Come conquistare un uomo Ariete. E uno stratagemma insospettabile per scoprire se si è compatibili

come conquistare un uomo arieteCome conquistare un uomo Ariete? Secondo gli astrologi un uomo Ariete è determinato e ambizioso e per questo lavora duro per raggiungere i suoi obiettivi.

Per questo gli piace una donna autonoma e indipendente che ottiene risultati di valore nella vita, a tutto tondo.

Attenzione però, come molti uomini anche l’Ariete ama brillare di luce propria ed essere ammirato dalla propria compagna, per cui lasciagli il suo spazio, riconoscigli i suoi meriti, apprezza l’appoggio e il sostegno che ti offre, ricambialo.

Evita di controllarlo, perché questo ovviamente va contro il suo istinto anticonformista e libero e anche perché controllare non è amare ed essere controllati infastidisce chiunque sulla faccia della terra che abbia un minimo di amor proprio, lo sappiamo.

L’uomo Ariete è piuttosto restio a impegnarsi in una storia seria e di solito non è particolarmente romantico, ma quando gli capita di essere veramente coinvolto da una donna, allora sì che si mette di buzzo buono per sedurla, diventa molto galante, dedito e attento.

"Non so se sto ancora con la mia fidanzata perché l’amo, o per non deludere la mia cartomante di fiducia che ci ha predetto un futuro roseo insieme. Mago Forest"

Sai com’è, tutti gli uomini se sono coinvolti e motivati danno il meglio di sé, indipendentemente dall’oroscopo e dal segno zodiacale di appartenenza.

Per questo è altamente consigliabile quando si ha intenzione di avere una relazione seria con qualcuno, di prendersi il proprio tempo per frequentarlo e conoscerlo bene, in varie situazioni e in vari momenti della vita.

Le persone si conoscono bene non solo dopo una frequentazione sufficientemente lunga, ma soprattutto quando sono sotto stress o in condizioni difficili.

Tutti sono capaci di dare il meglio quando sono soddisfatti e gratificati e quando va tutto bene.

Tutti proprio. Qualsiasi sia il loro segno zodiacale di appartenenza.

Come conquistare un uomo Ariete: è un seduttore seriale?

Per cui è ovvio che, prima di partire lancia in resta a conquistare un uomo Ariete è meglio che tu valuti bene se effettivamente la persona che ti piace, fa per te, ti merita, merita il tuo amore ed è disposto, sinceramente e con onestà a ricambiarti della stessa moneta.

Non è per niente opportuno “perdere la testa” per qualcuno ancora prima di capire se c’è senso nel vostro rapporto oppure no.

"Bisogna avere il coraggio di mettersi in discussione. Non bisogna credere a qualcosa solo perché fa comodo. Credere ad una teoria non la rende vera. Stefano Nasetti"

Sono del segno dell’Ariete tutti coloro che sono nati tra il 21 marzo e il 20 aprile.

Tra i molti personaggi noti nati sotto il segno dell’Ariete ci sono Leonardo da Vinci (15 aprile 1452), Simona Ventura (1° aprile 1965), Loris Capirossi (4 aprile 1973), Lady Gaga (28 marzo 1986).

Casanova, nato il 2 aprile 1725, il famoso seduttore, era anche lui dell’Ariete.

In effetti all’Ariete piacciono le sfide professionali e anche quelle… sentimentali.

Questo però non significa automaticamente che l’Ariete sia un traditore seriale; il fatto che Casanova fosse di questo segno ovviamente non fa di tutti gli uomini Ariete dei seduttori compulsivi, non scherziamo nemmeno.

Se vuoi offrire delle sfide al tuo partner dell’Ariete (o anche di qualche altro segno) punta sulle sfide intellettuali.

Che cosa significa? Che devi fare delle gare di intelligenza con lui o mostrarti una signora-so-tutto dotata di una mente superiore?

Per niente. Molte donne credono che i loro compagni possano e vogliano metterle sotto esame; se fosse davvero così si tratterebbe non di partner degni, ma di idioti integrali.

Un uomo si sente “sfidato” e “motivato” a livello mentale quando si trova di fronte a una compagna che non ha paura di dire quello che pensa, anche se quello che pensa non assomiglia per niente a quello che pensa lui.

Non avere paura tu, per prima, della tua intelligenza e della tua personalità e la tua intelligenza e la tua personalità risulteranno molto affascinanti alle persone e agli uomini di valore.

Quello che detestiamo ci unisce

Sai che cosa attrae le persone una verso l’altra più di ogni cosa? Il fatto di condividere un’opinione negativa su qualcosa o su qualcuno.

Un gruppo di psicologi dell’Università dell’Oklahoma in una loro documentata ricerca hanno infatti dimostrato che le persone si sentono vicine emotivamente e affascinate da chi ha i loro stessi gusti, in particolare in negativo.

Se per esempio scopri che tu e un uomo che ti piace non sopportate lo stesso politico, lo stesso piatto o lo stesso locale, questo può farvi scoprire altri punti di contatto tra di voi e attrarvi l’uno verso l’altra.

Se vuoi tastare il terreno quindi, nella tua conversazione con un uomo che ti attrae, cita con prudenza qualcosa che non ti piace e verifica le sue reazioni.

Nel momento in cui ti accorgi che le tue idee sono condivise, esci allo scoperto e semmai chiedi esplicitamente alla persona sulla quale vuoi fare colpo chi e che cosa proprio non sopporta.

Se condividi le sue opinioni, faglielo sapere e confidatevi tutto quello che non sopportate riguardo a un determinato tema.

E per finire con i nostri suggerimenti su come conquistare un uomo Ariete, sedurlo potrebbe essere più difficile per te se sei del Toro, del Cancro, dello Scorpione o del Capricorno e particolarmente ostico se sei della Vergine o dei Pesci.

Se vuoi la vera magia, vai oltre l’oroscopo e credi a quello che vedi e che senti, indipendentemente dai consigli degli astrologi su come conquistare un uomo Ariete.

Ecco i percorsi che ho preparato per te

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

Ti serve a esplorare i tuoi bisogni e i modi per soddisfarli.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso de I 7 Pilastri dell’Attrazione adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso spiego come sedurre senza lasciarsi “intrappolare” dalla paura, dall’ossessione e dal senso di inadeguatezza.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso Come Sedurre un  Uomo senza Stress adesso.

Lascia un Commento!

17 Commenti

  1. Avatar di Daydream

    Daydream 3 settimane fa (29 novembre 2017 18:50)

    Ciao Ilaria, capito nel tuo sito in un periodo di disperazione e stress a causa di una situazione con una persona al limite dell'assurdo...vorrei un parere e qualche consiglio. Qualche tempo fa mi ricontatta un uomo che ho conosciuto anni e anni fa (eravamo dei ragazzini, tra noi c'era stato qualche bacio). Ci rivediamo, per sua volontà (lui lavora in un'altra città, siamo ad 800 km di distanza), e ne rimango affascinata, ancora una volta. Lui è intelligente, colto, ricordiamo i bei tempi andati e lui dice che gli sono sempre piaciuta. Successivamente trascorriamo un week end assieme, siamo in intimità; a volte lui mi sembra freddo e distaccato. Cerco di capire la natura del nostro rapporto, lui appare molto vago, dice di aver pensato di costruire qualcosa con me ma evita l'argomento e cambia continuamente discorso. Finito il week end torno nella mia città. Lui si fa sentire poco, io lo cerco più spesso. Ogni volta che lo chiamo cerco di capire da me cosa voglia; ha atteggiamenti contraddittori, rimanda l'argomento, la mette in tono scherzoso perchè con lui c'è sempre qualche amico e non riesco mai a parlargli seriamente. Aspetto ancora, quelle poche volte che ci sentiamo parliamo del più e del meno, finchè non gli dico apertamente che ho voglia di capire questa situazione, che non sono più una ragazzina. Ancora una volta evita l'argomento. Non fa cenno alla possibilità di vederci di nuovo (dovrebbe essere dalle mie parti tra circa un mese per motivi di lavoro). Decido di mandargli un audio su whatsapp in cui gli dico che ho capito perfettamente la situazione, avrei voluto chiarezza, sarebbe bastato dirmi che cercava solo un'avventura,bastava dirmi che non gliene frega niente, ma avrebbe dovuto farlo con maturità e non rimandando continuamente la conversazione sull'argomento. Non mi risponde. Dopo qualche giorno tento l'ultima possibilità per capire: gli scrivo che non gli ho mai chiesto una relazione, volevo semplicemente capire con sincerità la natura di questo rapporto; gli dico che in questo modo dimostra di giocare sporco e basterebbe soltanto che lui dicesse "volevo solo divertirmi, di te non me ne frega niente". Visualizza e non risponde. Completamente sparito. Sono devastata. E' la prima volta che mi sono lasciata trascinare in questo modo. Posso solo pensare che sia immaturo, manipolatore, che non abbia avuto rispetto. Ovviamente ho deciso di non cercarlo più, ho fatto fin troppo, ma era quello che mi sentivo di fare. Vi prego datemi qualche parere, aiutatemi a vedere la situazione con più lucidità, mi sento impazzire.
    -2
    Rispondi a Daydream Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 settimane fa (29 novembre 2017 19:43)

      Hai detto "manipolatore, che non ha avuto rispetto"? Fuochino... Metticene un altro paio e siamo a "fuoco!" Magari qualche lettrice da casa ci dà un aiutino. Su, ragazze, su, apriamo il pacco!
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Stellina3

      Stellina3 3 settimane fa (29 novembre 2017 20:24)

      Io Ilaria mi ripeto, 1300km 600km 800km...un uomo vicino? Anche a 100km ma non oltre...
      -1
      Rispondi a Stellina3 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 settimane fa (29 novembre 2017 20:33)

      Stellina3, certi stronzi non hanno problemi a essere stronzi nemmeno a 100 metri di distanza, ma sono d'accordo con te; la distanza aiuta i bastardi e credo che da molti sia considerata una conditio sine qua non per iniziare una relazione che ha come scopo l'usare l'altra persona e il prenderla in giro.
      10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Stellina3

      Stellina3 3 settimane fa (29 novembre 2017 21:22)

      Sì, lo so...lnfatti bastano già quelli vicini senza andarli a cercare chissà dove.Vorrei farti una domanda però: come mai le donne, spesso, vedono in uomini che vivono a molta distanza un probabile fidanzato e non una ovvia avventura? Quando avevo 24anni ho avuto una storia con un ragazzo di 30 che viveva a 1000km di distanza. Lo avevo conosciuto dalle mie parti 3 anni prima.Avevamo un amico comune che lo aveva portato a fare le vacanze da noi avendo una seconda casa qui. Era tornato l'anno dopo e l'anno dopo ancora.Il 3anno era venuto 2 volte a Pasqua ed in estate ed avevamo avuto una storia di 2 settimane la prima e 2 settimane la seconda. Lui mi disse anche parole importanti e anch'io ma...Io non sarei mai andata a vivere la, lui non è venuto qui ci siamo risentiti per poco...Ho bei ricordi di un'avventura ma ad una storia a distanza di 1000km non ci avrei mai pensato...
      0
      Rispondi a Stellina3 Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 3 settimane fa (29 novembre 2017 21:44)

      Perché a molte donne piace credere nelle favole e nel principe azzurro che viene a salvarle...
      2
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 settimane fa (29 novembre 2017 19:53)

      Daydream... sogno ad occhi aperti, infatti. Non occorre un'ammissione di colpa da parte del tuo ex compagno di scuola per capire che trattasi di un ammasso fecale antropomorfo. Non stare a impazzirci: non ne vale la pena e la ragione ti serve.
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (29 novembre 2017 20:30)

      Ciao Daydream, sei incappata in uno stronzo, non c'è molto da aggiungere. La distanza aiuta ulteriormente questi soggetti a fare i loro beati comodi... Poi, quando finalmente ci si rende conto che la "pseudostoria" non sta evolvendo in nulla di buono, si cercano motivazioni che i suddetti non hanno alcuna intenzione di dare. Tipico di chi ha solo voglia di divertirsi un po'.
      10
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Daydream

      Daydream 3 settimane fa (29 novembre 2017 20:57)

      Ancora mi chiedo cosa ho sbagliato. Arrivo persino al punto di sentirmi in colpa, penso di essere stata troppo precipitosa, però poi penso anche che quando due persone si vedono più volte, bisogna anche arrivare ad un punto, non dico definitivo (non gli ho mai chiesto una relazione e mai l'avrei fatto), ma ho cercato più volte chiarimenti semplicemente per capire con chi avevo a che fare. Ovvio che se poi lui evita sistematicamente l'argomento, mi dice esplicitamente di non parlarne, non mi cerca, allora c'è ben poco da capire. La cosa che mi fa rabbia è che è stato lui a mettermi in questa situazione, ha giocato sporco su un bel ricordo per prendermi in giro alla grande. Il perchè di tutto ciò poi non è chiaro, dal momento che nella sua città non credo che gli manchino occasioni, anche con belle donne. A che pro tirare fuori una cosa del passato e per di più anche lontana geograficamente? Illuminatemi su questo punto...
      0
      Rispondi a Daydream Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 settimane fa (29 novembre 2017 22:04)

      Perche' a certuni piace giocare con la pelle degli altri. L'importante e' non permetterglielo piu' e non dedicargli piu' neanche un istante per pensarli.
      9
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 settimane fa (29 novembre 2017 22:46)

      Proprio così... Ha fatto leva sul bel ricordo che tu avevi di lui. Del resto si è trattato solo di teneri baci, una frequentazione talmente breve che non ha avuto nemmeno il tempo di mostrarti il personaggio per ciò che era e continua ad essere. Forse sei stata un po' pressante ma, fidati, il risultato sarebbe stato lo stesso; si sarebbe dileguato non appena avrebbe inteso che non era in grado di "reggere il confronto". Le belle donne nelle vicinanze sono più impegnative, hanno maggiori pretese e, inoltre, sapeva che con te avrebbe avuto più chances, proprio per quei baci rimasti in sospeso. Bisogna dare la giusta valenza alle cose, senza fantasticare... E te lo dice una che ha viaggiato con la mente più volte, ma - prima o poi - giunge il momento di far viaggiare gli stronzi, con un biglietto di sola andata.
      7
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 settimane fa (30 novembre 2017 14:58)

      "manipolatore, che non ha avuto rispetto"+ super bambinone, immaturo, sicuramente non interessato e tu TROPPISSIMO bisognosa. Ah, stronzo era tra una parola e l'altra. Domanda: avete passato solo un week end insieme?
      3
      Rispondi a London Commenta l’articolo

  2. Avatar di alice

    alice 2 settimane fa (30 novembre 2017 17:06)

    Ciao Ilaria, sono arrivata alla fine del mio secondo matrimonio ed ho 46 anni, ho avuto tre storie importanti nella mia vita durate all'incirca 6/7 anni , credo molto nei valori della famiglia pur essendo una donna in carriera tutte le mie storie sono finite perche gli uomini mi hanno sempre tradito pur facendomi credere di essere innamorati anche se dai comportamenti avevo gia dedotto il contrario. l'ultimo matrimonio e' finito pochi mesi fa, un uomo su cui come si suol dire "avrei messo le mani sul fuoco", ho scoperto che cercava di uscire con un'altra intanto che era ancora sposato con me e chissa con quante altre visto che non ho mai dato importanza a tante situazioni che non mi tornavano logiche . Quindi per me e' arrivata l'ennesima delusione, questa volta faccio veramente fatica a riprendermi e mi domando : cosa sbaglio nei miei rapporti? forse sono troppo per loro o gli uomini sono tutti uguali ???
    0
    Rispondi a alice Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 settimane fa (30 novembre 2017 17:16)

      Probabilmente "sbagli" "semplicemente" (entrambi virgolettati) la scelta dei partner; non dài retta ai segnali negativi che cogli perché non vuoi coglierli E non ti fidi di te stessa; vieni sempre affascinata dallo stesso tipo di uomo (sbagliato) perché ti riporta a qualcosa del tuo passato di cui non ti sei ancora occupata...
      10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 2 settimane fa (30 novembre 2017 17:47)

      Sono d'accordo, e a tal proposito, nel racconto di Alice, mi colpisce la palese contraddizione tra "avrei messo le mani sul fuoco" e "mai dato importanza a tante situazioni che non mi tornavano logiche". Ancora una volta la risposta e' dentro di noi... ed e' importante ascoltarla.
      6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Maria

      Maria 2 settimane fa (30 novembre 2017 19:33)

      Ciao Ilaria, mi piacerebbe approfondire questo tema, in quanto mi riguarda molto: sto imparando a uscire fuori da storie sbagliate e a sciogliere la catena di uomini sbagliati che mi ha imprigionata per molto tempo. Mi sono completamente "disintossicata" da ogni tipo di relazione al momento, in quanto ho bisogno di godermi il mio tempo da single e investire su me stessa. Grazie anche al supporto degli articoli e dei 7 pilastri dell'attrazione, ho fatto piccoli passi avanti e sto imparando a capire quali sono i passi da fare per spezzare la catena ed evitare relazioni sbagliate. Mi piacerebbe però anche capire, come spieghi ad Alice in risposta alla sua storia, come trovare il nesso tra il tipo di uomo sbagliato e cio' che ci ricorda del nostro passato, un trauma non del tutto superato...ad esempio io tendo a scegliere "uomini" immaturi, con problemi di autostima, che, dopo qualche mese, si rivelano manipolatori e stronzi, per i meccanismi che ho imparato a capire grazie a te: dici che potrebbe dipendere dal fatto che ho avuto un padre poco presente (i miei si sono separati quando avevo 15 anni) e dal carattere molto immaturo e remissivo? Posso trovare qualcosa da leggere a riguardo? Ti ringrazio per il tuo tempo!
      3
      Rispondi a Maria Commenta l’articolo

  3. Avatar di Eri

    Eri 2 settimane fa (1 dicembre 2017 16:40)

    Io, sagittario, segno di fuoco, sono estremamente affascinata dagli uomini Ariete ... perchè le loro caratteristiche mi piacciono, mi stimolano e ... mi affascinano appunto! Aspettavo che ne facessi un articolo Ilaria, e devo dire che prende in pieno molte cose (come sempre!). Di storie con gli ariete ne ho avute due.. la prima, ero adolescente, direi che era una semplice cotta, ma i ricordi di quei primi baci e quei primi batticuori mi fanno sempre sorridere, perchè con lui ho sperimentato per la prima volta la passione (adolescenziale in quel caso) e ho scoperto quanto questo tipo di feeling sia importante e piacevole nel rapporto con l'altra persona. Il secondo, invece, l'ho conosciuto 10 anni fa, ed è stato quella persona che mi ha messo ko ...mi sono innamorata come una scemotta alla prima cotta (avevo 22 anni e avevo da poco chiuso un lungo fidanzamento!). Con lui ho scoperto cosa significava fare l'amore davvero, il piacere di farlo. Ma la storia è rimasta pura frequentazione, non si è mai fatto il salto di qualità (certo, raccontata così.. si capisce pure il perchè!) Negli anni ho messo tante volte le distanze tra me e lui. E oggi? Lui è sposato, già da qualche anno... e, ciononostante, ci siamo visti ..e rivisti...per fare questo in fondo: per vivere la passione... ma, che ve lo dico a fare??, io un po' ci credo ancora che qualcosa possa cambiare... ma quanto sono stupida?? E non riesco ad allontanarlo di nuovo da me... so che non ci metterei molto a tagliare i ponti di nuovo, ma nello stesso tempo... non la voglio mollare la presa! Ilaria, dimmene 4! Fammi rinsavire!
    0
    Rispondi a Eri Commenta l’articolo