede di essersi accorto che in effetti non sei così importante per lui, come credeva e ti ha fatto credere. Non adesso, non in questo modo. Succede. Tutti noi abbiamo diritto al ripensamento, anche relativamente all’acquisto di un paio di scarpe… Non vi è molto da aggiungere. Di sicuro non ti vuole usare senza ricambiarti dello stesso attaccamento. Sono cose che succedono, siamo umani.

7)      Non vuole una storia seria e si è accorto che tu sei su una posizione diversa, quindi si allontana prima che il coinvolgimento diventi troppo compromettente. E’ una forma di rispetto dei tuoi sentimenti e di te, anche se la delusione ti pesa molto.

"Quando un amore finisce, uno dei due soffre. Se non soffre nessuno, non è mai iniziato. Se soffrono entrambi, non è mai finito. M.Monroe"

8)      C’è qualcun’altra nella sua vita. Può trattarsi di qualcuno che ha conosciuto in contemporanea a te o di qualcuno con cui non aveva chiuso definitivamente quando ha incontrato te. Se hai questo dubbio, comportati da persona adulta e trattalo da adulto chiedendogli direttamente, con garbo e rispetto, se si sta vedendo con qualcun’altra. Questa non è una recriminazione, una manifestazione di scontento per il suo comportamento o una forma di ricatto o di manipolazione. Si tratta del dialogo tra due adulti che agiscono in maniera onesta, in modo reciproco. Quindi sii pronta ad accogliere qualsiasi risposta e ad allontanarti senza ripensamenti.

9)      Vuole prendere del tempo, capire le proprie emozioni e sensazioni, mettere i fatti e gli eventi in prospettiva. Può darsi che si trovi di fronte al dubbio amletico: “Mi interessa o non mi interessa davvero?” E vuole concedersi tempo e modo per capirlo. Qualche giorno di “pausa” e di “presa di distanza” può aiutarlo in questo obiettivo. In questo caso l’atteggiamento più utile è quello di mantenere la distanza e di non cercarlo. E’ una forma di rispetto che tu mostri verso di lui, verso te stessa e verso la tua capacità di amare e di essere amata.

Quello che devi tener presente in ogni situazione che riguarda le tue relazioni è che diventi sempre più abile nel gestirle quanto più interpreti quello che accade in maniera “non personale”. Che significa? Significa che nel 90% dei casi e forse di più le persone in generale e gli uomini in particolare si comportano con te non per come sei tu, per quello che fai o dici tu, ma per come sono loro e per quello che sentono loro.

Se un uomo non ti cerca più dopo una partenza alla grande, non è per “colpa” tua o per un errore tuo o perché hai sbagliato qualcosa (almeno che tu non lo abbia preso a manganellate o qualcosa del genere, ovvio), ma perché una serie di fattori (emotivi, razionali, un misto di entrambi o oggettivi, pratici) che riguardano lui e la sua vita lo hanno spinto a comportarsi come si è comportato.

In questo caso non va bene “tirare” verso di te cercandolo. Serve molto di più aspettare, non inquinare gli eventi con azioni e reazioni “forti” e lasciare decantare.

Cioè approfittare della sua assenza per soppesare e valutare, in modo freddo e lucido, così che anche le tue eventuali false aspettative si sedimentino.

So che dopo aver sperimentato il “picco alto” del romanticismo dell’inizio di una relazione tutto questo sembra molto poco poetico e ti invito a valutarne il valore in termini del “potere” personale ed emotivo che un atteggiamento del genere ti dà, non solo per una volta, ma per sempre.

E’ un cambiamento di paradigma, che cambia la tua vita di relazione a tuo netto vantaggio.

Lasciami tuoi commenti e raccontami le tue esperienze legate alla sindrome lui non mi cerca.

Lascia un Commento!

133 Commenti

  1. Avatar di Claudia

    Claudia 2 mesi fa (21 novembre 2016 20:48)

    Ciao a tutti...... Ho bisogno di seri consigli...... A fine febbraio conosco un uomo 12 anni più grande di me..... Lui parte super gasato...... Mille sms e mille telefonate anche con interesse x mio figlio (sono una mamma single con un bimbo di 4 anni)....... Va tutto bene..... Poi all'improvviso lui dice che nn avrebbe mai pensato di potersi trovare cosi bene con me ma e' fidanzato! Contianuiamo a vederci e io nn ho mai creduto a qst cosa...... Lui sempre più preso..... Geloso mi dice che tiene a me che mi vuole bene e che nn si stancherà mai di me....... Poi unq lite x colp di qst fantomatica morosa..... Dopo 1 settimana lo ricontatto e ricominciamo a frequentarci..... Lui sempre preso mi chiama anche mentre e' via x le ferie estive( dove dice di essere andato con la sua morosa)..... Continua a dire che nn posso essere una distrazione perché sono oramai 8 mesi che ci vediamo e cose del genere.... Finche all'improvviso quando sembrava che ci fossimo veramente avvicinati lui si allontana e accusato da me, mi dice che nn riesce a darmi di più. Silenzio x 40 giorni, lo contatto e ci vediamo lui super contento...... Ricomincia a chiamare tutti i giorni finché arriviamo ad oggi dove sono 3 giorni di silenzio. In 9 mesi l'ho lasciato due volte e si e' sempre affaccendato x riavermi, tranne qst'ultimo allontanamento di 40giorni. Nn so più che pensare........
    -15
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

  2. Avatar di Claudia

    Claudia 2 mesi fa (21 novembre 2016 20:51)

    Lui dice di nn aver raccontato di me a nessuno ma secondo me qualcuno gli ha suggerito di non frequentarmi! Io di lui conosco famiglia e amici anche se nn li ho mai conosciuto perché lui mi racconta tutto! Nn voglio perderlo mai x nessuno ho provato un coinvolgimento del genere, ma ogni volta che ci riprovo sto male!
    -6
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

  3. Avatar di Emanuela

    Emanuela 2 mesi fa (20 novembre 2016 11:53)

    Ciao, è un bel po' di tempo che non scrivo qui, ma non smetto di leggervi e di cercare la persona giusta. Pensavo di averla trovata e stavo cercando di studiarla e di evitare ogni errore del passato. Lui si mostra molto gentile, e pareva ci fosse una notevole sintonia. Così mi decido, sono grande e saprò reggere altre situazioni deludenti, ma meglio rischiare mi dico. Ieri parto, mi faccio 5 ore di treno per arrivare da lui che nei giorni precedenti il mio arrivo mi corteggia e mi chiede se accetto un invito a cena. Il mio primo appuntamento ufficiale con lui da soli. Entro nell'appartamento che avevo prenotato in una città a me sconosciuta, pioveva fuori quindi non avevo grandi possibilità di muovermi se non tramite lui. Mi chiama e io gli dico che finalmente può raggiungermi. Mi dice che improvvisamente è incasinatissimo, mi buca l'appuntamento a cena, mi avrebbe presa oggi a metà mattina per un giro in città è un pranzo insieme. Non ho detto più nulla, sono rimasta seduta sullo scalino di questo appartamento senza nemmeno opportunità di cenare. Sono andata a letto alle 18:00. Questa mattina ore 8 ero in stazione, ho anticipato la partenza e ore 9 ero già sul treno da dove ora vi sto scrivendo. Mancano due ore altre al mio rientro a casa. A lui ho detto solo che ho anticipato il rientro, senza perché e per come, la risposta più stupida che mi potesse dare è stata " forse non era destino, sarà per la prossima volta", non ho nemmeno risposto. Bisogna sempre conservare la dignità in ogni contesto, sempre. Inutile dire che non me lo aspettassi e che ci sia rimasta malissimo, ma notare anche una certa mancanza di empatia per le mie esigenze mi ha fatto tirare un sospiro di sollievo per il pericolo scampato. E che dire, al prossimo spero andrà meglio.
    10
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristina

      Cristina 2 mesi fa (20 novembre 2016 23:36)

      Ciao Emanuela, tranquilla... non hai davvero perso nulla. Qui siamo anche oltre la maleducazione. Un abbraccio fortissimo :)
      7
      Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 2 mesi fa (21 novembre 2016 11:45)

      Grazie Cristina, ieri dopo aver notato il mio silenzio mi ha mandato un'altra mail dicendosi dispiaciuto per quanto accaduto, ma che la sua vita in questo periodo è incasinatissima. Avrebbe voluto scendere da me. Ovviamente non ho risposto, né ho intenzione di sentirlo più. Ho l'impressione che per bucarmi così l'appuntamento avesse altro tra le mani ed è meglio non accertarsene e rimanere con un fievole ricordo positivo.
      5
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 2 mesi fa (21 novembre 2016 11:12)

      Ciao Emanuela, capisco tu ci sia rimasta male. Mi spiace tu non abbia avuto modo di sfruttare altrimenti il week-end (ma che buco di paese era?), comunque hai fatto benissimo ad anticipare la partenza. Personalmente, consiglio a te e a tutte di non muovervi per prime, di non sobbarcarvi viaggi per incontrare qualcuno. Lasciate sia per primo lui a muoversi verso di voi. E, anche in tal caso, valutate se lo fa solo per fare colpo o con sincero interesse e simpatia - l'amore, se e quando, verrà dopo. P. S. Mi riferisco a qualcuno che si è già incontrato e conosciuto di persona; se invece é uno conosciuto online... lasciate perdere ancor prima.
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 2 mesi fa (21 novembre 2016 13:51)

      Ciao Gea, comprendo il consiglio, ma avendo vissuto una situazione spiacevole precedentemente, nel senso che il soggetto era venuto da me e non si schiodava più oltre ad essersi dimostrato un gran maleducato in molte occasioni, ho preferito avere quanto meno la libertà di fuggire. Inoltre se fosse venuto lui da me sicuramente sarebbe stato libero di muoversi senza essere disturbato, cosa che invece in casa sua pare sia accaduta. Insomma ero io che volevo vedere da vicino se tutto corrispondesse a quanto credevo e sicuramente se non ci avessi sbattuto il muso contro, la bella favola sarebbe continuata a mio danno. Hai presente chi ha due storie in due posti diversi? Ecco, penso di aver sfiorato una situazione simile. Grazie del consiglio però, perché è vero che con l'amore bisogna portare molta pazienza.
      3
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 mesi fa (21 novembre 2016 23:58)

      Lui non ha scusanti, si è comportato da mezzo uomo, ma a te ti serva da lezione per il prossimo, che sia più vicino, che si dimostri intenzionato a venite lui da te e che possibilmente non sia una conoscenza online...buona fortuna
      5
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 2 mesi fa (22 novembre 2016 8:47)

      Grazie, Max :)
      0
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  4. Avatar di NuovaClaudia

    NuovaClaudia 2 mesi fa (23 novembre 2016 9:36)

    Grazie Ilaria
    0
    Rispondi a NuovaClaudia Commenta l’articolo

  5. Avatar di Eleonora

    Eleonora 2 mesi fa (23 novembre 2016 14:54)

    Ciao Ilaria, frequento da 2 settimane un ragazzo di 24 anni come me, uscito da 2 mesi da una storia di 2 anni finita male, dice che gli ultimi 6 mesi sono stati devastanti a causa dei problemi di lei ( ha accennato ad attacchi di panico ecc). Dopo la prima uscita andata benissimo, stupiti entrambi per essere stati cosi bene, mette però in chiaro le cose dicendo che essendo appena uscito da una storia cosi non vuole ora iniziarne subito una nuova ma che non vuole precludersi di conoscermi anche se i tempi saranno quelli che saranno. Ci siamo visti già un po di volte di cui 3 abbiamo già dormito insieme, lui è venuto nella mia città e viceversa, già dalla prima uscita lui è stato dolce nei miei confronti, carezze baci abbracci sempre partiti da lui dato che di carattere io sono abbastanza fredda. Mi fa anzi notare che a volte sono distaccata, se dobbiamo vederci ci tiene a vedermi subito già nel pomeriggio, ha accennato addirittura ad andare via dei giorni insieme, cerca sempre il contatto fisico con me ed il sesso va alla grande. A volte non si fa però sentire, come se volesse appunto mantenere una distanza. Io non mi faccio sentire ne penso di essere stata invadente.. ora forse è presto per dirlo, ma ci sono dei buoni presupposti per continuare questa conoscenza? devo avere pazienza ed aspettare i suoi tempi? avendo avuto varie relazioni andate male ho paura di soffrire nuovamente e in realtà sono anche abbastanza stufa di stare dietro alle esigenze di sti uomini problematici, comunque a me lui piace molto ed era da tanto che non mi succedeva. Grazie in anticipo
    -7
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (23 novembre 2016 18:55)

      Insomma, l'importante è che il sesso vada alla grande. Soprattutto in base alla disponibilità di lui. Ma sì dài, metti anche questo nell'elenco di quelli che non sei riuscita a salvare...
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 mesi fa (23 novembre 2016 20:09)

      Si, ma 2 settimane è un po' poco per tirare le somme, e se non state effettivamente insieme ci può stare che non ci si senta sempre....e non tutti hanno il bisogno immediato di sentire sempre l' altra persona
      1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (23 novembre 2016 22:10)

      Max, secondo te la questione centrale qui è quella delle due settimane o delle rare chiamate? Si "frequentano" da due settimane e certamente è presto per tirare le somme. Ciononostante hanno fatto del sesso insieme, lui è riuscito a raccontarle della sua storia con gli ultimi sei mesi "devastanti" (?!?) ha detto di non voler iniziare subito una storia ma che non vuole precludersi la possibilità di conoscerla, lei dichiara praticamente senza mezzi termini di stare con l'ennesimo uomo problematico ed è venuta qui a chiedere consiglio. Secondo te, senza essere precipitosi, non ti paiono più che abbastanza come segnali e come "aria che tira" per, appunto, solo due settimane? Te lo chiedo in modo davvero interlocutorio. Sono curiosa sul serio di sapere se certi segnali passano inosservati o vengono colti o per lo meno destano dubbi e sospetti. Perché la capacità di vivere le relazioni non è farsi incantare da un "ti amo", ma dotarsi degli strumenti di autotutela giusti per comprendere il vero senso di quel "ti amo". Conto di essermi spiegata (se così non è segnalatemelo) e di aver dato un contributo per "andare oltre" la superficie, sulla quale molti/e rimangono fregati/e.
      12
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 mesi fa (24 novembre 2016 10:21)

      Il problema è che fino a quando le persone (per lo più donne, ma non esclusivamente) saranno concentrate sui "problemi" veri o presunti del partner, piuttosto che sui propri e sul proprio benessere, interpreteranno sempre nella stessa chiave i tuoi consigli. Andranno a leggere cioè i comportamenti per vedere se l'altro è interessato o innamorato, in una prospettiva magari più realistica e disincantata, ma sempre nel tentativo di trovare conferme, di essere felice rendendo felice l'altro, o peggio di eludere la propria felicità nel tentativo di rendere felice l'altro. Non so chi abbia pensato che l'isteria è una roba da signore vittoriane ... a me pare che il femminile sia ancora fermo lì
      5
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (24 novembre 2016 11:01)

      Che cos'e' l'isteria? E che cosa c'entra con il discorso che peraltro sembrava filare?
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 mesi fa (24 novembre 2016 12:00)

      Vedo lo stesso schema dell'isteria ottocentesca nel senso che le figure della "crocerossina", della "psicanalista - io ti salverò" con lettura del pensiero, o della "semiologa degli sms" ecc alla fine producono il risultato di una rinuncia passivo-aggressiva alla propria felicità e persino al godimento sessuale (non meno della panterona-che-non-la-dà). Ed è anche un po' un insight, diciamo ... :D
      3
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 mesi fa (24 novembre 2016 11:55)

      Boh Ilaria, probabilmente, anzi, sicuramente tu sei molto più esperta di me ad annusare quando una donna che scrive si sta ficcando in una storia sbagliata e comportamenti sbagliati di un uomo che non manda segnali giusti, anche dalle poche parole che si leggono qua sul blog...ho commentato su in poche parole per non stare a scrivere ad Eleonora le solite cose, di prenderla con un po' di leggerezza, di non farsi aspettative perché si conoscono da poco e perché il fatto che stiano in due città diverse non aiuta di certo...per quello che ha scritto, lui comunque sembra l' abbia fatta stare bene, l' abbia cercata e le abbia proposto di fare un viaggetto, no?...che abbiano già fatto l' amore, se se la sentivano, non la vedo come una cosa negativa, anzi, e anche gli uomini che escono da una storia difficile (ed è normale che all' inizio di una nuova frequentazioni si parli delle storie precedenti) vogliano iniziarne una nuova con i piedi di piombo, senza esporsi troppo...cioè non è che tutti debbano per forza usare la tattica del "non voglio un' altra storia adesso" per portarsi una donna a letto e poi sparire, ed io personalmente giudico più sano un uomo che -nella fase iniziale- si faccia sentire poco, piuttosto di uno che passi il tempo a messaggiare ed a chiamare la nuova compagna tutti i giorni (salvo poi sparire improvvisamente quando si esaurisce la novità)...per questo dicevo che 2 settimane per capire l' altra persona e fasciarsi la testa, mi sembrano francamente poche, ma questo non vuole dire che lei debba perderci dietro mesi e mesi, ed è legittimo chiedere e pretendere chiarezza, se vuole qualcosa di più da lui.
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (24 novembre 2016 13:43)

      Max, vivere delle relazioni in cui non si debba per forza cercare e dire le solite cose, non è contemplato? Stare a 24 anni con un giovanotto sano e libero che desidera connessione non è considerato? Dobbiamo sempre spingere l'acceleratore sulla mediocrità, sull'abbi pazienza e stai a vedere, sul lui va con i piedi di piombo? Ma davvero che noia mortale tutto questo sopportarsi e sopportare già a 24 anni.
      19
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 mesi fa (24 novembre 2016 14:51)

      Ilaria hai perfettamente ragione, e potevi aggiungere anche "ma si può fare prima a cercarsene uno (sano e libero) nella propria città che è più semplice vedersi e frequentarsi?"...certo, lo consiglierei sempre a tutti, ma dai 15 giorni, (e quanto si saranno visti in così poco tempo?) sono davvero poche per decidere di troncare, perché l' altro non si fa vivo come io vorrei...poi se diventassero 2 mesi, beh, allora il discorso cambia eccome...sai cos'è anche la noia mortale, soprattutto a 24 anni?...che Eleonora e questo giovanotto non si vivano la relazione per quello che viene, lei che ha le sue legittime aspettative, e lui che ha i suoi legittimi tempi, senza quella bella voglia pazza che ti prende quando stai maledettamente bene con una persona, e lui non mi sembra le abbia promesso nulla, ma che non esclude un evolversi della relazione...insomma, potevo anche dire "goditela per quello che viene per evitare di andare in paranoia subito, hai solo 24 anni, mica te lo devi per forza sposare, e guardati comunque attorno", ma avresti approvato di più?...nel frattempo non posso che augurare ad Eleonora di incrociare uno che BAMM, la veda e dica "eccola, è lei che stavo cercando" o che il tizio-diesel in questione si renda conto il prima possibile quanto valga lei e si metta in gioco.
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (24 novembre 2016 15:01)

      Va bene Max, pensi che sia una gara a punti. Ribadisco, il problema che lui non si fa sentire (premesso che sia un problema) non l'ho neanche considerato, sei tu che sembri non considerare altro. Io peraltro non devo approvare un bel nulla. Pensala come vuoi e fai come vuoi ci mancherebbe. Io devo far notare che le caratteristiche di questa storia non sembrano essere per nulla promettenti, per un insieme di segnali disfunzionali che non si riferiscono di certo principalmente al fatto che lui non chiami. E le storie disfunzionali vanno evitate a tutti i costi.
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 mesi fa (24 novembre 2016 17:13)

      sarò miope io che non faccio il tuo lavoro e non ho percepito i segnali disfunzionali, che a te appaiono più chiaramente...certo è che se non ci fosse nulla, già non avrebbe scritto nel blog...lungi da me la gara, volevo solo dare il mio punto di vista e direi che la utile chiacchiera ha raggiunto il suo epilogo
      -1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di cindy

      cindy 2 mesi fa (24 novembre 2016 15:32)

      Tutti coloro uomini e donne che dicono subito "non voglio una storia seria" o altre baggianate come: ho sofferto, sto uscendo da poco da una storia, ho avuto esperienze negative..Dovrebbero esser lasciati li dove sono, tipo per strada,al bar, al ristorante, al cinema, nel momento stesso in cui terminano la frase!!! Trovo di una violenza inaudita uscire con una persona e pronunciare queste frasi. Risolviti i problemi e poi inizia a frequentare l'altro sesso! Come ha anche scritto nel post Ilaria è ora di smettere di volare sempre basso e frequentare i mediocri ....
      23
      Rispondi a cindy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (24 novembre 2016 16:00)

      Preciso: prima che finiscano la frase; anzi prima che la pensino. Bisogna impedire loro di dire la solita baggianata sentita mille volte per poter scopare con l'interlocutrice presente e nel contempo fare i single che portano la biancheria sporca dalla mamma.
      15
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di london

      london 2 mesi fa (24 novembre 2016 16:50)

      ah ah ah e quante ne dicono di baggianate per poter scopare e poi , te l'avevo detto, ero stato chiaro. Analizzate da fuori fanno anche sorridere. Ci sono donne a cui va anche bene così, ahimè....
      2
      Rispondi a london Commenta l’articolo

  6. Avatar di NuovaClaudia

    NuovaClaudia 2 mesi fa (25 novembre 2016 10:45)

    Dire che qui manchino i segnali che la storia è disfunzionale è un prendersi in giro direi: lui è uscito da una storia seria. Ommiodio che guaio! Solita ennesima e patetica scusa. Per giunta la cerca pochissimo. Personalmente vedo ben poco interesse e l'essersi già preparato la strada per la fuga e poter dire "io te l'avevo detto". Già il fatto che Eleonora scriva qui, significa che qualcosa ha allertato le sue "antenne", quindi perché cercare di spiegare qualcosa che una spiegazione già ce l'ha di suo??? Spesso e volentieri siamo noi stesse a non voler ammettere che si tratta di attrazione a breve termine, di un rapporto "liquido", niente da dire se ad entrambi va bene così. Basta essere coscienti di ciò a cui si sta andando incontro, se invece si cerca qualcosa di più, qualcosa di valore, alla frase "non mi sento pronto" meglio scappare.
    0
    Rispondi a NuovaClaudia Commenta l’articolo

  7. Avatar di NuovaClaudia

    NuovaClaudia 2 mesi fa (25 novembre 2016 10:46)

    scusate ho sbagliato, la fra corretta è "direi che NON manchino i segnali"
    0
    Rispondi a NuovaClaudia Commenta l’articolo

  8. Avatar di Anna

    Anna 2 mesi fa (24 novembre 2016 23:09)

    Ciao, è un articolo interessante il tuo. Ma una situazione contraria del tipo: lui mi ha cercato sempre tutti i giorni per mesi, ma non ha mai fatto molto per vedermi (nell'arco di 5 mesi, ci siamo visti solo 2 volte, nonostante abitiamo vicini), adduceva scuse del tipo: impegni col lavoro, cena con amici, cena coi genitori, cena coi fratelli, palestra, stanchezza e altri problemi. E mi è sempre sembrato strano, ma allo stesso tempo non ha mai smesso di cercarmi. Questa situazione non l'ho mai capita, fino a quando non l'ho scoperto con un'altra, la sua ragazza... Perché ti illudono così?
    0
    Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (25 novembre 2016 9:01)

      Ok, se si capisce questo molte cose sulle relazioni si chiariscono, l'abbiamo detto spesso: perché godono nel rispecchiarsi nei tuoi occhi incantati (metaforicamente o realmente) perché godono nel convincersi che una donna o mille altre possono "cadere innamorate" come si dice in altre lingue di loro. Lo fanno per se stessi, sentimenti, amore e attrazione non c'entrano nulla.
      10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di cindy

      cindy 2 mesi fa (25 novembre 2016 11:41)

      Avevo capito che questo non vederti, aveva un nome e cognome già dalla terza riga del tuo commento!!! Alcuni soggetti (uomini e donne) hanno una gratificazione fortissima nel "controllo" degli altri che sia sentimentale, professionale e relazionale.
      2
      Rispondi a cindy Commenta l’articolo

  9. Avatar di Gianna Maria

    Gianna Maria 2 mesi fa (6 dicembre 2016 0:49)

    ...e quelli che ti dicono che tu occupi un posto importante nella loro vita,che ti dicono che magari ti hanno anche sognata appena si sono svegliati,che quando fai chiarezza sui fatti ovvero che potreste vivervi e provarci e a quel punto scompaiono nel silenzio tombale per poi ciclicamente massimo tempo un mesetto si ripresentano con un whatapp come se tu non avessi messo i puntini sulle i e parlano di legame esistente ma nel frattempo si incontrano con altre?!Come etichetteresti il loro comportamento?
    0
    Rispondi a Gianna Maria Commenta l’articolo

  10. Avatar di Martina

    Martina 2 mesi fa (9 dicembre 2016 23:46)

    Buh la mia più che sindrome da "lui non mi cerca" è la sindrome di "lui ha proprio mollato il colpo", ma siccome i nove motivi mi sembrano comunque calzanti (ok, non tutti e nove ;-) ma qualcuno di sicuro), allora provo a raccontarvi la mia storia.Lo conosco quest'estate su facebook, per caso, frequentavamo lo stesso gruppo. Iniziamo a chiacchierare, poi a farci parecchio sangue. Io Milano, lui Roma, ho 6 anni più di lui (36-30), decidiamo di incontrarci ma zero aspettative se non quella di un'avventura, era tutto molto leggero e carino. Questo lo dico per far capire che non mi ha intortato con grandi discorsi, non mi ha sedotto e abbandonato, non era un chiacchierone sdolcinato, parlavamo un sacco, sì, e ci trovavamo su tutto. Poi ci incontriamo e chimica pazzesca, ridiamo un sacco, ci piacciamo tantissimo, molto più del previsto. Così insomma continuiamo a vederci, un paio di volte al mese, a volte vado da lui io e a volte sale lui, sempre senza pressioni né definizioni, parliamo tutto il giorno, ci divertiamo un sacco insieme, il sesso è spettacolare. Ai primi di novembre lui dopo un paio di giorni di down mi dice che forse è meglio chiudere ora "prima che magari uno fa una cazzata" e che "magari se va ancora avanti poi dopo è peggio". Io ci rimango male ma me la metto via e non lo cerco più. Dopo un paio di settimane lui comincia a mettermi qualche like, (qui rido moltissimo pensando ai discorsi di Ilaria sugli appassionatissimi like ;-) poi sempre di più, poi lascia dei commenti facendo riferimenti a cose successe quando eravamo insieme, che potevamo sapere solo noi due, poi si fa sentire su whatsapp sempre con appigli che riguardavano cose nostre, butta lì delle cose che sembrano scuse per arrivare a dire "rivediamoci", e alla fine ho raccolto il suo ennesimo assist e gliel'ho proposto io. E lui mi ha detto che però no, non è convinto, e ha questi atteggiamenti altalenanti, e non è sicuro, e allora gli ho chiesto perché si stesse facendo risentire, visto che di solito non si fa nessun problema a tagliare i ponti, e lui mi ha detto che con me è stato diverso, da subito, e che gli piace sentirmi e non sa come andrà ma non è convinto della storia e di quello che vuole e non vuole prendermi in giro e non vuole trattarmi come una che si è scopato tanto per. Allora io gli ho detto che non mi interessa sentirlo tanto per fare due chiacchiere, e lui mi ha detto "a me di ignorarti sinceramente non va", e io non gli ho più risposto e l'ho cancellato dagli amici (non è una ripicca eh, è per evitare di cadere nella trappola di guardare il suo profilo per vedere cosa fa eccetera).E quindi niente, so di aver fatto la cosa giusta, so che sto facendo bene eppure resta lo stesso l'amaro in bocca, perché è una persona che mi piaceva, a cui credevo di piacere, con cui stavo bene e avrei tanto voluto scoprire se si poteva stare bene a lungo termine, ma a quanto pare no. E vabbè.
    3
    Rispondi a Martina Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (10 dicembre 2016 16:45)

      Hai fatto benissimo a cancellarlo dai contatti ("amici" é una parola grossa), non solo perché é meglio chiudere, ma soprattutto perché questo cafone fanfarone si permette di fare pubbliche allusioni su "qualcosa" tra voi due. Pessimo soggetto.
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Martina

      Martina 1 mese fa (11 dicembre 2016 19:04)

      CiaoGea, no beh non è esattamente così, mica ha fatto allusioni di chissà che genere :) Comunque, non importa.
      0
      Rispondi a Martina Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (12 dicembre 2016 16:05)

      Ciao Martina, da quanto avevi scritto riguardo ai commenti di lui su fb sembrava di si... Tanto meglio se non é cosi, in ogni caso, fai bene ad aver chiuso. Buona giornata
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  11. Avatar di Sari

    Sari 1 mese fa (13 dicembre 2016 23:35)

    Condivido brevemente un episodio... Dopo sei mesi di silenzio ieri sera si è fatto vivo, come se niente fosse, un ragazzo con cui mi ero sentita per un breve periodo e che avevo lasciato perdere perché si era comportato piuttosto male nei miei confronti sparendo più volte e dandomi buca. Ho sorriso quando lui mi ha dato la colpa del fatto che non ci siamo più sentiti perché io non gli ho più scritto, quando mi ha fatto notare che 'addirittura' l'avevo tolto da Facebook, e soprattutto quando lui mi ha detto di credere nei rapporti paritari, non in quelli dove uno fa più dell'altra. Ho sorriso e ho ribadito la mia posizione... Addio!
    6
    Rispondi a Sari Commenta l’articolo

  12. Avatar di NuovaClaudia

    NuovaClaudia 2 mesi fa (22 novembre 2016 17:44)

    carissima Ilaria, il tuo articolo è preciso ed incisivo come sempre del resto. Magari tu lo avessi scritto un anno fa! Mi sarei risparmiata un sacco di sofferenza. Avrei evitato di iniziare una storia che mi ha ridotto a carne da macero. Lui è entrato nella mia vita un periodo di mia estrema fragilità, dopo la fine di una storia fatta di violenze prima psicologiche e poi fisiche seguite ad un periodo di profonda solitudine, i primi mesi sembrava il principe azzurro, colui che era arrivato a salvarmi con il suo cavallo bianco. Poi di colpo il distacco, seguito da riavvicinamenti, un continuo alternarsi di fasi di "top" e "down" simili a spaventose montagne russe che avrebbero fiaccato la resistenza di un toro. Ma il brutto è che io, invece di scappare mi davo la colpa di questo. Ho scritto anche dei post qui dove mi dicevo che forse ero una rompiballe, forse ero troppo nervosa forse questo forse quello. In realtà non ero io il problema, ma lui: anaffettivo con tratti narcisitico patologici e border line. Sono arrivata al punto di umiliarmi talmente tanto da chiedere io scusa a lui, a sclerare perchè mi sentivo un accessorio, finchè non ho capito che ero io che dovevo cambiare, non cercare di darmi le colpe. Potevo solo guarire me dalla dipendenza affettiva, per lui purtroppo non potevo e non posso fare niente perché ognuno può cambiare e migliorare solo se stesso. Ho iniziato il mio percorso, sto ancora soffrendo ma sono sicura che da oggi so riconoscere chi non fa per me e darmela a gambe levate
    4
    Rispondi a NuovaClaudia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (22 novembre 2016 18:53)

      Ma chissenefrega di lui?!? Ma davvero, il peggior tipo di uomo che potevi incontrare. Questi uomini, oltre a restare impuniti non cambieranno mai, saranno perennemente infelici e continueranno a odiare e a fare del male agli altri (alle donne in particolare). Articoli su questo genere di uomo e di commenti ne ho fatti a iosa. Purtroppo si cade in queste storie perché si è annebbiate dal fascino del narcisista. E non si vuole vedere la realtà per quella che è. Quelli che tu definisci "top" e "down" sono solo le fasi del ciclo dell'abuso, che riporto di nuovo: 1a fase: corteggiamento; 2a fase: momento di calma piatta/silenzio; 3a fase: esplosione. E poi si ricomincia. Comunque il tuo commento dice che adesso tutto ti è chiaro e ne sono contenta. Vai avanti così.
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di benedetta

      benedetta 2 mesi fa (3 dicembre 2016 11:21)

      Ciao Claudia, ciò che è successo a te sembra descrivere quasi perfettamente la mia di storia. Vorrei confrontarmi con te , ho avuto i tuoi stessi atteggiamenti , il mio ex rra un narcisista con anche lui disturbi border line
      0
      Rispondi a benedetta Commenta l’articolo

    • Avatar di NuovaClaudia

      NuovaClaudia 1 mese fa (16 dicembre 2016 17:49)

      ciao Benedetta, sono disponibile a confrontarmi con te. Forse dovremmo parlarne in privato, ma non so come fare...se hai bisogno di una mano chiedi pure, io grazie al Cielo ne sto uscendo.
      0
      Rispondi a NuovaClaudia Commenta l’articolo

  13. Avatar di aurora

    aurora 1 mese fa (16 dicembre 2016 11:29)

    Ciao, sono aurora , vi racconto la mia storie e chiedo il vostro aiuto: 10 anni fa ho conosciuto un uomo per lavoro, entrambi sposati con figli e in crisi matrimoniale, nasce una storia bellissima, naturalmente tutto di nascosto, storia con alti e bassi , ci siamo lasciati e ripresi più volte, ci siamo chiarito il nostro amore, ma nessuno voleva far soffrire le famiglie. Dopo tre anni arriva la sua separazione, per motivi vari, cosi mi disse, lui va in crisi io gli chiedo certezze e mi molla, vado in paranoia , telefonate a più non posso e lui rispondeva e tantissimi sms senza risposta, alla fine siamo tornati insieme dopo due mesi ,stare insieme senza parlare di sentimenti, dopo un anno arriva la sua malattia e io gli sto molto vicina, mi chiama in continuazione sento cha ha bisogno di me, guarisce e sparisce inizia a comportarsi male sempre più freddo e distante, intuisco che qualcosa non va, scopro che sta con la collega, che ha sempre disprezzato. Mi molla dicendomi che è follemente innamorato di lei, io non gli credo e lo lascio libero di decidere se continuare a vederci e stare insieme. Concludendo sta con lei come compagne e continuiamo a vederci,sentirci e inviarci messaggi di buongiorno e buonanotte. Inutile sottolineare che lo amo da impazzire che ho accettato tutto per non perderlo e perché una forte speranza mi aiuta giorno per giorno a lottare per averlo affinché lui cambi idea nei miei confronti ritorna ad innamorarsi di me, anche perché non ho mai creduto a questo suo innamoramento per l'altra e ci tengo a precisare che non l'ho mai costretto a stare con me è sempre ritornato di suo volontà, chi è veramente innamorato, non tradisce, non ferisce Questa situazione non mi a bene più lo voglio tutto per me cosa devo fare aiutatemi consigliatemi. Grazie
    -5
    Rispondi a aurora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (16 dicembre 2016 12:03)

      Tutto per te? Quest'uomo ti cerca solo quando ha bisogno, come una cameriera, un'infermiera o una badante. E tu lo vuoi tutto per te per che cosa? Per avere l'esclusiva di passargli il pappagallo?
      8
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Aurora

      Aurora 1 mese fa (16 dicembre 2016 13:00)

      Fai bene ad essere dura per me, lo si aver sbagliato tanto, vorrei essere la sua compagna, questo è stato il mio desiderio ed è, quindi cambiare dare una svolta alla mia vita, vuol dire rinunciare a lui, lasciarlo ?
      -5
      Rispondi a Aurora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (16 dicembre 2016 13:11)

      Allora è probabile che io non sia morbida, a prescindere. Sai perché risulto dura più di quanto forse sono? Perché leggendo certe storie e certe affermazioni letteralmente "soffro" nel vedere la svendita, lo spreco, lo svilimento che le donne fanno di sé per inseguire uomini sbagliatissimi. Quando leggo certi messaggi disperati alla fine di racconti deludenti su personaggi concretamente sfigati non posso far a meno di pensare di che cosa la donna che scrive si sta privando dal punto di vista della dignità, del senso del valore di sé, della realizzazione dei propri talenti. Perché se rinunciare a uomini tanto inadatti sembra così difficile io mi chiedo che concezione ha la donna in questione del senso del valore di sé e del senso del valore della propria vita.
      11
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Aurora

      Aurora 1 mese fa (16 dicembre 2016 13:04)

      Ciao Ilaria fai bene ad essere dura con me, ma lo amo tanto ed ho commesso numerosi errori, il mio desiderio essere la sua compagna la sua donna, ho lottato perché credo che lui non è veramente innamorato dell'altro, tu cosa mi consigli?
      -7
      Rispondi a Aurora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (16 dicembre 2016 13:13)

      Già risposto. Cosa ne sai tu del fatto che lui è innamorato o non innamorato dell'altra? Vuoi controllare le vite e i sentimenti altrui? Lo sai che nei tuoi atteggiamenti non vi è nulla di quello che si chiama amore? Che cosa ti consiglio? Datti da fare in qualcosa di utile per te, sul serio...
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Aurora

      Aurora 1 mese fa (16 dicembre 2016 13:18)

      Grazie, troverò la forza di dirgli che non lo voglio più vedere più, costi quel che costi.
      4
      Rispondi a Aurora Commenta l’articolo

    • Avatar di Aurora

      Aurora 1 mese fa (16 dicembre 2016 13:44)

      Un ultima cosa e poi non ti scoccio più, tu scrivi delle cose molto giusto ogni donna non dovrebbero perdere mai la propria dignità per un uomo, perdere quel senso di valore, io condivido quello che tu scrivi, sono stata una donna che non ha mai perso di vista se stessa e la mia dignità, non sto cercando di giustificarmi, ma il suo amore mi ha accecato, mi rendo conto che lui non è un santo e molto probabilmente ha qualche problema, visto che quando siamo in intimità mi ripete sempre finalmente stiamo insieme, ci ritagliamo del tempo per stare insieme, quando mi piace , ti piace? dimmi quando ti piace , dimmelo fammi sentire dimmelo ancora.
      -4
      Rispondi a Aurora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (16 dicembre 2016 14:10)

      Quelle, Aurora, sono parole che non valgono niente. Tu sei stata accecata da lui, è chiaro, lo so, lo sai, lo sappiamo, ma vedi c'è la tua vita che è più importante di tutto :)
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di aurora

      aurora 1 mese fa (19 dicembre 2016 9:20)

      Grazie Ilaria, buona giornata.
      0
      Rispondi a aurora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (19 dicembre 2016 10:02)

      Grazie a te.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (19 dicembre 2016 12:07)

      A te.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo