Conquistare un uomo: badi alla sostanza o ti fai distrarre dalle stupidaggini?

conquistare un uomoQuando si tratta di partire in quarta a conquistare un uomo (che credi giusto per te) che tipo di “filtri” applichi? In base a che cosa operi la tua selezione o pre-selezione o scelta o pre-scelta, a dir si voglia? Sei tanto disperata da non operare nessuna selezione e nessuna scelta e da non applicare nessun filtro e “fissarti” fin da subito col primo che passa (in moltissime lo fanno, a tutti i livelli, a tutte le età, spesso senza neppure rendersene conto), oppure applichi dei ben motivati e logici criteri, nella tua scelta?

"Non è il viso che colpisce, ma le espressioni. M. Monroe"

Oh, cielo, già mi sento le lamentationes di coloro – le “super romantiche” – che pensano che l’amore non debba essere un fatto logico e che la scelta del partner non debba essere motivata e razionale, ma guidata solo dal destino, dal caso, dalla “legge d’attrazione”. E che la decisione di conquistare un uomo debba partire dalla chimica e dalle varie scintille che scattano. E infatti spesso si vedono bene i risultati del non applicare la logica alle proprie scelte sentimentali, di non usare la consapevolezza, o di sottovalutare il desiderio di creare – anche con pragmatismo – la vita che va bene per sé (relazioni sentimentali incluse). Tranne poi accontentarsi del primo che passa, perché non si ha abbastanza fantasia di immaginare che cosa vada davvero bene per sé e muoversi per andarlo a cercare.

Conquistare un uomo: filtri e criteri

Torniamo al tema dei filtri e dei criteri di selezione nella scelta di un partner. Hai mai fatto caso che nelle loro scelte – in generale, non solo per il partner, magari semplicemnte per l’acquisto di un maglione – le persone applicano criteri al “negativo”? Del tipo: “non voglio questo e quello”. “Non voglio una casa su una via trafficata nel centro città”. E si focalizzano su quel che non vogliono. Poi, magari, chissà, un amico parla loro di un fantastico appartamento sulla via principale e si rifiutano di visitarlo. Anche se il prezzo è vantaggioso, la location eccellente e i vicini splendidi. Tutte condizioni che non solo potrebbero influire sulla qualità dell’appartamento e dell’abitazione, ma addirittura sulla qualità della vita, sulle opportunità “ampie” che alcune condizioni possono offrire al proprio futuro, alla propria esistenza: i vicini splendidi potrebbero avere spelendidi amici (è verosimile) e introdurre a una cerchia di conoscenze favorevoli a stringere legami forti e positivi. Ma,se l’apprartamento “è su una via trafficata e in centro città”, neanche lo si prende in cosiderazione.

"Non è il corpo che ci piace, ma il modo in cui si muove. M. Monroe"

Il tema è che spesso molte persone si focalizzano sui criteri di “rifiuto” e si concentrano solo su quelli, come ci si focalizza su un dettaglio di un quadro, di un’immagine e di una foto, perdendo – l’importantissima – visione d’insieme. Questo succede anche quando si tratta di conquistare un uomo. “Non sopporto quelli che fanno errori di ortografia”; “Non tollero gli uomini che indossano capi neri e blu insieme o non coordinano il colore della cintura con quello delle scarpe”; “Non starei mai con uno che non ha viaggiato quanto ho viaggiato io (letto quanto ho letto io; laureato quanto sono laureata io; è pagato quanto sono pagata io etc)”,

E’ che così ragionando ci si concentra su quel che non si vuole e si ignorano le potenzialità e le possibilità, che diventano “invisibili”. E invece di conquistare un uomo che è giusto per te, ti butti fra le braccia di uno qualsiasi, o di uno inadatto o di uno stronzo. Interessante, vero? Ci avevi mai pensato?

"Non è spesso l’aspetto fisico che ci attrae, ma sono i modi di fare di una persona.M. Monroe"

Riguardo a questo aspetto che influenza – o che anche determina – le scelte sentimentali di uomini e donne ci hanno fatto pure una ricerca pubblicata nel numero di ottobre del Personality and Social Psychology Bullettin. Al link che ti ho fornito puoi leggerti tutti i documenti. La ricerca si basa su ben sei studi compiuti alla Western Sydney University, all’Indiana University, alla University of Florida, alla Singapore Management University e alla Rutgers University, negli Stati Uniti. Studi cje contengono e analizzano molti degli indicatori di “presunta compatibilità” per i quali una donna neanche ci pensa a conquistare un uomo e un uomo neanche ci pensa a conquistare una donna.

Conquistare un uomo, opportunità e scienza

La ricerca in sostanza dice che le persone che hanno un alto concetto di sé come partner o partner potenziali hanno filtri “al negativo” ben più forti e numerosi delle altre. Che le donne hanno maggiori filtri al negativo e che coloro che sono più propensi ad avere una relazione a lungo termine e duratura ne hanno molti di più di coloro che sono semplicemente alla ricerca di un’avventura. C’è da chiedersi se magari è proprio per quello che molte storie iniziate “per gioco” con “leggerezza” poi si sono trasformate in storie importanti. Forse che “senza filtri al negativo” sono emerse qualità insospettabili e fondamentali? Forse che quando non intendi conquistare un uomo per sempre, sei più libera e felice, a partire dalla mente, e questo conta qualcosa? :)

Non solo: gli uomini tendono a scartare donne che non sono particolarmente entusiaste riguardo il sesso, ma le donne tendono a scartare uomini con i quali il sesso non funziona granché (mi sa che questo è vero a parole, ma nei fatti…). Gli uomini non sopportano le donne che parlano troppo e né uomini né donne sembrano tollerare molto le persone bisognose. Poi vi sono altri indicatori al negativo condivisi da entrambi i sessi: l’essere disordinati, la scarsa igiene. Alcuni non tollerebbero di stare con qualcuno che non ha piacere a trascorre un po’ di tempo con la propria famiglia e ci sono donne che non uscirebbero mai con qualcuno che porta jeans slavati, è appassionato di crescita personale (!!!), porta i sandali e molto altro (sulla percezione di sandali e piedi, da parte di appartenenti all’uno e all’altro sesso si potrebbe aprire un capitolo a parte). I “dissuasori mentali” rispetto al conquistare un uomo (o una donna) con una particolare caratteristica sono infiniti.

Conquistare un uomo: le tue ragioni sono buone?

Ci sono persone che non frequenterebbero mai qualcuno che ha un animale in casa (un cane o un gatto) o altre che, al contrario, non frequenterebbero mai qualcuno che non ha un cane o un gatto. Interessante vero? E se questa persona, uomo o donna che sia, oltre a possedere o a non possedere un cane o un gatto fosse affidabile, amabile e di buon carattere? Che perdita gigantesca sarebbe mai? Com’è che molte donne si lanciano a voler a tutti i costi conquistare un uomo (lo stesso accade per gli uomini nei confronti delle donne) ponendosi dei “limiti” che sono sostanzialmente limiti mentali? E i “limiti mentali”, le catene della consapevolezza sono le più forti ahimé.

Che tutti noi abbiamo delle specifiche idiosincrasie è cosa che sappiamo bene per esperienza diretta quotidiana. Tutti conosciamo benissimo il famoso: “io non sopporto proprio…. io non ce la farei proprio a…”. Sappiamo altrettanto bene che cosa crea il nostro benessere, il nostro equilibrio e la nostra serenità? Spesso, riguardo il nostro stare bene viaggiamo come ciechi, bendati e in una stanza buia e siamo convinti invece di saperne tanto, proprio perché abbiamo ben presenti le nostre idiosincrasie. E’ che in questo senso assomigliamo di più a certi imprenditori “limitati” che pensano più a risparmiare e a non investire (riducendo i loro orizzonti di possibilità) anziché a investire ampliando le proprie opportunità di guadagno (e questo è un comportamento ben noto agli economisti, per esempio). Allora, rifletti bene se quando parti in quarta e vorresti conquistare un uomo, che cosa stai considerando come punto e obiettivo fondamentale: quello di mettere a tacere le tue idiosincrasie o di stare bene e di essere felice?

Applicazione pratica per te: considera tre delle tue idiosincrasie, i tuoi “in un uomo non sopporto proprio…” e considera quanto ti hanno influenzato nelle tue scelte finora. Poi considera che cosa sarebbe potuto succedere o potrebbe succedere se tu non ti facessi influenzare da queste tue idiosincrasie… Condividi nei commenti, che ne abbiamo tutti dei vantaggi.

La consapevolezza di sé è un “superpotere” fondamentale per realizzare la relazione dei propri sogni. Non per niente ho dedicato a “risolvere la questione” il primo dei percorsi per te, I 7 Pilastri dell’Attrazione.

Annuncio: NOVITA’. E’ appena stato pubblicato un ebookino che è una sferzata per tutte le donne in cerca d’amore (deluse e non). Costa poco più di due caffé presi al banco. Ma vale molto di più. Fallo tuo. Adesso. Stai Calma & Trova l’Uomo Giusto.

Lascia un Commento!

311 Commenti

  1. Avatar di Su.Lucy

    Su.Lucy 1 anno fa (15 novembre 2015 21:56)

    Ma resta il fatto che dopo l'uscita non l'ho risentito e ciò mi fa temere che l'interesse da parte sua sia calato. Cosa ne pensate? Ogni consiglio è ben accetto. Grazie e scusate se mi sono dilungata.
    0
    Rispondi a Su.Lucy Commenta l’articolo

    • Avatar di Cloe

      Cloe 1 anno fa (16 novembre 2015 0:53)

      Secondo il mio modesto parere, non gli interessi. Oppure gli interessi, ma è troppo occupato dai suoi cambiamenti di vita (ma questa mi sembra una forzatura). I mi piace potrebbe metterteli per tenerti in caldo in caso volesse tornare come e quando vuole?! Non farne una questione personale, concentrati su altro e su "altri". Se mai tornerà, fagli sudare il tuo tempo e la tua compagnia, per testare il suo interesse. Altrimenti rischi di uscirci, magari andare oltre e poi ritrovarti di nuovo sola, con mille perché. Poi secondo me dovresti lavorare sulla tua insicurezza, quella fa tanto. Un abbraccio :)
      0
      Rispondi a Cloe Commenta l’articolo

    • Avatar di Su.Lucy

      Su.Lucy 1 anno fa (16 novembre 2015 10:27)

      Ciao Cloe, sono d'accordo con te. Anche secondo me non gli interesso. La cosa mi dispiace, ma forse è meglio capirlo subito. Infatti non prendo neanche in considerazione i "mi piace". Se mai dovesse tornare, ma a questo punto credo che non ci sarà alcun ritorno, saprò come comportarmi. Nel frattempo cercherò di lavorare su me stessa. Un abbraccio anche a te. :)
      1
      Rispondi a Su.Lucy Commenta l’articolo

  2. Avatar di Su.Lucy

    Su.Lucy 1 anno fa (16 novembre 2015 10:32)

    Buongiorno Ilaria, innanzitutto complimenti per il sito. E' pieno di interessanti spunti di riflessione. Posso avere anche un tuo parere?
    0
    Rispondi a Su.Lucy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (16 novembre 2015 10:45)

      Il mio parere Su.Lucy è che uscire una volta, mandarsi messaggini etc assomiglia molto di più a un gioco adolescenziale che si può fare indistintamente con un amichetto o un'amichetta che a un corteggiamento. E' sbagliato pensare che uscire con un uomo o essere chiamate da lui sia una dimostrazione di interesse. Ho la sensazione che i costumi contemporanei siano, come dice il filosofo Baumann, molto liquidi e le nuove tecnologie li rendano ancora più liquidi. C'è una totale mancanza di confini e di distinzioni. Anch'io ricevo messaggi da giovani donne che via Facebook o vie email mi trattano con un'informalità che io non uso nemmeno con le mie migliori amiche. Non ci si pone la domanda "chi c'è dall'altra parte?" "qual è il tono e la distanza da usare con costei, costui?". Siamo a contatto con generazioni alle quali nessuno ha posto dei confini: i genitori impotenti hanno sempre detto sì, la scuola è stata distrutta dall'impotenza dei genitori, il mondo del lavoro se ne frega di costoro - sono solo dei pesi - e il sistema sostiene tutti, nei loro "vizi di bimbi capricciosi". Per cui, ok, se una sera ho lì whats'upp, ecco che mando una messaggio, tanto si sa che non ha senso, non ha confini, nulla di nulla. In più i segnali che manda costui - concentrato su di sé e la carriera, donne considerate come passatempi - sono chiari.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Su.Lucy

      Su.Lucy 1 anno fa (16 novembre 2015 12:40)

      Gentile Ilaria,grazie per la risposta. Mi scusi se nel messaggio precedente le ho dato del tu. Ha perfettamente ragione.Non ho mai sopportato i rapporti virtuali e i social network e pensi che fino a pochi giorni fa usavo un cellulare degli anni 90. E anche riguardo all'informalità e alla scarsa educazione della società di oggi non potrebbe trovarmi più d'accordo. Il mondo è cambiato, è una società liquida,come appunto direbbe Baumann. Sembra tutto così effimero, tutto sembra scivolare via. Sono pochi i rapporti che durano nel tempo e che danno un certo calore, un senso di comprensione reciproca e di complicità,non mi riferisco solo ai rapporti sentimentali. Giustamente lei mi fa notare che l'approccio da me descritto è di tipo adolescenziale e sicuramente è così,anche se sia io che lui non ci siamo mai intrattenuti in conversazioni virtuali sui social, fatta eccezione per il primissimo approccio,un breve scambio di battute. È una persona concentrata sulla propria carriesudara,su questo non c'è dubbio e forse il suo approccio non è stato neanche così maturo. E questo è più che sufficiente per inquadrare il tipo di persona. La ringrazio ancora.
      1
      Rispondi a Su.Lucy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (16 novembre 2015 13:04)

      Non è necessario darmi del lei, per inciso, dato che tra l'altro il tu è il criterio che uniforma il blog. C'è infatti da distinguere tra formalismi e mancanza di rispetto/violazione dei confini. Capisco, sono temi che non vengono affrontati dai mass media e quindi si perdono. Sono contenta se le ho fornito spunti utili. Abbia cura di sé, della sua intelligenza - che non è poca - e del suo futuro. Quelle sono le cose che contano davvero.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Su.Lucy

      Su.Lucy 1 anno fa (16 novembre 2015 19:22)

      La ringrazio molto, seguirò il suo consiglio. Le faccio i miei migliori auguri per tutto.
      0
      Rispondi a Su.Lucy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (16 novembre 2015 19:22)

      Grazie, ricambio :) .
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di Lilium

    Lilium 1 anno fa (17 novembre 2015 4:12)

    Aggiornamento. Siamo usciti sabato insieme e sono stata benissimo insieme a lui, mi ha rubato un bacio e poi ce ne sono stai una serie, ma abbiamo fatto proprio cose di vita quotidiana. Forse è un filo narcisista, e questo in effetti un po mi fa stare sul chi va la perché onestamente non saprei se mi va bene. Come si fa a trattare con un narcisista? Però è vero che mi sembra davvero, oltre una persona brillante e particolarmente sensibile, anche molto attento a ciò che volevo io e se stavo bene. Che ne pensate? L'ansia è passata :) mi sono data una calmata ahah
    1
    Rispondi a Lilium Commenta l’articolo

  4. Avatar di Adri

    Adri 1 anno fa (17 novembre 2015 13:59)

    Ammetto di non aver letto tutti i commenti: ho saltato tutta la parte della tizia col dentista.A proposito delle idiosincrasie e di cosa non mi piace negli uomini (in realtà nemmeno nelle donne, in nessuno e basta) una sola le cosa le riassume tutte: la sciatteria. La sciatteria interiore ed esteriore. Ora vi racconto brevemente l'ultima indefinibile "cosa" che ho avuto con un uomo poco tempo fa. La chiamo "cosa" perché non è stata un'avventura, non è un'amicizia, non è definibile. Ormai è parecchio che sono single e nulla mi distoglie dal mio percorso di rinascita personale. Studio, lavoro, vivo all'estero e ho altre priorità, soprattutto devo rimettere in piedi l'autostima. Epperò certe volte capita che la solitudine faccia brutti scherzi. Le prime impressioni non sbagliano mai, nel bene e nel male. Conosco questo ragazzo mesi fa e poiché il suo viso mi ricorda molto il mio ex e io sono (ero) ancora legata al ricordo, mi si intrufola in testa l'idea che potrebbe essere un momentaneo surrogato. E infatti è più facile del previsto. Troppo facile. Lo conosco un po'meglio successivamente (amico di amici) e lo frequento per un mesetto e mezzo, giusto nei fine settimana per bere un drink, una birra. Viene fuori da una convivenza di un piao di anni, ha 32 anni. Subito pende dalle mie labbra e questo mi fa snervare. A parte l'aspetto fisico, non ha nulla che possa piacermi. Nulla di nulla. Però mi sento sola, e per dirla con le parole di una cara amica "pare brutto dirlo, ma sembra che tu abbia adottato un cane" (ad un cane darei tanto amore, veramente.) Mi dico, vabeh, diamogli una chance in camera da letto, visto che mi sto dimenticando come si fa l'amore e l'ormone è stato ridestato dal lungo letargo. Mi dico: facciamo come fanno gli uomini. Solo sesso senza coinvolgimenti, poi ognuno torna a casa sua, alla vita sua. Ma nulla. Parte in quarta e poi si inceppa il motore per tutte e due le volte che dormiamo insieme. La prima mi dico: beh, può capitare. La seconda: no, il tizio ha dei problemi e io non ne voglio sapere mezza. L'ormone mi ha mandato a quel paese ed è tornato a dormire.Insomma, non è per niente interessante: dopo due uscite non sapevo più di cosa parlare con lui. Non ha iniziativa. Non conosce galanterie, non offre manco un caffé: o alla romana o oggi io la prossima volta tu. Ti valuta e soppesa tutto quello che dici e fai (senza dissimularlo) perché è chiaramente in cerca di una fidanzata (io direi più governante). A letto è imbarazzante. Se ne esce con frasi come "non cucini mai nulla per me" mentre mi porge una camicia per farsi ricucire un bottone. Gli ho detto che io non sono SOS Tata e sono sparita. Fuggita, letteralmente. Anzi, come si dice oggi, I ghosted him. Sono svanita, un fantasma. Nel poco tempo in sua compagnia ho rimpianto la solitudine. Ho imparato una cosa che sapevo solo in teoria: la fame di compagnia ti fa fare delle sciocchezze immani e perdere tempo. Però di buono c'è che mi sono definitivamente staccata dal ricordo dell'immagine del mio ex. Non so che meccanismo sia scattato. Un'associazione negativa, suppongo. Ottimo.Che tristezza di vicenda, eh? Ma mi sta bene, dovevo liquidarlo alla prima uscita. Ho voluto fare quella a cui per una volta non importa se colui con cui vuoi solo ammazzare il tempo non conosce mezzo film, libro, musica, insomma nulla di quello che conosci tu. Mi sono detta: hai avuto ex interessanti, colti e nello stesso tempo manipolatori narcisi e cafoni. Per una volta guarda ad altro. Ho guardato e non c'era nulla. Ho provato a coinvolgerlo, a proporgli concerti, film, iniziative, a chiedergli di farmi conoscere cose nuove che ancora non so...ma mi sono stufata subito per la sua totale mancanza di curiosità. Non mi piace imporre, mi piace condividere.Adesso ho conosciuto un altro tipo che ha voluto che lo aggiungessi su FB (avevo il Pc aperto davanti a lui e si è fatto cercare e aggiungere. Vabeh... ) E, Ilaria, ragazze, forse sbaglierò ma come vedo un profilo "scarso" non do nemmeno una possibilità. Se posti contenuti banali, link imbarazzanti, ti piacciono cose assurde per me, io ti archivio immediatamente. Lo stesso se sei un narcisista, ne ho sgamati due o tre così. Persone interessantissime ma con un ego ipertrofico. I social sono dei salvatempo. Forse sbaglio. Ma non voglio ritrovarmi a rimpiangere la solitudine e il tempo perso.E come me la godo adesso, però.
    5
    Rispondi a Adri Commenta l’articolo

  5. Avatar di lilium

    lilium 1 anno fa (13 novembre 2015 16:01)

    Ciao Ilaria, innanzitutto vorrei farti i miei complimenti per il tuo blog! Come scritto ho davvero bisogno di te per la situazione che si è venuta a creare con un uomo. Tramite un social, sono venuta a conoscere questo ragazzo, con cui abbiamo parlato per circa 2 settimane e visto che le conversazioni davano dei segni molto positivi abbiamo deciso di incontrarci. Lui, per i modi in cui reagiva tramite messaggi e come parlava, mi aveva già preso un po' mentalmente, ma di solito incontrando i ragazzi così (mi è già capitato qualche volta) prima di incontrarli sono un po' nervosa (sono un po timida per natura) e poi dopo 5 minuti che li ho visti già li tratto come amici perché è difficile che scatti qualcosa. Invece appena ho incontrato G. la tachicardia e l'agitazione sono aumentati, mi si è strozzata la voce, pugno allo stomaco e dicevo davvero cose senza senso! Insomma non ero più io! Non mi batteva il cuore per una persona da anni (da quando ho conosciuto il mio ultimo ragazzo). Da quando l'ho incontrato la notte lo penso continuamente e faccio fatica a dormire, per poi continuare durante il giorno. Insomma mi è partita la testa ma in un modo in cui forse non mi era mai accaduto. Lui dice che non era mai tornato a casa così soddisfatto e da allora abbiamo continuato a scriverci, mandarci canzoni (ci piace la stessa musica, abbastanza particolare) e ieri dopo lavoro mi ha chiamata. Durante la telefonata facevo fatica a parlare, non so cosa mi sia successo! Io sono una persona che ha l'autostima un po bassa ma di solito la gestisco abbastanza bene soprattutto con estranei, con lui mi si presenta davanti insieme a tutte le farfalle e botte allo stomaco varie.... Davvero Ilaria, aiutami tu, non lo so.. Domani dovrò incontrarlo di nuovo ed ho paura di farmi vedere per quells che non sono, davvero è una cosa che non riesco a gestire. Lui è molto molto simile a me e per tutto ciò che mi ha detto di lui corrisponde davvero al mio ideale! Non so se sia possibile o che cavolo mi ha fatto bere quella sera, ma mi sento più che presa. Avevo letto i tuoi articoli dove dici di non far nulla per un uomo, non cercarlo ne mostrarsi troppo prese,ma se un uomo ti prende davvero così tanto dopo anni che non sentivi più nulla, nonostante io sia uscita con tante persone e sono abbastanza corteggiata, come posso fare l'indifferente? E assolutamente non farò che la paura mi neghi di vivere questa cosa, perché è troppo bella per chiuderle in faccia la porta. Anche se non dovesse andare in porto questo periodo sarà vissuto. Da quando l'ho incontrato è come se avessi rimesso apposto la mia vita, come se lui mi tirasse fuori il meglio, per quanto possibile in così poco tempo. Domani lo vedrò, ed ho paura di iniziare con l'ipersudorazione o non sapere davvero che dire o parlare con la voce strozzata o buttarmi addosso appena fa un approccio di bacio (ancora non è successo). Cosa mi consigli? Per piacere rispondi, non so davvero con chi parlare perché è una cosa davvero troppo forte. Io ho 28 anni e studio ancora in università, lui stessa età e lavora. Grazie G
    2
    Rispondi a lilium Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (13 novembre 2015 18:43)

      In che senso tira fuori il meglio di te? Ti riferisci all'ipersudorazione, alla musica che condividete o al fatto che non riesci nemmeno a parlare?
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di lilium

      lilium 1 anno fa (13 novembre 2015 22:26)

      Ho scritto a cosa mi riferisco, è vero che ho passato un lungo periodo in solitudine e che ho chiuso da qualche mese una storia importante, ma è anche vero che sono uscita con altre persone che potenzialmente potevano piacermi e sono rimasta totalmente indifferente. Lui mi scaturisce qualcosa di forte che mi blocca perché è tanto che non la provavo e non so come comportarmi. Tira fuori il meglio che mi fa pensare più concretamente alla mia vita.
      0
      Rispondi a lilium Commenta l’articolo

    • Avatar di lilium

      lilium 1 anno fa (13 novembre 2015 22:32)

      in effetti scritta come l'ho scritta sembro che non ho parlato e mi sono liquefatta.. in realtà siamo stati molto bene ma mi sentivo molto agitata proprio per quanto mi piace e vorrei lasciarmi più andare in modo da farmi conoscere e riuscire a conoscere meglio anche lui.... per questo ho scritto, per dei consigli per lasciarmi più andare e viverla più tranquillamente
      0
      Rispondi a lilium Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (13 novembre 2015 20:03)

      Oddio Lilium, questa tempesta ormonale non promette per niente bene. É una reazione tipica dopo periodi di grande solitudine (da single o quando é finito un lungo rapporto che ti ha completamente svuotata e durante il quale eri più sola della particella di sodio di una certa acqua. Prendi una valeriana, una camomilla... e prendi anche tempo, ché ancora non lo conosci abbastanza. Se é sano di mente scappa. Se é un mentecatto se ne approfitta. In ogni caso, tutta questa agitazione non ti fa bene.
      3
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di lilium

      lilium 1 anno fa (13 novembre 2015 22:28)

      Devo dire che oggi ho fatto prevalere la ragione e mi sono data una calmata. Domani ci vedremo e cercherò di mantenere un certo distacco per vedere meglio la situazione. In effetti lanciarmi in un'altra storia subito dopo così poco che ho finito una importante, sarebbe controproducente, ma in effetti per quel che ho visto mi piace molto
      0
      Rispondi a lilium Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (13 novembre 2015 21:27)

      Ciao! Sí, in questi casi c'è alto rischio di autoammutinamento...fai attenzione. Cerca di calmarti non so prendendo qualcosa. È molto importante dominarsi e concentrarsi sulla conoscenza. Anche a me succedeva con un tipo che mi prendeva un tot, ma mi sono sempre chiesta se è il sentire giusto per persona giusta? Ti sono vicina
      1
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di lilium

      lilium 1 anno fa (13 novembre 2015 22:29)

      in che modo mi consigli di concentrarmi solo sulla conoscenza?
      0
      Rispondi a lilium Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (13 novembre 2015 23:05)

      cioè fare attenzione a quello che dice per capire chi hai di fronte, e parlando anche tu di cose che possano fare capire il tuo punto di vista e farti conoscere. Prendi il tempo che ti riserve per recuperare il dominio di te e per non commettere passi falsi. :-)
      1
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di lilium

      lilium 1 anno fa (13 novembre 2015 23:18)

      è proprio quello che voglio fare... ma è cosi strano che una persona piaccia così tanto dal nulla? non sono una sprovveduta e non mi sono mai buttata via con il primo che passava
      0
      Rispondi a lilium Commenta l’articolo

    • Avatar di Elizabeth

      Elizabeth 1 anno fa (14 novembre 2015 2:36)

      lilium, per esperienza personale ti dico che quando c' è troppa ansia rispetto ad una persona significa che lui non ti fa sentire molto te stessa...sento puzza di narcisista occultato...bho. poi magari parlo perchè sono stata scottata. Vacci piano e tieni l'ormone a freno perchè se è una sòla sono ***** tua. E ti fai male. Tanto.
      7
      Rispondi a Elizabeth Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (14 novembre 2015 8:22)

      Forse sei una persona che inconsapevolmente mantiene tutto sotto un ferreo controllo. Mal comune eh
      -1
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

  6. Avatar di Giusy

    Giusy 1 anno fa (12 novembre 2015 16:09)

    Ciao a tutti! Proprio oggi mi chiedevo se non stia applicando ad un ragazzo che ho conosciuto qualche mese fa dei criteri di valutazione limitanti: l'ho conosciuto ad un club del libro, abbiamo cominciato a scambiarci dei messaggi quotidianamente, dopodiché ci siamo visti diverse volte, con la scusa di scambiarci libri. Poi però dopo il quarto incontro ho cominciato a stancarmi del fatto di dover essere sempre io a raggiungerlo e così ho smesso di sentirlo. Ancora però mi manda qualche messaggio di tanto in tanto, e mi sono chiesta se forse io non sia così coerente come credo.Vorrei che fosse lui, anche in quanto uomo , a raggiungere me è non sempre il contrario. Ci sono rimasta male quando mi ha domandato se non ci avrebbe impiegato troppo a raggiungermi quando gli ho proposto di vederci in un posto più facile per me da raggiungere, ma egualmente distante da dove io e lui abitiamo. Come guardare alla situazione con obiettività? Mi sto sforzando di capire cosa voglio e chi ho di fronte, e ho deciso di non ignorare le mie sensazioni! Consigli?
    2
    Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (12 novembre 2015 20:50)

      Ciao Giusy, ti capisco perfettamente e posso dirti che sei sulla buona strada. É fondamentale sia ascoltare le proprie sensazioni, sia lasciare passare un po' di tempo per conoscere meglio qualcuno, vedere con chiarezza come si comporta al di là dell'apparenza e valutare se é interessato e interessante... e per interessante bisogna intendere non solo l'attrazione fisica/mentale etc., ma anche se é una persona equilibrata... e dunque adatta a te, e non qualcuno che (volontariamente o no) puo' nuocere al tuo equilibrio. Io ormai agisco cosi e mi sento molto meglio. Un abbraccio :-)
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 1 anno fa (13 novembre 2015 16:50)

      Grazie Gea,sei gentile! Lo spero di diventare obiettiva, non vorrei che le mie scelte sentimentali fossero dettate da convinzioni limitanti, né però vorrei allo stesso tempo rischiare di perdere punti di riferimento tipo la reciprocità, che nel caso del ragazzo di cui ho raccontato credo sia mancata. Anche se non guida può farlo ugualmente uno sforzo per raggiungermi!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (13 novembre 2015 19:53)

      Giusy, non c'è di che! :-) É del tutto obiettivo ritenere che il tipo sia un gran pigro. Non c'è scusa che tenga... uno cosi non vale la pena e lo hai capito da sola. Ascoltarsi e prendere tempo é un esercizio che va praticato con costanza... e i risultati si vedono. Cuori pavidi e animi tiepidi non fanno per noi. Poco importa quale sia la ragione: non é un problema nostro... e non dobbiamo farcene carico. Buona serata! :-)
      4
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 1 anno fa (13 novembre 2015 22:04)

      Grazie! Condivido in pieno! Praticherò con costanza, ascoltarsi per capirsi e per capire meglio gli altri è il solo modo per essere veramente presenti al mondo, ed io di uscire dal mondo dell'inconsapevolezza ho un gran bisogno. Ancora grazie Gea, buona serata :)!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (13 novembre 2015 22:10)

      ;-)
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (12 novembre 2015 20:55)

      Tiepidino il tipo. Mette poco carburante. Accantonalo.
      6
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 1 anno fa (13 novembre 2015 17:06)

      Eh l'ho pensato anch'io quando mi chiese se non avrebbe impiegato troppo a raggiungermi!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (12 novembre 2015 20:59)

      Poi Giusy i criteri limitanti della discussione riguardavano le stupidaggini (e molti han dato ampio sfoggio ehm) , mentre questa non lo è: è pigro, nebuloso e poco interessato. Non è "un dettaglio".
      6
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 1 anno fa (13 novembre 2015 17:07)

      E pensare che è stato lui a cominciare a tempestarmi di messaggi ogni giorno. Forse,come ha già scritto Ilaria, voleva molto in cambio di molto poco!
      2
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (12 novembre 2015 23:17)

      Ciao Giusy È un fatto antipatico quando un uomo sceglie per il suo comodo. Quando si è lamentato per la distanza del posto proposto da te, io gli avrei detto apertamente che le altre volte era scomodo per te. 1 a 1 palla al centro, facendogli capire apertamente che è un comodone! Comunque fai bene a tenerlo a distanza...per me questi dettagli dicono molte cose della persona.
      6
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 1 anno fa (13 novembre 2015 17:10)

      Già. Almeno non ho nulla di cui rimproverarmi, sono stata disponibile e almeno ho fatto un passo avanti, senza timidezza ho accettato di incontrarlo. Se non lo avessi fatto avrei rimuginato ancora di più su un'opportunità persa. Grazie del commento!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (13 novembre 2015 21:32)

      Ciao, per me hai fatto benissimo ad accettare l'invito. Per conoscersi bisogna frequentarsi, poi hai capito che 'mollusco' è :-)
      4
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 1 anno fa (13 novembre 2015 22:10)

      È un ragazzo con le sue particolaritá, che però, come giustamente mi ha scritto Gea, non mi riguardano. Ho solo da capire che se un atteggiamento lo trovo positivo allora ben venga, altrimenti devo dare ascolto alle emozioni e all'intuito , che per fortuna mi hanno parlato presto! Grazie davvero a tutte per aver commentato e dato dei consigli preziosi! Buona serata e buona ricerca della propria strada a tutte :)!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

  7. Avatar di Emma

    Emma 1 anno fa (11 novembre 2015 15:17)

    Ciao Ilaria e ciao a tutte, ho bisogno di aiuto per venire a capo di una situazione ambivalmente che,se da un lato mi fa sentire viva dall'altra mi rende incerta,triste e molto scoraggiata: c'è un collega di lavoro che mi piace molto,mi incuriosisce e che vorrei conoscere meglio perchè ho scoperto in questi ultimi mesi una brava persona, intelligente,pratica(io lo sono un pò meno) e coccolona,con cui ho delle cose in comune,come l'amore per il mare,la passione per la pesca e la voglia di trascorrere le serate in compagnia dei nostri amici più cari.Non se se gli piaccio anch'io e non sono mai stata una campionessa nel decifrare i segnali di interesse di un uomo verso una donna,lui mi prendo in giro parecchio,scherza con me,ogni tanto mi ha sfiorato(almeno credo l'abbia fatto),mi dice che sono molto intelligente,non mi ha mai detto se mi trova carina o no. Mi piacerebbe andare al cinema con lui qualche volta(e tempo fa sorridendo glielo chiesi ma lui ha rifiutato :(,perchè era estate e preferisce il cinema d'inverno...bhè mi sono gelata e non gli ho più chiesto nulla)o incontrarci per una birra assieme ma il fatto che non mi abbia mai chiesto il numero di telefono finora mi scoraggia parecchio. E sono quasi sempre io a cercarlo via messaggio(su Fb ed inutile dire che la richiesta d'amicizia gliel'ho mandata io)sebbene mi risponda subito.Attualmente sono a casa dal lavoro perchè ho la febbre e sono tutta un dolore ma lui non mi ha cercato un minuto :'( . La ragione mi dice di lasciare perdere perchè non gli piaccio(lui, inoltre, preferisce le brune ed io che ho colori nordici e un corpo morbido mi sento già esclusa) perchè mi sono mostrata come una disperata o simile e il danno è fatto ma il cuore dice di aspettare la possibile evoluzione delle cose e addirittura,di regalargli un pensierino per Natale. Aiutami/aiutatemi a capire, vi prego, non ce la faccio più ad andare avanti così. Grazie mille.
    -3
    Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di una

      una 1 anno fa (11 novembre 2015 16:12)

      Ciao Emma, pare che lui non ti corrisponde, quindi tu dai,dai,dai e lui prende. Ma lui cosa ti da? Ti senti corrisposta? Seguire la ragione forse non sarebbe male.
      6
      Rispondi a una Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (11 novembre 2015 18:13)

      Ciao una,ho gettato la spugna nel momento in cui ho cominciato a leggere e consultare siti web come questo e mi sono resa conto che, puoi leggere tutti i manuali di auto-aiuto che vuoi, puoi fare tutte le consulenze private e a pagamento che vuoi, accontentarti anche dei consigli alla Cioè, puoi imparare a memoria una guida intera su come sedurre qualcuno e tenertelo legato per la vita ma se l'altro,chi ti fa battere il cuore e sorridere senza motivo alla sola vista non ci sta, non ti ricambia perchè non ne vuole sapere di te, c'è poco da fare. E,nel mio caso, lui non mi ricambia,come hai detto tu e per questo posso smettere di preoccuparmi di rendermi ''più carina/presentabile'' sperando in un suo cenno di approvazione o di un complimento che non sia il solito ''sei molto intelligente''. Non che non mi curi tutti i giorni, anzi, ma se sei presa da qualcuna sei invogliata a farlo 10 volte di più e meglio e se, il qualcuno in questione non nota nulla... bhè è inutile affannarsi no? Non vado su Fb da alcuni giorni e credo che a breve lo cancellerò dalla mia lista amici, in fondo perchè avere tra i contatti chi non ti cerca manco per sapere se sono viva,morta o mi hanno preso gli alieni, giusto? E poi se come Ilaria ha scritto in un articolo che ho letto non bisogna mai cercare un uomo per prima se lo si vuole sedurre/conquistare, onde evitare di apparire disperate/bisognose, il danno l'ho fatto e la possibilità me la sono giocata. Chissà,forse sono diventata davvero razionale all'improvviso o sono negativa e disincantata o sto delirando a causa della febbre e dei dolori muscolari che non mi mollano.O sarà solo la tristezza che ho dentro in questo momento. Ad ogni modo, grazie del tempo dedicatomi.
      1
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (11 novembre 2015 18:41)

      Emma però. ..dire che a lui piacciono le brune e tu sei bionda. ...insomma cercarsi anche dei difetti che non si hanno per dare una motivazione. ...cerca di non dar troppo retta alla febbre. Sei come sei e gli occhi a cuoricino riservali con grande oculatezza e parsimonia a chi ti sgancia attenzione. Io continuo a odiare face book in generale (antipatia mia personale) ma in particolare per questo uso che se ne fa tipo origliare alla porta. Una persona non riesce a chiudere pulitamente, nettamente. È tutto uno sbirciare da una parte e dall'altra. Ecco se devo esprimere una mia idiosincrasia non gradirei un uomo troppo "social", troppo twittante, troppo esposto mediaticamente.
      9
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (12 novembre 2015 9:03)

      ciao Helen, non mi sto assolutamente trovando dei difetti fisici ho solo appurato che non corrispondo al suo tipo ideale di ragazza, che è diverso. Su Fb sto latitando anch'io,anche per lui che tanto social non è,se scrive una cosa una volta a settimana è già molto. Ad ogni modo ho mollato la presa e non ho preso in considerazione quanto scritto in questo blog, non per screditare Ilaria ma perchè credo che se non ci sono i presupposti per conquistare o sedurre o quanto meno attirare l'attenzione dell'uomo che ti piace sia frustrante tentare di auto-convincersi che tu possa fare breccia nella sua anima,mente e cuore. Se è destino che chi ti fa battere il cuore e ti emoziona al punto di farti passare l'appetito ti ricambia è bellissimo ma se trovi un muro di gomma, bhè... altro che 11 passi per attirare la persona giusta.
      -2
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (11 novembre 2015 20:46)

      Ciao Emma, mi dispiace, ti capisco. Ma tu meriti qualcuno che ti apprezza sul serio, per cui non ti amareggiare. Guarisci in fretta e fai altro, dedicati a cose che ti piacciono e a persone amici/amiche che ti apprezzano. È un buon modo per caricarsi di positività, poi nel mentre guardati anche attorno! ;-)
      2
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (12 novembre 2015 9:10)

      Non sono mai stata una che si è guardata attorno, mai andata a ''caccia'' di uomini,se mi capita che qualcuno per un modo o nell'altro attira la mia attenzione e mi rendo conto che mi piace,spero in qualche suo segno di vita ma se non c'è, mollo la presa. Non è vero che si può conquistare chiunque,non è vero che esistono tecniche di seduzione infallibili/miracolose, se hai la fortuna di incontrare chi ti ricambia e ti vuole sul serio, così come sei e te lo dimostra,sicuramente non si ha bisogno di attaccarsi ai manuali di auto aiuto o di farsi rifilare i consigli alla ''Cioè'',non è necessario mettere in atto nessuna tattica o strategia di conquista. Meditateci su anche voi. Ad ogni modo,grazie per avere accolto il mio sfogo.
      1
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (12 novembre 2015 13:12)

      ...però fare cose positive ed essere aperte a nuove conoscenze, cacciare l'amarezza, aiuta molto ad essere presenti a se stesse in modo ottimista. Poi si sa, se ti attira la 'luce' poi tu attiri se sei 'luce'. Non esistono tecniche infallibili, ma la predisposizione d'animo sì. Un saltuto
      0
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (13 novembre 2015 11:16)

      Vi prego basta coi discorsi stile ''testimoni di Geova'' , se attiri la luce, tu attiri la luce, se sei la luce poi tu vedrai la luce e cose così. Basta, vi prego.
      -4
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (13 novembre 2015 12:08)

      Ciao Emma, il tuo atteggiamento non mi piace per niente, la tua prepotenza, la tua invadenza e la tua presunzione. In più scusami, ma i riferimenti che porti sono davvero di basso livello e così pure il tuo modo di interagire. E non mi pare che ironia e intuito siano i tuoi punti di fora. C'è qualcosa che non ti piace? Smetti di leggere e di scrivere. Ce ne faremo una ragione :).
      6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (16 novembre 2015 9:31)

      Buongiorno,buongiorno, eh,Ilaria,addirittura non ti piace quello che scrivo e riporto? Addirittura riferimenti di basso livello quando fino a poco tempo fa qui c'era una tizia che quasi voleva l'ok per buttarsi addosso al suo medico dentista(che proprio non ci stava) dando così ''sfogo'' ai suoi isitinti che più feriali di così non si può e tu tacci me e i miei commenti come invadenti, prepotenti e presuntuosi? Non si tratta di queste cose quanto di lucida e fastidiosa razionalità che per un pò di tempo ho smarrito. Tutto qua. Piuttosto non sentirti ''minacciata/pungolata'' se con i miei interventi ho messo in discussione il tuo blog e il tuo ruolo di motivatrice a mera insegnante di tecniche di seduzione,scrivi articoli in merito e hai redatto dei vademecum, o meglio, dei manuali di aiuto-aiuto,sull'argomento cercando di volta in volta di dare risposte in chiave psicologica a delle domande di natura prettamente filosofica, alla fine in questo sei specializzata ed é per questo che le persone ti contattano(io stessa, in un momento di debolezza l'ho fatto) e si sa che non c'é leader carismatico senza un seguito,se così non fosse il tuo blog non avrebbe motivo di esistere oppure dovrebbe chiamarsi in modo diverso! Anch' io ti ho contattato perché avevo bisogno di sentire ''l'opinione di chi se ne intende della materia'' e ho partecipato al blog e mi sono state date risposte al mio stato d'animo attuale. Avrei potuto richiederti una consulenza ma non penso che tu possa aiutarmi perchè sono dell'idea che se non ci sono presupposti per entrare nella vita di quest'uomo cosa potresti mai consigliarmi se non direzionare le mie energie su altro,dedicarmi a chi mi vuole bene sul serio,ai miei hobbies e cose più ''costruttive'', proprio da motivatrice quale sei?!? O accendere la luce dentro di me e attrarne altrettanta?! E ho obiettato che non é vero che é possibile conquistare chiunque così come non é vero che esiste la ricetta per fare innamorare l'uomo/la donna dei tuoi sogni,così come non é vero che le tecniche di seduzione suggerite siano sempre applicabili e riscuotano sempre il successo sperato. Credo che per dovere di trasparenza e onestà si dovrebbe aggiungere una bella postilla chiarificatrice,altrimenti in certe circostanze é fumo negli occhi. That's all.
      -3
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (16 novembre 2015 10:11)

      @ Emma, io mi riferivo a un tuo commento dal tono piuttosto maleducato rivolto a un'altra lettrice, stavo moderando. Questo tuo commento mi pare che assomigli a quelli delle vaste schiere di persone che in ogni ambito della vita - e quindi nel suo piccolo anche in questo blog - vorrebbero che gli altri (me compresa) facessero dicessero pensassero non per conto proprio ma per conto loro. Io e gli altri dovremmo fare come dicono e pensano loro. Tu perfino mi attribuisci delle etichette di tua propria invenzione, non si sa su quali basi. Non solo, come abitudine in questi casi, ci si rapporta secondo il principio "signora maestra anche il Rossi ha lanciato la pallina di carta, ma lei non gli ha detto niente". Se si gioca al ribasso, Emma, pensa un po' dove si arriva: ci sono quelli che sparano nei teatri, sugli spettatori. Quello forse ci autorizza a fare di peggio? Quanto a quello che scrivo e a come scrivo e con quali intenti, scrivo moltissimo e non solo su questo blog. Chi legge applichi - lo suggerisco spesso - il proprio senso critico e il proprio principio di convenienza. O tu hai una così bassa opinione dell'intelligenza altrui da pensare che gli altri si debbano tutelare come bambini incapaci di decidere per sé e di non sapere distinguere il valore dovve c'è e quando c'è? O vorresti decidere tu per tutti, stabilendo che cosa e come gli altri si debbano esprimere? E' una pretesa di controllo sugli altri. Come pure l'uso fuori luogo e arbitrario di termini come psicologia o filosofia o, anche tecniche di seduzione. Oppure, "feriale", che di sicuro è stato un errore di battitura, come spesso succede quando si usano gli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia.
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (16 novembre 2015 10:33)

      Ilaria, sei in gran forma oggi, eh? ;-) Il commento di Emma é un esempio magistrale del tentativo di girare la frittata: arriva sul blog per conquistare uno, non trova i consigli che voleva, si attribuisce l'idea cardine del blog (non si puo' conquistare uno se uno non vuole, ma si puo' e si deve concentrarsi su di noi in primis e poi su chi é adatto a noi), per poi denigrare il blog come sito di seduzione da strapazzo. Complimenti per la lucidità! :-) P.S. lascio a Emma il piacere di attribuirmi (a scelta) una parentela, un'amicizia o persino una relazione saffica con Ilaria, o di ritenermi un'adepta della "setta" o una commentatrice remunerata... o, perché no, di pensare che io sia Ilaria stessa sotto mentite spoglie. :-D
      1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (16 novembre 2015 11:51)

      Gea ma quale girare la frittata? Semmai me la mangio ;) . Scherzi a parte credo che non si debba fare riferimento(solo)a un blog o articoli o vademecum motivazionali per sapere che se voglio un minimo sindacale di realizzazione nella vita, intesa proprio come persona che trova il suo posto nel mondo in qualità di adulta nel senso più pieno della parola ,devo puntare sull' auto-consapevolezza e auto- conoscenza. E poi ho esposto la mia situazione e ho chiesto pareri in merito che mi aiutassero a guardare le cose con più lucidità che in quei momenti ero ''annebbiata''. Non ho denigrato il blog e se ti sei addirittura sentita etichettata come ''adepta di una presunta setta'' non so che dirti,non mi pare che Ilaria sia un Charles Manson(che pure è stato un leader carismatico sebbene in senso assolutamente negativo) al femminile nè che voi che la seguite siate ''la famiglia'', ho detto che siete il suo seguito, i suoi interlocutori, il suo pubblico,le persone con cui lei interagisce mettendo a disposizione le sue conoscenze,instradandovi con le sue razionali opinioni. E anche se avessi una relazione saffica con lei,che male ci sarebbe? L'amore è amore!
      -2
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (16 novembre 2015 11:56)

      Va beh, Emma, vuoi far colpo e temo che tu abbia voglia di litigare, con la finalità di far colpo. Credo che Gea fosse ironica, sai? Esiste anche il senso dell'umorismo e non è un pessimo atteggiamento verso la vita, tutt'altro. Non faccio ulteriormente le "pulci" al tuo commento, ché non voglio sprecare il nostro tempo. Poi, guarda, cita Max Weber a casaccio quanto vuoi, ma non venire qui, su questo blog, a citarmi Charles Manson come leader carismatico, in nessun senso, modo o direzione. Non venire nemmeno a citarmelo proprio. Perché tra le righe non solo si leggono molte cose - che confermano segnali lanciati in precedenza, peraltro -, ma anche davvero pessime. Finiscila qui, per favore. Grazie.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (16 novembre 2015 12:28)

      Forse l'ironia per alcuni é un anglicismo... da Iron! :-D
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (16 novembre 2015 11:36)

      Mi aspettavo questa tua risposta ed è una conferma di quello che pensavo ;) . Il fatto che ci si distacchi da dei pensieri ed eventuali modi di agire non implica che non vadano rispettati,anzi, e non mi pare che voglia impormi sul tuo seguito o sul tuo modo di gestire questo luogo ma esprimo solo quello che penso e sento. Sono sempre stata per il vivi e lascia vivere e l'espressione del pensiero e delle sensazioni non ha nulla a che fare con la coercizione. Non mi pare che abbia fatto un uso arbitrario e fuori luogo delle parole filosofia, psicologia e tecniche di seduzione, sarebbe stato così se ti avessi affibbiato quello di sociologa comprendente alla Max Weber. Un plauso a te, anzi, che ti metti a disposizione di chi ti segue, tramite blog o sessioni di life coaching,le tue capacità dialettiche e motivazionali, cercando di instradare al meglio la propria esistenza e tutto ciò che gravita attorno ad essa,facendoti di certo delle domande per addentrarti meglio nelle questioni così da dare le opinioni/risposte più adatte.
      0
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (16 novembre 2015 11:46)

      Beh, già che ci sei dicci quello che pensavi/pensi, perché io, onestamente (literally speaking), non l'ho capito, davvero. Tra poco cado in stato ipnotico con tutte queste danze e salti psico-mentali-illogici e rischio addirittura di avere le visioni e che mi appaia Max Weber (oh, poveretti questi grandi che son morti che non si possono nemmeno difendere dall'essere citati in un blog tutto rosa con i cuoricini, eh) (tutta l'ultima parte, dall'ultimo punto è una battuta, si intenda!). Davvero, ben vengano opinioni e discussioni. Mi pare per altro che l'apertura di questo blog sia evidente, tant'è che spesso mi segnalano che sia eccessiva e io mi interrogo relativamente alla cosa.
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Denise

      Denise 1 anno fa (13 novembre 2015 8:45)

      Emma, l’errore è sempre lo stesso (anche mio, intendiamoci), si intravede dalle tue parole. Tu dici che i consigli di seduzione alla ‘Cioè’ non funzionano, come se ci avessi creduto e li avessi messi in atto, ma io trovo che in questo Blog più di una volta il messaggio predominante sia stato: sii fiera ed orgogliosa di te, piaci a te stessa e amati! Che, tradotto in altre parole significa: perché – come spesso accade – siamo noi a voler sedurre (e a leggere i consigli su come fare) invece di voler essere sedotte? Noi donne ci siamo liberate da secoli di pregiudizi e ora prendiamo l’iniziativa: una bella cosa se sei sufficientemente cinica e preparata, ma se sei una Biancaneve dei tempi moderni allora meglio seguire il consiglio di incoraggiare ma senza fare tutta la strada da sole. Io non sono una panterona di sicuro, non mi piacerebbe nemmeno esserlo. E dalla mia esperienza ti dico: sono riuscita sì a conquistare chi mi piaceva, salvo poi accorgermi che non ne valeva la pena. Perché anche l’uomo che si fa sedurre, anche l’uomo che poi si innamora, se all’inizio non ti aveva cercata, notata, se non ha fatto nulla per conquistarti, quasi sicuramente è l’uomo sbagliato. Era impegnato (nel mio caso) oppure un indeciso, un cretino che tiene il piede in 20 scarpe, un pigro oppure uno che ha le idee chiare su ciò che vuole e ti considera solo un’amica/collega. In ogni caso non è la persona giusta e anche sedurlo non porterebbe ad una relazione soddisfacente. Amen. La verità è che non abbiamo abbastanza stima in noi stesse da credere DAVVERO che un uomo possa correrci dietro, e non un uomo qualsiasi ma proprio quello che ci piace. Staccati, smetti di concentrarti su di lui, raffreddati e convinciti che meriti di meglio. E se inizia a cercarti lui non ti sciogliere al primo complimento… ‘sei molto intelligente’. Ma c’è bisogno che te lo dica lui?? Rispondigli: ‘Lo so, grazie!’.
      10
      Rispondi a Denise Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (13 novembre 2015 11:14)

      Denise,il fatto di avere avuto un momento di cedimento razionale non significa che mi sia messa a inseguire questo giovane uomo, intendiamoci,non è nel mio stile, non l'ho mai fatto e nè comincerò a farlo proprio adesso e non solo perchè ho molta stima di me stessa. I ragazzi che mi fanno il filo non mi mancano, il fatto che non siano interessanti per me e non dia seguito a queste ''conoscenze'' è un'altra cosa, perchè sinceramente non mi sono mai accompagnata a qualcuno che non ne valesse davvero la pena per me,anche solo per una carezza. Per quanto riguarda il mio giovane collega non devo convincermi di niente stile ''mantra'' come magari tante altre devono fare. Per quanto riguarda il complimento ''sei molto intelligente'' già una volta, con il sorriso, gli ho detto che per avere a che fare con lui devo essere per forza di cose una donna intelligente. Mi ha risposto che una più stronza di così non l'ha mai incontrata. E' stato il complimento più bello che potesse farmi, ti assicuro. ;)
      -5
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (13 novembre 2015 11:14)

      Denise, hai ragionissima! Mi piace molto come hai analizzato lucidamente le dinamiche del seguire invano e del bussare a porte chiuse. Mi permetto solo di aggiungere che anche segnali più forti vanno vagliati attentamente. Se io avessi seguito i consigli di certe amiche che mi incitavano a fare avances esplicite al tipo che ho frequentato (e che forse frequentero' ancora sporadicamente, ma che dubito possa diventare altro che un amico... e forse resterà solo un ex collega), sarei dovuta saltargli addosso quando é venuto a casa mia. Ma se un uomo arrossisce in viso collo e petto (parte visibile dalla camicia) ed é bollentissimo mentre é seduto accanto a te e ti guarda con le pupille dilatate... ma non osa cogliere l'attimo quando ti accosti a lui... non ci sono santi. Ha un problema... e non sono io a risolverglielo. E nessuno, NESSUNO dovrebbe mettersi in discussione se una persona non ce la fa nonostante abbia ricevuto gli input fondamentali per l'inizio di una storia. Don Abbondio non é solo nei Promessi sposi... non se l'é inventato Manzoni. Il mondo ne é pieno.
      7
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emma

      Emma 1 anno fa (13 novembre 2015 11:18)

      Ah un'altra cosa, i consigli di seduzione o presunta tale alla Cioè mi sono stati rifilati come validi ma non li ho mai seguiti proprio perchè ''caxxxte'' stratosferiche. Se interessi a qualcuno, in qualche modo, e ha voglia di sapere chi sei e di entrare nel tuo mondo, lo farà altrimenti, amen!
      0
      Rispondi a Emma Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (13 novembre 2015 16:52)

      quando mai il Cioè ha dato consigli di seduzione?! Manco fosse Cosmopolitan.
      -1
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (13 novembre 2015 17:13)

      secondo me anche per una persona bisognosa è ideale prendere l'iniziativa, per prendere consapevolezza di esserlo e sbatterci la testa e imparare. Quanti uomini si fanno avanti proprio perché son bisognosi e alla fine imparano a non esserlo con l'esperienza, ad esempio. Per non parlare delle donne che "non cercano con lo scopo di farsi cercare", questa è manipolazione.. E manipolazione attira manipolazione. O "non cercano perché l'uomo non vuole, altrimenti vorrebbero cercare", questa è sottomissione.
      -1
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di sasa

      sasa 1 anno fa (12 novembre 2015 9:36)

      Emma lascia perdere. Te lo dice una che cvi ha sbattuto la testa più volte su ste cose. A lui piaci come collega o amica. Se a lui piacessi in altro modo, l'avresti notato e per di più avrebbe accettato volentieri il tuo invitto. Guarda altrove ;) baciii
      2
      Rispondi a sasa Commenta l’articolo

  8. Avatar di Edgar

    Edgar 1 anno fa (17 gennaio 2016 13:49)

    Io sono un uomo percio mi metto a disposizione per qualsiesi domanda....non tutti gli uomini la pensiamo uguali siamo complicati quanto voi percio rispondero prendendo conto del mio punto di vista e dei amici che conosco molto bene..
    0
    Rispondi a Edgar Commenta l’articolo

  9. Avatar di Erica

    Erica 1 anno fa (9 novembre 2015 15:05)

    Buongiorno Ilaria, mi chiamo Erica e questa è la storia che voglio raccontarLe. Fin da ragazza da quando avevo circa 20 anni, sono sempre stata attratta da uomini più grandi di me (anche 15 - 20 anni), ma non ho mai concretizzato perchè ho preferito stare in disparte, visto che si trattava sempre di uomini sposati e con figli. Nello specifico, ho avuto poche storie e con uomini poco più grandi di me e l'ultimo ex aveva 10 anni in più di me. Da bambina andavo presso lo studio medico dentistico del paese insieme a mia mamma quando lei aveva necessità per non lasciarmi a casa da sola, in quanto avevo 7 - 8 anni. Lì c'era un dentista che faceva tirocinio e disse ai miei genitori che se fossero interessati lui avrebbe aperto uno studio in una città (della quale ovviamente non faccio menzione). Per fortuna finora non ho avuto grossi problemi a livello dentale e ho avuto necessità di pochi trattamenti, per cui mi reco presso questo studio raramente a distanza di anni per fare dei controlli. Credo di aver avuto inconsciamente un debole per questo medico, in quanto fin dall'età di 20 anni circa mi sentivo attratta da lui, perchè è un uomo dotato di un grande carisma, simpatico, anche se di poche parole. Ho sempre cercato di rimuovere questa cosa, anche perchè sapevo che conviveva. Recentemente sono dovuta andare presso lo studio due volte per fare alcune cure e non sono certo andata là con idee strane. Il giorno del primo trattamento ho provato qualcosa che credo vada oltre una semplice attrazione, ma non riesco a capire bene se possa essere solo attrazione o altro. Tra il primo e il secondo trattamento sono passati 10 giorni, tempo che ho passato concludendo che era una assoluta idiozia e che non dovevo pensarci. Ma il giorno del secondo appuntamento a fine trattamento, abbiamo parlato del problema che avevo e ho provato cose che non avevo provato mai per nessuno. Non mi riferisco ad un'attrazione fisica, ma riferita al suo charme. Non so che cosa mi sia preso. Gli ho fatto capire con lo sguardo che provo interesse, ma non sono riuscita a capire se ha recepito il messaggio e se l'interesse è reciproco. Mi da dato la mano per salutarmi con una stretta di mano professionale come è solito fare. Poi, siamo andati nell'ufficio per stampare la fattura. Preciso che lì ci sono due studi medici, il suo e quello di un collega. All'uscita dell'ufficio, nel corridoio (sul corridoio si affacciano i due studi medici, l'ufficio e la sala d'attesa, quindi può passare chiunque), gli ho porto la mano per salutarlo nuovamente e lui invece da darmi la mano, la alzata nel modo per fare la stretta di mano amichevole con la stretta pollice contro pollice dove si prende la mano nella parte sotto al pollice (non so come si chiama e non so se sono riuscita a spiegarmi) e non sono riuscita a capire dal suo sguardo se l'ha fatto in segno di amicizia o in segno di qualcos'altro. Ho sempre pensato che ci fosse una differenza d'età di 15 - 20 anni, ma leggendo il codice fiscale della fattura ho visto che la differenza è di 25 anni. Potrebbe essere mio padre. Mi sento un’infame e penso di aver fatto una figura da idiota, se lui dovesse essersi accorto che provo interesse. E’ qualche giorno che sto cercando di capire se è solo attrazione o un’interesse più grande, perché ovviamente non conosco il suo carattere e non l’ho mai frequentato dal di fuori dello studio. Credo che sia un interesse che vada oltre una semplice simpatia. Non so se lui conviva ancora oppure no. Io ho 36 anni e lui 61 (ma ne dimostra 10 e anche più di meno :D). E’ giusto o sbagliato? Io vorrei contattarlo al suo cellulare o alla mail (lui però non sa che ho sia il cellulare che la mail, li ho presi su un sito dove ho trovato che è iscritto per motivi professionali), però se lui non fosse interessato farei una figuraccia visto che mi conosce da quando ero bambina e con che faccia mi presenterei da lui d’ora in poi? Dovrei anche cambiare dentista e lui è un ottimo professionista e ha un gran pazienza con chi come me ha il terrore tutte le volte che varca la porta dello studio :D. Per cui, ho pensato che è meglio aspettare un po’ di tempo e vedere se sarà lui a contattarmi al cellulare, visto che ce l'ha in anagrafica. Lei cosa ne pensa? Sono normale o sono un’idiota? Ho sempre mal giudicato chi sta con una persona più grande, perchè di solito chi lo fa lo fa per soldi. Nel mio caso non lo farei per soldi. Se penso che tra 10 o 15 anni potrei rimanere da sola e con i suoi soldi, dei soldi non mi interessa niente, mi sento male al pensiero di restare senza di lui. Se pensa che sia normale, è il caso che faccia io il primo passo o aspettare che sia lui a farlo? Lei pensa che il dottore sia interessato a me o provi solo amicizia? Mi scuso per essere stata prolissa, ma ho voluto darLe tutti gli elementi per poterLe permettere di capire meglio la cosa. La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi e porgo cordiali saluti. Erica
    -5
    Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (9 novembre 2015 15:27)

      Io penso che il suo dottore pensi di essere il suo dottore. E anche lei dovrebbe pensare la stessa cosa di lui, smettendo i panni della bimbetta che si affida al "cacciatore" che la salvi dal lupo. Lei cita l'amicizia: l'amicizia è un legame importante che comporta consuetudine e impegno, conoscenza reciproca e frequentazione. So bene che, soprattutto in questi tempi moderni, tanto "liquidi" come li definisce qualcuno, non si fanno differenze (nel senso che non si è in grado di farle) tra rapporti di conoscenza, vicinato, di parentela, di relazioni sentimentali, genitoriali e filiali, di colleganza o professionali. Tutto entra in un calderone dove logica e discernimento non esistono e un medico che stringe la mano in un modo informale - per incoraggiare, togliersi dall'imbarazzo, provarsi simpatico, sollevarsi dall'imbarazzo o perché pensa che il suo ruolo "autorevole" lo obblighi a gigioneggiare perché fa parte in forma stretta o allargata della relazione d'aiuto - viene considerato come un potenziale spasimante. Ne ho già parlato qui http://www.lapersonagiusta.com/errori-comuni/fascino-divisa-attrazione/. Con la stessa logica con cui allievi e genitori degli allievi insultano gli insegnanti, tra colleghi sono ammessi incontri sessuali sul luogo di lavoro etc etc, i genitori escono la sera con i figli e gli amici dei figli, tutto in una simpatica confusione dove i confini non esistono più e coloro che si credono "mmmoderni" "aaaaperti" e "gggiovani" sguazzano in uno squallore dei sentimenti e un inappagamento dei bisogni mai visti prima. In conclusione: per essere felici bisogna diventare adulti.
      21
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (9 novembre 2015 16:15)

      E' chiaro che l'amicizia è un'altra cosa. Per amicizia, intendevo una stretta amichevole, che non sono riuscita a capire se è in senso amichevole per magari voler fare un approccio con il fine dell'amicizia o per un approccio in altro senso, non potendo fare altro visto che nell'ambiente dive lavora non è da solo e poteva vedere chiunque. Non sono stata specifica nel formulare la domanda, perchè già avevo scritto un papiro, ma la domanda era in questo senso. Per quanto riguarda il calderone che Lei descrive, conduco un tipo di vita nella quale non ho mai confuso ruoli e quant'altro. Per questo motivo, questa attrazione, chiamiamola così, mi ha sconvolto e l'ho sempre repressa, fin dalla prima volta e per i 15 anni che sono seguiti. Adesso sento che dovrei fare qualcosa, altrimenti potrei pentirmene come ho fatto fino adesso, da un lato. Ma dall'altro lato proprio per evitare "calderoni" e pessime figure lascerei perdere e forse cambierei anche dentista, anche se è un ottimo professionista. Per quello che riguarda il fascino della divisa, posso dire che le divise in genere non mi hanno mai attratto, anzi il contrario, non mi piacciono proprio per niente. Il dentista l'ho visto spesso in abiti "civili" perchè dato che non abito nella città dove lui lavora di solito prendo appuntamento nel primo pomeriggio, in modo tale da poter arrivare a casa ad un orario decente. Dato che mi piace arrivare in anticipo in qualsiasi posto vada, è capitato più di una volta di incontrarlo per le scale o di arrivare nello studio quando lui era appena arrivato. Le garantisco che vestito normale è molto meglio che con la divisa, anzi direi proprio che la divisa non gli dona per niente :D. Intendiamoci, mi rivolgo a Lei ad anche ai lettori, non immaginate che sia il classico figo (passatemi il termine), ma secondo me è molto affascinante, poi i gusti sono gusti... :) Ora che ho approfondito questi aspetti, Lei è sempre del parere che debba lasciar perdere o forse c'è un piccolo spiraglio che magari dovrei sfruttare? Della serie mandargli una mail in "amicizia"? (l'ho messo tra virgolette, così stavolta non equivochiamo sui termini" :D)
      -6
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (9 novembre 2015 18:11)

      Non lo so che cosa intenda lei per "amicizia" tra virgolette, tra poco incomincio a essere confusa anch'io. Per "fascino della divisa" si intende un significato metaforico, giusto per essere precise :)
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (9 novembre 2015 19:21)

      Intendo dire che invierei al dottore una mail invitandolo per un caffè al bar e chiedendogli se fosse interessato ad una conoscenza di tipo amichevole al di fuori dello studio. Questo è il nocciolo del discorso. E forse gli direi anche che in realtà ho un certo interesse per lui da 15 anni, ma che l'ho sempre represso per la differenza d'età. Giusto perchè non pensi che mi sia svegliata dalla sera alla mattina col pensiero che mi piace o che sia infatuata della "divisa" come succede a molte persone, che subiscono il fascino della divisa. Ho messo "amicizia" tra virgolette, perchè Lei prima aveva fatto un discorso sulle confusioni che spesso la gente fa e mette tutto nello stesso calderone, confondendo i vari tipi di rapporti. E dopo averLe risposto che appunto non è il mio modo di essere quello, ho voluto mettere il termine tra virgolette perchè non venisse equivocato di nuovo. In sostanza, appurato che non è un capriccio, Lei mi consiglia di lasciar perdere vista la differenza d'età o è meglio che mi decida e che gli faccia sapere che vorrei conoscerlo meglio? Carpe diem... come si dice... io sono 15 anni che evito la cosa... forse è ora di darsi una mossa... :) E quando ci penso mi pento di non essermi fatta vanti prima, ma credevo che quasi sicuramente mi avrebbe rifiutata e avrebbe pensato di me che sono una poco di buono.
      -8
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (9 novembre 2015 20:57)

      Ciao Erica, i sogni lasciali nel mondo dei sogni. Stai aspettando troppo, non per farti avanti con lui, ma nel vivere la tua vita qui e ora, nella realtà. Puo' capitare di affezionarsi a un sogno, a una persona soltanto idealizzata, ma é nella realtà che si vive davvero, si incontrano persone reali e si provano emozioni e sentimenti veri... veri perché veri sono coloro che suscitano in noi le emozioni e per i quali proviamo sentimenti. Buona serata.
      9
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (9 novembre 2015 22:08)

      Ciao Gea, ti ringrazio per avermi riposto. Non è un sogno, vorrei che si trasformasse in realtà. Ho continuato e ho fatto la mia vita, ho avuto le mie esperienze più o meno come tutti proprio perchè mi sembrava un'assurdità. Ma per lui sento un tipo di attrazione diversa dalle altre. Mi vergogno a parlarne e quindi non ne ho parlato con nessuno ed ho pensato di scrivere a questo blog, cosa che finora non mi è mai capitata. In genere, parlo con le amiche e dopo essermi confrontata decido comunque sempre di testa mia, nel senso che non sono un tipo che si fa influenzare o convincere facilmente. La cosa che mi frena dal non scrivere al dottore è che non vorrei che mi considerasse una poco di buono vista la differenza d'età, se la differenza fosse di 15 anni già sarebbe diverso, ma 25 sono tanti (anche se lui ne dimostra 10 di meno :) E infatti sono andata nel pallone dopo aver scoperto che in realtà ha 10 anni in più di quello che credevo. Buona serata anche a te.
      -6
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (10 novembre 2015 7:30)

      Ciao Erica, non c'è di che! Grazie per la precisazione. Buon per te sei hai vissuto al di là di questa fantasia, ma hai mai pensato che forse questa attrazione/passione per il tuo dottore potrebbe averti impedito di vivere pienamente le altre esperienze, di incontrare e riconoscere una persona davvero adatta a te? Le fantasie romantiche portano a deformare la realtà, o a scegliere inconsciamente persone e situazioni sbagliate, per confermare che il sogno é più bello di tutto... e dunque continuare a sognare parallelamente alla vita. Qui non si tratta più di domandarsi se questo signore sia troppo vecchio per te e se adesso sia single (separato/divorziato/vedovo che sia), ma perché hai coltivato per cosi tanto tempo una passione platonica per un uomo impossibile, passione che hai idealizzato forse ancor più dell'uomo in questione. Forse i tuoi scrupoli sono la voce nascosta del buonsenso che ti ha sempre detto "Lascia stare!"... e continua a dirtelo. Sei giovane... vivi! Buona giornata.
      6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (10 novembre 2015 10:28)

      La nonna avrebbe detto che "non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire" per descrivere l'atteggiamento di Erica. In realtà credo che sia un filo più complesso, vista la forza di "negazione" dell'evidente che lei mantiene sostenendo, anche in maniera preventiva, che in realtà lei, una serie di comportamenti disfunzionali proprio non ce li ha e, proprio nel sostenerlo, dimostra di averli. Detto questo altre volte ci capita di leggere storie di donne che si raccontano storie (il gioco di parole è voluto) totalmente di fantasia, totalmente scollegate dalla realtà. Ora vi riporto a una riflessione che vi ho già proposto altre volte e a cui sono tornata ieri mentre facevo la doccia (pensate un po' a come sto messa). Voi avete mai riscontrato un atteggiamento del genere da parte di un uomo? Gli uomini hanno anche loro atteggiamenti disfunzionali, ma, in genere, non di questo tipo. E' davvero difficile che un uomo raggiunga, per quel che riguarda le situazioni sentimentali, uno scollegamento tale dalla realtà oggettiva. Anzi, gli uomini sono proverbialmente ed effettivamente molto più concreti e collegati alla realtà. Questo sia detto non a titolo di fare confronti ma come ulteriore chiave di lettura delle relazioni uomo-donna. Voi avete idea di quanto un uomo sano sia infastidito da questi atteggiamenti che poi il sapere comune attribuisce alle donne in generale, come inguaribili romantiche (nell'accezione deteriore del termine), rompiscatole e bisognose?
      10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Atolla

      Atolla 1 anno fa (13 novembre 2015 18:04)

      Finalmente una donna che parla come parlerei io :) Grande Ilaria, concreta e pragmatica ;)
      0
      Rispondi a Atolla Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (9 novembre 2015 21:30)

      Erica abbi pazienza ma quest'uomo è pure occupato mi sembra di capire. Hai proprio voglia di farti del male.
      2
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (9 novembre 2015 22:19)

      Ciao Helen, sapevo che anni fa lo era e lo so perchè ne parlava con i miei genitori ed ero presente anch'io... e ho lasciato perdere anche per quello. Ma qualcosa mi dice che adesso è single, perchè solitamente è allegro con tutti e adesso non lo è più, ha lo sguardo triste, classico di chi non ha più una compagnia. Forse mi sbaglierò e avrà altri problemi. Il mio intuito (e non parlo di istinto, ma di intuito, lo preciso perchè molte persone pensano che sia la stessa cosa) non si sbaglia mai e se lo avessi seguito invece di fare scelte ragionate mi sarei risparmiata molte beghe. Non è un'esagerazione, ma è proprio così, non posso certo stare quì a raccontare tutto il mio passato :). Forse questa volta sarà l'unica in cui mi sbaglierò, l'eccezione conferma la regola :)
      -9
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (10 novembre 2015 6:20)

      Erica l'intuito non è la sfera di cristallo. Siccome uno ha lo sguardo triste è perché è single??? Cioè nella vita i motivi di tristezza si riducono a quello? Comunque io capisco che cercare di far ragionare le persone e di essere obiettive spesso serve a poco. Anche le interpretazioni sulla stretta di mano sono sopra le righe. Non ci sono persone che possono convincerti e quindi vai come la panzer divisionen. Basta che qualora ti dicesse di no tu non faccia ulteriori fantasie (della serie intuisco che lui non è ancora pronto e altre baggianate). Bisogna che tu ti scontri con la motrice del treno evidentemente, non ti sento molto ricettiva.
      14
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di eleonora

      eleonora 1 anno fa (17 novembre 2015 16:12)

      RISPONDI A QUESTA SEMPLICISSIMA DOMANDA: TI HA MAI CERCATA??????????????? SE,NO........LASSA PERDE. FANTASIE DA BIMBA. CRESCI.
      0
      Rispondi a eleonora Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 1 anno fa (9 novembre 2015 16:25)

      Ilaria sei un mito!
      1
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Bea

      Bea 1 anno fa (9 novembre 2015 23:21)

      @Erica, non sarò delicata... perché penso che a volte ci vogliano delle belle sveglie, anche se possono fare male sul momento, ma mai quanto te ne faresti se non ti svegli... Ti giuro che stento a credere che tu sia vera e tu creda davvero a quel che dici. Mi sembra una parodia. Io credo che sia tutto solo e unicamente nella tua testa, che tu stia interpretando segnali inesistenti a modo tuo perché vuoi credere al tuo sogno. Stai viaggiando con la fantasia, non c'è nulla di quello che hai scritto che possa far lontanamente pensare ad un interesse di quest'uomo nei tuoi confronti. Sei tu che ci vuoi vedere cose che non sono. Ti chiedi se "provarci" o meno con lui. Il mio consiglio sarebbe di non farlo, non mi pare tu abbia la minima possibilità con lui, se non quella di ottenere che lui si approfitti della situazione capendo che sei una che vola con la fantasia e se ne avvalga per divertirsi un po'. D'altro canto penso anche che se non sperimenti questa cosa, se non ci sbatti la testa, ti resterà il dubbio. Allora buttati. Certe esperienze possono servire a imparare che occorre vivere nel mondo reale. L'importante è che - dopo che ti sarai buttata e sfracellata contro la realtà - tu rifletta su quale sia stata la tua responsabilità. Invece di inventarti, magari, che lui è stato cattivo e ti ha illusa. Perché qui stai facendo tutto da sola!!!
      9
      Rispondi a Bea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (10 novembre 2015 13:14)

      Ciao Gea, Ilaria, Helen e Bea, rispondo quà in fondo per comodità. Ma la risposta è rivolta a tutte e così rispondo in un unico messaggio. Le esperienze che ho vissuto le ho vissute pienamente, anche troppo, perchè sono un tipo che dà e cerca di aiutare l'altra persona quando ha dei problemi, di qualsiasi tipo essi siano. Ma non ho mai ricevuto niente in cambio, ho avuto a che fare con egoisti di vario calibro che pensavano solo a sè stessi e pensavano che tutto gli fosse dovuto in quanto uomini. I classici uomini che vogliono la donna: moglie, amica, amante, mamma. Un po' troppo direi, no? Ma siamo in Italia e la cosa non mi stupisce, pensavo che con il tempo una persona cambia se vuole stare con te, o se non vuole stare con te almeno migliorare per sè stessa. Non è stato così, le persone non cambiano. E accertata questa cosa, ho continuato ad avere le mie esperienze in maniera più selettiva, cioè sapendo che se con un uomo non ci vado d'accordo è inutile continuare, perchè è chiaro che non fa per me. Il fatto è che ho la capacità di capire il tipo di carattere che ha una persona e com'è la sua personalità dal viso, dalla fisionomia e dai gesti e movimenti. Per quello dicevo che se avessi ascoltato il mio intuito mi sarei risparmiata molte beghe fino adesso. Ma ovviamente, non ci conosciamo e quindi i pareri che ognuno dà su un blog sono dettati da teorie più o meno psicologiche, che valgono sì in maniera generale, ma bisogna conoscere il carattere di una persona e la vita che ha vissuto. Le cose che mi hanno frenata dal non dichiararmi prima al dottore sono la differenza d'età, il fatto che lui non è il mio dottore ma anche il dentista dei miei genitori... e la paura che il dottore mi consideri una poco di buono o un'idiota. Se lui avesse 10 anni di meno o io avessi 10 anni in più lo avrei fatto prima. Quando avevo 20 - 25 anni non sapevo certo come rivolgermi a lui e come fare per evitare di fare una figura di m... (scusate il termine) e per evitare di metterlo in imbarazzo. Insomma, è un professionista serio, troppo serio, pensate che a 45 - 50 anni lui avrebbe pensato ad una ragazzina di 20 - 25 anni e per dì più la figlia di suoi vecchi pazienti? Aspetterei che fosse lui a fare il primo passo, ma data la sua serietà, non credo che prenderebbe il mio numero dall'anagrafica e mi telefonerebbe o manderebbe un sms. Per cui, l'unico modo per sapere se lui ricambia è che provi io a contattarlo. Se lui dovesse rifiutarmi, vorrà dire che ho mal interpretato il suo comportamento. Ma almeno così smetterò di pensarci. A questo punto che vi ho dato più dettagli, voi che dite? :)
      -5
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Bea

      Bea 1 anno fa (10 novembre 2015 15:10)

      Io ribadisco tutto quanto detto sopra. E aggiungo: 1- non è vero che le persone non cambiano, cambiano se lo vogliono. Ma è affare loro e tu puoi cambiare solo te stessa. 2 - al di là di quello che secondo te vuole un uomo (ribadisco: secondo te), tu non puoi dare quello che tu ritieni di dare senza poi recriminare perché davi "aspettandoti in cambio"? (questa è manipolazione e non amore). 3 - ci sono uomini, anche seri, che hanno relazioni con donne di 10/15/20 anni più giovani. A 25 non si è bambine. 4 - se lui si imbarazza sono problemi suoi, tu mica ti devi preoccupare di metterlo o non metterlo in imbarazzo (lo vedi che sei tu che fai la mammina e pensi sempre e solo per l'altro, prima che a te stessa?). Concludo: davvero tu ti stai raccontando che lui non ci prova con te perché è serio? Ma stai scherzando??? Questo praticamente non ti conosce, non sai neanche se è impegnato (le tue deduzioni mi sembrano proprio campate per aria, magari quel giorno aveva le tasse da pagare o mal di pancia), non ti ha dato nemmeno un minimo segnale e tu ti fai il viaggio che non ci prova perché è troppo "serio"? Guarda, i casi sono due: o ti prende per matta, non gli interessi e ti dà uno stop oppure decide di divertirsi, come ti ho già detto. E tu dopo ti racconterai che ti ha illusa... Comunque sia, qui nessuno vuole convincerti... tu chiedi un parere, ma in realtà sembri avere già deciso... cerchi più che altro sostegno, vuoi sentirti dire che fai bene a provarci e "vissero felici e contenti". Che dire, prova, è un tuo diritto...
      7
      Rispondi a Bea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (10 novembre 2015 18:07)

      Certi soggetti non cambiano perchè sono stati cresciuti e abituati all'idea che tutto gli sia dovuto e che prima o poi incontreranno qualcuna che penserà a loro in tutto. Io sono cambiata, non sono come ero anni fa, con il tempo e le esperienze si cambia e si spera sempre in meglio. Mi riferisco non solo alle esperienze con gli uomini, ma con le amiche e in generale tutto quello che la vita ti porta ad affrontare, che ti fa maturare e vedere le cose da un più ampio spettro con una mentalità più aperta. Però, se tu stai con una persona e questa non ti offre niente e devi essere sempre tu quella a farti in quattro allora non và bene. L'amore è dare e ricevere, sennò si diventa manipolati come dici tu, perchè si dà solo e basta e l'altro sa che sei disponibile e quindi se ne approfitta. Tornando al caso specifico, non ho scritto solo che non vorrei mettere in imbarazzo il dottore, ma anche che non vorrei fare una figura di m... Vorrei sentirmi dire che dovrei lasciare perdere perchè c'è troppa differenza d'età o perchè mi conosce da troppo tempo per pensare ad una storia con me e che mi vede solo come la figlia dei suoi pazienti.
      -4
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela2

      Michela2 1 anno fa (10 novembre 2015 18:16)

      É solo un medico che ti cura i denti.Per lui sei una paziente e stop.Cambia dentista e vivi amori veri e non platonici! Un bacio
      7
      Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (10 novembre 2015 18:30)

      Noi dovremmo addirittura sconsigliarti sulla base di quello che pensi tu, non sulla base di quello che pensiamo noi. Risposte guidate insomma.
      7
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Bea

      Bea 1 anno fa (11 novembre 2015 14:52)

      Vedi Erica, io non posso dirti quello che vorresti sentirti dire, perché non credo che la differenza d'età o il fatto che tu sia una paziente sia un problema. Infatti conosco diverse coppie che si sono formate nonostante la differenza d'età e rapporti come quelli che citi... e stanno insieme ancora dopo 40 anni. Secondo la mia opinione ti conviene lasciare perdere perché - a quanto sembra da ciò che racconti - a lui non interessi, non gli piaci, non cerca una storia con te... non per motivi di serietà o per pregiudizi vari. Questa persona non ha dimostrato il minimo interesse nei tuoi confronti. Probabilmente è innamorato di un'altra o non gli piaci e a e non pensa minimamente, non gli passi manco per l'anticamera del cervello, proprio! Ma non ti rendi conto che ti stai inventando tutto tu? Qui il problema non è mica che tu faccia una figura di m., il problema è che non hai i piedi per terra! Le persone problematiche non cambiano, perché hanno problemi così grossi che impediscono loro di avere consapevolezza di se stessi e dei loro comportamenti poco funzionali. Oppure perché hanno problemi così grossi che non hanno le forze per affrontarli. E allora si raccontano che va tutto bene, che se non trovano la persona giusta è colpa degli altri, che sono gli altri che devono cambiare etc... Aprire gli occhi a queste persone è quasi impossibile. E questo scambio di battute, francamente, mi sembra proprio dimostrarlo! Quante invalidazioni hai ricevuto qui sopra? Non ti ha incoraggiata nessuno, ma tu vai avanti a vedere le cose come ti piace vederle, no? Ecco. Le esperienze che si fanno nella vita possono portarti a maturare, ma non è automatico. C'è anche chi non impara niente o sbaglia tante tante volte prima di capire che sbaglia. Dici solo una cosa corretta, a parer mio: che l'amore è reciprocità. Bene: io non vedo alcun reciproco interesse da parte del dottore. Tutto il resto sono costruzioni mentali tue. Se restiamo su un piano di realtà, stando a quel che tu racconti, due dati balzano all'occhio: a lui non frega un cappero di te, tu non affronti la realtà. Però, francamente, mi sto stufando di dirtelo... quindi non argomenterò ulteriormente le stesse cose...
      1
      Rispondi a Bea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 15:19)

      In uno studio medico con l'assistente sempre là e nel corridoio dove può passare chiunque nessuno si metterebbe a fare la civetta o il pesce lesso. L'ho guardato intensamente fissandolo diritto negli occhi, perchè l'assistente era di spalle e prendeva la roba per pulire. Sennò, non sarei riuscita nemmeno a fare quello. Nel corridoio mica potevo saltargli addosso o lui a me. Mi ha dato la mano in quel modo diverso dal solito e assolutamente informale, per quello mi sono stupita e ho pensato che fosse un segnale da parte sua. Cosa doveva fare, invitarmi al bar, con tutto lo studio e la gente in sala d'attesa che sente, visto che lavorano con le porte aperte, sala d'attesa compresa? Il discorso sul fatto di conoscere persone che stanno insieme con differenza d'età e anche che si siano conosciute in situazioni simili alla mia, ci sono, ma ci sono altrettante persone che hanno pregiudizi e non si sognerebbero mai di fare delle avances ad una più giovane o di compromettere un rapporto paziente - medico e di confondere il ruolo del medico con altre cose. Non conoscendo la sua mentalità, non posso fare altro che prendere atto di un atteggiamento informale, che non aveva mai fatto e che mi ha dato da pensare. Infatti, dopo il lancio dell'occhiata, ho pensato che mi avrebbe trattato in maniera formale come al solito e se possibile anche più fredda.
      -3
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 1 anno fa (10 novembre 2015 17:44)

      ti sento molto convinta Erica, non vuoi sentire ragioni, vai per la tua strada. ok, a questo punto direi, se ti va, facci sapere come è andata e la reazione del Dottore!
      2
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (10 novembre 2015 18:12)

      Se và in porto vi farò sapere :D Allora alla fine c'è qualcuno che pensa che forse farei bene, a me interessa non passare per zoccola... per intenderci... visto che conosce da tempo i miei genitori.
      -10
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 1 anno fa (10 novembre 2015 18:31)

      se ti riferisci a me, non ho detto che faresti bene, ho solo detto che sei convinta e non senti ragioni , che è diverso. Di cose te ne hanno dette un po' tutte qui, ma sembra che non ti entrino nemmeno, come se non le leggessi. Poi, giustamente tu puoi fare quello che vuoi della tua vita. Se vuoi sbatterci la testa, sbattila.....è IL CASO DI DIRE: TOGLITI STO DENTE!!! per quello puoi andare bene visto che è un dentista...
      8
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (10 novembre 2015 18:40)

      London :)))
      1
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (10 novembre 2015 18:41)

      No no ci fai sapere anche se NON va in porto. Troppo comodo.
      8
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (10 novembre 2015 18:51)

      Erica ti trovo ....manipolatoria.
      5
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Elizabeth

      Elizabeth 1 anno fa (10 novembre 2015 20:54)

      Erika buttagliela sull'allusivo ma soft. E se non va bene pace, il mondo è pieno di dentisti.
      5
      Rispondi a Elizabeth Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (10 novembre 2015 20:56)

      Magnifica :)
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 23:10)

      Gli ho mandato la mail, se volete faccio copia - incolla, così la leggete. E' una lettera in cui gli faccio capire che mi interessa, ma in modo formale, considerato che ci siamo sempre dati del Lei e lui non mi ha mai dato del tu, anche se ho molti anni in meno.
      -2
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (11 novembre 2015 23:27)

      No copia incolla. Grazie.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 0:23)

      Perchè pensi che non interessi a nessuno leggerla o perchè è vietato fare copia - incolla nel blog?
      -3
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (12 novembre 2015 0:24)

      Formula qualche altra ipotesi.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (10 novembre 2015 20:57)

      E se il dottore ti prende per zoccola, che succede? Hai paura che lo vada a dire ai tuoi genitori? A 36 anni ti preoccupi ancora di cosa possano pensare i tuoi?
      7
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (10 novembre 2015 21:20)

      Erica, la tua ricerca di consenso mi fa pensare a una ragazza italiana che conobbi qui all'estero e che domandava a tutti noi della cittadella universitaria se fosse il caso o meno di andare a letto col belloccio straniero con cui aveva iniziato una storiella. Questa ragazza aveva... 30 anni. Il suo bisogno di sapere cosa ne pensassimo noi, meri conoscenti, di una sua scelta personale cosi intima, era ed é tuttora per me incomprensibile. Ci fu chi le disse "fattelo", altri "non dargliela" (specie quello con cui poi lei si è messa e sta ancora insieme! :-D ). Io ricordo perfettamente che le risposi: "Non dovresti chiedere consiglio a nessuno, comunque mi sa che, se ti poni questa domanda, non sei sicura, e se non sei sicura, non fare niente... lascia perdere!" Lo dico anche a te e con questo ti saluto.
      6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (10 novembre 2015 22:42)

      Se la differenza d'età fosse minore non mi farei tutti 'sti problemi, infatti, avevo già pensato di farglielo sapere, ma mi sono venuti i dubbi dopo aver letto il codice fiscale della fattura ed aver visto che ci sono molti più anni di quello che pensassi. Poi, da lì mi sono venuti gli altri dubbi di cui ho parlato. Se ci fossero meno anni, non mi farei problemi.
      -8
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (10 novembre 2015 23:38)

      Ciao Erica! Ho letto il 'dibattito' Ho come l'impressione, che tu chiedii consiglio, ma in realtà è un pallino che sai già di volere affrontare, se no ti rimane lì. Però proverei prima ad informarmi se è libero, non dovrebbe essere difficile. In bocca al lupo?
      0
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 12:22)

      Ciao Claudine, crepi il lupo! Se sapessi come fare per sapere se è libero oppure no l'arei già fatto, ma non so proprio come fare. A questo punto sapete che vi dico? Sono sempre stata il tipo che conduce una vita seguendo principi e un modello di rettitudine che convenzionalmente critica certi atteggiamenti. Vuoi per carattere, vuoi per come sono stata cresciuta, vuoi perchè per questo sono sempre stata un punto di riferimento per le amiche e una sorta di consigliera. Non potrei dire niente di questa cosa a nessuno perchè verrei considerata male. A questo punto forse vi chiederete: "se và in porto la storia col dottore come fai a dirlo a tutti?" Bhè, insomma, intanto lì ci devo arrivare e poi se scopriamo che c'è interesse reciproco, intendo un interesse che và oltre l'attrazione, e ci troviamo bene insieme, a quel punto credo che non sia niente di male nel farlo sapere e se agli altri non sta bene, cavoli loro! Infatti, è un sassolino nella scarpa che mi voglio togliere, anche perchè sono stufa di dover sempre essere io quella che fa sempre tutto bene e che non sbaglia mai. La morale di una volta dice che dopo una certa età, se si è maturi e si hanno avuto esperienze, non si possono fare certi errori o comportarsi come ragazzini e fare delle magre figure. Per una volta voglio sbagliare anch'io. L'ultima volta che ho fatto una figura di m... è stato quando avevo 18 anni e facevo una stage in una banca dove mi aveva mandata la scuola. Lì sono rimasta folgorata da un tipo che lavorava lì di 28 anni. Premetto che non ero in una filiale, ma nella direzione della dove ci sono solo gli uffici e quindi era più semplice poter parlare con qualcuno che se sei dove c'è lo sportello. Il tipo era quasi il clone di Paolo Maldini. Quando era quasi finito lo stage, mi sono decisa a dirgli che mi ineteressava e lui ovviamente mi ha risposto picche. Alla fine dello stage, si è fatto un pranzo in un ristorante con i dipendenti degli uffici della direzione e gli stagisti. Io non mi sono presentata per evitare la magra figura davanti al tipo. Dopo quella volta, ho detto che non avrei mai fatto figure del cavolo e non è più successo. I miei ex non sono andata a cercarli, mi hanno cercato loro. Stavolta credo di poter osare. Se andrà male, avrò fatto un'altra figura del cavolo. Se si volesse analizzare la cosa dal punto di vista psicologico, qualcuno potrebbe pensare che voglia togliermi il sassolino perchè quella volta mi era andata male e se stavolta mi andasse bene sarebbe una sorta di rivincita, ma non è così. Quando il dottore mi ha dato la mano in quel modo informale, cosa che non aveva mai fatto, bhè, ragazze, se fossi stata l'ultima degli appuntamenti del giorno e fossero usciti l'altro dentista e le due assistenti, avrei potuto sondare meglio e capire se anche lui prova attrazione oppure no. Della serie carpe diem...!
      -4
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Bea

      Bea 1 anno fa (11 novembre 2015 15:08)

      Io penso che Erica non sia vera, è troppo "da manuale", non le manca niente. Forse è un test di Ilaria, che ci mette alla prova con una caricatura di noi stesse... o alcune di noi. Di me di sicuro. :-) Praticamente Erica è un concentrato di bisognosità, paranoie mentali, voli pindarici, manipolazioni, dipendenza affettiva, dipendenza dal giudizio altrui, mania del controllo, bisogno di approvazione, sindrome della brava ragazza e non so che altro. Tutto quello che mi può essere capitato in questa o quell'altra relazione disastrosa, tutti gli schemi mentali non funzionali concentrati e caricati, portati all'ennesima potenza in un solo personaggio. No, non può essere vero... Ilaria, non ci voglio credere, dimmi che stai giocando con noi, che è tutto finto!
      7
      Rispondi a Bea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (11 novembre 2015 15:18)

      No no no, tutto vero sul blog. Sarebbe stupido e anche molto faticoso mettere in piedi una simulazione del genere. I miei unici interventi sono: rimozione di commenti offensivi; talvolta (molto raramente) correzione di alcuni errori di battitura che non rendono comprensibile il testo; talvolta cancellazione o inserimento degli asterischi su parolacce. Il sistema, che è basato su Wordpress concede a me, come a tutti gli altri lettori, un solo "+" o "-" a ogni articolo.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Bea

      Bea 1 anno fa (11 novembre 2015 16:11)

      OK, ovviamente ti credo, era un po' una provocazione. L'ho trovato comunque utile e non tanto o non solo perché mi sono rivista, ma perché mi sono resa conto di quanto detesto ciò che ero, di quanto mi dia ancora da fare avere avuto alcuni di quei comportamenti. Non mi sono ancora perdonata ed accettata del tutto. E questo, credo, mi rende ancora insicura del mio valore e incapace di volermi del tutto e profondamente bene. Se quando penso a quella me stessa, mi dico le cose che ho detto a Erica, con quei modi così poco gentili, allora mi sa che ho ancora un pezzo di strada da fare per sentirmi davvero la persona giusta per me stessa!
      4
      Rispondi a Bea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 22:44)

      Partendo dal presupposto che nessuno è perfetto, io credo che i difetti che uno ha, pochi o tanti che siano, col tempo si riesca almeno in parte a cambiare, perchè le esperienze ci insegnano dove abbiamo sbagliato e cosa dobbiamo fare per non ripetere lo stesso errore. Quindi, tutti possiamo migliorare. E poi, capitano situazioni che ci portano a comportarci in una maniera in cui non avremmo mai potuto immaginare di comportarci. Situazioni nuove, inaspettate in cui facciamo delle cose e ci stupiamo del perchè le abbiamo fatte e magari abbiamo reagito anche nella maniera più giusta. E' un discorso generale, non mi riferisco solo ai rapporti uomo - donna, ma a qualsiasi cosa che possa capitare nella vita.
      0
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 22:16)

      Il discorso che fate sulle idiosincrasie... bhè lì non mi ci metto... l'elenco sarebbe troppo lungo... scherzo :) Anch'io ne ho e siccome nessuno è perfetto, non credo che si sia niente di male nel dire non mi piace quello perchè ha i capelli di un colore piuttosto che di un altro, il sorriso così o cosà, ecc. L'attrazione è fatta di tante cose, ci può attrarre qualcuno perchè ci affascina, per l'aspetto fisico o per tutto l'insieme dei modi di fare, della gestualità. Noi comunichiamo con il corpo molto più di quello che crediamo e spesso diamo peso alle parole, che sono certamente importanti visto che è il mezzo di comunicazione che usiamo, ma possiamo essere attratti da qualcuno senza capire apparentemente il perchè, per qualche gesto che l'inconscio ha recepito, ma che noi razionalmente non capiamo, ma che capiamo solo dopo un po' di tempo e analizziamo la questione.
      -3
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 22:28)

      Viviamo in una società dove ci sono due categorie di persone: quelle che condannano certi comportamenti, come per esempio il fatto di stare con una persona molto più grande o molto più giovane, e quelle che pensano che tutto và bene, che non c'è limite a niente. Io credo che ci dovrebbe essere una via di mezzo e quindi che uno debba fare ciò che vuole, ma che ci sono dei limiti dettati da una morale decente. Sono questi limiti che mi frenano, ma vorrei tanto fare quello che la ragione mi vieta di fare.
      -3
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di una

      una 1 anno fa (12 novembre 2015 16:22)

      Erica, cos'è una morale decente?
      0
      Rispondi a una Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (11 novembre 2015 15:24)

      Quante segh* mentali per decidere (!) se dimostrare interesse o no a qualcuno. Scommetto che se fossi stata un uomo ti saresti già fatta avanti. Oltre al fatto che l'interesse lo si "mostra" in maniera naturale (anche solo con uno sguardo e magari inconsapevolmente) e a questo punto il dottore dovrebbe già aver capito il tuo interesse. Se vuoi invitarlo a uscire per conoscerlo, auguri! Cosa c'è da discutere ancora?
      3
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (11 novembre 2015 15:53)

      Si si guarda alla fin fine siccome è così convinta che chiede a noi di scoraggiarla per la differenza di età (l'autoscoraggiamento per interposta persona : mai visto prima, ma attenzione con il timer, si hanno cinque minuti poi bisogna passare alla modalita' incoraggiamento) ed è una che capisce tutto in base ai tratti somatici e quindi ha stabilito che è sicuramente solo ma poi non è così sicura e inoltre potrebbe essere additata come una meretrice (e quindi di nuovo cinque minuti a disposizione per scoraggiarla ma poi bisogna incoraggiarla) e quindi va avanti a sguardi, supposizioni, autoincensamenti vari ....insomma fai benone a incoraggiarla perché lei è vittima della cultura maschilista:) Mi sembra la cosa pregnante:)
      8
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (11 novembre 2015 18:39)

      Io a frasi tipo "mi sento male al pensiero di restare senza di lui" nemmeno ci credo un granché. Penso che forse si tratti di frasi fatte per attirare la nostra attenzione. Esagerazioni a caso tanto per creare pathos sulla sua storia.
      0
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (11 novembre 2015 21:05)

      ...in effetti? Cosa ha fatto Erica in questi ultimi 15 anni? È stata senza di lui...Per me è sprecata...io tendo ad avere storie con persone più giovani, per cui faccio fatica a capirla...però, se il pallino la tiene bloccata, penso anche che faccia bene a buttarsi, purché sia conscia delle sue scelte e sia pronta ad accettare il responso; picche, figuraccia o un benvenuta anche tu mi piaci...spesso la realtà è un buon metodo per allineare le cose e smascherare l'inconsistenza di alcune fantasie. Per cui attendiamo notizie! ;-)
      3
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (11 novembre 2015 21:37)

      Difatti, per restare SENZA qualcuno bisogna prima esserci stati INSIEME... Il sentimento di mancanza "preventiva" é un nonsense. Una frase cosi é valida solo se a dirla é qualcuno che ha perso la persona della sua vita, intendo dire, se muore una persona con cui si aveva una vera e bella vita di coppia.
      6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (11 novembre 2015 22:56)

      Secondo me tra un paio di giorni, max una settimana, si è già dimenticata di tutto e tra due settimane penserà a un altro. Altro che interesse per lui da 15 anni. "ho provato cose che non avevo provato mai per nessuno", quanto finto sentimentalismo.
      0
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 21:55)

      L'ultima volta che sono andata là gli ho già fatto capire che mi interessa. Mentre parlavamo l'ho guardato diritto negli occhi intensamente con quello sguardo accattivante che una donna sa fare e che un uomo capisce benissimo. Poi, ci siamo dati la mano in maniera formale e siamo andati nell'ufficio. Usciti dall'ufficio è stato là che c'è stata la stretta di mano "amichevole". Io stavo per dargli la mano, quando lui l'ha alzata e subito io fatto la stessa cosa e ce la siamo stretta prendendo pollice contro pollice e la parte sotto il pollice. Somiglia a quando vuoi fare il "dammi un cinque", ma invece di farlo mano destra contro mano sinistra o mano sinistra contro mano destra, l'ho abbiamo fatto mano destra contro mano destra, solo che non abbiamo battuto il cinque, ma ce la siamo stretta. Quindi, direi che non è il solito saluto formale. Non vi pare? E ho pensato che avesse recepito i miei segnali, ma poi quando sono uscita ho guardato il codice fiscale della fattura e ho visto che ha molti più anni di quello che pensassi. E lì mi sono cascate le ..., scusate ma è così.
      -6
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (11 novembre 2015 22:30)

      Ciao Erica...se sei convinta che lui abbia capito i tuoi segnali, allora non porti altri problemi. Lo sa e se è libero e interessato si farà avanti, ma se non lo fa, magari è impegnato o anche lui ha come te remore sull'età, per cui amen. Non buttare energie e altro tempo a pensarci. O diventa azione o altrimenti tira dritto e rivolgi la tua attenzione altrove. Fai tu il treno che passa non fare che sia lui, non so se hai capito cosa intendo. Spero di essermi spiegata! :-)
      1
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (11 novembre 2015 23:35)

      Ciao Claudine, gli ho mandato la mail, pronta per fare la mia figura di m...! Se volete faccio copia - incolla, così la leggete... mi sono mantenuta sul tono formale. Altro che treno che passa! Se abitassi nella sua città passerei tutte le sere fuori dal suo studio sperando di beccarlo (visto che non ha orari fissi) e poi vi lascio immaginare... :D Altro che azione... Se abitassi dove abita lui ci andrei veramente sotto il suo studio fin quando lo beccherei. I consigli a lasciare perdere mi hanno spronata più di prima, quindi invece di distogliermi da questa cosa hanno sortito l'effetto contrario. Sono sicura che Ilaria avrà un commento per questa cosa e vorrei capire dal lato psicologico cosa vuol dire, non solo in questo caso, ma in generale, visto che mi piace confrontarmi con gli altri su tutto e di solito decido io senza farmi influenzare (ci vuole un bel po' per convincermi a fare una cosa, sono Toto ascendente Toro, si salvi chi può :), anche se mi è capitato di seguire i consigli quando pensavo che fossero giusti.
      -6
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (12 novembre 2015 0:56)

      ...un pò me l'aspettavo che avresti agito...il tuo chiedere pareri mi sembra risponda ad una tua esigenza di avere un pubblico, più che il consenso, e questo forse ti carica per fare quello che di fatto sapevi già che avresti fatto...non so, io non ti conosco, ma questa è la mia impressione. Però forse fare il copia incolla della mail non è prudente...in certi ambiti il mondo è molto piccolo...non si sa mai. Un saluto.
      3
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (12 novembre 2015 11:17)

      Grandissimo, Claudine!! L'ho pensata esattamente così fin dall'inizio io.
      0
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 15:33)

      Più che altro è che non ne posso parlare con nessuno per evitare di passare per zoccola e mi sono affidata al Web, mai fatto prima, proprio perchè chi ti conosce sa come sei, sa che tipo di vita fai e la tua mentalità e sa che tipo di consiglio darti. E' difficile parlare con sconosciuti faccia faccia e gli devi spiegare un mucchio di cose su di te e la conoscenza dell'altro avviene con il tempo. Spiegare le cose in un blog davanti ad un PC dove dall'altra parte ci sono sconosciuti che nemmeno puoi vedere in faccia è molto complicato. Vorresti dire tu e anche Ilaria che il dottore potrebbe essere un frequentatore di blog e magari ha letto tutto quello che ho scritto? Della serie dietro al nick da donna si cela un uomo che magari cerca consigli su come fare per acchiappare una donna che gli piace? E' vero che molti lo fanno, mi auguro che non sia così, sennò vuol dire che ho veramente fatto una figura di ... :) Però, almeno saprebbe che la mail che gli ho mandato non è uno scherzo, ma è una lettera inviata seriamente.
      0
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (12 novembre 2015 20:44)

      Ciao Erica! Sei una grande, dritta per la tua strada, senza ascoltare nessuno... Hai detto che non puoi parlarne con nessuno per non passare come zoccola...ma perché? Non conosco il contenuto della mail, ma non penso che tu abbia fatto avance :-D Riguardo la riservatezza e la prudenza, è bene averne, ti parlo per esperienza personale. Far suonare la gran cassa ad ogni foglia che cade, poi si finisce per dover rendere conto a tutti di tutto, mentre invece bisogna prima capire e rendere conto a se stesse...Non fraintendermi. Per me hai fatto bene ad esporre la cosa nel blog perché penso che qui intervengano delle persone molto valide e profonde, una grande opportunità per un confronto costruttivo. Non penso che 'il tuo dottore' sia sul blog sotto mentite spoglie...che comica sarebbe, magari Claudine! Carramba che sorpresa! Scherzo...ci dirai! ;-)
      -3
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 21:50)

      Ciao Claudine, grazie. Sarei una grande se ne uscissi senza aver fatto una figuraccia con il dottore e senza che mi dica robe del tipo "ma come fai a pensare che posa stare con una molto più giovane" o simili. Per il fatto di non poterne parlare a nessuno, mi riferisco al fatto che non posso confidare a nessuno che mi sento attratta da questo tipo. Come ho già scritto in un altro post, dovrò aspettare per avere una risposta, perchè tra le due sedute che sono andata a fare, il dottore doveva mandare a mio babbo un preventivo e ci ha messo dieci giorni. Mi sa che ha di meglio da fare la sera che mandare mail :) Sarebbe meglio di no, ma potrei fare un copia - incolla della mail, non c'è scritto il suo nome da nessuna parte e l'unica cosa che devo togliere e il mio nome. Non si capisce nè chi sono nè a chi è rivolta la lettera. L'unica cosa che si capisce è che è un dentista. Non gli ho fatto delle avances (anche se mi sarebbe piaciuto :D). Gli ho detto che provo una simpatia e ho fatto riferimento al saluto con la mano e gli ho chiesto cosa intendesse con quel saluto, se un saluto un po' informale o se intendesse qualcos'altro. Gli ho chiesto scusa per avergli scritto alla mail di lavoro, in quanto non gli avrei mai telefonato o inviato un sms e che credo che nemmeno lui mi avrebbe telefonato o inviato un sms. Gli ho detto che non sono impazzita, ma che sono parecchi anni che provo una simpatia per lui e non mi sono mai fatta avanti fino adesso per la differenza d'età, ma che dopo l'episodio di quel giorno ho deciso di togliermi il dente :) Gli ho detto che mi piacerebbe poterLa conoscere meglio, magari davanti ad un caffè al bar e che non è detto che scocchi la scintilla, ma che magari nascerà una bella amicizia e che sarebbe una buona cosa. Gli ho detto che mi sento un'idiota e che spero di poter continuare a venire presso il Suo studio e se avrò necessità di andarci fra parecchio tempo, forse avremo dimenticato entrambi questa mail. Gli ho detto che spero di non essere stata inopportuna e che può tranquillamente dirmi ciò che pensa senza paura di ferirmi, perchè sono tipo tosto, vado nel pallone quando vedo la poltrona e i ferri (e lui lo sa bene perchè ho la faccia terrorizzata). Gli ho chiesto la cortesia di rispondermi anche se è indeciso e ci vuole pensare un po' su in modo che sappia che ci sta pensando. Concludo dicendo che spero di poterLa sentire presto. Durante tutta la mail mi sono rivolta a lui dandogli dei Lei nella maniera più formale possibile, visto che non ci siamo mai dati del tu. Se il dottore fosse celato dietro una finta donna in questo blog, avrei fatto la figura di ... più colossale, altro che carramba... perchè vorrebbe dire che mi sarei spogliata di quello che provo, di quello che non provo, delle mie paure e delle mie insicurezze, cosa che non ho mai fatto con un uomo, mai fare vedere che si è insicure! Io sono un tipo tosto e quando qualcuno mi vede lo nota subito, ma quando ho delle insicurezze non lo dò mai a vedere, solo con chi mi conosce bene e non sempre.
      -5
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudine

      Claudine 1 anno fa (12 novembre 2015 22:44)

      ...accidenti, alla fine gli hai detto tutto! :-)...beh, almeno non ci saranno fraintendimenti. Ormai il dado è tratto...qualsiasi cosa succede, anche l'eventuale silenzio, mai amareggiarsi! ;-)
      -2
      Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (12 novembre 2015 6:12)

      Se pensi che il tuo carattere e le tue azioni dipendano dal tuo segno e dal tuo ascendente, allora l'esito dell'impresa dipenderà senz'altro dal profilo astrologico del dottore... Solo le stelle potranno dire se siete compatibili... Auguri! :-)
      10
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 15:41)

      Io non ho detto questo, certo che è difficile farsi capire in un blog. Ho detto che sono Toro ascendente Toro, quindi si sottointende che sono tosta, perseverante e che sono buona, ma è meglio non farmi arrabbiare. Di solito, queste sono più o meno anche le cose che dice la gente quando mi capita di fare nuove conoscenze e si parla si segni. quà vedo che scrivo una cosa e gli altri non mi capiscono o non riesco a farmi capire io. Mi sa che i blog non fanno per me.
      -2
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (12 novembre 2015 16:20)

      Ironia, questa sconosciuta...
      3
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 16:55)

      Se è una battuta allora è un altro discorso :) Il fatto è che dal blog non si capisce se uno fa una battuta o fa sarcasmo. Il bello è che sono ironica e autoironica e sono cose che ho sempre apprezzato negli altri, il fatto di essere simpatici, di non prendersi sempre sul serio e di saper sdrammatizzare. Sono sempre stata quella che spara le cavolate e fa ridere, allegra e socievole. Nel blog trovo però difficoltà a capire quello che gli altri dicono e non riesco a spiegarmi a parole e avendo davanti la persona sarebbe più semplice. Nelle cose serie sono però seria e in questo caso, per quello che riguarda il dottore, forse lo sono anche troppo e da quello che ho letto fino adesso mi pare di capire che mi sto facendo troppi scrupoli. Ormai però il dado è tratto, ho inviato la mail e vedrò cosa mi risponderà (sperando che lo farà, c'è da considerare anche questo). Premetto che tra le due sedute che ho fatto di recente, lui doveva mandare a mio babbo un preventivo e ci ha messo dieci giorni. Quindi, non aspettatevi risposte presto da parte mia :D Forse avrà di meglio da fare la sera invece di mandare mail.
      -4
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di Bea

      Bea 1 anno fa (12 novembre 2015 9:47)

      Per fortuna del dottore non abiti vicina, altrimenti saremmo stati ai limiti dello stalking, mi sa. Scrivi: "I consigli a lasciare perdere mi hanno spronata più di prima, quindi invece di distogliermi da questa cosa hanno sortito l'effetto contrario. Sono sicura che Ilaria avrà un commento per questa cosa e vorrei capire dal lato psicologico cosa vuol dire (...)". Non pensi possa voler dire quello che ti abbiamo già detto tutte? Ovvero che avevi già deciso cosa fare e qui hai cercato solo un rinforzo? (non è colpa dei consigli, fai tutto tu, sei ti che scegli e agisci, non scaricare la responsabilità). Siccome lo avevi già deciso, lo hai fatto. Il dubbio che avevi o non era reale o era un barlume di lucidità che hai preferito non inseguire, perché ti guida qualcosa di più emotivo e più forte, contro cui nessuna razionalità può fare nulla. Penso che tu scambi questa spinta emotiva per amore o che la razionalizzi con costruzioni mentali varie. Invece sarebbe più utile capire cosa sia questa spinta emotiva che ti fa fare tali voli pindarici facendoti perdere il contatto con la realtà. Io credo si chiami "bisogno", un bisogno così grande di trovare l'Amore che ti fa perdere la testa. Questo però non è amore, non il vero amore... è fantasia. Non è una passione per una persona reale (manco lo conosci), con cui ci sia una relazione, una conoscenza, un interesse reciproco... è tutto nella tua fantasia. Hai tanto bisogno di crederci, Erica, tutto qua. Piuttosto che stare da sola e prenderti cura di te, preferisci viaggiare con la fantasia e illuderti sull'interesse (e futuro amore) di qualcuno. Quando avrai sofferto abbastanza, quando di errore in errore avrai veramente toccato il fondo, forse ti verrà la voglia di guardarti dentro e capire veramente cosa ti muove e le tue distorsioni nell'interpretare la realtà. Fino ad allora, come ha scritto qualcun altro "non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire".
      11
      Rispondi a Bea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (12 novembre 2015 11:21)

      Certo, quando una donna prende l'iniziativa il film che ti viene in mente da girarti in testa è qualcosa di simile ad "Attrazione fatale". Fa riflettere.
      -1
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (12 novembre 2015 12:48)

      ah basta, ho letto ciò che ha scritto Erica, non avevo contestualizzato la questione dello stalking ahaha. Secondo me cmq son tutte esagerazioni, finto sentimentalismo. Insomma, non ne vale nemmeno il commento "serio" forse.
      0
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Gnuni

      Gnuni 1 anno fa (12 novembre 2015 12:53)

      mi metto il segno meno da sola ahaha.
      -1
      Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 15:54)

      Parlare si stalking mi sembra un po' esagerato. Quello che vi ho detto è ben altro è molto lontano dalle brutte storie che si sentono in giro. E' un comportamento da ragazzina, questo sì. Visto che lo fanno tutti i ragazzini, allora tutti i giovani sarebbero degli stalker. Può essere considerato uno stalker uno che ti rompe le balle e che continua a farlo anche se tu gli dici di lasciarti in pace. La mia domanda rivolta ad Ilaria sul significato psicologico è in questo senso: sono un tipo a cui spesso capita che se gli altri cercano di convincerlo a fare una cosa (o a non fare) si ottiene l'effetto contrario. Volevo solo sapere se in psicologia ha un significato oppure no. Semplice.
      -2
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di una

      una 1 anno fa (12 novembre 2015 16:36)

      Ti lancio questo, può essere che pecchi di presunzione, Erica?
      2
      Rispondi a una Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 1 anno fa (12 novembre 2015 10:31)

      Per fortuna Erica che non abiti nel suo paese, per fortuna per lui....attendiamo di conoscere la reazione del Dott! però se ti sei mantenuta sul tono formale, sei sicura che abbia capito??? va bè che avrà già notato lo sguardo magnetico prima della stretta di mano, ovvero la stretta di mano amichevole con la stretta pollice contro pollice dove si prende la mano nella parte sotto al pollice , non una stretta di mano qualunque, per intenderci, quindi, si, potrebbe arrivarci....:O
      7
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 16:16)

      L'ho praticamente fulminato! :D Mi sono mantenuta sul tono formale nel senso che gli ho dato dei Lei e mi sono rivolta a lui dicendogli buongiorno Dottore e non ciao ... e il nome. E non volete che faccia copia - incolla e poi mi pare di capire che in fondo siete curiose di leggere la lettera? :D Non faccio copia - incolla, è meglio di no, non si sa mai, non solo per il fatto che potrebbe leggere il blog, ma anche per altri motivi. E' difficile spiegare le cose che gli ho scritto, senza essere fraintesa da qualcuno, visto che non si si può fare copia - incolla, scrivere, capire e farsi capire in un blog è difficile. Dici che sì, potrebbe arrivarci? Ha preso lui l'iniziativa della stretta di mano, io non gli ho chiesto niente, gli avevo porto la mano per dagliela come si conviene alla situazione. E' per quello che mi sono sorpresa, ma è stato un attimo, appena lui mi ha rivolto la mano in quel modo non ho perso tempo neanche un secondo a dargli la mia, è stato un gesto istintivo, non ho pensato minimamente a lasciarla tesa come si fa di solito. E' stato simultaneo... Gli ho mandato una mail perchè è più rapido, sennò gli avrei scritto una lettera e gliela avrei spedita allo studio. Ho il suo numero di cellulare, non mi permetterei mai di telefonargli o di mandargli un sms e non credo che lo farebbe nemmeno lui, per questo gli ho scritto, visto che non ha la mia mail. Era l'unico modo.
      -7
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 1 anno fa (12 novembre 2015 16:58)

      Quindi Erica, ti ha risposto?
      1
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 1 anno fa (12 novembre 2015 17:54)

      Sta facendo il passaporto.
      8
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Erica

      Erica 1 anno fa (12 novembre 2015 19:26)

      Leggete più sopra...
      -1
      Rispondi a Erica Commenta l’articolo

    • Avatar di bianca

      bianca 1 anno fa (17 novembre 2015 16:31)

      una volta su questo sito lessi un articolo sul fascino della "divisa".. e credo che dovresti andartelo a leggere. Probabilmente ciò che ti attrae è il senso di protezione che certe persone, per il lavoro che svolgono, sono capaci di trasmetterti ma che lo fanno perché sono abituati a trattare con il pubblico. E' il loro lavoro e professionalmente, anche per non perdere la clientela, sono gentili. Punto. Non c'è niente all'infuori di questo... quando una persona è interessa te lo dimostra. Penso che sia malsano farsi castelli in aria sulla base del nulla.
      -1
      Rispondi a bianca Commenta l’articolo

    • Avatar di cris

      cris 1 anno fa (15 febbraio 2016 13:59)

      ah beh adesso sì che è tutto chiaro...cristallino
      0
      Rispondi a cris Commenta l’articolo