Meghan Markle è all’altezza di Sua Altezza?

meghan markleE’ la notizia del momento e mi sa che l’attenzione sulla nuova coppia reale durerà per un bel po’, probabilmente anni. Meghan Markle e il principe Harry si sposeranno la prossima primavera.

E tu dirai: “Quindi? Pensi che a me interessi?”

So bene che certi fatti e lo spazio che viene concesso loro dai media possono suscitare divertimento e risvegliare il romanticismo in alcuni di noi oppure dare la stura al cinismo un po’ arrabbiato.

In realtà questo fidanzamento e l’imminente matrimonio qualche curiosità e riflessione la suscitano.

Parliamo di adeguatezza, di senso di adeguatezza e di senso di inadeguatezza.

"Date alle donne occasioni adeguate e saranno capaci di tutto. Oscar Wilde"

Ricevo ogni giorno messaggi da donne che consapevolmente o inconsapevolmente, apertamente o meno apertamente, si sentono insicure rispetto al loro fascino, rispetto alla loro capacità di attrarre un uomo o che si sentono inadeguate a prescindere.

Inadeguate rispetto a meritarsi l’amore, rispetto allo sguardo di un uomo (e che sarà mai un uomo?), rispetto a una relazione d’amore soddisfacente.

Spesso il senso di inadeguatezza è un modo inconscio per difendersi da sentimenti che si teme possano travolgere o fare soffrire; o da un possibile fallimento; o da una concreta prova che, sì, per davvero, non si merita (ma come si può anche pensare di non meritare?)

E quando si parla di insicurezza e di senso di inadeguatezza, i “ganci”, le “buone” ragioni, le “motivazioni” alle quali le donne si attaccano sono dei più vari e, anche, oso dire, dei più creativi.

“Sono troppo vecchia” (detto molto spesso da ventenni e trentenni), “Non sono abbastanza bella”, “Sono timida”, “Mi piacciono i ragazzi più giovani (e non va bene)”, “La sua famiglia è benestante e unita, la mia lasciamo perdere”, “Abbiamo provenienze troppo diverse”, “Sono separata/divorziata”, “Non ho avuto tante esperienze”, “Sono troppo alta”, “Sono  troppo bassa”,  “Mi sono laureata tardi”. 

"Comportati sempre in modo da aumentare le possibilità di scelta. Giorgio Nardone"

E poi: Che cosa vuoi che ti dica? Sono una donna che se l’è sempre cavata da sola, e questo spaventa gli uomini“,  “Sono intelligente e determinata e ho le idee chiare e so che questo a molti uomini non piace“.

Insomma, mi capita nella stessa giornata di dover ascoltare chi si sente inadeguata perché si giudica troppo esperta e chi perché si giudica poco esperta; chi si sente inadeguata perché si considera a corto di argomenti di conversazione, perché troppo timida e chi si sente inadeguata perché troppo intelligente e con tante buone idee.

Ripeto, la creatività e la varietà vincono su tutto quando una donna vuole essere la più severa giudice di se stessa.

E non capita solo alle donne di sentirsi inadeguate rispetto a dei parametri di giudizio inafferrabili, indefinibili e spesso fantasiosi.

Anche gli uomini si sentono inadeguati. Eccome. Tutti soffrono di senso di inadeguatezza, in tanti pensano di non essere all’altezza.

Spesso questa convinzione danneggia la persona che ce l’ha, ma anche chi le sta intorno.

Quale sia l’altezza alla quale è giusto essere e l’adeguatezza alla quale essere adeguati, però bene non si sa.

Mai si saprà, sennò dove sta il gioco al massacro di non sentirsi adeguati?

Meghan Markle e l’inadeguatezza che non c’è

Torniamo alla nostra amica Meghan Markle e alla sua particolare inadeguatezza.

Ok, già lo so che cosa stai pensando: “Ma Ilaria, lei è bellissima, è un’attrice nota, ha soldi e successo, sta per sposare il principe Harry, che cosa c’entra lei con l’inadeguatezza?”

Dirò di più: Meghan Markle è anche intelligente, preparata, impegnata, addirittura femminista (un difetto imperdonabile per i più, uomini e donne).

Sta per sposare il principe Harry, un signore molto ricco,  – questo è certo di lui -, molto privilegiato e anche molto in vista. E’ europeo, britannico, ha la pelle candida e gli occhi azzurri. Tra i suoi avi, tedeschi e inglesi.

La madre del principe, che se fosse viva avrebbe 56 anni, non mille, si è sposata a 19 anni, illibata. Apparteneva a una delle famiglie più nobili del Regno Unito. Per un bel po’, fino quasi al suo divorzio, non ha praticamente mai parlato di niente in pubblico. Una presenza graziosa e muta.

Meghan Markle intanto ha tre anni in più del suo fidanzato; si sposerà a 37 anni (un’età considerata da molte mie lettrici, dalle loro madri e da molti altri un po’ avanzata per sposarsi); non è britannica, ma americana e per i britannici più tradizionalisti questo potrebbe già essere un motivo di scontento.

Non solo, non è di pura razza bianca, avendo una madre afro-americana.

Non è illibata, ha un matrimonio fallito alle spalle – è divorziata, una tardona divorziata, femminista – ha avuto relazioni importanti – eh, oh, succede, veh – fa l’attrice, si è vista recitare in scene di sesso spinto e vivere momenti di intimità con estranei e altri in cui ha toccato persone non appartenenti alla famiglia reale (cosa che non si fa).

A dirla tutta di recente l’abbiamo vista infrangere altre fondamentali regole dell’etichetta reale: accavalla le gambe (cosa che la futura cognata e futura regina non si è mai vista fare essendo sommamente disdicevole) e scambia effusioni in pubblico con il proprio fidanzato reale (assolutamente inopportuno).

In più, come abbiamo detto, ha idee buone e di un certo spessore.

Vincere alla faccia del senso di inadeguatezza e del giudizio altrui

Così, su due piedi, anche guardando la loro prima intervista, o anche solo guardandoli in faccia, viene da pensare che sia più intelligente, sveglia e con una personalità ben più definita del fidanzato.

Anche questo, in certi ambienti beceri e ignoranti, che sono la maggioranza, non è considerato per nulla opportuno.

Come si permette un’attrice americana mezzosangue di sembrare più dotata intellettualmente e a livello di personalità di un uomo, chiunque egli sia, immaginiamoci di un principe?

Allora come la mettiamo con l’inadeguatezza o l’adeguatezza di Meghan Markle?

Lo sappiamo vero che 30 anni fa, grosso modo al tempo in cui i genitori del suo fidanzato si sono sposati, una persona come lei non sarebbe mai stata ammessa a fare parte della famiglia reale?

Lo sappiamo che in questo nostro paese arretrato una donna divorziata di 36 anni viene mal considerata da molte famiglie “tradizionali”?

Vogliamo parlare del suo impegno?

Della sua “razza”?

Delle sue origini anni luce lontane da quelle del suo fidanzato?

Che dici?

Parlando di Meghan Markle e mettendo in evidenza in modo paradossale – ma nemmeno tanto  – le sue inadeguatezze mi rivolgo a tutte quelle che per una ragione o per l’altra si sentono inadeguate perché si giudicano in modo severo e spesso crudele e sono convinte che il mondo le giudichi nello stesso modo.

"Nel momento stesso in cui dubitate di poter volare, cessate anche di essere in grado di farlo. Sir J.M. Barrie"

Oppure che per rafforzare il proprio senso di inadeguatezza danno retta ai giudizi ignoranti e idioti dei tanti perditempo che non avendo nulla da costruire amano distruggere.

Penso che del giudizio altrui sia necessario fregarsene sempre e che sia importante smettere di giudicare se stesse.

Sostituendo, nei propri confronti, il giudizio severo con tenerezza, affetto, amore. E, ovviamente, comprensione dei propri bisogni e delle proprie necessità.

La nostra vita è piena di occasioni, in ogni momento, e il momento storico che viviamo è pieno di opportunità. Anche se pensiamo che sia il contrario e in molti vorrebbero farci credere il contrario.

Per questo bisogna avere fiducia nel meglio per noi, nella possibilità che grazie alle nostre azioni e alla nostra volontà positiva e amorevole otteniamo quello che desideriamo e di cui abbiamo bisogno.

Perché non ci sono regole certe, limiti prefissati o minimi sindacali da raggiungere di fronte alla varietà di occasioni che la vita offre o che il nostro desiderio, incontrandosi con quello altrui, può creare.

E’ importante andare oltre le convinzioni e le convenzioni limitanti, muoversi con l’intenzione di vedere le opportunità e non i confini.

Per trovare l’uomo giusto non conta essere all’interno di regole e di canoni di fascino e di bellezza prestabiliti (da chi? In che cosa? Come?) ma puntare su una personalità ottimista, vitale, capace di andare oltre le chiusure del sapere e del senso comune.

Questo, a modo suo, ci insegna la storia di Meghan Markle.

Ecco i percorsi che ho preparato per te:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

Ti serve a esplorare i tuoi bisogni e i modi per soddisfarli.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso de I 7 Pilastri dell’Attrazione adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso spiego come sedurre senza lasciarsi “intrappolare” dalla paura, dall’ossessione e dal senso di inadeguatezza.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso Come Sedurre un  Uomo senza Stress adesso.

Lascia un Commento!

4 Commenti

  1. Avatar di Cla

    Cla 2 settimane fa (3 dicembre 2017 11:34)

    L'articolo perfetto per me! Da salvare tra i preferiti e rileggere ogni mattina prima di affrontare le giornate che si preannunciano più dure e più esposte al 'giudizio del mondo'. Grazie, Ilaria, per questa analisi massimamente acuta e sottile :)
    10
    Rispondi a Cla Commenta l’articolo

  2. Avatar di Gea

    Gea 2 settimane fa (3 dicembre 2017 14:08)

    Oddio Ilaria, solo TU potevi riuscire a farmi leggere un articolo su questi due personaggi inutili (non sul piano umano, s'intende, ma su quello delle notizie da giornaletto gossipparo che fanno campare teste coronate e dimenticare i loro paradisi fiscali). Complimenti davvero per aver trasformato una storiella da parrucchiere, offrendo spunti di riflessione a chi si sente inadeguata. Scommetto attirera' molte lettrici e molti commenti ed e' un'ottima cosa! La questione dell'inadeguatezza mi toccava, seppure in parte, quand'ero adolescente e ventenne, ormai e' acqua passata. Comunque di gente che passa il tempo a incasellare e giudicare gli altri ce n'e' tanta anche all'ombra della Tour Eiffel, purtroppo... L'importante e catafottersene di questi sfigati e, anziche' sentirsi feriti da quel che dicono, pensare che i loro giudizi sono lo specchio della loro miserabile pochezza. Buona domenica a te e a tutti!
    8
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  3. Avatar di Patrizia

    Patrizia 2 settimane fa (5 dicembre 2017 15:44)

    Vorrei dare la mia testimonianza... e anche per ribadire quanto siamo brave noi donne a smontarci... Finalmente invitata ad uscire da un uomo con il quale avevo qualche "conto in sospeso" mi sono ritrovata a pensare che rispetto all'ultima volta in cui ci eravamo visti ero ingrassata... non che mi abbiano offerto di andare a Vite al Limite, ma quei quattro kg erano per me un po' troppi, tanto che per qualche secondo ho pensato di rimandare l'incontro per poter dimagrire nel frattempo... Invece non ho rimandato niente e appena l'ho rivisto e mi sono tolta il cappotto al ristorante lui ha sbirciato nella scollatura e mi ha detto "ma ti è cresciuto il seno???". Ecco, Donne 0 uomini 1. Ho imparato la lezione... e ho cominciato ad andare a correre la mattina! :-)
    0
    Rispondi a Patrizia Commenta l’articolo