Linguaggio del corpo, comunicazione e risorse segrete

linguaggio del corpoViviamo nel nostro corpo e con il nostro corpo: il linguaggio del corpo esprime le emozioni, i sentimenti e i desideri più veri e più genuini degli esseri umani. Conoscere il nostro corpo e conoscere il linguaggio del corpo è fondamentale per avere una vita davvero serena e felice, per raggiungere il benessere psicofisico e l’equilibrio interiore. E per mantenerli. Ovviamente conoscere il linguaggio del corpo è anche utile per sedurre e attrarre o, per lo meno, per capire il linguaggio della seduzione e dell’attrazione.

"Non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo, una volta che si è imparato a leggerlo. A. Lowen"

Qualche giorno fa ho ricevuto nella mia casella di posta una mail da una lettrice che diceva: “Ciao Ilaria, vorrei tanto un tuo parere sulla comunicazione non verbale. Di recente questa problematica mi sta creando disagi sia in ambito lavorativo che sentimentale. Piccola premessa. Appartengo alla tipologia di persone che a primo impatto non sembrano particolarmente comunicative o decise. Ribadisco a primo impatto, perché quando mi apro con le persone le mie doti comunicative vengono fuori, cosi come il mio essere determinata. Ho notato che ci sono anche degli elementi specifici che portano a questo pensiero. 1) la tonalità di voce tendenzialmente bassa o regolare (qualcuno potrebbe anche dire monotona) 2) la tendenza a sorridere poco 3) lo sguardo tende a essere poco espressivo. Vengo alla mia domanda: si possono controllare questi fattori? Si possono migliorare in qualche modo? E soprattutto come fa una persona apparentemente poco comunicativa a dimostrare il contrario nel linguaggio non verbale? Grazie ancora per l’ immenso lavoro che fai per noi grazie al tuo blog!”

Linguaggio del corpo e consapevolezza

Mi preme sottolineralo: non bisogna pensare che capire il linguaggio del corpo sia la soluzione a tutti i problemi delle relazioni umane, alla propria timidezza e alla propria insicurezza. Chi pensa che imparare a interpretare il linguaggio del corpo (come anche imparare, per esempio, la comunicazione persuasiva o l’uso delle frasi ipnotiche) gli permetta di superare i propri limiti senza darsi da fare in altre direzioni e di avere il controllo sugli altri, parte da un presupposto sbagliato che risiede nella mania del controllo e nel desiderio di manipolazione. E proprio questo presupposto sbagliato non farà ottenere gli obiettivi desiderati. Il desiderio di potere sugli altri e la volontà di manipolare chi ci sta intorno è da sfigati veri e gli sfigati veri non sono fatti per il successo e per l’amore. Lo dice la parola stessa.

Quindi, pensare di usare il lingiuaggio del corpo per recuperare delle proprie “insufficienze” interiori e per poter rivalersi sugli altri è da sfigati e anche da ingenui. Conoscere il linguaggio del corpo e comprenderlo e usare il proprio linguaggio del corpo al meglio è da persone consapevoli e responsabili, aperte al mondo, curiose e desiderose di migliorare la relazione con se stesse e con gli altri.

"Vi è più ragione nel tuo corpo che nella tua migliore saggezza. Friedrich Nietzsche"

Vi sono almeno tre ragioni molto valide per le quali è importante conoscere il linguaggio del corpo e capire la comunicazione non verbale.

Linguaggio del corpo: comprendere se stessi e gli altri

1) la prima ragione per la quale è importante essere consapevoli del linguaggo del corpo è che attraverso il tuo corpo comunichi con te stessa: corpo, mente ed emozioni sono “una cosa sola” e come le emozioni influenzano i tuoi movimenti, le tue espressioni e la tua postura, così allo stesso modo c’è un percorso al contrario: movimenti, espressioni e postura influenzano le tue emozioni. Mica male? Ti è mai capitato di sentirti un po’ giù di corda e, dopo una corsetta, una cammninata, una lezione di yoga o di ballo, o una doccia o un bagno caldo essere molto, ma molto più su di giri? Questa è una semplice dimostrazione di come lo stato del corpo influenzi le emozioni e gli stati d’animo. Ma c’è molto di più: assumere una postura che manifetsa forza e di coraggio ti fa sentire piena di forza e di coraggio. Te ne se mai accorta?

"Alcuni degli errori peggiori della mia vita sono stati dei tagli di capelli. Jim Morrison"

2) La seconda è che attraverso il tuo linguaggio del corpo comunichi con gli altri: il corpo, la vista, le sensazioni, lo sguardo, il tono di voce, il respiro, il tono muscolare sono strumenti di comunicazione ben più forti e ben più importanti delle parole. Molto più istintivi, sia quando si tratta di “emissione”, sia quando si tratta di ricezione. Nel senso: noi emettiamo messaggi molto significativi con il corpo, a un livello istintivo, che sfugge alla consapevolezza, sia di chi li invia, sia di chi li riceve. Ma lasciano traccia. Hai presente quando incontri una persona per la prima volta, non sai niente di lei, a livello razionale sembra tutto ok, è educata, gentile, dice cose buone e giuste ma non ti convince e non riesci a capire perché? Ebbene, evidentemente il tuo intuito e il tuo inconscio percepiscono qualcosa che non torna attraverso il linguaggio del corpo che questa persona usa. Ecco perché bisogna dare retta al proprio istinto e al proprio inconscio e non insistere nel frequentare persone che non ci convincono. Ed ecco perché fingere non va bene: la verità traspare e il corpo la rivela, il linguaggio del corpo la manifesta nella sua evidenza. Ecco anche perché si dice che nelle relazioni è meglio essere se stessi che fingere. Fingere trasforma tutto in un grande pasticcio. Ed ecco perhé, tra l’altro è importante coltivare il buon umore, la serenità e i pensieri positivi: le persone di valore, quelle che si fanno il razzo tutti i giorni per stare al meglio, un uomo di valore (così come una donna di valore) “annusano” la negatività lontano un miglio. E ne stanno alla larga. Nello stesso modo lo stronzo e il manipolatore (che sia uomo o donna) “annusano” la fragilità. E cominciano ad a mettere in atto il loro piano manipolatorio.

"Cammina con la consapevolezza che non sei mai sola. Audrey Hepburn"

3) La terza ragione per la quale è una buona idea comprendere il linguaggio del corpo è che in questo modo ti viene più facile comprendere gli altri, le loro reazioni e talvolta anche le loro intenzioni. Tornando sempre al tema che accennavamo sopra, riguardo il tuo inconscio e il tuo intuito, con una buona conoscenza del linguaggio del corpo puoi trovare spiegazioni obiettive ad alcune delle tue sensazioni apparentemente inspiegabili.

Linguaggio del corpo e tuo potere di influenza

Torniamo ora alle domande della nostra amica lettrice che chiede se si possono “controllare” i “fattori” legati al linguaggio del corpo e alla comunicazione non verbale. Certo che si possono controllare e molto spesso la decisione di prendersi cura non solo del proprio corpo e della propria salute fisica e mentale (lo raccomando sempre nei miei percorsi  di crescita sentimentale), ma anche del proprio modo di dialogare con se stesse, con il proprio corpo e del modo in cui il proprio corpo si esprime, possono letteralmente cambiare la vita di una persona in positivo.

Ora ho io alcune domande per te: in che modo pensi che gli stati d’animo delle persone influiscano sul loro modo di esprimersi con il corpo? In che modo pensi che il modo di usare il corpo influenzi lo stato d’animo delle persone?
E soprattutto: ti interessano questo genere di argomenti? Ti interessa approfondire?

Dimmi la tua nei commenti!

Le risorse per te e per il tuo benessere

Cogli l’opportunità del momento. Fai adesso i percorsi che ho preparato per le mie lettrici. Aumentare la tua capacità di capire te stessa e gli uomini:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

E’ il primo passo verso la conoscenza di te e del tuo potenziale di attrazione.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso si spiegano i passi dell’attrazione “autentica”, quella attraverso la quale ti dài valore, smetti di essere bisognosa e rompiscatole e riesci davvero a realizzare una relazione appagante e duratura.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

E se vuoi aumentare la tua autostima, c’è un percorso pratico ed efficace, con una parte dedicata tutta all’Autostima femminile:

APP Autostima Passo Passo.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

Lascia un Commento!

36 Commenti

  1. Avatar di Vicky

    Vicky 2 anni fa (10 dicembre 2014 15:24)

    @Cris83 Secondo me le due cose non sono così incompatibili: va bene il "punto fermo", ma credo che ci siano anche momenti da ricordare nelle nostre storie passate. Poi credo che gettare via le prove fisiche non serva a nulla, se poi si passa il tempo a rimuginare (non sto dicendo di te, ma è un esempio in generale). Come si diceva nell'altro post credo dipenda tutto da come ci si è lasciati, e com'è stata la relazione. Ho un regalo di un mio ex, che mi ha lasciata (o meglio ci siamo lasciati) quando è andato all'estero, perché non riuscivamo (per tanti motivi, un po' miei un po' suoi) ad avere una relazione a distanza. È un ricordo dei tempi belli passati assieme, ed è forse vero che lui avrà un posto nel mio cuore per sempre. Questo non vuol dire che passi le mie giornate pensando ai "bei tempi andati" o rammaricandomi o rimpiangendo quella relazione. È una parte di me, come certe amicizie e giornate dell'infanzia e dell'adolescenza, o dell'università. Credo che non sia incompatibile col guardare avanti o continuare la propria vita: in fondo io sono quella che sono adesso anche grazie a quell'esperienza. Credo che certi discorsi "ma mi ami di più di...(inserire nome ex)" coprano una certa insicurezza pensando che si possa creare una "classifica" del cuore, dove le persone hanno un posto definito e immutabile per tutta la nostra vita.
    5
    Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

  2. Avatar di Michela2

    Michela2 2 anni fa (10 dicembre 2014 15:38)

    Ciao Cris, nel mio caso in particolare ho detto io a lui di tenere tutto perchè lei lo ha minacciato piu' volte e nei messaggi ci sono le prove, non si sa mai... Devo dire che dovrei essere semmai felice che da quando è uscito con me la prima volta, e ancora non eravamo fidanzati, lui non ha piu' scritto a lei e se lo faceva in risposta era per dire basta. Ieri sera è venuto da me dopo che ero stata una merda,cavolo lo guardo e mi ama!Leggo storie anche qui assurde, di uomini assurdi...Lui mi ama, io lo amo!Sono stata una stupida, grazie a tutte!
    8
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  3. Avatar di Michela2

    Michela2 2 anni fa (10 dicembre 2014 15:47)

    Ciao Linda, ti sei fatta davvero un film sul nulla. Domanda 1) Chissà se è andato davvero a cercarlo e c'era un altro barista o non è assolutamente andato (cosa che penso).Magari era al bar per caso e gli è tornato in mente x le foto, non era per le foto che lo avevi lasciato? 2)Sicuramente con una sua fan non puo' far altro che essere gentile (lo sono anch'io con i miei clienti, alle volte chiedo il numero ma solo a scopo lavorativo...) 3)Ti ha inviato il messaggio per gentilezza e per considerazione dato che ci "sbavavi" dietro, magari voleva davvero complimentarsi per le foto ma tu gli hai chiesto di uscire e probabilmente lui non ne aveva intenzione. Sei una fan Linda, come io vedo Raul Bova e vorrei conoscerlo ma...probabilmente ha già una compagna e tante in fila prima di me... Guardati intorno, guarda al reale!!Un bacio!!
    10
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  4. Avatar di minou

    minou 2 anni fa (10 dicembre 2014 16:13)

    Mah, Cris, io sono sciattona, per cui capita che lascio in giro oggetti e segni di ex. O meglio, li lascio in giro quando sono di partner e poi le cose rimangono dove sono, per pigrizia, dimenticanza, scarsa considerazione… Anche con i messaggi sono disordinata. Finisce che mi ricordo di cancellarli solo se la memoria del telefono sta per esplodere. Ma non per poter rileggere, semplicemente perché sono trasandata. Idem con la posta, normalmente perdo tutto a rottura di pc. E così anche a casa. Butto tutto dove capita, mi dimentico le cose per mesi, per anni. Poi magari capita che un giorno ho tempo e il raptus dell’ordine e della pulizia e allora faccio una grande piazza pulita. Adoro fare coriandoli di documenti scritti e foto. Contemporaneamente dimentico quasi tutto delle storie, non riesco a conservare ricordi. Magari di 10 anni mi rimangono in mente due o tre episodi e basta, inconsciamente selezionati per non aver rimpianti e tutto il resto, puf!, scompare. “Ex che rimangono nel cuore” è un concetto che ho proprio difficoltà ad afferrare. A parte che a me nel cuore non riescono a stazionarci manco gli uomini presenti, figuriamoci i passati! Invece, ragazze, Michela, 2 considerazioni 2: 1) non lo faccio perché lo reputo un atto di una meschineria somma, ma se mai dovessi andare a cercare di leggere sms, mail o altra corrispondenza privata del mio compagno, sarebbe perché sto cercando rogna. In altri termini, vorrebbe dire che voglio rompere e mi manca il fegato per farlo brutalmente e allora cerco un alibi; 2) se il mio compagno cerca di leggere sms, mail o altra corrispondenza mia, con me ha chiuso. Mi è capitato, ho provato anche a dare una qualche possibilità di appello, ma è una cosa che io non riesco a perdonare. Mi dà troppo fastidio. E’ una violazione, è un abuso, e penso tutto il male possibile di chi si permette di controllarmi.
    1
    Rispondi a minou Commenta l’articolo

  5. Avatar di Vicky

    Vicky 2 anni fa (10 dicembre 2014 17:42)

    Cara Linda, spiegami un attimo. Tu dici: "Luca è un giornalista di una tv locale,è un ragazzo con modi di fare all'antica,ha valori che appartengono ai nostri nonni,non è mondano e per giunta è carino.Lo voglio conoscere!!! " Cioè tu NON lo conosci affatto (non gli hai mai neanche parlato!!!), ma TU SAI che lui è "inserire caratteristiche a scelta". No spiegami, ma tu leggi nel pensiero? Chi te lo ha detto, come fai a saperlo, se manco gli hai parlato. Forse prima di interrogarti sui suoi comportamenti dovresti pensare al tuo: come dice Michela questa storia è frutto di un film sul nulla.
    7
    Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

  6. Avatar di _al_

    _al_ 2 anni fa (10 dicembre 2014 20:49)

    @Linda al di là del fatto che i vostri nomi cominciano con la stessa lettera e in più lui ha una fantastica dentatura... secondo me se continui con le poste al bar, sei passibile di denuncia per stalking...
    1
    Rispondi a _al_ Commenta l’articolo

  7. Avatar di Valeria87

    Valeria87 2 anni fa (10 dicembre 2014 22:21)

    Michela2, un abbraccio. Cerca di stare tranquilla ;) Tornando all'argomento del post, pensavo a una cosa. La ragazza che ha scritto a Ilaria dice, in sostanza, che gli altri la vedono in maniera diversa rispetto a come lei è in realtà, almeno all'inizio. Sono pensieri che anche a me è capitato di avere in passato: mi sembrava ci fosse una grande distanza tra la Valeria che appariva all'esterno e la "vera Valeria", per così dire. Oggi invece penso che, se agli altri appari chiuso, è perché chiuso lo sei davvero. Quando si è davvero aperti verso gli altri, curiosi di conoscerli e capirli, secondo me questo traspare, senza nessun bisogno di controllare il linguaggio del corpo. Quindi, secondo me, la domanda da porsi è: Ma io ho un desiderio sincero di conoscere persone nuove, ponendomi verso di loro senza pregiudizi, in totale apertura? O piuttosto cerco negli altri solo conferme alle mie insicurezze?
    5
    Rispondi a Valeria87 Commenta l’articolo

  8. Avatar di Vale

    Vale 2 anni fa (11 dicembre 2014 14:15)

    @Michela: ritieniti fortunata e non rovinare tutto per le tue insicurezze... dai tuoi racconti posso dire che sei in una botte di ferro.
    0
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  9. Avatar di Lalaura

    Lalaura 2 anni fa (11 dicembre 2014 16:34)

    Articolo molto interessante e l'argomento credo sia da sviluppare. Io ho uno strano rapporto con il linguaggio del corpo, non tanto con il mio che credo trasmetta sicurezza e serenità mia interiore, ma con il decifrare quello degli altri. Ho avuto nei mesi scorsi degli incontri con un ragazzo che con il suo atteggiamento e il suo modo di parlare, sguardo, postura ecc... mi aveva convinto ad un suo interesse nei miei confronti .... cantonata pazzesca! Infatti mentre usciva con me, a questo punto da amico, si stava fidanzando con un'altra. Quindi tornando al discorso, non sono proprio così sicura di aver presente come decodificare il linguaggio non verbale e soprattutto è così vero che non mente?
    6
    Rispondi a Lalaura Commenta l’articolo

  10. Avatar di Cris83

    Cris83 2 anni fa (11 dicembre 2014 19:28)

    Una cosa che ho sempre notato e' quella che quando un uomo prova attrazione per te...cambia tono di voce!! :)! Per quanto mi riguarda,quando ho delle giornate no, dove sono in preda alle mie insicurezze...sento di trasmetterlo a chi ho davanti!!
    0
    Rispondi a Cris83 Commenta l’articolo

  11. Avatar di Cris83

    Cris83 2 anni fa (11 dicembre 2014 19:55)

    Grazie a tutte per le risposte...credo che un mio problema sia questa insicurezza che mi prende!! @Michela2 e' vero che certi messaggi fanno male, ma sono frasi dette prima. Anche io in passato ho detto "ti amero' per sempre"e poi cosi non e' stato! l'importante e' che gli hai detto tu di tenere i messaggi. E non farti prendere piu' da queste ansie:) da come lo descrivi ti ama e tiene a te e questa e' l'unica cosa che conta ;)
    3
    Rispondi a Cris83 Commenta l’articolo

  12. Avatar di Valeria87

    Valeria87 2 anni fa (11 dicembre 2014 20:30)

    Lalaura, con i pochi elementi che fornisci è difficile rispondere. Può darsi che tu abbia frainteso, come può darsi che da parte sua ci fosse un atteggiamento ambiguo (non sarebbe certo il primo uomo che cerca di tenere un piede in due scarpe). Io devo dire che resto sempre un po' perplessa di fronte a uomini che ti chiedono di uscire "solo a scopo di amicizia". Ho amici uomini con cui organizziamo delle uscite a due, ma sono persone che conosco da molto tempo, frequentando gli stessi ambienti, quindi i nostri rapporti sono trasparenti, senza lasciare spazio ad ambiguità. Quando invece un uomo che conosci poco o niente ti invita fuori, secondo me ha un altro tipo di interesse. Solo che magari è un po' vigliacchetto e fa di tutto per dissimulare, non sia mai che venga rifiutato. A me casi del genere sono capitati. Sono uomini da evitare: non portano a niente di buono.
    7
    Rispondi a Valeria87 Commenta l’articolo

  13. Avatar di _al_

    _al_ 2 anni fa (13 dicembre 2014 13:34)

    L'altro giorno riflettevo sul contenuto di quest'articolo e a come si collega a quello dell'essere sé stessi. Perché una persona che si trova a suo agio, lo comunica attraverso il corpo ed è indicativo il fatto che di tutta la comunicazione solo il 5% è verbale. Ecco allora forse piuttosto che esortarci ad essere noi stessi dovremmo esortarci ad essere, come dicono gli inglesi, "confident". A proprio agio nei nostri panni e capire le situazioni dove non lo siamo e perché e riflettere se è una mancanza nostra (preconcetti, pregiudizi...) o se quelle situazioni non sono adatte a noi.
    6
    Rispondi a _al_ Commenta l’articolo

  14. Avatar di Cris83

    Cris83 2 anni fa (13 dicembre 2014 23:27)

    @-Al hai fatto un'ottima osservazione. Credo che molte volte il disagio sia un campanello d'allarme che quella situazione non sia adatta a noi. Ci sono segnali che dovremmo imparare a leggere!!
    2
    Rispondi a Cris83 Commenta l’articolo

  15. Avatar di nens

    nens 2 anni fa (16 dicembre 2014 19:53)

    Migliorare il linguaggio del proprio corpo??é da Pazzi!!!! non si deve modificare il proprio linguaggio ma ascoltarlo! se camminiamo curvi, non guardiamo negli occhi le persone cosa significa? che non siamo felici, che siamo insicuri, ma é su questa insicurezza che dobbiamo lavorare, non sul corpo! se si supera la sensazione di insicurezza anche il corpo esprimerà un rinnovato benessere. Questo commento non é tanto riferito all'articolo ma ad alcuni commenti che ho letto e in generale all'idea che si debba imparare a comunicare col corpo, a forzare il proprio linguaggio del corpo, secondo me é un idea sbagliatissima perché il linguaggio del corpo é essenziale per comunicare tra esseri umani, aiutarsi l'un l'altro, evitare che l'aggressività scaturisca in comportamenti pericolosi, flirtare e altre 200 cose!!
    1
    Rispondi a nens Commenta l’articolo

  16. Avatar di Alessandra Amato

    Alessandra Amato 2 anni fa (31 maggio 2015 17:54)

    Si Ilaria, grazie, a me interessano moltissimo le riflessioni sul collegamento mente corpo. Le persone davvero serene si "annusano" da lontano, con il modo tranquillo e aperto di incontrare lo sguardo degli altri e di essere aperti e disponibili al sorriso. Mi è venuto in mente che questo sguardo sereno lo incrocio a volte negli occhi di persone anziane, uomini e donne, e sono di una tenerezza infinita perchè nonostante il peso degli anni e di tutto il resto sono capaci inconsapevolmente di trasmettere positività e a me emozionano !!! In genere dico che una persona che vuole sembrare sicura di sè quando non lo è risulta rigida, si muove a scatti, non ha fluidità. In questo campo credo che i bambini abbastanza piccoli, quindi non ancora contaminati da vari preconcetti, tv ecc., siano fantastici perchè possono ancora esprimere con naturalezza le loro emozioni con il linguaggio del corpo. Credo che si è davvero sè stessi, quindi senza dover manifestare forzatamente con gli atteggiamenti del corpo quello che non si è, solo quando si raggiungono maturità e consapevolezza del proprio valore. Ciao a tutti
    1
    Rispondi a Alessandra Amato Commenta l’articolo