Errori delle donne in amore: la “spregiudicata”che si fa mettere nel sacco dallo stronzetto

errori delle donne in amoreQuando una storia non “ingrana” oppure quando è arrivata al capolinea, la stragrande maggioranza delle donne si fa le classiche domande: “dove ho sbagliato?”, “perché sbaglio sempre con gli uomini?” E’ superfluo da parte mia rimarcare che farsi domande del genere è sbagliato (perdona il gioco di parole). Perché è sbagliato? Perché ti fa mettere l’attenzione su quelli che sono o potrebbero essere i tuoi errori, ti fa pensare di essere “sbagliata” e ti fa entrare in un circolo vizioso in cui il senso di colpa la fa da padrone. Invece è importante considerare quello che accade da un punto di vista obiettivo, senza darsi colpe a prescindere. Eppure-eppure ci sono una serie di schemi di comportamento sbagliati che sono comuni a molte donne e che sì, anche per semplicità di esposizione – cioè, tanto per capirci – possiamo definire gli errori delle donne in amore. (Per tua informazione, degli “errori delle donne in amore” sto anche trattando in separata sede sulla pagina Facebook di La Persona Giusta per Te. Se vuoi partecipare al dibattito sei la benvenuta.)

"Tutte le passioni ci fanno commettere errori, ma l’amore ci induce a fare i più ridicoli.La Rochefoucauld"

Errori delle donne: una situazione emblematica

Poche ore fa mi è arrivato questo messaggio con in oggetto il titolo: “Consigli per una situazione emblematica”. Chi l’ha scritto evidentemente è una ragazza intelligente se parte fin da subito da questo presupposto, cioè che la sua sia una “situazione emblematica” nella quale ci sia ben poco da scoprire. Il fatto è che il mondo è pieno di donne intelligenti che soffrono per amore. E, molto spesso, più sono intelligenti, più soffrono.

Ma andiamo avanti e leggiamo cosa mi ha scritto la nostra amica (certe “parolacce” le ho modificate, così come il nome dell’”amico dell’amico”):

“Allora due settimane fa ho conosciuto un ragazzo amico di un mio amico, abbiamo passato una bella serata tra alcool e chiacchiere, te la faccio breve ci ho fatto sesso a fine serata. È stato formidabile, e non son stata l’unica a pensarlo, infatti appena uscito fuori da casa mia mi ha mandato un messaggio dicendomi che ero fantastica e sexy. Premetto e sottolineo che io non cerco storie serie in questo momento e che mi son concessa a lui perchè è questo quello che cerco attualmente e perché ero molto disinibita per via dell’alcool. È fidanzato da 7 anni, ha un’amante, è un bugiardo incallito, un bastardo. Io non sapevo fosse fidanzato e tutte queste cose, me l’ha detto il secondo giorno che abbiamo passato un’altra serata insieme ad amici , anche loro in questa situazione.
Lui mi ha sempre detto balle a cui non ho mai creduto del tipo: “sono con la persona giusta” prendendomi per mano in strada, dandosi del pazzo perché eravamo in pieno centro e lui dovrebbe stare più attento dal momento che è fidanzato da anni.”

"Le donne oneste sono inconsolabili per gli errori che non hanno commesso. Sacha Guitry"

Le donne e il brutto vizio di voler sedurre gli stronzi

Comunque fatto sta che una sera mi cerca per vederci, ma io dovevo vedere la mia amica per cui gli ho detto di fare uscire anche il nostro amico comune Tony in modo tale da rifare serata, dato che la mia amica se la intendeva con lui. Vabbè Tony non era intenzionato ad uscire da quel che mi ha detto la mia amica, ma il “mio” tipo ha smesso di rispondermi. In seguito, ore dopo, gli ho inviato un sms dicendogli: “prima proponi e poi sparisci, bellino”. Messaggio a cui non ha risposto.
Solitamente mi comporto come consigli tu a molte donne, ovvero di non mandare altri messaggi se non si riceve risposta ecc. però seguo queste regole se ho un reale interesse per il ragazzo in questione, se voglio uscirci seriamente, non se mi interessa farci del sesso senza impegni, l’orgoglio in quel caso lo accantono . Ovviamente non tempesto nessuno di chiamate o messaggi , è stata la prima occasione in cui gli ho inviato un secondo sms.

Errori delle donne e tanta confusione in testa

Si fa sentire due giorni dopo dicendomi che non mi aveva risposto e mi aveva bidonato perché aveva problemi con la ragazza e che si sarebbe fatto perdonare, io non ho risposto. Ore dopo mi invia un secondo messaggio domandandomi se fossi incazzata, non ho risposto nemmeno a questo . Me ne manda un terzo chiedendomi se avessi intenzione di rispondere, non rispondo nemmeno a quello, mi chiama e rifiuto la chiamata. Decido allora di rispondere dicendogli che evidentemente non meritava risposta, lui si scusa dicendomi che appunto lui non voleva farlo e dicendomi che aveva ancora il mio profumo, frasette squallide per intenerirmi, ma io niente, gli ho risposto che non gli stavo facendo il muso, ma il chigno (tradotto: la nostra amica sostiene che lo stava mandando a quel paese”). Dopo che gli ho risposto “a salti” per un po’, mi ha inviato un ultimo messaggio dicendomi che non voleva assillarmi, di dirgli se avessi voluto non mi cercasse più, che voleva glielo dicessi. A questo messaggio io ho risposto così : “Il punto è diverso, puoi prendere per i  fondelli forse la tua tipa, l’altra tizia e molte altre ragazze ingenue che credono alla fracca di balle che racconti e alle tue frasi da playboy , ma non me. Io non credo che tu in due giorni non abbia avuto la possibilità di mandarmi il messaggio di scuse che mi hai mandato oggi, anche perchè fai sempre il cappero che ti pare, per cui poco ci credo che per due giorni hai avuto la tua ragazza come cane da guardia 24 ore su 24. A me non interessa che tu mi menta , con me non ne hai bisogno, perché io non ti ho mai chiesto niente, siamo sulla stessa lunghezza d’onda però non tollero che mi prenda per i fondelli, bidonandomi e dicendomi stupidate. Avrei preferito mi dicessi la verità ovvero che avevi i fatti tuoi ed eri impegnato a farti i tuoi porci comodi e oggi ti sei ricordato di me , non me ne faccio niente di balle ” . Ovviamente non mi ha risposto e non si è più fatto vivo , il tutto è successo tre giorni fa .
Scusa la lunghezza del messaggio e perdona se ho dovuto riportarti il lungo sms che gli ho inviato , ma solo così puoi capire la situazione a pieno.
Secondo te ho sbagliato a scrivergli un messaggio di due pagine? Nei messaggi precedenti ero fredda e monosillabica, ma quando mi ha dato un ultimatum son scoppiata, ok che ci dobbiamo vedere per far sesso, ma che non mi rispetti minimamente e mi tratti come una bambola non l’ho tollerato.
Mi auguro tu possa farmi capire le ragioni della sua sparizione e della sua mancata risposta e dirmi ciò che ne pensi e se credi si rifarà sentire.”

Gli errori delle donne in amore e la realtà dei fatti

"Il più grande sbaglio nella vita è quello di avere sempre paura di sbagliare.Elbert Hubbard"

Quando ricevo messaggi come quello riportato qui sopra, di solito dò il consiglio a chi me lo manda di rileggere attentamente che cosa ha scritto e di darsi le risposte da sé. Un messaggio come quello che hai appena letto, infatti, è assolutamente trasparente e ovvio per chi lo legge con un minimo di distacco.

Ma non sempre si ha il distacco sufficiente per guardare la realtà come è, senza i bei vestitini che la nostra, molto spesso fervida, fantasia le mette addosso.

La signora che mi ha scritto crede di e vuole essere speciale. E chi non vuole essere speciale? Il fatto è che nel suo credere e voler essere speciale, si è andata a cercare la sfida più vecchia e stupida del mondo: quella di sedurre uno stronzo, il playboy, come lo chiama lei. Un po’ come certi uomini che vorrebbero impressionare le prostitute (che sono donne di mestiere) con le loro performance sessuali. Un po’ come volere fare la gara di poesia con Dante e/o Shakespeare. O battere Venus Williams a tennis (con una piccola differenza: provare a battere Dante, Shakespeare o Venus ha un suo gusto, perché loro sono dei grandi. Uno stronzo è solo un povero stronzo). Per carità, tutto è possibile a questo mondo, ma bisogna anche avere senso delle proporzioni. E poi se devo sfidare Venus Williams a tennis, per lo meno qualche palleggio contro il muro lo devo aver fatto, mica mi posso presentare così, alla “spera in dio”…

Mica posso infilare un errore dietro l’altro. Se vuoi essere speciale, devi cominciare a fare qualcosa di diverso (e di speciale) rispetto alle “solite cose” che vedi e senti dire in giro e guardi al cinema o in tv. Devi smetterla di commettere i classici errori delle donne in amore. Bere un po’ e fare sesso con un uomo al primo incontro, soprattutto se è un playboy, è una cosa che fanno quasi tutte, oggi come oggi. Quasi tutte quelle che sono poco furbe e che si credono più furbe degli altri.

Dire in faccia a un uomo che ti sta prendendo per i fondelli, che non vuoi essere presa per i fondelli, significa proprio farsi prendere per i fondelli. Significa proprio comportarti da bambola.

Fare la dura a parole  e mostrarsi assolutamente fragile nei fatti significa alimentare nell’anima dello stronzo playboy (che è un’anima meschinella e povera) la fiducia nel proprio ego smisurato e gretto.

In conclusione, in qualunque storia tu ti trovi, se non vuoi sentirti raccontare “balle”, comincia a non raccontare balle a te stessa. Come? Ci sono tre semplici modi:

1)      Prima di uscire nel mondo là fuori chiarisciti per bene quali sono i tuoi sentimenti e le tue emozioni, quanto pesano e quanto valgono per te. Perché a furia di affrontare sfide impossibili e di perderle, poi ti ritrovi nello stato d’animo e con l’autostima di uno straccio. Voler fare sesso con un uomo non è “voglio sedurlo a tutti i costi” per provare il mio valore o provare di “valere più di tutte le altre donne del mondo”.

2)      Cerca e trova il tuo valore nelle cose che fai e realizzi per te. Non è nell’apprezzamento di un uomo che scopri se vali e quanto vali.

3)      Impara a proteggerti e a non renderti ridicola. Su, questo è il secolo delle donne. E’ ora di collegare il cervello al proprio animo per crearci in autonomia e indipendenza il mondo che vogliamo e la vita felice che meritiamo senza “cercare disperatamente” l’autorizzazione e la conferma di un pirla qualsiasi.

Lascia un Commento!

112 Commenti

  1. Avatar di Den

    Den 2 anni fa (18 gennaio 2015 23:03)

    effettivamente deve essere più semplice di quel che si crede...eh eh eh! grazie!
    1
    Rispondi a Den Commenta l’articolo

  2. Avatar di Den

    Den 2 anni fa (19 gennaio 2015 17:01)

    Eccolo li, è semplice fare come non esistesse fino a che, e qui è sempre molto prevedibile, contatta facendoti passare per quella che è in delirio e che si inventa le cose, e chiede se questo, cioè il fatto di non contattarlo o di avergli fatto presente alcune cavolate che ha fatto e detto, sia un modo più o meno inconsapevole di porre le condizioni per mettere la parola fine ai rapporti tra le parti, messa giù proprio così a modi professionale...cioè mi vuole raggirare con l'arte delle parole??..........quindi fino a che non si fa sentire è più semplice.....poi quando inizia con sti monologhi facendo leva su altro è più difficile. Secondo te Ilaria, dovrei rispondere a tono o fare finta di niente?
    0
    Rispondi a Den Commenta l’articolo

  3. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 2 anni fa (19 gennaio 2015 18:01)

    Ma lascialo perdere!
    4
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  4. Avatar di Veronica

    Veronica 2 anni fa (21 maggio 2015 17:10)

    Articolo magistrale. Grazie Ilaria!
    0
    Rispondi a Veronica Commenta l’articolo

  5. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 4 anni fa (18 settembre 2013 21:22)

    no...STUPIDA! ...CASO MAI...io,una volta capiti,li EVITO.e vado avanti x la mia strada...
    4
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  6. Avatar di Andrea

    Andrea 2 anni fa (14 marzo 2015 17:45)

    Perché voi italiche femminuccie vi lamentate tanto quando qualcuno usa le vostre stesse armi ???? Un vecchio proverbio popolare dice : Chi la fa ? Se la aspettare ! Le donne italiane abitualmente hanno con il sesso opposto comportamenti che definirli stronzi ed asociali sarebbe un complimento . Se un maschio si comporta onestamente e correttamente con il sesso F se alla ragazza o alla donna questo uomo non gli interessa quasi sempre viene ricambiato con insulti-prese per il culo e altri comportamenti maleducati ed asociali . In qualche rarissimo caso può succedere che i ruoli si possano invertire . Per esempio una signorina stronzetta ed asociale che si chiamava Michela 20 anni fa (1995) che abitualmente si divertiva un mondo ad avere comportamenti stronzi e maleducati con il sesso M da prima donna un giorno si era invaghita di un tale Antonio . Il signor Antonio aveva però ben capito che razza di stronza era la signorina Michela e non gli interessava . Il signor Antonio essendo fisicamente sano e sano di mente avrebbe fatto volentieri un po' di sesso senza impegni con la signorina Michela detta la Stronza Infantile però non era disponibile ad impegnarsi con lei . Mi ricordo che la puttana-stronza della Michela ci è rimasta molto male quado è stata scaricata in malo modo dal signor Antonio . Il signor Antonio diciamo ha fatto alla Michela quello che la Michela abitualmente faceva sempre . Personalmente non capisco il perché ci siano molte stronze che sono pronte a criticare un maschio quando si comporta come abitualmente fanno le femminuccie . P.S. La stronza della Michela ha continuato a fare la stronza asociale-calunniatrice -infantile con il sesso M finche non si è sposata nel 2005 . Durante il suo matrimonio ha continuato sempre a fare la stronza asociale con suo marito finche un bel giorno lui si è rotto i coglioni e la ha mandata a cagare .
    -13
    Rispondi a Andrea Commenta l’articolo

  7. Avatar di Alisia

    Alisia 3 mesi fa (17 febbraio 2017 23:03)

    Ciao Ilaria, ebbene si sono tra quelle che si è fatta mettere nel sacco! Poco tempo fa ho accettato di uscire con ragazzo che in due anni mi corteggiava, dicendomi che provava molta attrazione per me! Ho sempre risposto di no ai suoi inviti, anche perché essendo più piccolo di me capivo che di certo non voleva una storia! Finché un giorno mi sono detta...ma che male c'è se mi vedo con un ragazzo per il puro gusto di divertirmi un po? Infondo uscivo da una storia sbagliata durata parecchi anni...e un po di leggerezza mi avrebbe fatto bene! Sta di fatto però che non mi sono sentita bene per niente accidenti a me! Mi invitava ad uscire, poi rimandava. Poi ci vedevamo, poi mi ricercava, poi rimandava ancora! Ovviamente non mi sono innamorata ci mancherebbe...ci siamo visti 3 volte! Ma non so come sto ancora qui a pensare al perché lui non si è fatto più sentire! Insomma alla fine cercavo un po di spensieratezza e ne sono uscita con l'autostima sotto zero....come posso recuperare a questa mia svista? Me lo chiedo tutti i giorni...so che devo lavorare tanto su di me e sul fatto che se sono arrivata a questo punto è perché mi sentivo sola!
    -3
    Rispondi a Alisia Commenta l’articolo

  8. Avatar di Cristina

    Cristina 2 mesi fa (12 aprile 2017 14:57)

    Ciao mi ha appassionata questo articolo. Devo essere sincera, ormai a distanza di quasi un anno, anche io come lei volevo sedurre lo stronzo play boy. Mi ero agganciata all'idea di volere solo sesso, ma in realtà mi sono lasciata "manipolare" dal suo volere. Incantata forse dall'attenzione non autentica di una persona molto più grande di me. Se allora qualcuno mi avesse fatto notare tutto questo non l'avrei mai ammesso, ma ora posso dire che è stato un errore e una perdita di tempo accettare quella persona, ma allo stesso tempo mi ha fatto capire che l'età non sempre è sinonimo di maturità e nemmeno di capacità in quanto posso anche dire che nemmeno il sesso è stato straordinario (come almeno è stato per questa donna). Nel bene posso dire che ho capito che sedurre non deve essere una sfida per se stesse, per annullarci o farci dubitare delle nostre capacità, ma deve essere una scoperta un modo per rinnovarci ed arricchirci. Ciao Ilaria sempre belli i tuoi articoli!
    0
    Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (12 aprile 2017 16:08)

      Sai, certe persone dicono che il "sesso è stato straordinario" per "raccontarsela", cioè per placare la dissonanza cognitiva oppure perché non hanno termini di paragone degni di questo nome o non ne hanno del tutto. Facciamo molta attenzione a quel che le persone dicono di sé...
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo