Come conquistare un amico che ti piace

come conquistare un amico che ti piaceCome conquistare un amico che ti piace?

Intendo: come si può iniziare una storia d’amore con un amico, cioè con una persona con la quale, in un primo momento non ci si sarebbe mai sognate di avere una relazione sentimentale e con il quale magari si è solo e soltanto amici, da mesi, magari da anni?

"Una donna può essere amica di un uomo soltanto in questa successione: prima conoscente, poi amante, quindi amica. Cechov"

Ma poi però ci si accorge che qualcosa sta cambiando… Che fare?

Attenzione, questo non è il caso in cui hai conosciuto qualcuno, ne sei rimasta affascinata e per una ragione o per l’altra, tuo malgrado (o anche suo malgrado), siete finiti in “zona amicizia”.

Cioè, anziché fidanzarvi e diventare partner uno dell’altra, siete rimasti amici, rimanete amici e non riuscite a schiodarvi da quella situazione.

Anche se magari tu fremi perché lui diventi il tuo compagno oppure è lui che desidera avere qualcosa di più da te. E tu non sai che cosa vuoi o vuoi solo rimanergli amica e fai finta di niente. Nell’incertezza e nella paura.

Non sto nemmeno facendo riferimento a come trasformare in una relazione d’amore quella che è un’amicizia di letto, cioè un rapporto cordiale tra un uomo e una donna che sostanzialmente si incontrano solo per fare del sesso assieme, basandosi su un legame affettivo inconsistente e un coinvolgimento sentimentale inesistente. O quasi suppergiù.

Quella a cui faccio riferimento è la possibilità che una profonda conoscenza tra un uomo e una donna, un legame affettivo forte e magari di lunga data, che nei diretti interessati non ha mai fatto nascere il sospetto di un’evoluzione romantica, invece, per varie ragioni, a un certo punto diventi proprio quella roba lì: una bella storia d’amore.

Insomma, siete o eravate amici e diventate amanti, fidanzati, partner, marito e moglie. E state davvero bene insieme, sentite di avere trovato la persona giusta e vivete felici e contenti.

Molto più di tanti altri che non hanno attraversato una fase di autentica amicizia.

Ma come è possibile conquistare un amico, sedurlo, fargli capire che siete perfetti come coppia, con l’amore, il sesso e le tenerezze che ci sono tra due partner e non solo tra due semplici amici, per quanto buoni siano?

Come conquistare un amico che ti piace: una via praticabile

Fino a circa una decina di anni fa si faceva un gran discutere su giornali e giornaletti e nelle cene in pizzeria tra amici e amiche se fosse possibile l’amicizia tra un uomo e una donna.

Infatti nel “sapere comune” un rapporto di amicizia tra un uomo e una donna non era praticabile, dato che tra due persone eterosessuali di sesso diverso che si sono simpatiche, per forza poi “deve” intromettersi l’attrazione sessuale e quindi nascere una relazione.

"Amore e amicizia si escludono a vicenda. Jean de la Bruyère"

O sentimentale o solo sessuale.

In molti credevano – e in molti credono tuttora – che la relazione tra un uomo o una donna implicitamente o esplicitamente nasconda un interesse che va al di là dell’amicizia e che in un modo o in un altro conduca sempre a letto.

E questo in molti casi è vero. Tanti instaurano relazioni ambigue, per paura, timidezza o mancanza di consapevolezza.

Ma questo non significa affatto che l’amicizia tra un uomo e una donna non sia possibile.

Con le molte trasformazioni sociali che si verificano anche molto velocemente, assistiamo a un cambiamento dei costumi, delle abitudini e delle mentalità.

E’ così che possono nascere delle intense e autentiche amicizie tra uomini e donne che si incontrano per motivi di lavoro, per interessi comuni, attraverso conoscenze comuni, per passione politica, per ragioni professionali.

Ed è così, allo stesso modo, che alcune – ho scritto: “alcune” non: “tutte” – amicizie tra un uomo e una donna possono  evolvere in amori letteralmente saldi e profondi.

Non a vanvera, peraltro. Se l’amicizia ha avuto modo di crescere, di approfondirsi e di espandersi, di sicuro si è creato un rapporto di fiducia – infatti, giusto perché non si equivochi, non stiamo parlando di amicizie nate su Facebook -, di conoscenza, di affetto.

Diciamo che al punto giusto di “cottura”, cioè di trasformazione e di evoluzione di un rapporto, quello che si deve aggiungere è la fisicità, il desiderio, l’erotismo e la voglia di andare oltre.

Il che non significa che per creare la relazione dei propri sogni si prende un buon amico e lo si porta a letto.

Non facciamoci film che non hanno riscontri reali. Se un amico è “solo” e “semplicemente” un amico, tale rimane e deve rimanere e sii grata per averlo questo amico, dato che non c’è detto più vero di: “Chi trova un amico trova un tesoro”.

Se invece, guarda un po’, si scopre, magari con propria sorpresa, di avere a che fare non solo con un amico, ma con un potenziale compagno di vita, beh, vale la pena mettersi in gioco.

Come conquistare un amico che ti piace: cosa puoi fare tu?

In un mondo ideale succederebbe che se si scopre di essere innamorate di un amico, glielo si fa capire e se lui contraccambia bene, se non contraccambia, amici come prima.

Eh. Almeno fosse così!

Invece, quando ci si accorge che con un amico il rapporto si sta trasformando, paura, inquietudine, incertezza, diventano le sensazioni dominanti.

Ovvio, certi amori nascono quando i due amici contemporaneamente e all’unisono scoprono i propri sentimenti l’uno per l’altra e se li rivelano, senza maschere e senza dubbi.

Anche questo spesso è troppo bello per essere vero.

La vita è sempre più complicata di un film o di un romanzo.

Oppure tu non sei ancora consapevole del legame “speciale” che hai con un tuo amico, ma lui prende il coraggio a quattro mani e si fa avanti, assumendosi qualche rischio, mettendoti per un momento un po’ di paura, ma poi regalandoti l’opportunità e il grande dono del vostro amore.

In genere però quando si è amici, si ha paura, parlando di sentimenti e di coppia, di rovinare tutto: amore, amicizia, affetto e anche di distruggere la stima reciproca.

"Gli amici, come gli amori, non si cercano: si trovano. R.Gervaso"

Se fossi tu a trovarti nella posizione di scoprire per prima che tra voi due – tra te e uno dei tuoi amici o addirittura il tuo migliore amico – potrebbe esserci molto di più della bella amicizia che vi unisce, che cosa faresti?

Come ti sentiresti?

Come sarebbe utile che ti comportassi? Come conquistare un amico che ti piace e ti piace tanto da volerti arrischiare a mettere in gioco la vostra amicizia? Come sedurlo?

Come conquistare un amico che ti piace: 10 passi per non perderti

1. Sentiti libera e non farti “agganciare” dai sensi di colpa. Può darsi che nel momento in cui diventi consapevole del fatto che ti stai innamorando di un amico o che sei già bella cotta di lui, nel timore di manipolarlo, usarlo o, appunto, di rovinare la vostra amicizia e di tradirla, da un certo punto di vista, tu ti senta preda di sentimenti contrastanti. Tra i quali il senso di colpa. Abbi pazienza con te stessa e accetta quello che provi, cioè l’attrazione verso il tuo amico e anche il senso di colpa. Sapendo che il senso di colpa è sempre una cassata o uno strudel. Semmai, distaccati per un certo tempo da lui, senza dirgli il vero motivo, però.

2. Datti il tempo per capire se il sentimento che provi è autentico o ha altre cause (magari è un periodo nel quale ti senti particolarmente sola, o hai appena finito una storia, o sei in difficoltà per ragioni economiche, famigliari, professionali). Anche in questo caso un periodo di distacco non ti fa male, anzi.

3. Evita di confidarti con chiunque e a vanvera. Meglio che maturi le tue riflessioni nel tuo intimo.

4. Se sei convinta che valga la pena passare dall’amicizia a un legame più profondo e vuoi far capire al tuo amico i tuoi sentimenti, considera il fatto che potresti perdere la sua amicizia per molte ragioni, dato che non sai quali saranno le sue reazioni, le tue e come evolverà la situazione.

5. Trasforma la confidenza in desiderio: i veri amici hanno un alto livello di confidenza e di intimità rispetto alle loro vite, inclusa la vita sentimentale. Ma non solo. L’attrazione tra due partner invece si alimenta di desiderio e il desiderio nasce e si mantiene vivo quando una parte di una persona ci appare segreta, riservata, inconoscibile. Anche in questo caso comincia gradatamente a distaccarti dall’amico che ti piace, lascialo fuori dalla tua vita, comincia a creare, rispetto a lui, delle zone “riservate” alle quali lui non ha accesso. Non in modo aggressivo, ostile o da seduttrice da soap opera. Diventa solo molto più riservata, senza dargli l’idea di averlo “buttato fuori” dalla tua vita.

6. Dato che siete amici, ogni volta che ti propone di vedervi, tra il serio e lo scherzoso controproponigli degli appuntamenti che sono “classici” per una coppia: una cena, una gita o un cinema a due. O di accompagnarti a fare un acquisto speciale.

7. Cambia la gestualità e il modo di fare con lui: non più affettuosità da amici ma, anche in questo caso, maggior distanza e magari, quando è il caso, una fisicità più sensuale. Un tocco sulla spalla, un accenno a tenersi per mano, un abbraccio. Se lui torna a fare l’amico, distaccati.

8. Mantieniti rilassata e tranquilla: è una persona che ti vuole bene e ti stima e lo farà anche se la vostra storia d’amore non dovesse decollare e la vostra amicizia dovesse entrare in crisi, se tu usi il giusto tatto. Per cui, metti in campo molta allegria e senso dell’umorismo. Con delle battute garbate puoi fargli capire che il tuo interesse è mutato e offrirgli l’opportunità di venirti incontro o di tirarsi indietro. Per esempio qualcosa del tipo: “Se come amici abbiamo superato tante difficoltà, vissuto tante esperienze in modo così sereno, immagina cosa potremmo fare come coppia.”

9. Non usare il sesso come leva per accelerare il raggiungimento di un traguardo. Più che in altre situazioni, forzare la mano, bruciare le tappe o manipolare potrebbe causare guai irreparabili.

10. Se non va, lascia andare. Non è un gioco di parole. Insistere non funziona. Insistere perché le persone facciano qualcosa che a loro non va di fare o stiano a un gioco che a loro non piace è un atteggiamento non solo controproducente, ma anche irrispettoso e che non ha nulla né dell’amicizia, né dell’amore. Se lui non ricambia l’attrazione che provi tu, rinuncia a una relazione di coppia con lui e con la massima serenità decidi se vuoi rimanergli amica. Ma in ogni caso sono vietate le recriminazioni, le rivendicazioni e i rancori.

"L’amicizia fra uomo e donna? Non resiste. alfcolella, Twitter"

Cogli l’opportunità del momento. Fai adesso i percorsi che ho preparato per le mie lettrici. Aumentare la tua capacità di capire te stessa e gli uomini:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

E’ il primo passo verso la conoscenza di te e del tuo potenziale di attrazione.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso si spiegano i passi dell’attrazione “autentica”, quella attraverso la quale ti dài valore, smetti di essere bisognosa e rompiscatole e riesci davvero a realizzare una relazione appagante e duratura.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

 

 

Articoli Correlati

Gratis per te!

Non sbagliare e non soffrire più! Trova l'amore! Vuoi capire quali sono i tuoi comportamenti sbagliati con gli uomini e come puoi evitarli? Vuoi aumentare la tua autostima e avere più sicurezza nelle relazioni?

Lascia un Commento!

38 Commenti

  1. Avatar di Cla

    Cla 3 settimane fa (28 aprile 2018 18:15)

    Cara Ilaria, credo proprio che il mio lui abbia seguito ante litteram tutti questi passaggi (tranne il decimo, per fortuna :D)... Hai fatto centro ancora una volta, chapeau :)
    0
    Rispondi a Cla Commenta l’articolo

  2. Avatar di Silvia

    Silvia 3 settimane fa (29 aprile 2018 11:21)

    Ciao Ilaria! Confermo che l'amicizia tra uomo e donna esiste, basta essere consapevoli e sinceri con se stessi in modo da saperla riconoscere. Ho conosciuto il mio amico nell'ambito di un attività di volontariato, a dire il vero sarebbero due, ma poi l'amicizia si è approfondita di più con uno dei due. Nel tempo ci si è conosciuti e si è approfondito il rapporto. Quando si riesce a creare un'amicizia maschile è molto bello, perchè si riesce ad avere uno scambio sincero e diverso da quello tra donne. Quando capitano nella vita di ognuno fatti importanti, si cerca il parere reciproco e magari anche una spalla a volte su cui sfogarsi. Visto che lo ritengo una persona sensibile e intelligente, altrimenti non lo terrei come amico. E' capitato anche di richiedere qualche piccolo favore, quando si può e nelle possibilità di entrambi. Lui ha una compagna, sà della nostra amicizia e ha piena fiducia in me, anche perchè non ha motivo di dubitare della mia lealtà; è capitato che l'ho accompagnato ad alcune gare sportive, visto che la sua compagna non ha interesse per lo sport, e niente di più. Usciamo spesso in compagnia, anzi ho dovto prendere un pò distacco perchè non posso uscire sempre con delle coppie. Non c'è attrazione e meno male, almeno così si può contare sull'amicizia. Silvia Silvia
    0
    Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

  3. Avatar di Livia

    Livia 3 settimane fa (29 aprile 2018 14:34)

    Spesso mi è capitato di avere amicizie maschili, che si innamorassero o che con il tempo fossero attratte da me ma per fortuna ho trovato il mio migliore amico che, mi vuole bene davvero come un'amica ed una sorella E' il mio angioletto. Ti voglio tanto bene <3
    -2
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  4. Avatar di GLORIA

    GLORIA 3 settimane fa (29 aprile 2018 18:35)

    Cara Ilaria....sono d'accordo con questo tuo post....ma.....nel contesto.....spero proprio che il mio compagno che è pieno di amicizie.....femminili......Non debba farmi ricredere.....visto che molte AMICHE sue sono piacevolmente single.....io mi fido ciecamente di lui ma poco di certe donne e spero di non dovermi ricredere nell'affermare che...si può esistere una bella amicizia tra uomo e donna.....purché.....si rispetti questa parola.....proprio a vantaggio della compagna o compagno. Buona serata.
    2
    Rispondi a GLORIA Commenta l’articolo

  5. Avatar di Eleonora

    Eleonora 3 settimane fa (30 aprile 2018 4:50)

    Mai successo ,a dir il vero... La chiarezza non si usa+? Io avrei detto chiaro e tondo che il mio sentimento era mutato in qualcosa di+profondo...senza farglielo capire x capire come va... Mi è ,viceversa,successo il contrario e il giochino del"ti faccio capire e non capire,poi si vedrà"...l'ho smontato subito in partenza con indifferenza (odio chi non è "potabile"con me, cioè limpido e chiaro)fino ad arrivare al punto di chiudere l'amicizia. Se si è amici sul serio,si parla di tutto, apertamente. Innamorarsi può succedere .
    1
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

  6. Avatar di Shy

    Shy 3 settimane fa (30 aprile 2018 14:04)

    Io la sto vivendo adesso una cosa come questa. Combattuta se dirgli o no quello che penso, ovvero che andando avanti a vederci io mi affezionerò. Da parte sua, mi dice che sta bene con me, che sono l’unica con cui parla volentieri quando torna a casa (lavora più lontano) e più volte mi ha ripetuto che è attratto anche fisicamente. Il suo migliore amico però è innamorato di me da tanto tempo, e nonostante io gli abbia detto chiaramente quello che penso, cioè che lo vedo solo come un amico, ci sta ancora male. Questo è il problema maggiore. Con il ragazzo che mi piace ci vediamo poco, appunto a causa della lontananza e quando ci vediamo lo facciamo di nascosto, perché non vogliamo far star male l’altro ragazzo. Premesso che non è successo niente fra di noi di fisico, parlavamo di dirlo prima o poi al nostro amico, perché ci sentiamo nel torto. Fino ad ora non è stato fatto perché è una persona veramente fragile e abbiamo paura di come possa prenderla. In più ormai sono passati tre mesi, ed io sento che devo assumermi i rischi e dirgli quello che provo. Raccontata così è veramente una cosa adolescenziale, non mi era mai capitata una situazione del genere. Cosa mi consigliate?
    0
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 3 settimane fa (30 aprile 2018 16:00)

      Shy, come hai detto tu stessa è una questione molto adolescenziale. Fin quando si è onesti con se stessi e con gli altri, non si deve nascondere nulla, anche perché il rischio di ferire ancora di più e passare per persone poco affidabili è elevato. Tu non hai alcun debito verso il ragazzo che nutre dei sentimenti verso di te, e il rispetto reciproco non passa attraverso linguaggi clandestini o edulcorati. Non puoi chiedere garanzia alcuna al ragazzo che pare ricambiare il tuo interesse, puoi al limite cercare di essere diretta per capire se ha intenzione di avere una relazione con te alla luce del sole, a questo punto potrete entrambi far comprendere al terzo e agli altri che vi piacete. Non hai davvero obblighi di sorta verso terzi, ricorda però di averne sempre verso te stessa. :)
      0
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

  7. Avatar di MartinaG.

    MartinaG. 3 settimane fa (30 aprile 2018 15:38)

    Buon pomeriggio, vorrei chiedere un parere. Dopo una storia finita male e molto sofferente ( e in realtà dopo tante mezze storie sbagliate e autostima bassa ancora a volte adesso ) decido per gioco di iscrivermi su un sito di incontri. Il mio intento era più che altro trovare divertimento. Conosco uno con il quale scatta "l'attrazione", ci scambiano i numeri e mi chiede di uscire. Mi fa capire però per messaggi che voleva andare a letto. E io faccio capire che va bene ma non il primo giorno sinceramente volevo prima vederlo almeno per un caffè, un saluto, poi avremmo deciso. Lui è d'accordo e ci vediamo per questo primo incontro. Ci si saluta, si scambiano due chiacchiere ( in realtà su cose che già s'erano dette per messaggi) sul più e sul meno. Io rimango molto colpita positivamente. Non so lui. Perché io sentivo di essere troppo impacciata poiché erano 6 mesi che non uscivo con uomo ( e tra l'altro la prima volta che esco con uno molto più grande: io 20 lui 30). E quando sono in imbarazzo assumo un atteggiamento che odio: mi si stampa un sorriso ebete sul viso e non sono mai seria. È la mia reazione a queste situazioni: sorrido troppo e non parlo mai in modo serio quasi come se ridessi in faccia alla gente secondo me. È una cosa di me che odio da morire perché in situazioni dove sono controllata non sono affatto così, sono molto seria. E mi da fastidio chi ride o sorride sempre. Per questo mi sono posta questo problema: Forse non avrò fatto Buona impressione perché sorridevo come una cretina tutto il tempo anche quando non c'era da sorridere. Mentre lui era perfettamente calmo e controllato. Comunque dopo l'incontro mi aspettavo che si facesse vivo e visto che non l'ha fatto l'ho fatto io dopo due giorni. Lui risponde ma poi lascia la conversazione a metà. Io ( anche se so che non dovevo ) riscrivo il giorno dopo ancora e lui risponde e poi di nuovo lascia la conversazione a metà. Va bene neanche lo conosco e va bene non bisogna insistere e va bene era solo un sito di incontri era solo divertimento e blah blah blah. Ma la mia autostima si è abbassata ancora di più. Perché fa così? Non capisco. Perché da dopo l ' incontro non mi cerca come prima ? Allora ho davvero assunto l'atteggiamento della scema sorridendo troppo ? Cioè alla fine sarebbe dovuto essere solo qualcosa di leggero così... non capisco...e ci rimango molto male. Come se non valessi abbastanza da dopo che mi ha vista manco per una serata...cioè boh ci sono rimasta male. Non capisco che ho sbagliato...si ho sorriso troppo come io odio fare ma sarà davvero solo quello? Possibile che una molto sorridente e un po troppo frizzante e vivace faccia una tale brutta impressione da non volerla più sentire/ vedere? Penso che sia questo perché è una cosa di me che odio.
    1
    Rispondi a MartinaG. Commenta l’articolo

    • Avatar di Vittoria

      Vittoria 3 settimane fa (30 aprile 2018 16:44)

      Ciao Martina! Secondo me l'autoanalisi del tuo comportamento all'appuntamento è, in questo caso, totalmente inutile. Infatti, il tipo è uscito con un unico scopo e probabilmente sperava che tu ci ripensassi. Constatando che la faccenda andava effettivamente "per le lunghe", ha mollato il colpo e via alla prossima, sperando sia più disponibile. Non metterti in discussione per un soggetto del genere: potresti essere stata in qualsiasi altro modo, per lui era importante una cosa sola. Se poi credi di avere qualcosa da migliorare ben venga un'autocritica costruttiva, ma il metro di paragone non deve essere dato da personaggi inutili e squallidi di questo tipo. Chiediti anzi come una persona del genere abbia potuto fare su di te un'impressione molto positiva!
      0
      Rispondi a Vittoria Commenta l’articolo

    • Avatar di MartinaG.

      MartinaG. 3 settimane fa (30 aprile 2018 18:10)

      Grazie per il tuo punto di vista Vittoria. Forse a volte sono un po' troppo severa con me stessa,non so.. Come abbia potuto farmi una impressione positiva..be' non lo so..forse perché ho la tendenza un po' masochista da sempre di sentirmi attratta da uomini freddi e che non mi danno troppe attenzioni, mentre non riesco ad avere interesse per chi si mostra troppo affettuoso o presente o interessato. Strano controsenso e molto probabilmente visione sbagliata dei rapporti ma è così...
      0
      Rispondi a MartinaG. Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 settimane fa (30 aprile 2018 17:31)

      Ciao MartinaG, non odiarti che ti fai solo male. La ridarella nervosa e' una reazione naturale e molto piu' comune di quanto tu creda: piu' cerchi di reprimerla peggio e'. Per quanto riguarda il signore in questione, se lascia i messaggi in sospeso probabilmente ha intrallazzi in corso e/o, forse, ma dico forse, dopo averti incontrata ha capito che sei giovane ed ingenua e non intende proseguire il gioco della chat. In entrambi i casi, meglio per te. Un consiglio spassionato: lascia perdere le chat. A 20 anni, se non vivi murata in casa o lavori 24h/24, ci sono tante occasioni per incontrare gente dal vivo (universita', palestra, associazioni, etc.). Visto che esci da una storia finita male, prenditi cura di te innanzitutto, per evitare di metterti con qualcuno solo perche' ti senti sola e vuoi consolarti del dispiacere passato. In bocca al lupo! 😉
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di MartinaG.

      MartinaG. 3 settimane fa (30 aprile 2018 18:17)

      Grazie Gea per i consigli. Sono contenta che qualcuno capisca la mia come dici tu "ridarella nervosa". Mi è capitato raramente. Il mio ex per questo atteggiamento se la prendeva tantissimo, si offendeva. Comunque sì: lascio perdere la chat...dove probabilmente si incontra solo chi ha determinate intenzioni alla fin fine. Che non c'è nulla di male...Ma magari mi sono aspettata troppo da questo ragazzo conosciuto in una tale situazione...
      0
      Rispondi a MartinaG. Commenta l’articolo

    • Avatar di Ale

      Ale 3 settimane fa (30 aprile 2018 17:45)

      Ma no Martina; avrà l'ego appagato perché ti sei dimostrata disponibile e quindi non ha più urgenza di cercarti tutti i giorni. Tipico da lumacone da chat. Quando riapparirà però non rispondere tu o anzi cancellalo subito così ti risolvi il problema, per favore. Se uno è così maleducato da lasciare le conversazioni a metà, non gli devi nessuna spiegazione e, comunque, non può essere granché neanche per il solo divertimento di una notte. Non ne vale la pena.
      -1
      Rispondi a Ale Commenta l’articolo

    • Avatar di MartinaG.

      MartinaG. 3 settimane fa (30 aprile 2018 18:56)

      Infatti Ale concordo: comportamento molto maleducato il suo...SE tornerà sicuramente meriterà una non risposta.
      0
      Rispondi a MartinaG. Commenta l’articolo

  8. Avatar di Emilia

    Emilia 3 settimane fa (29 aprile 2018 20:30)

    Buona serata a Ilaria e ai lettori del blog. Interessante quest'ultimo articolo, affronta allo stesso tempo il tema dell'amicizia e quello dell'amore. Dalle belle amicizie può nascere il vero amore, quello autentico, che non ci fa dubitare. Perché - come Ilaria afferma - vi sono i presupposti migliori per poter intraprendere una relazione che ci soddisfi davvero. Capita raramente di instaurare amicizie del genere, eppure succede e non è da escludere che il rapporto possa prendere una direzione diversa, inaspettata. Non è il mio caso questo... Tempo fa mi è capitato di dovermi allontanare da un amico che pensava di ottenere altro da me (anche come amico non era granché). Vorrei introdurre adesso un argomento un po' off-topic: un uomo, qualche mese fa, ha dichiarato esplicitamente il suo interesse nei miei confronti tramite messaggi. Era impegnato ma stava attraversando un periodo piuttosto difficile con la sua fidanzata, per cui mi disse che, nonostante gli sembrassi una persona interessante, non aveva il cuore in pace per approfondire la mia conoscenza. Ovviamente ho pensato che fosse tutto nella norma, ma poco tempo dopo, parlando del più e del meno, mi disse che tra loro due era finita. Da allora ci siamo visti in gruppo qualche sera, però non riesco a capire se lui sia veramente interessato a me come sosteneva mesi fa. Il mio dubbio è questo: non gli interesso abbastanza da chiedermi di uscire oppure ancora non si sente "pronto" per frequentare qualcuno, dato che ha recentemente chiuso una relazione? Non sono particolarmente attratta da lui fisicamente, ma vorrei provare a conoscerlo meglio perché penso che caratterialmente potrebbe piacermi. Consigli? Vi ringrazio se avete voglia di darmi la vostra opinione.
    0
    Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 settimane fa (29 aprile 2018 21:05)

      Quando leggo di questi interessi "tiepidi" per uomini che già presentano segnali negativi e problemi e mi accorgo che c'è un rimuginare e un investire di energie, mi chiedo: ma perché? Ma perché mai Emilia porti delle questioni per un uomo per il quale già non hai particolare attrazione e che è già stato abbondantemente ambiguo e nebuloso?
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (29 aprile 2018 21:31)

      Grazie per l'attenzione Ilaria... La tua domanda è più che legittima, ma sai cos'è che mi spinge a provarci? Il voler credere che non siano tutti sbagliati gli uomini che incontro e dargli/darmi una chance, perché altrimenti la situazione è veramente bigia... Una sera avevo bisogno di un passaggio e così ho chiesto nel gruppo comune su whatsapp se qualcuno era disponibile. Lui si è offerto subito, dicendomi che appena finiva di lavorare sarebbe passato da me. A volte mi piace credere che esista qualcuno "normale" ma poi, effettivamente, mi rendo conto che sarebbe chiedere troppo.
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 settimane fa (29 aprile 2018 21:38)

      Ma non sono tutti sbagliati. Prendere uno sbagliato e pretendere che sia giusto è un grande errore, che molte donne commettono!
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (29 aprile 2018 21:44)

      Ma lo conosco così poco che non posso essere certa che sia quello sbagliato... In passato ero attratta solo da bellocci "stronzi"; adesso vorrei cambiare metro di valutazione, potrebbe accadere la svolta! :D
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Doris

      Doris 3 settimane fa (30 aprile 2018 8:21)

      Credo che Ilaria intenda sottolineare il fatto che, se non ti attrae particolarmente diventa immediatamente un uomo "sbagliato": anche se tu iniziassi una storia con lui, il giorno in cui trovassi qualcuno che ti attrae veramente, finiresti per lasciarlo su due piedi, magari per metterti con un belloccio inutile solo perché ti troveresti in deficit di emozioni
      0
      Rispondi a Doris Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 settimane fa (30 aprile 2018 8:51)

      Mah Emilia, vedi se nelle prossime uscite decide di corteggiarti, se non lo fa passa oltre...se già tu non sei particolarmente attratta da lui mi sembra normale che ti dica che sei interessante e nulla più...se non c'è molta comunicazione verbale e non verbale, o ti trovi davanti quello a cui piaci a prescindere e allora ti corteggia per farti cambiare idea (occhio che non sia un seduttore seriale però), oppure se non è un conquistatore difficilmente prenderà l'iniziativa
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 settimane fa (30 aprile 2018 10:21)

      Ciao Emilia, capisco il tuo ragionamento e l'intenzione di conoscere gente diversa dal tipo di uomini che eri portata a frequentare, ma FIDATI dell'intuito e dell'esperienza di Ilaria. Senza essere interessata a quest'uomo, sei gia' entrata nell'ordine di idee che lui sia un'occasione da cogliere e un potenziale "uomo giusto", quando l'interesse che ha mostrato per te con semplici e non impegnativi messaggi e' accompagnato dall'ombra di un'altra e da un comportamento ambiguo e passivo. Probabilmente aspetta che ti faccia avanti tu, cosi gli costa meno fatica e responsabilita' e gli semplifica il tirarsi indietro dopo. Credo che una persona che metta avanti problemi (quali che siano: sentimentali, familiari, economici, di salute) con una persona che conosce appena non sia proprio la persona giusta. Il principio che vuoi applicare e' giusto e funzionera' di sicuro, ma con qualcuno che non sollevi problemi e che ti susciti un vivo interesse. Buona giornata e buon 1° maggio!
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (30 aprile 2018 18:07)

      Grazie Gea, Max e Doris per le vostre risposte. Mi sa che devo lasciar perdere... Forse il fatto di non avere tante occasioni per conoscere gente nuova mi fa tergiversare su piccoli episodi di poco valore. Mi auguro che arriveranno tempi migliori... altrimenti opto per la vita monastica! :D
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Mary

      Mary 3 settimane fa (30 aprile 2018 20:17)

      Secondo me dovresti prendere in considerazione un dettaglio che è molto importante e che spesso noi donne tendiamo a sottovalutare: se una persona non ci piace/attrae pur avendo una discreta conoscenza della stessa, non è che conoscendola meglio cambiereremo idea. Le domande che ti stai facendo ti vengono perché Lui ti ha detto che ha interesse per te...e non il contrario. Non voglio risultare troppo diretta ma credo che tu abbia paura di perdere un'opportunità più che una reale curiosità di conoscerlo davvero ....e che giustifichi dicendo che non lo conosci abbastanza per dire che è sbagliato. Per me Uno che è in crisi con la fidanzata e ti dice che ha interesse per te manda brutti segnali...uno normale si gestisce in autonomia questa cosa senza mettere in mezzo altre persone
      0
      Rispondi a Mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (1 maggio 2018 12:47)

      Ciao Mary, grazie per il commento ma non è come dici tu: in altre occasioni alcuni hanno manifestato il loro interesse senza destare in me alcuna curiosità nei loro confronti. Questa volta lui mi intrigava davvero... Il suo modo di fare, il suo sorriso e la sua solarità mi hanno un po' incuriosita. Io non sono una persona che si accontenta facilmente, quindi tengo conto della tua opinione e ti ringrazio, ma non è questo il mio caso. Se lui non è abbastanza interessato a me non significa automaticamente che sia l'uomo sbagliato. Evidentemente diventa sbagliato per me perché non mi mette nelle condizioni di frequentarlo, dunque è da "scartare". Grazie di nuovo per aver espresso un parere, mi aiuta a riflettere.
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Nella

      Nella 3 settimane fa (1 maggio 2018 14:29)

      Emilia, ho letto ciò che hai scritto e ciò che ti hanno risposto. Non sono una che fa troppe parole e perciò ti dico la mia: secondo me entrambi non vi piacete abbastanza. Forse tu in questo periodo non avevi di meglio e lui si voleva consolare per il fidanzamento che stava per finire/ finito. Se c'era interesse da parte di entrambi sicuro non eravate a 'sto punto. C'è poco da pensare. Vai avanti. In bocca al lupo. Spenditi per chi vale davvero la pena. Ciao.
      0
      Rispondi a Nella Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (1 maggio 2018 17:19)

      Ciao Nella, apprezzo il tuo commento diretto e sono d'accordo... Sul fatto che lui si volesse consolare dissento, perché non mi ha mai chiesto di vedersi e i nostri messaggi sono stati sporadici. Comunque ho già eliminato il suo numero... Penso che sia ora di porre fine alle paranoie. :)
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  9. Avatar di Simonetta

    Simonetta 3 settimane fa (2 maggio 2018 22:29)

    Personalmente non credo che un'amicizia di lunga data possa evolvere in un amore passionale. Piuttosto credo il contrario (e mi è successo più volte), cioè che un amore possa col tempo trasformarsi in amicizia. Se c'è amicizia da lunga data ciò può accadere: 1. o perché l'amore c'è stato prima ma è finito, bench é non sia finito l'affetto. In questo caso dopo congruo intervallo ci si può ritrovare come amici. 2. O perché non è mai scattata l'attrazione erotica che è propria dell'amore. E se non è scattata all'inizio e in tanti anni perché dovrebbe scattare all'improvviso ora? Lo trovo assai difficile.
    2
    Rispondi a Simonetta Commenta l’articolo

  10. Avatar di Cloe

    Cloe 3 settimane fa (3 maggio 2018 16:34)

    Ciao Ilaria, ecco la mia storia da “sedotta e abbandonata”.A Gennaio in vacanza, incontro un tipo affascinante e molto molto narcisista che mi stava dietro da un po’, in quel periodo era stato mollato la sua fidanzata, uno spirito libero, ricca di famiglia, che non voleva affatto impegnarsi perché si gode il suo periodo universitario all’estero. Inizia a confidarsi su di lei, sulla separazione dei suoi genitori avvenuta quando era un bimbo, piange, si sfoga, insomma abbiamo una mini storia durata il tempo della mia vacanza. Qui volano anche complimenti, sguardi complici, belle parole, fatto sta che l’ultima notte non ha voluto passarla con me perché “sono ancora innamorato della mia ex, ma comunque voglio passare con te fino all’ultimo istante”. Premetto che lui è stato il primo dopo quasi 4 anni di astinenza dovuta ai postumi di una relazione poco sana e travagliata.Per dimenticare la sua ex va in Vietnam a riscoprire sè stesso, documentando il tutto sui social da cui è molto dipendente; mi cerca (la cosa parte sempre da lui) mi racconta qualche aneddoto direttamente dal posto in cui si trovava. Tornato da questa avventura mi riscrive, mi sogna, mi pensa, “non so come gestire questa cosa” e bla bla bla ed io mi lascio andare, lui lo capisce e bam, sparisce per due mesi. Arriva il mio compleanno, mi manda gli auguri e in maniera ironica dice che gli farebbe piacere rivedermi, era senza lavoro, ancora la ex in mente (ho il dubbio che gli piacesse solo perché aveva i soldi e lui in fondo non ha una gran voglia di lavorare) e sperava di andarsene al più presto da questa Italia che non gli offre nulla. Io colgo la palla al balzo e gli fisso una data per vedersi, lui inizia subito col mettere le mani avanti, che non vuole impegnarsi e che ha tante altre donne al suo seguito, che non devo farmi aspettative etc etc. io non batto ciglio anche perché non gli ho MAI chiesto di stare insieme o di iniziare una frequentazione, bensì solo di conoscerci e vedere l’evoluzione delle cose e poi scusa, se uno è così sicuro di sè e già sa che non vuole impegni di alcun genere con nessuna, ha poi così bisogno di doverlo mettere nero su bianco? Fatto sta che quando lo raggiungo trovo una persona molto arida, disillusa, cinica, ha passato tutto il weekend a vantarsi di tutte le donne che lo vogliono, che se lui volesse potrebbe fare l’amante e campare di quello, che lui si basta da solo e che “no, al momento credo sia meglio non vedersi più perché tu devi ancora vivere la vita che ho vissuto io.” Fatto sta che mi ha torturata psicologicamente e io stavo male ma proprio male, lo so, sono masochista; in tutto questo ho notato che il suo telefono non ha mai squillato, mai lo hanno messaggiato e stava sempre lì a controllare i social (tra cui Tinder di cui lui è fan). In quel periodo aveva per “le grinfie” una poverina che si stava innamorando di lui e lui l’avrebbe usata per dimenticare la sua ex, per poi passare alla prossima, “quella che avrebbe attirato maggiormente la mia attenzione.” Il signorino in tutto questo voleva anche farsi pagare la cena. Lui che si è tanto vantato dei suoi viaggi e ha “disprezzato” la città in cui vivo perché noiosa e aveva pietà per me perché finito il weekend sarei tornata ad annoiarmi nella mia noiosa città, avrà visto le foto che ho pubblicato dei miei altri viaggi all’estero (di cui non gli avevo fatto parola per non metterlo in difficoltà in quanto al momento lui non aveva soldi per andare in giro) subito dopo il nostro incontro? (Il lasso di tempo tra il nostro incontro e i miei viaggi è di circa un mese)Arriva la fine, mi abbraccia e mi chiede di non sparire, perché “sai un giorno non si può mai dire, magari ci terremo la mano e suggelleremo il tutto con un bel bacio.” Si fa sentire per un altro paio di giorni, mi manda foto di sua madre incinta di lui, mi fa capire che soffre ancora per questa separazione, mi dice di aprirmi al mondo, di far sapere agli altri che esisto, che non sono poi così male e poi sparisce definitivamente; adesso tu dirai che io sono matta a stare ad arrovellarmi per un caso umano del genere, eppure sono ancora qui che rosico per il fatto che non mi metta mai un like sui social (li mette a persone assurde ed improbabili), tra l’altro ha detto di aver smesso di seguirmi su Instagram perché “tu lo usi solo per lavoro e non mi interessa.” o che non senta il bisogno di cercarmi anche solo per un saluto. Io lo immagino attorniato da cento ragazze che lo bramano e lui dall’alto del suo trono a dire “si/no” oppure forse mi sbaglio.Ora dico io, possono esistere persone così fredde, ciniche da ignorare del tutto la sensibilità e la gentilezza di una persona che non chiedeva altro che una compagnia momentanea? Ah dimenticavo di dirti che prima del nostro secondo incontro lui ci teneva a sapere se dopo di lui fossi stata a letto con altri ragazzi “perché se così fosse mi sentirei lusingato, in caso contrario ti ho riportato alla vita.”A te l’ardua sentenza PS La tua guida è fenomenale
    0
    Rispondi a Cloe Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 settimane fa (3 maggio 2018 20:14)

      Lui è un caso super-umano, se si può dire. Tra il ridicolo puro e l'irritante. Direi, seriamente, tornando al caso umano, uno patologico, serio. Spiace che ci siano soggetti del genere che sulla terra rubano l'ossigeno agli altri. Ma ce ne faremo una ragione. Tu hai fatto un'analisi lucida e oggettiva del soggetto (cercato da mille ragazze, guarda un po', nessun messaggio e nessuna chiamata, si vede che sono tutte così evolute da leggere il nostro blog...). Ma c'è un ma. Come molte ragazze/donne/signore intelligenti come te non vuoi fidarti dei tuoi sensi e dell'evidenza che è papale: questo è uno la cui patologia sfocia abbondantemente nella cretineria e nell'imbecillità. Lo vedi, lo sai, dici pure di saperlo. Eppure è come se ti fossi innamorata di lui. Perché accade? Ricevo continuamente sotto varie forme messaggi analoghi al tuo. Che cosa penso? Penso che alla fine anche la donna più intelligente del pianeta, per bisogni contingenti, per quanto obiettiva sia, un po' ci creda alla recita e alla pantomima messa in atto da personaggi come questi. Tutti noi abbiamo un residuo di pensiero magico ("guarisci dal cancro con limone e bicarbonato", "guadagna un milione al giorno stando seduto sul divano a fare quel che più ti piace", "scopri il segreto sull'economia italiana che nessuno vuole svelarti"), cioè una fascinazione per qualcosa di impossibile e di irrealistico. Alla fine una piccola - ma forte - parte di te crede alle balle evidenti del "tronista". Accetta la cosa, probabilmente è il desiderio di fuga da un momento della tua vita che vorresti diverso. Abbi fiducia in te, metabolizza e guarda a traguardi più interessanti e più importanti.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Cloe

      Cloe 3 settimane fa (4 maggio 2018 12:19)

      Cara Ilaria,senza neanche conoscermi hai colto al volo ciò che la mia vocina interiore mi suggerisce insistentemente da qualche settimana, e cioè che è meglio stare alla larga da certi soggetti che non solo ti rubano ossigeno ma ti fanno anche passare la fame, come è appunto capitato a me durante quel fatidico weekend. In questo momento mi trovo proprio in un periodo di stallo esistenziale in cui cerco di dare una svolta alla mia vita, soprattutto professionale, non mi piace ciò che mi circonda al momento, la mia realtà di provincia mi sta un pò stretta, e quindi viaggio con la mente a quei momenti che andrebbero del tutto cancellati dal disco rigido del mio cervello. La cosa che più di tutto mi fa rabbia è come io abbia potuto permettere ad un soggetto simile di trattarmi come una sciacquetta qualunque, ha ferito il mio orgoglio, in un certo senso mi ha anche manipolata perchè poi, anche se simulavo disinteresse, io comunque da lui ci sono andata. Chissà quante delle storie che mi ha raccontato sulle sue corteggiatrici sia vera (in un tuo articolo parli dei seduttori seriali che ne tengono al caldo anche 5/6 contemporaneamente), quanto realmente affascinante sia la sua vita e come faccia ad ottenere lavori di serie A se poi è così imbecille; ricollegandomi al frammento di un altro tuo articolo dove sostieni che a seguito di una delusione noi donne cerchiamo spiegazioni "psicologiche" ed andiamo a ritroso nel vissuto delle persone in questione, ho pensato che di sicuro il NON rapporto con sua madre, molto fredda e distaccata, abbia contribuito a fargli odiare le donne. Non so mi chiamerà ancora, ma non ti nego che un bel sassolino dalla scarpa me lo vorrei tanto togliere. Comunque la cazzona sono io che gli ho permesso di trattarmi così, adesso devo solo vivere senza condizionamenti esterni e se qualcosa di buono dovesse accadere sarà tutto di guadagnato. Un abbraccio
      0
      Rispondi a Cloe Commenta l’articolo

    • Avatar di Atolla

      Atolla 3 settimane fa (4 maggio 2018 22:44)

      Mi sono appena stampata questo commento, trovo doveroso dirtelo!
      0
      Rispondi a Atolla Commenta l’articolo

    • Avatar di Cloe

      Cloe 2 settimane fa (7 maggio 2018 10:50)

      Ciao Atolla,anche tu hai vissuto un caso simile?
      0
      Rispondi a Cloe Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 settimane fa (3 maggio 2018 21:34)

      Ciao Cloe, premesso che ti ha gia' risposto autorevolmente Ilaria, mi permetto solo di aggiungere che uno che passa il tempo attaccato ai socialcosi e app di incontri non ha vita ne' interessi e per questo ha bisogno di vampirizzare chi gli capita a tiro e gli da' retta per cercare di avere qualcosa da raccontare, visto che di vivere manco a parlarne. Concordo con Ilaria sul fatto che probabilmente questo signor nessuno abbia fatto presa su di te in un tuo momento di stallo, di insoddisfazione o di transizione - momenti in cui prima poi passiamo tutti e nei quali siamo meno attenti e piu' vulnerabili - e, visto che in fondo lo sai che non merita alcuna attenzione, spero lo lascerai presto da solo nel suo brodo insipido. Buona serata.
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Cloe

      Cloe 3 settimane fa (4 maggio 2018 12:32)

      Cara Gea,che bello essere circondati da tanta solidarietà femminile e sapere di essere capite. Hai ragione, sto proprio vivendo una fase di transizione molto delicata, sai quando vuoi tutto e subito? Ecco cerco di ammazzare il tempo rimuginando su cavolate per cui non varrebbe la pena sprecare energie. Tornando al Signor Nessuno (ahahah bella questa) ed ai suoi "racconti" talvolta anche molto dettagliati sugli incontri amorosi che gli capitano a tiro (non puoi immaginare il mal di stomaco a sentirne parlare) credo che questa persona non abbia davvero nessuno a cui poterli raccontare anche perchè non lo sento mai parlare di amici o vita vissuta. A me per esempio viene spontaneo esporre le miei giornate, i miei incontri con le mie amiche, lui invece scarseggia di questo materiale, il tutto è solo ed unicamente focalizzato sull'argomento donne, e tutte follemente innamorate di lui guarda un pò. So che non devo crederci e posso anche immaginare che il suo sia stato un tentativo mal riuscito di affascinarmi; qui si parla di una persona emotivamente instabile, alla continua ricerca di conferme sulla sua bellezza, che usa le donne solo per alimentare il suo ego, insomma di uno che si è cucito addosso un personaggio. Nel mio intimo avrò anche pensato di volerlo aiutare a superare questi limiti, ma poi ho so che mi avrebbe trascinata in una spirale molto oscura. Chissà se troverà mai la donna che lo porterà sulla retta via? Ho i miei dubbi. Un abbraccio.
      -1
      Rispondi a Cloe Commenta l’articolo

  11. Avatar di Shy

    Shy 2 settimane fa (8 maggio 2018 12:28)

    Ciao a tutte. Mi riallaccio al commento di Cloe per una situazione analoga di cui avevo già parlato proprio in questo articolo. Spero di poter trovare un po’ di conforto in voi, perché c’è sempre stato, quando ho avuto bisogno di aiuto mi sfogavo si con le persone a cui voglio bene ma venivo sempre anche qui a parlarne con voi, ormai vi considero una seconda famiglia virtuale. Il mio problema si è concluso ieri sera, quando ho parlato con il famoso amico di cui mi stavo innamorando, e che ha sempre chiarito fin da subito che da me voleva solo sesso e che parlava bene con me, ma non c’era “chimica” così come la dice lui. Dopo mesi di frequentazione avevo deciso di parlarci dicendogli tutta la verità e per essere sicura che in lui non fosse cambiato niente nei miei confronti. Ed in effetti è stato così. Però fa sempre male sapere di non essere apprezzate per quello che sei. Dopo tre anni di astinenza da tutto dopo la mia storia catastrofica avevo bisogno di altro. Mi sono aperta totalmente con lui perché se c’e Una cosa che ho imparato è essere sempre sinceri e sè stessi. Non è bastato ma ho avuto la maturità di chiuderla prima di starci troppo male. Dal canto suo lui rispetta questa mia decisione, anche se prima di salutarci non ha resistito e mi ha baciata. Sarebbe anche andato oltre ma non gliel’ho permesso ovviamente. Tuttavia il pensiero sempre più frequente che ho è quello di sbagliare io qualcosa, di avere un carattere per cui tutti si possano approfittare e finisca con il venire presa in giro, a poco servono gli atti di autoconservazione e di forza che ho mantenuto per tutta la durata di questa storia, se poi rimango con l’amaro in bocca e la tristezza addosso di non riuscire a trovare qualcuno che mi apprezzi per come sono dentro. Scusate lo sfogo. Un abbraccio a tutte
    0
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

  12. Avatar di A

    A 6 giorni fa (16 maggio 2018 21:00)

    Ciao Ilaria,Mi trovo ad affrontare una situazione in parte simile a quella che tu descrivi, per la prima volta nella vita. Ho un amico da molti anni con cui ho condiviso tantissimo. Negli ultimi mesi mi sono accorta di essere innamorata di lui e lui ha mostrato tutti i segni di contraccambiare. È diventato dolcissimo, molto più presente e premuroso. Una sera è capitato di finire a letto insieme. Io mi sono lasciata andare, convinta che dopo ci sarebbe stata un'evoluzione. Invece lui ha affermato di non voler dare un "etichetta" a questa cosa che si è creata tra di noi e che tanto niente cambierebbe tra di noi neppure procedendo così, giorno per giorno. In compenso però è diventato molto più freddo, non mi cerca quasi mai. Io cerco di non cercarlo per prima, di vedere lui come si comporta. Di persona sembra tranquillo, ma capita che non ci sentiamo per anche due o tre giorni e quando ci sentiamo sono spariti i nomignoli carini e i trattamenti dolci. Io non so come comportarmi. Vorrei dirgli che sono innamorata e che vorrei qualcosa i più di una "amicizia di letto", ma ora ho paura che qualcosa sia cambiato e che tra di noi finisca tutto, amicizia inclusa. Come è possibile un cambiamento così repentino da un giorno all'altro? Cosa mi consiglieresti di fare? Parlare a cuore aperto o usare un po' di strategia?
    0
    Rispondi a A Commenta l’articolo