Come conquistare un uomo Gemelli: consigli di seduzione utili sempre

come conquistare un uomo gemelliCome conquistare un uomo Gemelli? Che cosa suscita il suo interesse? Che cosa attira la sua attenzione?

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta delle caratteristiche degli uomini in base ai segni zodiacali e siccome non ci si deve mai prendere troppo sul serio e su alcune questioni ancor meno, parliamo, anche, di che cosa funziona nella seduzione e che cosa non funziona, in generale.

"Tu guardi le stelle, stella mia, ed io vorrei essere il cielo per guardare te con mille occhi. Platone"

Così siamo utili non solo a chi si affida all’astrologia ma anche a chi è un po’ più scettica.

Chi appartiene al segno dei Gemelli è nato tra il 22 maggio e il 21 giugno. Il segno dei Gemelli, è un segno d’Aria.

L’uomo Gemelli è considerato un tipo impaziente che non ama stare “bloccato” in situazioni incerte che si trascinano senza evolversi.

Quindi se vai al ristorante con lui, non metterci più di 17 minuti a scegliere quello che vuoi ordinare. Anzi, se riesci mettici molto meno. Ma molto meno.

Anche perché ben pochi uomini tollerano certe incertezze femminili ed essere indecisa su quello che vuoi mangiare o essere troppo schizzinosa, non ti rende molto simpatica e fa pensare che la vita con te sia una faticaccia, un percorso accidentato anziché una piacevole passeggiata di scoperta del meglio della vita.

Proprio per il suo carattere impaziente, il Gemelli potrebbe amare la varietà e non apprezzare i piani a lungo termine, troppo prevedibili.

La sua uscita romantica ideale non è la lunga cena al ristorante, seduti per almeno tre ore a conversare piacevolmente, ma un pomeriggio o una serata dove si alternano attività varie e diverse: uno spuntino veloce, uno spettacolo di cabaret, una birra in un locale accogliente.

Hai capito perché non ci devi mettere molto a scegliere il tuo menù?

Il rischio lo attrae e le sorprese gli piacciono, quelle gradevoli, ovviamente, come a tutti.

Hai mai conosciuto qualcuno, uomo o donna, che ami le sorprese sgradevoli?

Proprio per il suo amore della varietà, l’uomo Gemelli si trova a suo agio quando si tratta di affrontare una nuova sfida o di iniziare un’avventura dove si potrebbero presentare divertenti imprevisti.

Quindi ama viaggiare, trascorrere le proprie vacanze in luoghi esotici e lontani, senza mai fermarsi troppo in un posto, e cimentarsi con attività mai provate prima.

Se sei una persona avventurosa anche tu, con un Gemelli trovi pane per i tuoi denti.

Se sei più calma e “pantofolaia” il rapporto con un uomo Gemelli ti permette di sperimentarti in esperienze diverse da quelle consuete e magari di trovare forte motivazioni per cimentarti in attività che potresti scoprire essere davvero interessanti per te.

Come conquistare un uomo Gemelli: su che cosa fare leva

Un uomo Gemelli ama ridere (gli altri invece no, si trovano a proprio agio in una valle di lacrime) e in una donna apprezza molto l’ironia e l’autoironia.

Se vuoi sapere come conquistare un uomo Gemelli, fai leva sul tuo senso dell’umorismo.

"Amare è condividere con una persona ciò che non si ha voglia di condividere con nessun altro. J. Bénigne Bossuet"

Anzi, ti dico di più, il senso dell’umorismo e l’autoironia sono le armi di seduzione più potenti, indipendentemente dal segno di appartenenza, quelle che ti permettono non solo di far innamorare un uomo, ma di tenertelo, in una relazione sana e gratificante per entrambi.

Gemelli: curiosità, compatibilità e incompatibilità

Se vuoi conquistare un uomo Gemelli, mantieni un sano distacco dalla relazione, cioè non essere appiccicosa e non insistere fin dai primi minuti perché lui si impegni con te per tutta la vita.

Questo – lo sai già, perché è la base – è l’atteggiamento più detestato dagli uomini.

Non stargli addosso e non assillarlo. Vale per tutti, ma per il Gemelli ancor di più, considerato il suo temperamento indipendente e creativo.

Considera per esempio che Bob Dylan è del segno dei Gemelli (è nato il 24 maggio 1941): hai presente il teatro che ha inscenato quando gli hanno dato il premio Nobel?

Era Gemelli il marchese De Sade (bel colpo eh!) nato il 2 giugno 1740 e John Kennedy, nato il 29 maggio 1917 traditore incallito e seriale, e, curiosità, era Gemelli anche la sua più celebre amante, Marilyn Monroe, nata il 1° giugno 1926 una delle donne più affascinanti e più infelici in amore (e non solo) che la storia ricordi.

"Nell’amore le rassicurazioni valgono come annuncio del loro opposto. Elias Canetti"

Secondo gli esperti se tu sei del segno della Vergine, del Sagittario o dei Pesci, sedurre un uomo Gemelli potrebbe essere davvero difficile per te e piuttosto sfidante se sei dello Scorpione e del Capricorno.

Ma come sai, oltre che sulla compatibilità dei segni zodiacali, una buona relazione si costruisce su molto altro.

E per ora da parte mia è tutto su come conquistare un uomo Gemelli.

Articoli Correlati

Gratis per te!

Non sbagliare e non soffrire più! Trova l'amore! Vuoi capire quali sono i tuoi comportamenti sbagliati con gli uomini e come puoi evitarli? Vuoi aumentare la tua autostima e avere più sicurezza nelle relazioni?

Lascia un Commento!

65 Commenti

  1. Avatar di Carlotta

    Carlotta 1 mese fa (17 settembre 2017 9:10)

    Ciao Ilaria, allora devo assolutamente trovare un uomo gemelli, non traditore però eh..?. Io sono Bilancia ascendente Gemelli; amo l'avventura, la varietà e il movimento per cui sarebbe perfetto ?. Un abbraccio!
    0
    Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

  2. Avatar di Gea

    Gea 1 mese fa (17 settembre 2017 9:14)

    Ahahah! Ilaria, gli incisi fra parentesi alle affermazioni da manuale di astrologia sono spettacolari! Grazie e buona domenica!
    5
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  3. Avatar di Gea

    Gea 1 mese fa (17 settembre 2017 9:22)

    Non essendo su FB, rispondo qui alla tua domanda sul tempo impiegato a decidere al ristorante. Mediamente ci sto pochissimo perche' scarto immediatamente tutti i piatti per carnivori o con frutti di mare e, se possibile, anche quelli a base di pesce, e quelli con formaggi tipo roquefort e gorgonzola. Nei cinque ristoranti dove vado regolarmente (con amici o da sola) la scelta e' ancora piu' rapida. That's all! ?
    2
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  4. Avatar di Sara

    Sara 1 mese fa (17 settembre 2017 9:23)

    Ciao Ilaria, sono Sara ho 25 anni, mi ritengo una persona abbastanza interessante studio ingegneria con profitti sufficienti, suono la chitarra e l'ukulele, ho un sacco di interessi che mi occupano piacevolmente le giornate libere, mi curo un sacco o almeno ci provo veramente a non sembrare trasandata, e sorrido quando mi viene spontaneo, grazie a tutte queste cose ci sono momenti in cui mi dimentico di essere semplicemente brutta, e quando mi relaziono ad un uomo lui, più o meno gentilmente me lo ricorda. Consigli per non perdere la speranza?
    5
    Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (17 settembre 2017 10:55)

      Carissima Sara, mi dispiace che tu abbia incontrato finora solo dei grandissimi cafoni e sfigati che si permettono di dirti che sei brutta (malcostume del maschio italico, mi sa: in Francia non ho mai visto adolescenti o adulti dire a una ragazza o donna che e' brutta; oltretutto, non esiste, come in Italia, l'idea di un modello unico e assoluto di bellezza). Non esiste un modo piu' o meno gentile per dire qualcosa di irrispettoso, offensivo e malvagio. Evita questa gentaglia che, molto probabilmente, vive in un mondo di reality, veline e tronisti e ha un'idea di bellezza artificiale forgiata da TV e giornaletti gossipari. Buona domenica e un forte abbraccio!
      17
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (17 settembre 2017 11:18)

      Ciao Sara, di messaggi analoghi al tuo ne ricevo più di uno, spesso da ragazze giovani come te che tengono a rimarcare la bruttezza fisica quasi ponendomela come una sfida. Non ho dubbi che al mondo di ci siano davvero persone maleducate e insensibili, c'è da dire che non solo non andrebbero frequentate del tutto ma nel caso ci si trovi a contatto con loro non bisognerebbe permettere loro di concludere tale frasi luminose. Detto questo siccome sono quasi una vecchia volpe, spesso sono un po' diffidente rispetto alla totale veridicità di certi messaggi dato che ritengono che siano solo provocazioni di qualcuna che si sente tremendamente insicura e vuole un po' fare la vittima. Davvero hai incontrato molti ragazzi o uomini (addirittura, ohibò) che hanno sottolineato l'eventuale fatto che tu sia brutta? Sicura sicura? Migliaia, centinaia o solo qualche decina?
      13
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (17 settembre 2017 11:34)

      Buongiorno Ilaria, confido nella buona fede di Sara, ma posso ben immaginare che la tua casella elettronica sia affollata da messaggi trolleggianti o intrisi di negativita' assoluta, di bisogno di una spalla su cui piangere, senza volonta' di cambiare atteggiamento mentale. Credo che in molti casi si tenda a perdere l'obiettivita' e a fare della propria casistica personale il mondo intero, quando basterebbe cestinare le cattiverie subite e chi le ha fatte, voltare pagina e cambiare frequentazioni per vedere le cose in un'altra prospettiva. Spero che Sara faccia cosi! Buona domenica ?
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  5. Avatar di Alessandra

    Alessandra 1 mese fa (17 settembre 2017 19:58)

    Vorrei consigli per il leone... hai scritto qualcosa di questo tipo per uomo leone?
    -2
    Rispondi a Alessandra Commenta l’articolo

  6. Avatar di Sara

    Sara 1 mese fa (17 settembre 2017 19:39)

    Magari sì, mi è successo di recente, ho perso di vista il quadro generale, mi dispiace che tu mi creda un troll, in genere leggo questo blog per risollevarmi il morale, è innegabile che ho problemi di autostima ma ci sto lavorando, poi succede qualcosa e la sicurezza torna a vacillare, mi passerà suppongo. Grazie Gea seguirò il tuo gentile consiglio, grazie ancora
    6
    Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (17 settembre 2017 19:55)

      Io ti credo un troll Sara? Nulla di tutto questo. Ho solo scritto che molto spesso la percezione che le persone hanno degli altri non è congruente con la realtà. Quindi gli uomini che hai conosciuto ti hanno detto che sei brutta così come io credo che sei un troll?
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Sara

      Sara 1 mese fa (17 settembre 2017 20:28)

      Stai cercando di farmi capire che proietto le mie insicurezze sugli altri? Di alcuni ho la certezza, me l'hanno detto in faccia chiaro e tondo, di altri può essere stata una mia percezione... magari la situazione non è così "grave" come credo :)
      4
      Rispondi a Sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (17 settembre 2017 21:29)

      Di niente, Sara! Buona serata ?
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  7. Avatar di Lu

    Lu 1 mese fa (18 settembre 2017 19:01)

    Essendo una Sagittario l'uomo Gemelli non fa per me! :D. Colgo l'occasione per dirti, Ilaria, che ho trovato interessante il video di Radha che hai condiviso su Facebook.
    0
    Rispondi a Lu Commenta l’articolo

  8. Avatar di ilaria

    ilaria 1 mese fa (19 settembre 2017 8:58)

    sono pesci e rincorro un gemelli. avevo già intuito che non fosse una sfida facile e nella descrizione che ne dai, Ilaria, mi ci ritrovo appieno. grazie mille come sempre per i preziosi consigli.
    0
    Rispondi a ilaria Commenta l’articolo

  9. Avatar di Emilia

    Emilia 1 mese fa (19 settembre 2017 19:23)

    Io sono del segno dello Scorpione. Temo di essere incompatibile astrologicamente con chiunque! :D
    0
    Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  10. Avatar di Tularosa

    Tularosa 1 mese fa (21 settembre 2017 14:24)

    No, non voglio farmi dire che sono una perla. Solo Non so da dove cominciare.Si, ho fatto una fatica enorme a venire a scrivere qua. Avevo fatto fatica anche con la email. So che Devo superare quello scalino. Pensavo anche di averne già superati... ma ogni step, in realtà non è mai definitivo. Infatti questi ultimi due mesi mi hanno messo a dura prova. Mettersi in discussione fa male (che oh, badiamo, c'è di peggio eh) Dire ad alta voce questo e leggervi pure. Ma va bene, perché da qualche parte devo pur cominciare...?
    0
    Rispondi a Tularosa Commenta l’articolo

  11. Avatar di Tularosa

    Tularosa 1 mese fa (21 settembre 2017 13:23)

    Non si capisce? Non so come spiegarlo meglio perché non lo sto capendo bene neppure io...A te però non avevo dato una risposta oscura. Anzi, mi pareva di aver chiarito e risposto alle tue domande. In realtà aspettavo delucidazioni pratiche??Comunque, lungi da accogliere come diagnosi un messaggio, e credo che un po' di chiarezza mi servirebbe... sto davvero diventando io una perla? Aiuto...
    0
    Rispondi a Tularosa Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 settembre 2017 13:41)

      Vuoi sentirti dire che stai diventando o sei una perla? Sei seria?
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 1 mese fa (21 settembre 2017 14:06)

      Ciao Tularosa, se hai paura di essere valutata o giudicata pur mantenendo l'anonimato garantito dal nick è inevitabile che nei tuoi racconti ci siano delle omissioni che rendano in apparenza poco chiara la tua storia, anche se per te è già uno sforzo sovraumano scrivere queste righe pubblicamente. Questa effettivamente è manipolazione e non consente ad alcuno di fornirti aiuto concreto. Credo che tu sappia di essere manipolatrice, ma forse oggi sei arrivata alla consapevolezza che esserlo non sia sempre una dote, forse la persona che ti è vicina e della quale avevi poca stima tanto da tenerla in panchina, oggi ti sta mettendo in crisi perché non tanto stupida. Prova ad essere onesta con te stessa ammettendo che si può non essere impeccabili e quindi che non bisogna lavorare sugli altri per generare una falsa immagine di se stessi. Questo significa avere meno bisogno degli altri e di conseguenza chiudere quando una storia non è all'altezza delle nostre aspettative senza trascinarci in situazioni dalle quali è impossibile uscire da vincitrice.
      0
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 1 mese fa (21 settembre 2017 14:32)

      Boh, le persone bisognose di solito non tengono in panchina...cioè, non bisognose di amore, di relazione, di condivisione, di qualcosa di vero, ecco...forse bisognose solo di sentirsi lusingare, desiderate, sentendo di avere in mano la situazione, ma in realtà hanno in mano il proprio ego e una insicurezza abissale
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 1 mese fa (21 settembre 2017 15:53)

      @Max, da quando leggo questo blog ho compreso che la parola "bisogno" non è molto positiva, soprattutto quando si parla di relazioni interpersonali. Per esempio hai bisogno di mangiare o di riposare, ma questo implica uno stato di emergenza, perché nella normalità più che un bisogno è un desiderio, tanto che puoi scegliere cosa mangiare o aspettare, così come puoi decidere di andare a letto ad un orario anche un po' più tardo pur di fare qualche altra attività senza cadere per terra in preda alla narcolessia. Ossia il desiderio nasce da una situazione di base sana e ci permette di fare delle scelte migliori e ponderate, il bisogno invece nasce dalla carestia di qualcosa ( qualunque ) e quindi ci fa agire in modo sconsiderato, come i naufraghi sulle zattere che a un certo punto per la sete bevono l'acqua di mare.
      0
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 1 mese fa (21 settembre 2017 18:29)

      Infatti Emanuela, qua tularosa non mi trasmette un desiderio d' amore, ma più un bisogno e in più non è chiaro che bisogno sia!
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  12. Avatar di Tularosa

    Tularosa 1 mese fa (21 settembre 2017 12:38)

    Salve a tutti! Scrivo perché è da un paio di mesi che mi sto comportando come non vorrei. Me ne accorgo, ma ci ricasco...e siccome non mi fa star bene bisogna davvero faccia qualcosa. Ed eccomi qua a chiedervi consiglio :). E se nonostante fossi già "reduce" da una pila di storie sbagliate, le avessi in qualche modo vinte, e vivessi una vita piena, piena di risate, progetti, piena di lavoro e giornate di sole, e gratificanti spazi per sè, e volontà di crescita personale, piena della consapevolezza della propria autonomia e indipendenza, piena di voglia di imparare...e peró...e peró ti attanagliasse il dubbio che la sbagliata perla sei proprio tu? Mi spiego: nella mia ultima storia credo di essere stata, in chiusura, una manipolatrice. E scrivo credo perché mi fa male ammetterlo, nonostante l'anonimato. In realtà ne sono abbastanza certa. Insomma da dove comincio...è un periodo denso di cambiamenti per me, e suppongo di aver messo in campo un gioco manipolatorio. Come quando cerchi attenzioni o vuoi coccole perché ti sentì più debole, o più esposto, o hai solo bisogno di incoraggiamento. Il problema è che sai che non puoi averle da quella persona...allora la "tieni in panchina". Mi sento male per questo eppure ci ricasco. Quello di me che ho visto in questo ultimo periodo mi fa anche dubitare della me passata, e se l'avessi fatto anche prima? In sostanza sto chiudendo una cosa che è bene chiudere, e per farlo sta uscendo una me orrenda, che non riesce a non raccontarsi a l'altro in modo manipolatorio, Trascinando la chiusura per il peggiore dei motivi: il bisogno (beh, poi di motivi di cacca ce ne sono anche altri eh). Eppure mi credevo coraggiosa...Come si fa quando scopri che il perla sei tu?P.s. Cara Ilaria, ti avevo contattato via email per questo...diciamo che esporre qua una debolezza tanto grande e poco chiara anche a me, mi risultava difficile...comunque eccomi qua!
    -1
    Rispondi a Tularosa Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (21 settembre 2017 12:50)

      Ho verificato e dopo che ho verificato mi sono ricordata. In effetti mi avevi scritto e se vai a vedere il nostro scambio si conclude con una risposta piuttosto oscura da parte tua. Non che il tuo commento invece sia chiaro, eh. Forse che davvero hai una tendenza a manipolare?
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Delia

      Delia 1 mese fa (21 settembre 2017 21:27)

      Ora non è che io sia in Italia da molti anni eh, quindi magari il problema è mio, però ti assicuro che non ho capito una sola di parola di ciò che vuoi dire. Pare che tu abbia scritto tanto ma alla fine niente... Scusatemi se sono franca. Sembra lo stream of consciusness di Joyce, ma nemmeno. Cioè che consiglio vuoi? mica l'ho capito ... forse se lo esprimessi chiaramente capiremmo
      2
      Rispondi a Delia Commenta l’articolo

  13. Avatar di nens

    nens 1 mese fa (22 settembre 2017 20:10)

    Io sono acquario e nella vita ho avuto sempre ottimi rapporti con i gemelli, stando con uno anche diversi anni... c'è da dire prima di tutto che il gemelli vive principalmente nel suo cervello, quindi per prima cosa bisogna prenderlo intellettualmente. Al gemelli non importa la donna bella o sexy o quant'altro, gli piacciono le donne intelligenti e stravaganti, che stimolano la sua curiosità, che siano anticonformiste. Per quanto riguarda la gelosia il gemelli tende alle bugie, sì, quindi o lo si accetta o nisba non si puo' stare con questo segno. Inoltre non aspettatevi mai e poi mai una presa di posizione netta da questo segno, perchè non ce l'ha mai nemmeno lui nella testa, la sua natura lo porta a vedere sempre i due lati della medaglia... cmq sia non credo che ci si debba impegnare per conquistare un determinato segno, ci sono compatibilità e le cose vengono da sole. Tipo il gemelli va d'accordo con acquario, sagittario, bilancia e gemelli stesso..
    0
    Rispondi a nens Commenta l’articolo

  14. Avatar di Vale

    Vale 1 mese fa (22 settembre 2017 18:32)

    Ciao a tutte, vorrei chiedervi consiglio per una situazione che non riesco a risolvere. Parto dall'inizio. Tre anni fa ho conosciuto un ragazzo di cui mi ero innamorata stupidamente e più per le potenzialità che io pensavo di aver visto in lui, che per quello che dimostrava di essere, in concreto, come persona. Fatto sta che ho scoperto , tardi, che era uno stronzo e che usava la mia scarsa autostima contro di me, perchè io non ero abbastanza per lui ,nè fisicamente, nè caratterialmente. Insomma un manipolatore. Grazie a Ilaria e agli articoli del blog alla fine sono riuscita dopo due anni di pianti a liberarmi di lui e degli amici idioti che gli andavano dietro. Non vi nascondo che a volte quando ripenso a lui ho ancora una grande rabbia per essermi fatta trattare cosi da quello che si può definire al massimo un povero sfigato. Cmq,il mio problema è un altro, ora che finalmente sto iniziando ad amarmi di più e a frequentare gente che mi rispetti e mi apprezzi per quello che sono, non riesco più a innamorarmi di nessuno. Mi sembra di vedere difetti in ogni ragazzo che ci prova con me, e ho come la paura di lasciarmi andare perché temo di farmi fregare di nuovo e di soffrire di nuovo. Non so se sia la mia percezione distorta delle cose, fatto sta che mi sembra di incontrare sempre uomini senza spina dorsale. Ho conosciuto già due ragazzi, infatti, amici di miei amici, persone oneste e buone, per carità, ma che hanno il terribile difetto di farsi andare bene un po' tutte, basta che una ragazza sia abbastanza carina, abbia un minimo di cervello e non rompa troppo le scatole che loro ci starebbero già. E so per certo che ci hanno provato con ragazze molto diverse da me, sia caratterialmente che fisicamente. Io non sono riuscita a farmeli piacere, nessuno dei due, ( li ho conosciuti in momenti diversi) e ho ricevuto critiche delle mie amiche perché secondo loro pretendo troppo. Poco tempo fa ha iniziato a scrivermi un ragazzo, (non ho lasciato perdere subito anche se cosi, a pelle, non mi attirava perché sto tentando di non essere precipitosa e darmi il tempo di conoscere le persone) lo trovo socievole e allegro ma fisicamente non mi piace granché e anche in quanto ad ironia lascia un po' a desiderare. Non so più che pensare, forse sono io che inconsciamente tento di proteggermi vedendo difetti in tutti ? Non so... chiedo a te Ilaria e a chi altro vorrà rispondermi, un parere. Grazie
    0
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 1 mese fa (22 settembre 2017 21:13)

      "hanno il terribile difetto di farsi andare bene un po' tutte, basta che una ragazza sia abbastanza carina, abbia un minimo di cervello e non rompa troppo le scatole che loro ci starebbero già". Trovi che sia così terribile? In che senso? Saranno persone semplici, non è detto che a forza di piacersi e stare bene assieme alla fine non ci si ami sul serio. Ultimamente sto rivalutando questo genere di sentimento (che mi è del tutto sconosciuto), invece. A me poi pare abbastanza normale frequentare e "scremare", in che senso dici di "non innamorarti più"?
      -6
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Vale

      Vale 4 settimane fa (23 settembre 2017 2:33)

      Ciao Anna, innanzitutto grazie di aver risposto, questo genere di ragazzi mi danno fastidio perché mi sembrano dare più importanza all'idea di avere una ragazza e quindi una relazione che alla ragazza in sé. Anche tu nel tuo discorso dici che ti sembra normale frequentare e "scremare" infatti perché sennò va a farsi benedire il principio della scelta del partner giusto . Insomma vorrei che qualcuno si innamorasse di me perché sono io, perché adora le mie peculiarità e i miei difetti, al pensiero di stare con una persona, che si vabbè sta con me perché se non ero io, era la mia vicina di casa e solo per i "requisiti" che ho elencato sopra, non mi fa sentire molto "scelta" e "speciale", mi cadono le braccia insomma. Cmq a parte questi ragazzi che ho conosciuto tempo fa, quest'ultimo che sto frequentando è già meglio rispetto agli altri, però non mi convince del tutto ... quindi con " non riesco ad innamorarmi più" intendo che mi pare impossibile che nessuno di questi ragazzi che ci provano con me alla fine mi interessino
      3
      Rispondi a Vale Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 settimane fa (23 settembre 2017 13:08)

      Nella fase post-separazione ho visto molti/e cercare attivamente un partner, e molti/e rifiutarsi a priori. Atteggiamento zen, molto raro. Ecco perché tutto sommato sto rivalutando chi cerca un partner: che sia "purchessia" lo posso pensare io (o tu), ma non è affatto detto. Trovando uno carino, intelligente e di buon carattere, magari gli si dà una chance per vedere se funziona ... per comprendere le peculiarità di qualcuno, bisogna conoscerlo, e per conoscerlo, bisogna frequentarlo. Ti aspetti il colpo di fulmine in cui sia tu che lui individuiate le peculiarità "a prima vista"? La vedo difficile, e anche pericolosa ... queste corrispondenze di amorosi sensi e questi incastri a prima vista sono più frequenti nelle relazioni disfunzionali, che in quelle normali. Per quello chiedevo. Buon fine settimana
      0
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 settimane fa (23 settembre 2017 13:33)

      @Anna. Non credo che Vale parlasse di colpo di fulmine. Evidentemente, proprio perché cerca di conoscere meglio i ragazzi/uomini che incontra, lei si domanda come mai non provi un interesse autentico nei loro confronti.
      1
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 settimane fa (23 settembre 2017 18:47)

      @Emilia io invece credo che lei intenda quello che succede nel colpo di fulmine, ma per conoscere una persona, (e farsi conoscere) ci vuole un po' di tempo passato insieme...a volte dietro al' agnellino si nasconde il lupo cattivo, e dietro all' ottone ci sta invece l' oro...poi sarebbe meglio -e doveroso- che l' eventuale uomo di turno sia genuinamente interessato, e manifesti questo interesse con un corteggiamento ed un flirt giusti, rispettando tempi e modi!
      1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 settimane fa (23 settembre 2017 19:23)

      @Max. Se per colpo di fulmine si intende attrazione fisica, per me è alla base. Secondo la mia opinione, non si può continuare una conoscenza se non c'è questo presupposto.
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 settimane fa (23 settembre 2017 19:55)

      No no, intendo colpo di fulmine...l' attrazione fisica puoi averla anche di una persona della quale non sei innamorato
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 settimane fa (23 settembre 2017 20:03)

      Ah, allora sono io che ho interpretato in modo errato il "colpo di fulmine".
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 settimane fa (23 settembre 2017 20:03)

      Eh sì...
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 settimane fa (23 settembre 2017 22:13)

      E rilancio che una persona single non innamorata può essere attratta da 10, 100, 100000 persone...ma poi è l' innamoramento che fra tutte quelle persone, te ne fa desiderare solo una, cuore,mente e corpo..solo quella lei, solo quel lui
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 settimane fa (23 settembre 2017 22:42)

      Eh già, Max, concordo. Anche io alla fine ho preso abbagli in qualche caso... Ero solo attratta ma non innamorata e mi illudevo di esserlo. E ti dirò di più: è abbastanza complesso spiegare la questione, ma il mio "innamoramento fasullo" era condizionato dal fatto che in fondo non ho intenzione di impegnarmi in una relazione, dunque cerco di sabotare in tutti i modi quello che mi capita in ambito sentimentale. Mi rendo conto che non è un comportamento funzionale, ma per ora non voglio legami. Magari un giorno le cose cambieranno, chissà.
      3
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 settimane fa (24 settembre 2017 15:56)

      Tutti (tranne coloro che si sposano con il fidanzatino della scuola) almeno una volta nella vita confondono l' attrazione con l' innamoramento, è un passaggio -azzardo a definirlo- utile e necessario...l' importante è sempre imparare la lezione per poi aggiustare il tiro!..più che non volere legami (profondi?), forse ne hai il desiderio, altrimenti non saresti qui, ma le insicurezze ti frenano...ci vuole tempo per conoscersi e per imparare a fare le cose più facili di quello che sembrano, tante cose troppo & tante cose troppo poco vanno bilanciare...ma in ogni caso per innamorarsi bisogna spiccare un salto fra le braccia dell' altra persona, (con il paracadute possibilmente)...certo è che come in qualsiasi ambito non ci si può nascondere studiando per sempre perché si crede di non essere mai pronti..a un certo punto ci vuole la pratica sul campo!
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 settimane fa (24 settembre 2017 16:27)

      Come si suol dire, "ci hai preso" Max! :D
      1
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vale

      Vale 4 settimane fa (24 settembre 2017 2:34)

      ciao Max,allora rispondendo al tuo messaggio precedente innanzitutto, io non ho mai detto che questi ragazzi che non mi piacevano fossero stronzi, anzi :) poi, credo tu abbia frainteso le mie parole. chiaro che se conosco un ragazzo carino e che mi sembra avere un bel carattere, inizio a frequentarlo per capire se ci possono essere le basi per una relazione, però mi ci vuole del tempo per capire, frequentando questa persona, se può essere o meno la persona per me e magari nel frattempo incontro un altro ragazzo e provo a frequentarlo lo stesso, se mi ispira, per non perdere un'eventuale occasione e non ci trovo niente di male in tutto ciò . dall'altro lato, se un ragazzo ci prova con più ragazze perché gli ispirano e decide di frequentarle e poi dopo averle conosciute bene si sofferma su quella che lo prende di più, non ci trovo niente di male . Ecco, nel caso del tipo che ho frequentato e dal quale mi sono allontanata, ho smesso di uscire con lui perché dopo due appuntamenti si era già dichiarato e, siccome gli amici mi vedevano titubante, un suo amico è venuto a chiedermi se ero davvero convinta o no perché staltro non voleva perdere tempo . A me è venuta l'ansia e ho troncato tutto anche perche Ora lasciando da parte tutte le mie paure e paturnie che so di avere e sto cercando di affrontare, so per esperienza personale che se una ragazza o ragazzo si trova emotivamente coinvolto/a da un'altra persona nel giro di poco tempo c'è un problema, nel mio caso io avevo messo sul piedistallo lo stronzo e mi sono innamorata di quello che c'era in superficie .anche perché di che cosa esattamente ti sei innamorato se la conosci appena quella persona ? Nel caso del tipo che ho rifiutato, può essere fosse dovuto al fatto di avere già avuto parecchie delusioni amorose ( altre ragazze che gli han detto di no) in passato e quindi voler avere la garanzia di una relazione sicura . Poi, adesso sto cercando di prendere decisioni meno affrettate e sono consapevole che c'è una reticenza ad entrare in una relazione anche da parte mia, mi faccio troppi problemi, vorrei tanto frequentare qualcuno senza stare lì ad avere aspettative ma vivere il momento ma ci sto ancora lavorando ...scusami per il papiro.
      1
      Rispondi a Vale Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 settimane fa (24 settembre 2017 11:12)

      @Vale. Non so che intendi per reticenze: da quel che racconti quest'ultimo tipo non sarà stato stronzo, ma stupido e infantile senz'altro sì. Ti pare che uno mandi i sensali? Perdere tempo? Magari non sei reticente tu, sono ansiogeni gli altri ... :) comunque, a parte questo, secondo me fai bene, e secondo me è anche normale non innamorarsi ogni due per tre. Frequenta ragazzi un po' più consistenti, e a un certo punto succederà
      1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 settimane fa (24 settembre 2017 15:50)

      Vale, adesso è più chiaro, ma l' importante è che sia più chiaro a te ;)
      1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (22 settembre 2017 21:39)

      Ciao Vale, secondo me potrebbe essere come dici ma potrebbe anche darsi che quei ragazzi non ti piacciono e basta, semplicemente non è scattato niente... Non credo che sia positivo pensare di conoscere qualcuno e considerarlo già come un potenziale fidanzato. Magari prova a fare nuove conoscenze senza fini particolari... Forse hai solo bisogno di stare un po' da sola e prenderti del tempo.
      3
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Delia

      Delia 1 mese fa (22 settembre 2017 22:51)

      Secondo me semplicemente hai incontrato persone che non fanno al caso tuo,non ti piacciono e basta. Non è che bisogna per forza farsi andare bene qualcuno giusto per fidanzata altrimenti si ha un problema. Quando arriverà quello che ti piacerà davvero lo riconoscerai e non starai a fari alcun problema.Vedrai. liberati dal passato e non usarlo come scusa per giustificare ciò che ora non hai. Ah, e lascia stare cosa dicono le tue amiche, tu DEVI pretendere il meglio. Quando mai ci si accontenta per un fidanzato? Mica è una T-shirt comprata da H&M. Ciao, Delia.
      9
      Rispondi a Delia Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 1 mese fa (22 settembre 2017 23:55)

      "basta che una ragazza sia abbastanza carina, abbia un minimo di cervello e non rompa troppo le scatole..."....e dici poco?...cioè ovviamente sto scherzando su una generalizzazione, ma i due tizi che hai conosciuto, se sono single, non vedo cosa sbagliano nel rispettare questi parametri...la bellezza è soggettiva ed è importante anche per le donne, il cervello idem, e tu vorresti un uomo che ti rompa le scatole?...boh, non capisco dove stia il problema, il comportamento da stronzo è ben altro
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 mese fa (23 settembre 2017 0:54)

      Ciao Delia, sono d'accordo! Chi si contenta gode solo a meta', e manco quella, in verita'. Le "amiche" cercano solo nuovi membri per il club delle insoddisfatte.
      7
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Vale

      Vale 4 settimane fa (23 settembre 2017 3:05)

      Ciao Emilia e Delia , vi rispondo in un unico messaggio, grazie per avermi dato il vostro parere, in effetti ho pensato anche a questo, cioè al fatto che alla fine non avessi semplicemente incontrato le persone giuste, il problema Delia è che il tipo stronzo di cui mi ero innamorata prima ero davvero convinta che fosse il ragazzo per me, quindi il punto è che ho paura a fidarmi delle mie sensazioni ( anche se cmq sono maturata molto dopo che ho smesso di vederlo e la mia autostima si è risollevata). In quanto al conoscere ragazzi senza doppi fini, sono d'accordo, infatti sto cercando di essere più disinteressata nel rapportarmi a persone dell'altro sesso, anche se è dura visto che mi piacerebbe avere una relazione (felice) e mi viene automatico. cmq ce la metterò tutta e cercherò di concedermi il tempo necessario per capire com'è quell'uomo veramente senza essere precipitosa :)
      1
      Rispondi a Vale Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 4 settimane fa (23 settembre 2017 2:51)

      CIo Vale, ovviamente non so quanti anni tu abbia, ma lo scenario che descrivi mi sembra una classica situazione post-adolescenziale. Hai dimostrato grande maturità e forza d'animo nell'allontanare il fidanzato inadeguato con il consesso degli 'amici idioti al seguito' (per inciso, principalmente questo dettaglio mi ha fatto pensare a degli adolescenti: gli uomini più strutturati non dovrebbero avere amici che 'vanno loro dietro', con tutte le accezioni che questa espressione potrebbe avere in concreto). Hai messo all'incasso un grande insegnamento per la tua futura vita di relazione, e cioè che non devi mai permettere a nessuno di calpestare la tua autostima; ora però dovresti evitare di cadere nell'errore opposto, cioè di rivolgere la tua attenzione verso ragazzi che reputi di carattere troppo debole e inconsistente, perché probabilmente questa è una reazione inconscia dettata dalla paura che qualcuno possa, di nuovo, provare a schiacciarti. Come fare per evitare questo? Secondo me è assolutamente indispensabile che tu ti prenda del tempo per mettere una distanza emotiva dal trauma causato dalla tua storia (fortunatamente) finita; in questo lasso di tempo devi evitare di 'alzare le antenne' verso gli esemplari maschili più papabili come futuri partner che si trovino a interagire con te: se ti poni con questo atteggiamento mentale, sondando ogni loro caratteristica come se fossero dei potenziali finalisti che concorrono per occupare un posto nel tuo cuore, difficilmente troverai l'equilibrio e il distacco per elaborare le tue vere percezioni sulle persone che ti circondano. So che non è facile, in un'età in cui le amiche, sia pur in buona fede, premono affinché tu sia stia con qualcuno (perché magari nella loro testa il fidanzamento equivale al sommo bene). Non è facile, ma è necessario imparare a resistere alle pressioni sociali, volontarie o involontarie, che quotidianamente investono le nostre vite, se cedere a queste spinte ci fa inesorabilmente allontanare dalla nostra serenità personale.
      7
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 settimane fa (23 settembre 2017 12:15)

      @Cla. Coincide con ciò che penso. E per Vale aggiungo che, forse, le amiche che suggeriscono di pretendere meno dagli uomini ti stanno svalutando. Perché dovresti accontentarti?! Vali meno forse? Non direi. :) Una persona può essere obbligata a comprare una merce ad un prezzo contenuto perché non ha grandi disponibilità economiche, ma qui non sei costretta a scegliere l'uomo giusto per te in base a dei fattori materiali. Puoi scegliere una persona di valore solo se hai il giusto valore di te. :)
      2
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vale

      Vale 4 settimane fa (23 settembre 2017 18:42)

      Ciao Cla, grazie del commento, io ho 23 anni e in effetti poca esperienza in fatto di relazioni, visto che mi sono innamorata solo una volta ... comunque hai ragione, la mia migliore amica dà molta importanza al fidanzamento come obiettivo di vita, poi probabilmente mi parla cosi anche perché lei adesso è fidanzata ma il ragazzo in questione, i primi mesi di frequentazione non le piaceva, ha cambiato idea solo dopo sul suo conto e si è innamorata. Poi ha avuto degli alti e bassi inizialmente nella relazione ma adesso sembra felice, almeno da quello che mi racconta. Cmq spesso ci resto male non solo perché mi sento giudicata e sotto pressione ma anche perché quando era single anche lei scherzavamo tanto sui ragazzi, prendevamo anche le frequentazioni con più leggerezza e, voglio dire, ne ha lasciati perdere tanti anche lei, ma ora che è fidanzata pare che mi debba trovare qualcuno anche io e qualsiasi tipo diventa un papabile e mi trova il lato positivo di lui e se non lo voglio è colpa mia perché pretendo e dovrei buttarmi . Infatti con l'ultimo ragazzo ero arrivata a non raccontarle più nulla. Poi lei è una carissima amica e una brava persona però con ste fisse mi mette l'ansa. Cmq cercherò di essere obiettiva e non farmi condizionare da nessuno , speriamo bene.
      1
      Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  15. Avatar di London

    London 3 settimane fa (3 ottobre 2017 8:22)

    Buon compleanno Gea! :)
    1
    Rispondi a London Commenta l’articolo

  16. Avatar di London

    London 3 settimane fa (5 ottobre 2017 14:20)

    Ciao Ilaria, a proposito di libri (non sapevo su che articolo postare), cosa ne pensi dei libri di Paolo Crepet? vorrei leggere qualcosa sull'educazione sentimentale, il suo "sull'amore" l'hai letto? grazie ciao L
    0
    Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 settimane fa (5 ottobre 2017 14:44)

      Crepet non è uno dei miei principali riferimenti e talvolta mi infastidisce con il suo atteggiamento un po' istrionico e da intrattenitore e spesso cade nella tentazione del commerciale. In realtà è persona di salda e antica preparazione che osserva il mondo odierno con occhio disincantato e anche critico e di recente mi ha ispirato riflessioni utili, soprattutto relativamente all'invasione dei social network. Il libro in questione non l'ho letto e ti dico, benché il nostro tempo sia prezioso e tante le cose interessanti a cui dedicarci, io credo che quando si tratta del proprio impulso a leggere un libro o un articolo o vedere un film o visitare un luogo dobbiamo seguire il nostro impulso, impipandocene dei consigli degli altri. Non è mai tempo perso quello dedicato alla lettura di un libro, tanto più se l'autore è valido.
      3
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 2 settimane fa (5 ottobre 2017 14:53)

      Si, è vero, anche a me, le volte che l'ho visto come ospite in qualche trasmissione, ha dato sempre l'idea di quello che si atteggiava, infatti non l'ho mai preso in considerazione per la lettura dei libri. Però devo dire che mi è capitato di leggere qualche pezzo suo e non mi dispiace, mi sembra anche abbastanza scorrevole la lettura. Grazie del consiglio comunque! ;). D'accordissimo sull'ultima frase tua! :)
      0
      Rispondi a London Commenta l’articolo