Come piacere a un ragazzo senza sembrare facile, senza svendersi e senza rendersi ridicola

come piacere a un ragazzoCome piacere a un ragazzo (o a un uomo)? E soprattutto come piacere a un ragazzo in modo da rimanergli veramente impressa senza che lui pensi che tu sia facile, bisognosa o, peggio, disperata?

Intanto una premessa importante. Desiderare di piacere a un uomo con il solo obiettivo di entrare nelle sue grazie, di farlo contento e di adeguarsi ai suoi desideri non è utile.

Anzi, può fare un sacco di male e condurre alla perdita di dignità, alla perdita di controllo sulla propria vita e anche alla perdita del proprio fascino.

E poi, sì, rende anche ridicole e patetiche agli occhi dei più maliziosi o dei bastardelli.

Se per piacere a un ragazzo non trovi di meglio che compiacerlo passerai non soltanto per una facile, ma anche per una che è alla frutta, senza personalità, senza carisma.

Verrai per lo più considerata una donna con la quale si può giocare senza impegno e senza nessuna buona intenzione e della quale prendersi gioco.

E questa diventerà, ahimé, anche la tua immagine ufficiale nella compagnia o nel gruppo di amici.

Sarà la tua fama.

Hai presente quelle donne orrendamente patetiche che ogni volta che sono in presenza di un uomo cambiano personalità, si trasformano, diventano dei mostri di ocaggine e si comportano come delle totali deficienti?

Che effetto ti fanno? Ti suscitano una stima smisurata, vero? Ti fanno pensare di avere a che fare con una donne sicure di sé, forti, piene di charme, giusto?

Orrore!

In realtà se per piacere a un uomo sceglierai di compiacerlo, ti divertirai davvero molto poco e non avrai nessun controllo sulla relazione, dato che sarai preda dell’ansia di piacere e soprattutto di compiacere, cioè di accontentare lui in tutto e per tutto.

Una situazione infernale.

Hai idea di quante donne di tutte le età commettono questo errore?

Se per piacere a un ragazzo, invece, intendi assumere alcuni atteggiamenti che, nel rispetto delle tue attitudini e delle tue caratteristiche personali, possono portarti a migliorare le tue relazioni con l’altro sesso e i tuoi rapporti di coppia, ben venga.

"L’uomo è particolarmente sensibile al fascino della donna che usa in modo razionale le arti della seduzione. La bella addormentata ha motivo di temere il potere dell’incantatrice. F.Alberoni"

Nella seduzione come in molti altri ambiti della vita, se si vogliono ottenere dei risultati positivi è indispensabile adattarsi, cioè comportarsi in modo intelligente e utile per sé e per ottenere quello che si desidera; per costruire qualcosa di valido nella propria esistenza.

Per perseguire il piacere.

Adattarsi non significa compiacere gli altri, ma muovere le leve giuste che servono ad affascinarli.

Le relazioni di sicuro sono un’area fondamentale dell’esistenza di ciascuno di noi e, se coltivate con saggezza e lungimiranza, contribuiscono immensamente al nostro benessere e alla completezza della nostra realizzazione personale.

Se vuoi piacere a un ragazzo per ricevere delle conferme riguardo il tuo fascino, dato che ti senti maledettamente insicura, o per assumere il controllo e il potere su un’altra persona, sempre a causa della tua insicurezza, beh, di sicuro hai altre priorità delle quali occuparti – la tua sicurezza, appunto – e stai imboccando una strada che non ti porterà a stare bene.

Per amare ed essere amate non devono compiacere gli uomini, ma semplicemente  relazionarsi con loro in modo sereno, rilassato e appagante.

Saper instaurare delle relazioni di valore e che arricchiscono la propria vita è una competenza importante che, come tutte le competenze, si può acquisire.

Usando l’intelligenza e la logica e facendo tanta pratica.

Il punto di partenza anche in questo caso è avere un forte senso del valore di sé.

Come piacere a un ragazzo. Il punto di partenza

Saper sedurre e divertirsi nel farlo – o anche a scoprire come si fa – è una abilità che arrichisce la vita di chiunque.

Non sottovalutiamo poi il fatto che è molto gratificante essere ammirata e cercata da un uomo che ti piace e non vi è nulla di male in questo, dato che è uno degli aspetti piacevoli della vita e uno dei più eccitanti della seduzione.

Tentare di sedurre compiacendo perché si ha bisogno dell’approvazione degli altri e in particolare degli uomini, oppure perché si cerca di affermare il proprio valore, del quale si è molto incerte, nel tentativo di diventare le più ambite della compagnia, significa mostrare ai più astuti e peggio intenzionati la propria fragilità e la propria bisognosità ed essere di fatto della “carne da marpione”.

O, peggio, “carne da mascalzone”.

E tu non vuoi essere “carne da mascalzone” e nemmeno “carne da marpione”, vero?

Tu vuoi piacere a un ragazzo che ti piace, e vuoi piacergli in modo autentico, giusto?

Anche in modo che lui ti consideri unica e insostituibile e non “una delle tante”.

Ma che cosa c’entra il senso del valore di sé con come piacere a un ragazzo?

Se ci pensi tutti noi tendiamo a dare valore a ciò che, sotto varie forme, ci piace e nello stesso tempo ci costa di più o ci richiede più impegno, sacrificio, fatica.

E tendiamo a dare poco valore a quello che costa poco o è facile da raggiungere.

Cioè a disposizione e disponibile.

Non vuoi essere data per scontata?

Datti valore, fai in modo che il tuo tempo, la tua attenzione e il tuo affetto non siano beni a disposizione di tutti e percepiti come facilmente disponibili.

"Il fascino è tanto più irresistibile quanto più chi lo sprigiona è inaccessibile. R.Gervaso"

Ci deve essere una seria selezione, una accurata valutazione da parte tua e merito reale dalla controparte.

Tu vuoi piacere a un ragazzo e questo ragazzo (o quest’uomo) la tua attenzione e il tuo tempo se li deve meritare, sudare, faticare.

Non nel senso che tu ti devi comportare da stronza e che devi maltrattare gli uomini (ma non scherziamo nemmeno!), ma nel senso che sai che vali e che questa tua consapevolezza la devi comunicare al mondo in ogni istante.

Lo devi sapere “dentro” che vali, ne devi essere profondamente convinta. Con il cuore e con la mente. E non è un modo di dire.

Non devi maltrattare gli uomini e comportarti da stronza; non lo devi fare semplicemente perché non si fa, non ha nulla di valore un comportamento del genere e poi perché potrebbe suscitare gli istinti peggiori in chi magari volesse fartela pagare e quindi fare lui lo stronzo con te.

Queste sono le basi della psicologia delle relazioni, è importante che tu le abbia presenti.

Per il tuo bene, per vivere meglio. Per divertirti a sedurre, per godere di rapporti sani, che funzionano veramente e ti fanno fare esperienza di amore e attrazione in modo genuino e autentico.

Come piacere a un ragazzo. 15 regole per mostrare la tua unicità

E allora come piacere a un ragazzo senza andare a ingrossare le fila di quelle facili, di coloro che si comportano da stupide, di quelle che sono delle ingenue senza speranza che si fanno fare fesse dal primo idiota che incontrano e che regala loro un sorriso, e soprattutto, senza mettersi in una situazione di subordinazione?

1. Per prima cosa, scegli bene. Il mondo è pieno di cretini che di primo acchito possono sembrare interessanti perché di bell’aspetto, vestiti con cura, spiritosi o facili alla battuta. Ma le persone intelligenti e veramente affascinanti sono davvero poche. Tu vuoi qualcuno che si distingue dalla massa o un imbecille qualunque? Ti vuoi accontentare o ti vuoi esaltare?

2. Non puntare tutto sul tuo aspetto fisico. E dove vuoi andare in questo modo? Puntando sul fisico rimani nel gregge di quelle vestite-truccate-parruccate tutte uguali. La massa indistinta dove nessuno ha uno stile personale e nemmeno una personalità definita. Punta invece sul creare una connessione emotiva con un uomo , un’intesa che coinvolge  mente e cuore (ecco perché devi scartare gli imbecilli, perché non hanno né mente, né cuore, e molto spesso nemmeno altro, per cui non sono buoni nemmeno a letto).

3. Non uniformarti ai gusti, comportamenti, atteggiamenti che vanno per la maggiore. Valorizza la tua diversità, nel tuo modo di pensare, di vestirti e di comportarti. Se no, come pensi di fare colpo e di essere memorabile, indimenticabile, unica?

4. Non essere troppo anticonformista, non metterti in immotivata opposizione al pensiero comune. Rischi di risultare solo una rompiscatole esaltata in cerca di attenzione. Ma di attenzione negativa.

5. Non essere ossessionata dall’idea di piacere. Invece goditi la vita, divertiti in quello che fai, fino in fondo,  sia che tu sia per conto tuo, sia che tu sia con l’uomo che ti interessa.

6. Prendi quel che accade e che ti succede con una buona dose di senso dell’umorismo; gioca, sorridi, dài spazio all’allegria e alla spensieratezza.

"La bellezza si vede, il fascino si sente. R.Gervaso"

7. Permettiti di essere impulsiva e imprevedibile. Ci sono delle situazioni che ti annoiano?

Fallo capire, dillo chiaramente, decidi di cambiare quella situazione noiosa al più presto, senza aspettare troppo annegando nella noia.

Un tema di conversazione ti pesa? Di’ chiaramente e con gentilezza: “Accidenti, questo argomento proprio non lo sopporto, non c’è qualcosa di più interessante nel nostro repertorio?”

Sei in un locale che non ti piace e siete arrivati da poco? Fallo presente: “Senti, andiamo via che qui non se ne può più…”

8. Usa il sarcasmo. Che cos’è il sarcasmo?

E’ un tipo di ironia pungente e spesso aggressiva con la quale si danno colpi bassi all’interlocutore.

Ecco, tu usa un sarcasmo soft: non ridere dell’uomo che vuoi conquistare, ma ridi CON lui, delle sue debolezze e dei suoi difetti. Ridere di una persona significa sminuirla.

Ridere con una persona significa fare leva sulla sua autoironia e comunque tenere i riflettori puntati su di lei, mettendola al centro dell’attenzione.

9. Mostra la tua ammirazione e il tuo apprezzamento per lui, fagli capire che cosa ti piace di lui, in particolare dal punto di vista della sua personalità.

10. Non essere lamentosa, frignona, stolidamente esigente.

11. Non confrontarti con le altre donne e non metterti in competizione con loro.

E che te ne fai del confronto e della competizione?

Ciascuno ha pregi e difetti, stili individuali, ambizioni personalissime.

Pensare alla competizione diretta e concreta o solo “mentale” con altre donne non ti aiuta a concentrarti su di te e sui tuoi obiettivi.

Rivela al mondo la tua insicurezza e l’insicurezza non attrae nemmeno un po’.

Vivi e lascia vivere.

12 Quando lo ritieni giusto, mettiti pure in contrasto con lui. Il che non significa litigare, opporsi, entrare in conflitto.

Significa solo che fai presente che cosa ti piace e che cosa non ti piace. Si tratti di uno sport, di un’attività, di un comportamento.

Hai indipendenza e autonomia di pensiero?

E che cosa pensi di chi ha indipendenza e autonomia di pensiero?

Chi preferiresti frequentare, qualcuno che non ha idee proprie o qualcuno che non solo ha opinioni forti, ma le sa anche esprimere e far valere?

"A renderci desiderabili non è qualcosa che facciamo, ma qualcosa che senza saperlo abbiamo dentro di noi. Alice Munro"

13. Non buttarti tra le braccia dell’uomo che ti piace, né in senso letterale, né in senso metaforico.

Non vi è nulla di più avvilente di una donna che si “butta” senza riserve e niente di più imbarazzante per un uomo che si ritrova “sovrastato” dall’invadenza di una donna che cerca di conquistarlo.

Respingente, davvero. Inoltre l’intimità fisica con te è importante e preziosa, uno se la deve guadagnare, altroché buttarti a pesce.

14. Non accettare mai e per nessuna ragione atteggiamenti, gesti o parole e frasi che siano meno che rispettose di te e delle altre donne.

Lui fa un’allusione sessuale non gradita?

Non è necessario rispondergli risentita o facendo scenate.

E’ sufficiente fare cadere il gelo sulla conversazione e non dare seguito all’allusione.

Le donne stupide ridacchiano a certe battute e non sanno quanto si sviliscono e si deprezzano.

E’ in ritardo grave a un appuntamento? Tu non sei più disponibile.

Scompare? Non farti trovare. Ma sul serio.

Ti sembra una linea di comportamento difficile da assumere e da mantenere?

Non hai idea di quanta forza e controllo ti dà. E di quanto ti rende carismatica e appetibile.

15. Dosa con cura il tempo e l’attenzione che gli concedi.

L’ho già scritto sopra, lo spiego meglio.

Hai presente l’atteggiamento tipico di molti uomini che a volte sono molto presenti e poi, spesso, scompaiono e si rendono irreperibili, sia di persona, sia via telefono, messaggio, sms e via dicendo?

Tu evita che questo accada, semplicemente assumendolo tu questo tipo di atteggiamento.

Non accettare tutti gli inviti che ti fa, non accettare che sia lui a decidere tempi e modi dei vostri incontri: alcune volte ci sarai, per un tempo non indeterminato e non infinito, molte altre avrai altro da fare.

Il tuo telefono non sarà sempre acceso; tu non risponderai sempre al telefono e non potrai trattenerti in lunghe conversazioni e non sarai sempre pronta a rispondere ai suoi messaggi, sotto qualsiasi forma ti vengano inoltrati.

Inutile dire che la tua presenza nelle chat e sui social media sarà molto, molto misurata.

So che alcuni suggerimenti ti paiono lunarie e assolutamente lontani da quelli che sono le abitudini consolidate.

Si tratta di una rivoluzione per molte. Lo so bene.

Ma solo perché va contro il becero “sapere comune” di amiche parenti conoscenti e madri su come piacere a un ragazzo.

 

 

Articoli Correlati

Gratis per te!

Non sbagliare e non soffrire più! Trova l'amore! Vuoi capire quali sono i tuoi comportamenti sbagliati con gli uomini e come puoi evitarli? Vuoi aumentare la tua autostima e avere più sicurezza nelle relazioni?

Lascia un Commento!

45 Commenti

  1. Avatar di Livia

    Livia 1 mese fa (20 gennaio 2018 20:01)

    Brava Ilaria, il tuo articolo casca a fagiolo. Ci voleva perché avevo delle osservazioni da fare: innanzitutto solo tante delusioni ed esperienze negative, mettendo in pratica quello che hai scritto, ho imparato a riconoscere chi evitare e chi no. Se seguo questi tuoi consigli, riportati sopra, e il ragazzo che frequento sparisce o non gli sta bene come faccio, lo scarto subito e ci guadagno di salute mentale. Grazie
    -15
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  2. Avatar di Francesca

    Francesca 1 mese fa (21 gennaio 2018 8:38)

    Grazie! Mi è servita soprattutto la parte che va dal punto 14 in poi perché in questo periodo stavo facendo un po' il contrario pur sapendo dentro di me che stavo sbagliando, ma a volte ci vuole qualcuno che ti ricordi quali atteggiamenti assumere in determinate situazioni. Repetita juvant!
    -2
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  3. Avatar di Elena

    Elena 1 mese fa (21 gennaio 2018 8:43)

    Direi che tutto l'articolo è centrato, mi è utile perchè va a rafforzare un lavoro su di me che sto facendo da un pò, seguendo anche i tuoi consigli Ilaria. E mi è anche utile riconoscere dove ho sbagliato! E mi fa piacere quando sei un pò 'dura', perchè serve e busigna riconoscere le proprie debolezze ed eliminarle. La troppa disponibilità, ad esempio, che purtroppo per me è un mio modo di essere, (da sempre e con tutti), parenti, amici e uomini. Ora mi sto rendendo più selettiva, anche nell'essere sempre presente e in aiuto con tutti, e questo mi ha fatto molto bene dentro. Quindi grazie Ilaria. Perchè in questi mesi sono diventata molto più forte, selettiva e cosciente di tutte le mie innumerevoli qualità, anche grazie a te.
    -6
    Rispondi a Elena Commenta l’articolo

  4. Avatar di Spice

    Spice 1 mese fa (21 gennaio 2018 8:42)

    Sante, santissime parole! Perché non riesco a metterle in pratica? Perché mi sottostimo e,quindi, sono sola (o, nel peggiore dei casi, male accompagnata) da una vita? Devo stamparmi questo articolo (e anche altri, mi sa) e appenderli ovunque... E' così arduo darsi valore, ho timore che non riuscirò mai nell'intento. Grazie Ilaria, come sempre.
    -2
    Rispondi a Spice Commenta l’articolo

    • Avatar di ely

      ely 1 mese fa (21 gennaio 2018 11:27)

      Ciao Spice, secondo quella che è la mia esperienza posso dire che è un lavoro pressochè costante... io sono partita dal bassissimo :) da un'autostima sotto lo zero, pensieri negativi a iosa, senso di fallimento e di incapacità davanti a ogni cosa... e sapessi quante ricadute! Quando ti sei 'persa' per tanto tempo, ci vuole una bella dose di lavoro per rimettersi alla pari. L'inizio è la parte difficile, secondo me, perchè presuppone tanta sofferenza: succede qualcosa, nel mio caso una grande delusione personale, per cui ti senti talmente male da renderti conto di essere "a tappo" e di dover cambiare se vuoi andare avanti... perchè così non ce la fai più. Ovviamente questa è solo la mia esperienza, sicuramente non c'è bisogno di arrivare a un punto così esagerato per poter attuare una trasformazione, una nuova conoscenza di sè... anzi, il punto più basso sarebbe sempre meglio non toccarlo, fermarsi prima :) ma ognuno ha la propria storia! Io ho avuto questo brutto colpo, mi sono odiata/sentita una schifo e credimi, le ho pensate tutte... poi, da piccole cose, ho capito che non ero così pessima come pensavo... che ciò che mi faceva finire sempre nei guai poteva diventare un punto di forza, o perlomeno un lato positivo... Non è tardi, puoi scegliere di prendere in mano la tua vita: sarà rischioso e non ci capirai niente, magari ti chiederai chi sei, ma ogni pezzo che ora ti sembra inutile e sbagliato andrà poi ad avere un senso!
      -1
      Rispondi a ely Commenta l’articolo

  5. Avatar di Daniela

    Daniela 1 mese fa (21 gennaio 2018 12:34)

    Grazie Ilaria, ho letto con piacere il tuo articolo e penso che ogni donna dovrebbe avvalersi di questi suggerimenti. Lo dico perché ovviamente ho passato tutti gli step dopo la separazione, dal rendermi ahimè ridicola al rincorrere. Anche cominciando a leggerti ho iniziato da me...... Come donna e come persona, e tutte lo dovremmo fare. A volte pungi e da fastidio ma è proprio perché mi da fastidio capisco che sto facendo una cosa o ho un atteggiamento sbagliato. Complimenti sai arrivare al dunque con semplicità. DANIELA
    -2
    Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

  6. Avatar di Sofia

    Sofia 1 mese fa (21 gennaio 2018 13:30)

    Sono regole che si apprendono solo sbagliando! Finché non si vivono sulla propria pelle tutti gli eccessi o i cattivi comportamenti che tu hai menzionato, non si riesce ad assumere davvero un comportamento simile! Deve apparire genuino e non forzato, naturale e spontaneo al cento per cento.
    -1
    Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

  7. Avatar di erika

    erika 1 mese fa (21 gennaio 2018 14:10)

    Ciao Ilaria, la frase sulla quale mi sono soffermata, è che di uomini intelligenti e per cui ne vale la pena, sono pochi.. vero e ho paura che sia vero! Perché nel caso penso che rimarrò in solitaria ancora per molto tempo..! A volte mi chiedo se sia io a non attrarre uomini interessanti, oppure sbaglio gli ambienti che frequento, anche se credo non esista un unica formula giusta, vabbè.. pazienterò!
    -16
    Rispondi a erika Commenta l’articolo

  8. Avatar di Tertulia

    Tertulia 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:32)

    Articolo interessante. Alcune "regole" le ho apprese crescendo; altre, le possiedo per predisposizione naturale, soprattutto per ciò che concerne esprimere se stessi e la propria individualità: mantenere un'indipendenza di pensiero e di visione, prendersi i propri spazi, i propri tempi, sparire ogni tanto se ne sento la necessità... Amici e partner mi hanno sempre riconosciuto il fatto di essere una compagna e un'amica leale, fedele, che lascia esistere l'altra persona... Forse troppo, visto che sono arrivati anche a mettere in dubbio di essere importanti, di avere un peso nella mia vita... Come dire: c'è una misura in tutte le cose.
    -4
    Rispondi a Tertulia Commenta l’articolo

  9. Avatar di Federica

    Federica 1 mese fa (21 gennaio 2018 9:45)

    Buongiorno, forse sembrerà che io venga dalla luna, ma ho questi pensieri in mente: io penso di avere rispetto nei rapporti interpersonali e se frequento un uomo che mi rendo conto provare per me più di quello che proverò mai io x lui interrompo con franchezza e rispetto appunto questa situazione. È vero che le insicurezze non affascinano ma ognuno uomo o donna le ha in misura più o meno grande o piccola, fanno parte della realtà di tutti. Ora mi chiedo: ma qualsiasi uomo considera la donna una potenziale "carne da conquista" senza nemmeno provare a valutare cosa ci sia dietro una insicurezza ( l'affinita', la comprensione, la complicità che credo siano fatte anche dell'accetazione delle debolezze dell'altro, purché è chiaro non siano patologiche, allora su cosa si basano?). Tutti gli uomini sono così poco rispettosi e volti ad approfittare delle debolezze di una donna e solo di fronte alla donna sicura e determinata diventano amorevoli e rispettosi? Il rispetto rispetto dovrebbe esserci sempre e comunque e pertanto io vorrei poter riconoscere ed incontrare un uomo che si comporti bene e che rispetti l'altra sempre e comunque senza approfittare delle sue debolezze o fragilità x soddisfare il suo ego conquistatore e le sue esigenze fisiche. Altrimenti diventa macchinazione senza sentimento. Si tratta di pensieri sorti spontaneamente leggendo l'articolo, e buttati qui, d'impulso ed anche in una prosa non curata, quindi prendetelo solo x questo. Buona domenica a tutti.
    -1
    Rispondi a Federica Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 22:44)

      Federica è buona norma considerare le sfumature e non comportarsi in modo assolutista, o da una parte o dall'altra. Ci sono, per l'appunto le mezze misure. Certo che no, non tutti gli uomini considerano le donne prede, ma molti sì e noi spesso ci dedichiamo più a questi dato che siamo qui a parlare di alcune questioni critiche che mettono in difficoltà le donne nelle relazioni e una di queste è che cadono vittime di marpioni o peggio di predatori. E' vero che ciascuno di noi ha le proprie insicurezze, ma è vero anche che un partner non è uno psicologo, uno psicoanalista e un assistente sociale e che nessuno ha il dovere di farsi carico delle insicurezze altrui, soprattutto se una relazione non è nemmeno iniziata. Condividere (entro certi limiti e modalità) difficoltà, problemi e crisi di crescita fa parte di una vita di coppia sana e allo stesso tempo non si entra in una vita di coppia con l'aspettativa che l'altro si faccia carico delle nostre insicurezze, sarebbe una pretesa tra l'altro egoista. Certo, verissimo, il rispetto dovrebbe esserci sempre, ma spesso, molto spesso non c'è. Figurati che spesso, molto spesso e sempre più spesso le persone non hanno rispetto nemmeno di se stesse, immaginati degli altri. Per questo, cara Federica bisogna quanto prima smettere di credere nelle favole e cominciare a guardare la realtà per quella che è. Perché con i "dovrebbe" non si riesce a costruire una vita degna.
      -1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  10. Avatar di Amanda

    Amanda 1 mese fa (21 gennaio 2018 20:13)

    Ottimo articolo con molti spunti anche per le "attempate " come me ! I punti sono chiari e una buona parte già messi in pratica con l'esperienza ! Quello che chiedo ad Ilaria è che mettendo in pratica i vari punti , tenendo conto la mia età ( 50 anni ) e le mie esperienza ( separata da vari anni ) posso ancora credere di trovare una persona che mi stia accanto ? Faccio questa domanda perché ,da quando mi sono separata , non ho più avuto nessuna relazione ,nessuna un'uscita e nessun uomo che si sia avvicinato ! Praticamente tabula rasa da molti anni ! Prima non facevo caso ma un'amica mi ha messo la pulce domandandomi come mai non uscivo mai con nessun uomo !! Ilaria a questo punto mi devo fare la domanda " ho io qualcosa che non va ?"
    4
    Rispondi a Amanda Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 21:17)

      Ciao Amanda, sono io che ti faccio delle domande: che cosa hai fatto tu per creare le condizioni per far avvicinare un uomo, uscirci o avere una relazione? :)
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Amanda

      Amanda 1 mese fa (22 gennaio 2018 10:00)

      Sinceramente pensandoci ........... ho continuato con la mia vita ! Prima mi sono sistemata per la separazione,cioè , è stata una separazione consensuale ma mi sono dovuta ricostruire e affrontare nuove abitudini con i figli , il lavoro e la casa !! Dopo due anni ho cominciato a pensare a me con nuove amicizie e nuove passioni ! Adesso sono passati 6 anni ! Avrò sbagliato sicuramente qualcosa ma , se domando a qualche amica separata ,che ha trovato un nuovo compagno , come ha fatto , tutte mi rispondono per caso ! O in pizzeria , fuori dalla scuola ma senza fare niente , si sono presentati loro , due parole e un invito ed è partito tutto da lì ! Io mi curo ,sono sorridente di natura e ai guai ,cerco di affrontarli con positività , se qualcuno ha bisogno di una spalla sono disponibile ! Certo che il tempo per uscire è poco ed non sono una patita delle uscite notturne ma vivo di giorno con mostre ,cinema e altre attività! Che altro devo fare ? Tra l'altro quei pochi uomini che conosco sono per 80% sposati e al restante gli sono indifferente !!
      -16
      Rispondi a Amanda Commenta l’articolo

  11. Avatar di Elisa

    Elisa 1 mese fa (22 gennaio 2018 12:27)

    Bellissimo articolo , mi da dato una bella carica per affrontare le situazioni come dici tu. Un ragazzo che frequenti ti invita a cena già fissato il giorno ora etc..e poi sparisce..come dici tu se lui sparisce io proprio non mi faccio trovare!!!!Grazie !!!!
    -20
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo

  12. Avatar di Antonella

    Antonella 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:07)

    Ciao Ilaria, vorrei proprio parlarti riguardo l’ultimo punto della lista per quanto riguarda gli uomini che scompaiono...spero davvero in una risposta anche in qualcuna delle lettrici.. Allora tre settimane fa ho conosciuto un ragazzo su un sito di incontri ha la mia stessa età,19 anni e abita a soli 5 minuti da me...spostiamo la conversazione su whatsapp e da qui diciamo che cambia tutto diciamo che durante la prima settimana non ero molto convinta perché sembrava un tipo abbastanza timido di poche parole infatti verso la fine della prima settimana glielo dissi che non mi sembrava molto aperto anche perché parlavamo poco dato che lui lavorava e quel poco che avevamo non era un granché...da lì lui mi confida che a causa di una situazione famigliare a casa abbastanza grave dove la madre non sta bene e il padre diciamo non è presente nemmeno economicamente lui ha abbandonato la scuola a 16 anni e ha cominciato a lavorare appunto per poter aiutare la madre e le sue sorelle e per questo motivo all inizio è un po’ chiuso anche perché a causa di ciò ha interrotto conoscenze con alcune ragazze “spaventate” da questo suo problema...inoltre mi dice anche che ha avuto lo sviluppo più tardi rispetto agli altri ragazzi e nulla ha un po’ paura quindi mi chiede di andare con calma e tutto questo me lo confida piangendo in un audio su whatsapp allora da lì diciamo che cominciamo a sentirci seriamente...perché è come se attraverso questo il nostro rapporto aveva preso una piega completamente diversa...infatti mi scrive frasi molto belle mi dice che è interessato a me e dato che io poco prima gli avevo rimproverato il fatto che odiavo conoscere le persone su whatsapp a causa sopratutto di una mia ex storia con un ragazzo di Bologna il quale dopo 4 mesi scopro che mi stava prendendo in giro e io quasi innamorata mi sono sentita cadere il mondo addosso... quindi in un certo senso nei giorni a seguire ci confidiamo le nostre paure io le mie insicurezze su questo aspetto perché avevo paura di rimanere male ecc ecc lui rimane dispiaciuto da ciò è mi dice cose molto dolci del tipo che sembro davvero una ragazza seria che è raro trovare una ragazza come me e che per questo motivo vuole andare con calma perché se dovessimo fidanzarci la storia potrebbe andare davvero bene...io premetto che ok si gli credevo perché ste cose mi sono state dette per parecchie settimane però avevo qualche dubbio che mi frullava in testa da un po’ ovvero che se davvero gli piacevo così tanto come diceva non mi spiegavo perché non aveva voglia di vedermi alla fine erano 5 minuti poi anche se non ha la patente i modi si trovano voglio dire...non riuscivo a capacitarmi di ciò perché tipo a me non bastava più la char volevo vederlo,volevo sentirlo fisicamente però vedevo che lui quando tornava da lavoro alle 5 poco dopo usciva con gli amici però mi dicevo che forse voleva andar con calma e quindi volevo aspettare almeno un altro po però proprio ieri sera ecco...mi è ricaduto il mondo addosso. Allora il giorno prima ma anche alcuni giorni prima lo vedevo un po strano a tratti freddo però lui mi tranquillizzava semroe dicenodomi che andava tutto bene però sentivo dentro di me che c era qualcosa che non andava infatti la giornata di ieri di sabato appunto vedo che non si faceva sentire ne per il buongiorno prima del lavoro ne dopo il lavoro per farsi sentire così io verso le 3 del pomeriggio prendo coraggio e gli scrivo e lui mi dice che era appena tornato a casa poi mi fa un cuore e sparisce per ore non rispondendomi più però vedo che è comunque online...dopo varie ore gli dico che se non era più interessato poteva tranquillamente dirlo e parlarmene e che non c’era nulla di male...non mi risponde nemmeno a quesro messaggio...adesso sono quasi le due di notte e io incszzata nera peeche erano passate dodici ore e io non riuscivo a darmi una spiegazione logica in tutto ciò gli scrivo di darmi spiegazioni,lui mi risponde dopo dieci minuti dopo aver aspettato io dodici ore oggi...mi scrive inventando scuse che stava parlando con suo cugino e che forse dato Che lui lavora non ci troviamo con gli orari. Li io incszzatissima gli dico di evitare di prendermi per il culo e dire la verità perche non era giustificabile il suo comportamento sopratutto perché la sera prima era tutto pace e amore...così alla fine lui mi risponde dicendo la verità ovvero che che era meglio lasciar perché perché evidentemente non aveva testa per queste cose ora. Io gli chiedo spiegazioni in merito però da lì non mi ha più risposto...scusate se è troppo lungo però davvero mi sembrava di essere su scherzi a parte perché non riesco a capacitarmi di tutto ciò come può un ragazzo cambiare idea in nemmeno 24 ore dopo tutto quello che ci eravamo detti dopo che io lo avevo consolato mentre piangeva raccontandomi di sua madre! Aspetto in una risposta grazie per avermi ascoltata
    -5
    Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:19)

      Francamente già all'inizio delle lamentazioni sulla scuola lasciata a 16 anni bisognava girare i tacchi... Ma su, ma perché cercarsi i casi umani? Un ragazzo sano fa tanto schifo?
      -12
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Antonella

      Antonella 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:23)

      Certo Ilaria hai ragione però alla fine io penso che tutti abbiamo dei problemi...perché dovevo andarmene? Volevo avere almeno un motivo per farlo almeno aspettare di vederlo per vedere se davvero si porta dietro queste cose ed è impossibile creare una relazione...anche i ragazzi “sani” credo abbiano gli scheletri nell’armadio e poi penso che alla fine prima o poi questo ragazzo dovrà fidanzarsi allora mi chiedo perché lei si ed io no? Dove ho sbagliato?
      3
      Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:28)

      Ascolta, io non mi diverto a discutere con chi si impunta sul fatto di far passare per principe un rospo. Questo non ha dei problemi, questo è disturbato e ti ha preso in giro. Ti rassicuro: lui troverà anche più di una a fargli da crocerossina, ma tu di disturbati ne trovi quanti ne vuoi. Anche peggio di lui. Tranquilla. Dove hai sbagliato? In tutto. A cercare contatti online (a diciannove anni!!!) a dargli corda, ad ascoltare le sue balle e a dargli retta. A interessarti di uno che nemmeno conosci. Ad aspettare le sue risposte. A considerarlo. Ho dimenticato qualcosa?
      -4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Antonella

      Antonella 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:29)

      Va bene Ilaria ma come ti spieghi il suo ultimo comportamento? Perché così all’improvviso? Io credo che tutti abbiamo dei problemi ma l’importante è non portarli nella coppia...
      2
      Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di ely

      ely 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:36)

      Ciao Antonella, tu parli di coppia, ma come poteva esserci una coppia senza essersi mai incontrati? Calcola che dal vivo potrebbe essere una persona completamente diversa... e tieni anche conto del fatto che ci sono persone senza scrupoli che si inventano problemi e persino malattie, pur di farsi compatire, passare il tempo, o anche solo per la sensazione di potere che provano nel sapere che ti stanno manipolando e rigirando come un calzino! Non mettere in pericolo te stessa per un potenziale cretino!
      -16
      Rispondi a ely Commenta l’articolo

    • Avatar di Antonella

      Antonella 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:42)

      Ciao Ely ovviamente quando intendevo “coppia” intendevo in un futuro generale...perché se frequentandolo dal vivo avessi visto altre cose ovviamente la cosa sarebbe stata diversa...ecco perché la mia insistenza nel vederlo...
      1
      Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:49)

      Antonella, prima di leggere questo tuo commento, volevo fare una "giunta" a quello detto precedentemente, proprio riguardo l'insistenza. Tu sei stata insistente con lui (lo hai detto) e lo sei stata con me e tale è la mia abitudine ad affrontare certe tematiche che la tua insistenza non mi è passata inosservata. Questa "storia" non avrebbe mai funzionato e per fortuna e tieni presente che l'insistenza non paga mai, soprattutto nelle relazioni sentimentali.
      -5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:37)

      Sul serio, chiedi a me come me lo spiego? Davvero? Ma io non sono un tuo professore che se non ti dà il voto che vuoi ti lamenti perché te lo alzi. Non sono i tuoi genitori che rimangono in piedi fino alle 4 per aspettare che tu torni dalla discoteca. Non sono la tua istruttrice di danza che se ti faceva notare che potevi migliorare un movimento, tu mandavi tua madre a parlarle. Io non sono una che davanti alla tua insistenza pensa di avere a che fare con una persona intelligente e di carattere. Io penso che insistendo ti mostri poco intelligente e poco aperta. Io rappresento la vita là fuori, non le scemenze che i "grandi" ti hanno fatto credere fino ad adesso. Non è chiaro come IO mi spiego il suo comportamento? Te l'ho detto: è un deficiente, uno che non ha nulla di buono e di positivo, uno che prende in giro. Sai che cosa significa prendere in giro? Dire oggi che è pazzo di te e domani portarsi a letto un'altra. Ma, questo non si porta a letto nessuna, tranquilla, perché tra i tanti problemi che ha, ne ha di importanti in campo sessuale ("si è sviluppato tardi") e tu sei una che sta perdendo tempo dietro a un deficiente del genere. Trai le tue conclusioni.
      -6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Antonella

      Antonella 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:47)

      grazie mille davvero Ilaria per avermi risposto...so che ho sbagliato a cercare contatti online ma certe volte non so se è mai capitato ad altre però mi investe come una valanga quella sensazione così brutta di solitudine e impotenza che credevo di riuscire a colmare parlando con i ragazzi...
      0
      Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 16:50)

      Brava che hai questa consapevolezza e complimenti per averla rivelata con tanta chiarezza. Ricordati che i ragazzi sono proprio gli ultimi che possono colmare il tuo vuoto.
      -5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ops

      Ops 1 mese fa (22 gennaio 2018 15:31)

      Sono approdata su questo blog dopo aver collezionato un po' di conoscenze on line.Non ero una sprovveduta perché si trattava di persone note ai miei amici ed addirittura da loro sponsorizzate.Se ripenso a quel periodo mi vedo ridicola. A volte la vita reale sembra non offrire occasioni di conoscenza ma impegnandosi su di sé si cambia prospettiva e si finisce anche x non avere tempo per un cell.Meglio evitare situazione che gia' in partenza non sono sane ed equilibrate.A lungo andare logorano.
      -7
      Rispondi a Ops Commenta l’articolo

  13. Avatar di Viola

    Viola 1 mese fa (22 gennaio 2018 18:52)

    Ciao Ilaria! Volevo una tua opinione...sono una ragazza di 19 anni e ho passato Capodanno a Venezia con una mia amica e altre amiche, fuori da un locale abbiamo conosciuto alcuni ragazzi, uno dei quali ci ha provato spudoratamente con me (proponendomi di andarci a letto assieme) ma io ho rifiutato, un altro ci ha provato ma con più sottiliezza, abbiamo passato la serata a parlare e nonostante mi abbia proposto un paio di volte di baciarlo io ho rifiutato, e lui non ha insistito e ho apprezzato. Abbiamo parlato di ogni cosa, io non sono una tipa che da confidenza facilmente, anzi, e questo lo ha colpito, così quando ci siamo salutati ho pensato che avrei potuto conoscerlo meglio, tanto non ci perdevo nulla! Nonostante non abiti a Venezia ma non molto distante..ci siamo scritti un po' in modo simpatico, niente frasi a sfondo sessuale o cose troppo dolci, lo facevo aspettare anche perché ho molto da studiare e lui lavora, aveva deciso di venirmi a trovare, poi gli ho scritto per sapere a che ora sarebbe arrivato e lui mi ha detto che ci ha pensato ma per lui la distanza era un problema (1 ora di treno) e che gli sarebbe piaciuto conoscermi ma doveva essere realista. Al che io gli ho detto chiaramente che anche a me sarebbe piaciuto conoscerlo meglio ma non avevo intenzione di corrergli dietro e fine. So i aver fatto bene perché è un povero sfigato che non mi merita, ma potresti indicarmi evidentemente dove ho sbagliato o dove mi potrei migliorare? Grazie!
    -3
    Rispondi a Viola Commenta l’articolo

  14. Avatar di Marina

    Marina 1 mese fa (22 gennaio 2018 15:55)

    Ciao Ilaria e ciao a tutti, è ormai da un po' che leggo i tuoi articoli, anche quelli meno recenti. Ho letto anche l'articolo sulla comunicazione non verbale e l'ho trovato interessante e diverso dai soliti. Ho bisogno di un consiglio da qualcuno che sia al di fuori della mia attuale situazione. Sto vivendo una relazione parallela con un ragazzo conosciuto un mese fa circa per lavoro. Diciamo che ci siamo piaciuti subito ma che a parte che brevi conversazioni durante la pausa e molti sguardi, non ce l'eravamo mai detti. Poi all'inizio di gennaio abbiamo iniziato a lavorare nella stessa stanza e abbiamo preso più confidenza. Abbiamo iniziato a scherzare e parlare un po' di noi. Lui ha saputo che io sono già fidanzata ma nonostante i miei rifiuti e nonostante gli dicessi che io sono già impegnata lui ha continuato a cercarmi e dirmi che non avrebbe smesso di provarci e che prima o poi mi avrebbe baciato. Finchè è successo ed io gli ho fatto presente che mi avrebbe causato problemi e che non avevo intenzione di continuare per essere solo un passatempo. Lui di contro mi ha fatto capire che forse sto con la persona sbagliata e che lui vorrebbe che io facessi parte del suo gruppo di amici. Mi ha pure chiesto insistentemente di iscrivermi nella sua stessa palestra e frequentare un corso insieme. mi dice che gli piaccio e sta bene con me quando siamo insieme ma poi mi fa battute dicendo che mi troverà un fidanzato adatto a me che sia come lui ma che non è lui. Cioè io non so più cosa pensare.. so che gli piaccio non solo fisicamente ma quando gli faccio notare che sta bene con me e si diverte lui dice che per adesso vuole vivere il momento. Io in tutto ciò ho capito che la mia relazione ormai è giunta al capolinea perchè i sentimenti non sono più quelli che provavo un tempo, ma nel contempo con questo ragazzo non so se fidarmi o se finirò per essere una delle tante. Il lavoro insieme finirà a breve perche è un lavoro a tempo determinato e lui mi ha detto che vorrebbe la mia presenza nella sua vita anche al di fuori del lavoro, perchè si trova bene e gli piace parlare con me.. Ammetto di essere confusa da tutto ciò e di non sapere più che comportamento tenere con questa persona... spero in un prezioso consiglio! Grazie a chi mi leggerà.
    -1
    Rispondi a Marina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (22 gennaio 2018 16:10)

      Ok, la tua relazione è giunta al capolinea, succede e non c'entra nulla con questa storia. La parte interessante della tua storia con il collega è che è tutta raccontata - come decine di altre qui - con frasi del tipo: "Lui dice, lui vuole, lui desidera, lui afferma, a lui piace, a lui non piace". E tu, dove sei? Attaccata ai suoi desideri? Comunque mi sembra tutto piuttosto chiaro: lui si sta divertendo e in modo sfacciato e tu ti stai lasciano coinvolgere.
      -6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Marina

      Marina 1 mese fa (22 gennaio 2018 20:37)

      Ti ringrazio per la tua risposta! Quindi devo dedurre che appena avrà ciò che cerca, pian piano si allontanerà.?. ma anche se io ne sono consapevole e gliel'ho detto più e più volte, come potrei riuscire a costruire qualcosa di più con questa persona? A proposito della comunicazione non verbale, lo ho osservato a lungo nei vari contesti, mi sembra un ragazzo timido in fin dei conti e che si atteggia a "uomo che non deve chiedere mai".. quando è in gruppo è tranquillo e cmq si avvicina a me e quando siamo soli fa la parte dell'amico/fidanzato... secondo me c'è interesse per me ma sembra cmq frenato.. non so 😟
      1
      Rispondi a Marina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (22 gennaio 2018 20:53)

      Ma che cosa vuoi costruire con un tipo del genere? Ma davvero, Marina, punta in alto...
      -12
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  15. Avatar di Eleonora

    Eleonora 1 mese fa (22 gennaio 2018 22:59)

    Esatto,cara!il mio da Venezia prendeva l'aereo quasi ogni mese,lavoro permettendo,x venire ad Olbia da me! Partiva da Venezia,da Bologna,da Verona,persino da Milano... quando non c'erano voli diretti. L'ha fatto x2anni finché il destino c'ha premiato e ora conviviamo felici.
    -11
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

  16. Avatar di ely

    ely 1 mese fa (21 gennaio 2018 11:17)

    Ciao Ilaria, queste regole mi hanno fatto pensare. Su alcune sento di essere a posto; su altre, tipo la numero 5, sto lavorando! Di frequente mi prende la malinconia per il non poter condividere ciò che faccio con una persona da amare e che mi ami, ma rispetto al passato riesco (anche e soprattutto grazie agli spunti che trovo sempre qui!) a fermarmi, prendere fiato e spostare il focus su una prospettiva diversa. La regola che attualmente mi preoccupa un pò è la numero 13: ho provato a frequentare una persona senza impegno, e parlando un pò delle nostre vite e di come la pensiamo, mi sono resa conto che è una persona che mi piacerebbe frequentare (almeno tentare) a un altro livello... Per carità, cerco di non ripetere gli errori passati e di non intestardirmi, di non entrare in quella "tunnel vision" che non ti fa vedere niente e nessun altro; ho solo un pò il timore che l'intimità fisica avuta fin qui possa avermi fatto finire tra le "poco interessanti"... Lui sa che non sto vedendo nessun altro (gliel'ho detto io nel contesto di una conversazione su tradimenti, falsità eccetera), e penso che anche da altre cose abbia capito che non sono un'oca; però magari, a livello "istintivo", da uomo nei confronti di una donna, non vedrà mai oltre... Un pò mi dispiace, era da tanto che non sentivo una sintonia così! Mi piacerebbe ricevere consigli/pareri :) buona domenica!
    -1
    Rispondi a ely Commenta l’articolo

    • Avatar di Federica

      Federica 1 mese fa (21 gennaio 2018 12:39)

      ELY, se posso chiedere, cosa significa " l'intimità aveva fin qui possa mettermi tra quelle poco interessanti"? Da quello che dici sembrerebbe che frequenta altre donne ( non come amiche) e questo è normale in una prima fase? Questo lo chiedo a tutte perché davvero io non lo so...
      1
      Rispondi a Federica Commenta l’articolo

    • Avatar di ely

      ely 1 mese fa (21 gennaio 2018 13:50)

      Ciao Federica! Sono stata poco chiara in effetti :) intendevo dire che temo che il fatto di aver iniziato con lui questo rapporto con la consapevolezza che fosse "senza impegno" possa avergli fatto automaticamente pensare che non sono il tipo di donna con cui valga la pena impegnarsi... del tipo "se ha accettato questo rapporto senza impegno, è solo una da cose leggere". Mentre lo scrivo, mi rendo conto che è un pensiero proprio riduttivo... Non so, sono un pò confusa perchè è il primo rapporto di questo genere che vivo! Non so bene come muovermi :) probabilmente non dovrei neanche farmi tutti questi pensieri! E' che se dall'altra parte ci fosse una persona con cui non ho nulla in comune e con cui non potrebbe mai esserci nulla, probabilmente sarebbe tutto più semplice!
      -2
      Rispondi a ely Commenta l’articolo

    • Avatar di Federica

      Federica 1 mese fa (21 gennaio 2018 20:30)

      Ti ha conosciuto adesso o ti sta conoscendo, penso che l'interesse possa nascere aldilà delle premesse poiché il sentimento nasce spontaneo e non a comando. Perché non gliene parli? Così potrai scoprire se sei la donna con la quale voler stare oppure no... non rischi di coltivare un sentimento segreto non ricambiato e soffrire se e quando te ne accorgerai? Spero di non essere indelicata e considera che io sono del tutto inesperta di qualsiasi aspetto della vita nonostante la mia età quindi magari sto sbagliando facendo queste considerazioni
      -2
      Rispondi a Federica Commenta l’articolo

    • Avatar di ely

      ely 1 mese fa (21 gennaio 2018 23:18)

      @Federica: mi sono riproposta di essere onesta, sia con lui che con me stessa, il che non è semplice... qualora dovessi rendermi conto che sto cominciando a provare qualcosa e che i mio coinvolgimento è probabilmente a senso unico, raccoglierò il coraggio e glielo dirò, anche se 99 su 100 significherà non vederlo più! Dovrò farlo sia per non soffrire io, sia per non cadere nel meccanismo della speranza e non correre il rischio di "manipolarlo" più o meno consapevolmente, con parole o atteggiamenti...
      -2
      Rispondi a ely Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 gennaio 2018 22:34)

      Uhm, ma se si tratta di un uomo che ti soppesa per la tua virtù, forse non è un grand'uomo...
      -16
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di ely

      ely 1 mese fa (21 gennaio 2018 23:10)

      Ciao Ilaria, in effetti, se dovesse essersi già formato la convinzione che valgo poco, vorrebbe dire che non ha capito molto di me, e che non è la persona intelligente che credo sia, e che mi è sembrata emergere durante i discorsi e le confidenze... Io non sono stata superficiale nei suoi confronti, quando ha parlato di un rapporto senza impegno non ho pensato in automatico che fosse un pirla o comunque una persona senza spessore; tutto sta nel vedere se lui ha fatto/farà altrettanto con me. Forse l'unica cosa da fare è vedere come si evolve la situazione tenendo gli occhi bene aperti...come dici tu, niente favole!
      -6
      Rispondi a ely Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (22 gennaio 2018 14:06)

      Probabilmente e' un uomo di poca virtu'... e senz'altro di scarsissima intelligenza.
      -27
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di ely

      ely 1 mese fa (23 gennaio 2018 0:31)

      @Gea, finora mi ha dato l'idea di essere una persona intelligente e anche sensibile... Ciò non significa, ovviamente, che non possa esserci la fregatura da qualche parte, ma fin dal primo appuntamento mi è stato chiaro che avevo davanti una persona che su tante cose la pensa esattamente come me... veniamo entrambi da situazioni negative, io da una forte delusione e lui da una rottura dopo diversi anni di storia, per un tradimento. Che non avesse modo di sostenere un rapporto stabile lo ha detto subito... è stato sincero, in quello; forse sono io a pensare a lui più del dovuto!
      9
      Rispondi a ely Commenta l’articolo

  17. Avatar di maria

    maria 1 mese fa (23 gennaio 2018 8:53)

    Ciao Ilaria, il tuo articolo è molto interessante. Ho riflettuto sugli errori fatti in passato e comprendendo così la motivazione dei comportamenti degli altri, e non parlo solo degli uomini. Le regole che ci indichi nel tuo articolo si possono applicare alle relazioni in genere ed evitare così di essere preda dei vari invidiosi, stronzi, opportunisti e compagnia bella! Ho trovato il tuo articolo è chiaro e di mi è grande aiuto, per la mia crescita interiore, un grande sostegno al mio lavoro. Grazie Ilaria, un abbraccio Maria
    0
    Rispondi a maria Commenta l’articolo

  18. Avatar di Teresa

    Teresa 1 settimana fa (17 febbraio 2018 18:05)

    Grazie de tuo articolo Ilaria. Io, anche se faccio la dura, in realtà sono troppo debole e mi è utile il ribadire questi concetti.
    0
    Rispondi a Teresa Commenta l’articolo