Una delle più grandi differenze tra donne e uomini in amore (e un errore delle donne). Prima parte

differenze tra donne e uominiNel titolo ho parlato di uno degli errori delle donne in amore e se ci penso bene, non si tratta di un errore (e basta di pensare sempre di sbagliare e di aver sbagliato!) quanto di una differenza di prospettiva e di percezione che fa parte delle tante differenze tra donne e uomini in amore.

Quello della differenza uomo donna è un argomento  molto ampio e non si può trattare per intero in un solo articolo. E anche gli uomini, come le donne, commettono errori per quel che riguarda l’amore, la seduzione, l’attrazione. In effetti – udite udite, donne incredule e sfiduciate – vi sono uomini che tengono ad avere un sano rapporto di coppia esattamente come ci tengono alcune donne. E, ahimé ci sono uomini che commettono errori in questo ambito esattamente come fanno le donne.

Ne parlo ampiamente nella mia guida gratuita Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi. Scaricala subito, se non l’hai ancora fatto.

Qual è l’errore più diffuso  e più comune sia tra gli uomini sia tra le donne, quando si parla di relazione o di inizio di una relazione, o del momento del corteggiamento?

L’errore che commettono più di frequente sia gli uomini sia le donne è: non capire l’altra persona.

E’ una questione più spinosa di quanto si possa pensare. Se ci fai caso nella vita di tutti i giorni, tutti coloro che incontri (probabilmente anche la tua migliore amica e anche tu) tendono a comportarsi con gli altri come se non vi fossero differenze tra loro e gli altri.

C’è una piccola premessa da fare: anche le persone più attente e più sensibili sostanzialmente se ne infischiano degli altri e di quel che accade loro. Ognuno vive nel proprio bozzolo dove sente acuti e fortissimi i propri bisogni e le proprie urgenze e ben se ne guarda di occuparsi e di preoccuparsi di quelli che sono i bisogni e le urgenze degli altri.

"Quanti uomini ho avuto? Miei o delle altre? Mae West"

Ecco perché è necessario diventare autonoma e indipendente: perché se non ci sei tu a farlo, non c’è nessun altro che si occupa di te e dei tuoi bisogni o necessità. Se vuoi essere felice, sei tu che ti devi occupare di questo, cioè di essere felice.

E se vuoi imparare come essere autonoma e indipendente (e quindi più affascinante per un uomo di valore), fai il percorso che ho creato apposta, I 7 Pilastri dell’Attrazione.

Differenze tra donne e uomini ed errori da recuperare

Il fatto è che una volta che si è usciti dal proprio bozzolo di egocentrismo e si instaura una relazione con l’altro, è davvero molto raro che la stragrande maggioranza delle persone si ponga la domanda se tra loro e l’altro ci sia una qualche differenza. Si dà per scontato che l’altro sia una fotocopia di se stessi, che non vi sia alcuna differenza. E qui nasce l’incomprensione e l’incomunicabilità. A tutti i livelli, in tutte le relazioni a cominciare da quelle tra parenti per continuare con quelle tra allievi e insegnanti e poi tra colleghi di lavoro etc.

"Se le mogli fossero una bella cosa, Dio ne avrebbe una. Proverbio Afgano"

In pochisissmi si rendono conto che l’”altro” è “altro” e in quanto tale probabilmente diverso.

E e per quel che riguarda le differenze uomo donna, tutto si amplifica: né gli uni, né gli altri sono consapevoli e vogliono farsi carico della differenze tra donne e uomini e di quello che esse significano.

Quindi il primo e più grande errore che commettono sia gli uomini sia le donne quando si tratta di conoscersi e di entrare in relazione è: non capire il sesso opposto.

E quando non si capisce che la persona che si ha di fronte e alla quale si è interessati e della quale magari si è innamorati o ci si sta innamorando sono guai seri, davvero.

Si può davvero rovinare tutto, fare un patatrac.

Lo spiego bene nel mio percorso come Come sedurre un uomo senza stress, né per te né per lui , che ti permette di capire alcune tipiche caratteristiche della psicologia maschile e di evitare di far scappare un uomo genuinamente interessato a te.

Perché si pensa che la persona sia uguale a noi, la pensi come noi, sia la nostra famosa “fotocopia”. Ma questo non è possibile, non è possibile che le persone siano tra loro perfettamente uguali. E sarebbe terribile, anche all’interno di una coppia, avere questa identità di vedute

Differenze tra donne e uomini e un vecchio inutile mito

In realtà il mito dell’anima gemella è antichissimo e molto radicato. Molti ci sono estremamente attaccati. Sia uomini che donne: ancora una volta abbiamo trovato un errore comune.

Il primo è: non capire il sesso opposto

Il secondo è: avere il mito dell’anima gemella.

Lo so già: ti stai chiedendo stupita che cosa c’è che non va nel mito dell’anima gemella. Ma come, è così bello incontrare una persona con la quale c’è un’intesa perfetta e con la quale tutto possa andare benissimo, filare liscio e si possa vivere felici e contenti tutta la vita?!

"Non amare ciò che è mitico, ma rendi mitico ciò che ami… Anonimo – da un sedile dell’autobus"

Mi spiace deluderti, ma il mito dell’anima gemella è un mito ingannevole e starci attaccata ti porta molto lontano dal vivere un amore autentico. E sai perché? Perché chi crede nel mito dell’anima gemella crede a un ideale d’amore che non esiste – e questo è un problema – e ci crede perché l’idea di incontrare una persona che ti capisca a volo, con la quale non c’è bisogno di parlare per intendersi e che desideri in tutto e per tutto quello che vuoi tu e che desideri tu, serve a placare l’insicurezza, la paura del rifiuto, la paura di rimanere triste e sola, la paura dell’abbandono.

"Io mi baso sull’idea che tutti gli uomini hanno, fondamentalmente, sette anni di età Joan Collins"

Il mito dell’anima gemella serve a vincere l’insicurezza ed è dannosissimo perché descrive l’amore di coppia come unione e fusione, come rifugio e come “tana” rispetto ai “pericoli” del mondo esterno. Allontana dalla realtà, fa vivere in un mondo di fantasia. Soprattutto allontana tutte le possibilità di conoscere uomini interessanti, che siano “diversi”, che aprano altri orizzonti e permettano anche di ingaggiare una sfida di crescita e di sviluppo personale.

Differenze tra donne e uomini e sfide per l’amore

La vita è fatta da un insieme di piccole sfide quotidiane che passo passo portano ad affrontare e vincere le “grandi” sfide della nostra storia personali. Per affrontare e vincere le sfide – piccole o grandi che siano – è necessario affrontare il nuovo, l’insolito, il diverso. Se no si rimane inchiodati alla noia di un’esistenza sempre uguale.

Per avere una storia d’amore felice non bisogna avere timore del “diverso” e del “nuovo”. Non bisogna cercare l’anima gemella, che sia prevedibile e rassicurante, e che, per questo si pensa non possa mai tradire, mai lasciare.

Le persone interessanti non ci raccontano sempre le stesse cose. Gli amori interessanti ci fanno crescere e ci portano fuori dal nostro piccolo ambiente rassicurante. Bisogna uscire dal solito per trovare qualcosa che funzioni davvero per noi.

Ah, dimenticavo! Dell’altro errore tipico (e grave) delle donne parlerò nel prossimo post. E quello rientra tra una delle principali differenze tra donne e uomini in amore, una di quelle differenze che le allontana, per davvero.

Intanto: che ne pensi tu degli argomenti fondamentali dei quali abbiamo parlato, qui: l’anima gemella e il comprendere l’altro sesso? Mi interessa avere la tua opininione.

Per favore, metti il tuo mi piace alla pagina Facebook de La Persona Giusta per Te.

Lascia un Commento!

50 Commenti

  1. Avatar di Vale

    Vale 2 anni fa (11 febbraio 2015 14:38)

    Grazie Ilaria, si ovviamente mi sento di farlo perché lui mi sta dando delle cose. Sto sempre attenta nell'equilibrio tra dare e ricevere... è una cosa che ho imparato anche qui leggendoti.
    0
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  2. Avatar di Emanuela

    Emanuela 2 anni fa (3 maggio 2015 20:38)

    Cara Ilaria e cari "compagni dell'avventurosa ricerca della persona giusta", vi rendo partecipi di quanto accadutomi. Un tipo con cui mi sento e vedo da un po' di tempo soprattutto via telefono, qualche giorno fa mi contatta, io a un certo punto mi congedo augurandogli buon lavoro e buona giornata. Lui non mi risponde, pur visualizzando il messaggio (con la tecnologia si vede )... La sua mancanza di risposta al mio saluto di congedo mi ha infastidita perchè , a mio avviso, è stata una mancanza di educazione. mi ero ripromessa di farglielo notare la prossima volta che mi avrebbe contattata ma poi... Ho pensato a Ilaria, ho pensato al blog e mi sono detta : " conosco questo tipo da poco e giá mi comporto da mamma? E poi... Se devo spiegargli che a me fa piacere che al buon giorno e al buon lavoro mi si risponda, vuol dire che devo spiegargli l'abc ergo..NON È LA PERSONA GIUSTA per me." Così invece di iniziare con le mie solite paturnie ho cancellato il suo numero. Vi scrivo perché ho la sensazione di aver fatto bene e grazie al blog ho risparmiato un bel po' di tempo! Baci
    4
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  3. Avatar di Dania

    Dania 2 anni fa (4 maggio 2015 6:40)

    Nel mio caso l' uomo in questione, all' inizio della relazione e' partito in quarta: grandi premure e attenzioni.Poi l' indifferenza e il distacco, senza neppure un confronto.Lo sbaglio più grande che ho fatto e' ridargli una possibilità quando si è ripresentato, chiedendomi di riprovarci.Mi sono solo fatta usare; ha nuovamente giocato con i miei sentimenti.Credevo che ci fosse interesse da parte sua, per questo mi sono esposta,Invece, e' sparito nuovamente, adducendo scuse improbabili.A distanza di due mesi non riesco ad elaborare questo fatto, mentre so che lui si è già rigenerato e frequenta un' altra.
    0
    Rispondi a Dania Commenta l’articolo

  4. Avatar di Emanuela

    Emanuela 2 anni fa (4 maggio 2015 17:25)

    Cara Dania ti capisco, è estremamente difficile trovare le energie per elaborare esperienze che ci lasciano cosi vuote. Tuttavia, con la costanza del lavoro su di sè che ci vieneispirato dalle "dritte" di Ilaria è possibile farlo. Io fino a un mese fa ero ossessionata da un uomo che si è comportato esattamente come il tuo ( che originali, non trovi?) , poi leggendo il blog, concentrandomi su attività e aspetti che riguardavano il mio benessere, piano piano ho abbandonato l'ossessione per lui che, a dirla tutta, mi faceva compagnia... ora occupo il tempo in maniera più piacevole e con persone che mi fanno stare bene . Inoltre, sai che mi è capitata? un'avventura con un bel giovane straniero durante un viaggio. Mi è piaciuta molto e il sesso con lui è stato di gran lunga meglio delle briciole che mi elargiva il tipo di cui ho scritto sopra. Se non mi fossi concessa di fare esperienze ( viaggio, entrare in intimità con qualcun altro, ) ma fossi rimasta a casa a pensare alla prossima volta che mi avrebbe contattato... ora penserei che lui aveva ragione e che quella sbagliata ero io. Invece, grazie al viaggio all'estero e alla mia apertura di orizzonti, ho capito che posso avere molto ma molto di meglio! E che piangere per lui non è proprio contemplabile! In bocca al lupo Dania, so che ora non vedi soluzione ma sappi che puoi spezzare questo ciclo infelice.. ma ti devi impegnà!! :)
    1
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  5. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 2 anni fa (5 maggio 2015 12:20)

    @ Emanuela, hai fatto benissimo a non perdere tempo, mi complimento per l'intuizione e la messa in pratica, brava!
    3
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  6. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 2 anni fa (5 maggio 2015 12:20)

    @ Dania. questi sono uomini sbagliati. Punto.
    1
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  7. Avatar di emanuela

    emanuela 2 anni fa (6 maggio 2015 10:09)

    Cara Ilaria ti ringrazio per il complimento ma soprattutto per tutta la competenza che metti a disposizione per noi ogni giorno.Un questo modo ci ami e ci induci ad amarci e finalmente ad amare!!!Grazie anche a parte del mio cuore.
    1
    Rispondi a emanuela Commenta l’articolo

  8. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 2 anni fa (6 maggio 2015 14:08)

    Grazie mille Emanuela, mi hai fatto un bel complimento :)
    2
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di assunta

    assunta 12 mesi fa (26 gennaio 2016 17:30)

    beh è davvero difficile. io conosco un ragazzo da quasi 13 anni ci siamo sempre piaciuti, ma solo qualche settimana fa c'è stato il primo approccio. lui è davvero un'incognita per me, è indecifrabile. non riesco a capire cosa vuole, gli ho chiesto di aprirsi e dirmi tutto ciò che pensa e che vuole, ma sinceramente non ha semplificato la cosa. e per questo non riesco ad aprirmi totalmente per paura di qualche delusione. Non so proprio cosa fare e come comportarmi. Sicuramente le mie insicurezze non mi aiutano affatto.
    0
    Rispondi a assunta Commenta l’articolo