“5 cose che odio di lei”

13711236501 300x200 5 cose che odio di leiQuesto articolo della serie Capire gli uomini è stato scritto da Andrea Giuliodori, autore di EfficaceMente.com, il blog italiano di riferimento per gli appassionati di Crescita Personale. Andrea ci fornisce interessanti dettagli su come un uomo vede la vita di coppia e alcuni “strani” atteggiamenti femminili.

"Non cercare di capire le donne. Le donne si capiscono tra loro e si odiano a vicenda. Bieco umorismo maschile" icona twitter 5 cose che odio di lei Twittalo

Devo ammetterlo, il titolo di questo articolo è un tantino provocatorio, ma se stai leggendo queste parole probabilmente ha funzionato. Qualche giorno fa Ilaria mi ha contattato per chiedermi di scrivere un articolo per La Persona Giusta per Te. Inizialmente ero titubante, in fondo: non sono un esperto di relazioni, nel recente passato più che una vita sentimentale ho avuto delle montagne russe e ho sempre considerato la psicologia femminile uno dei grandi misteri dell’universo. Ma è proprio questo ultimo punto che mi ha spinto a scrivere questo post: sono sempre più convinto che molti dei problemi sentimentali nascano dall’ignoranza.

La verità è che non ci conosciamo; gli uomini e le donne fanno finta di conoscersi, utilizzano luoghi comuni a man bassa, ma spesso ignorano anche le più basilari differenze che esistono tra loro. Oggi vorrei raccontarti 2-3 cosine sulle donne… dal punto di vista maschile. Per farlo ho scelto di parlarti di ciò che gli uomini odiano delle donne… eh no, non è quello che stai pensando icon wink 5 cose che odio di lei

1. Le eccessive aspettative verso un uomo

Sono ormai 5 anni che gestisco un blog di crescita personale ed ogni volta rimango colpito dall’attenzione e dalla dedizione che le lettrici dedicano alle tematiche del miglioramento personale. Non vi è dubbio che le donne abbiano alte aspettative su se stesse. Spesso questo si traduce anche nell’avere alte aspettative nei confronti degli altri ed in particolar modo del proprio partner.

In questo non vi è nulla di sbagliato, fin tanto che queste aspettative non diventano… eccessive: ad esempio, non sempre noi ometti siamo in grado di comprendere ciò che turba una donna. Non lo facciamo per mancanza di attenzione o di interesse, ma per il semplice motivo che… non abbiamo ancora sviluppato l’abilità di leggere la mente!!!

Insomma, non siamo tutti dei mentalisti come Patrick Jane ed ascoltare per l’ennesima volta la frase: “tu non mi capisci” può letteralmente mettere a repentaglio il nostro equilibrio mentale.

Una possibile soluzione: non dare nulla per scontato. Parlare e confrontarsi è alla base di qualsiasi relazione che funziona davvero. Sì, il tuo uomo con il tempo inizierà a conoscerti e comprenderti meglio, ma per il momento… abbi pietà di lui icon wink 5 cose che odio di lei

2. Le continue interruzioni

Ammettiamolo, gli uomini hanno la capacità di attenzione di un bradipo ritardato: riescono a fare una, massimo due cose contemporaneamente e poi… si perdono (con grande frustrazione). Questo è legato alle abitudini sviluppate nel corso dell’evoluzione dell’essere umano: l’uomo-cacciatore doveva essere continuamente concentrato sulla sua preda e soltanto su di essa, mentre la donna doveva essere in grado di gestire contemporaneamente decine di attività che andavano dalla cura delle attività domestiche, all’accudimento dei bambini.

Naturalmente oggi i tempi sono cambiati, e non è un caso che Marissa Mayer, CEO di Yahoo!, abbia recentemente firmato l’allungamento del congedo di paternità per i dipendenti maschi, che non devono così rinunciare alla propria “carriera-caccia”, pur aiutando le proprie compagne nell’accudimento dei figli.

Eppure… l’uomo è rimasto il solito bradipo ritardato e se c’è qualcosa che odia è essere interrotto: quando parla, quando è concentrato e quando lavora! D’altro canto le donne adorano interrompere i propri uomini. Non solo. Le donne pretendono attenzione per le proprie interruzioni: non ci può essere nulla di più importante delle loro interruzioni.

Una possibile soluzione: accetta che il tuo compagno non abbia la tua stessa capacità di gestire 100 cose contemporaneamente. Rispetta i suoi tempi ed i suoi spazi: te ne sarà eternamente grato.

3. L’assenza di indipendenza

Sai cos’è una mezza-donna? Vediamo se questi indizi ti possono aiutare: la mezza-donna vive solo ed esclusivamente per la coppia; non ha interessi, obiettivi o passioni proprie; non si sente definita se non ha un compagno. Per l’appunto è una mezza-donna.

Credi che tutto questo sia romantico? Che il concetto di “dolce metà” sia idilliaco? Che una donna non possa vivere senza il suo uomo? Ho brutte notizie per te: hai tutti i sintomi della mezza-donna icon wink 5 cose che odio di lei

La verità è che l’indipendenza è in grado di esercitare un fascino unico sull’uomo. Donne che hanno obiettivi e passioni proprie attirano da subito l’interesse maschile. Una coppia, per avere basi solide, non deve essere composta da due metà che insieme formano a malapena un’unità. No. Una vera coppia è formata da individui completi che insieme danno vita a qualcosa di immenso.

Quando è stata l’ultima volta che hai definito un tuo obiettivo? Quando è stata l’ultima volta che hai coltivato una tua passione? Quando è stata l’ultima volta che ti sei presa il tempo necessario per curare un tuo interesse?

Una possibile soluzione: dedicarsi alla coppia è importante e apprezzabile, ma non devi dimenticare te stessa. Se non hai la più pallida idea di dove iniziare, ecco un ottimo metodo per definire un obiettivo.

4. Le frigne

Subito dopo la mezza-donna viene la donna frignona. La donna frignona ha l’autostima di una lumaca di campagna: è alla continua ricerca di conferme (che devono arrivare puntualmente dal partner), non ha ambizioni, e si sente sempre brutta e cattiva.

Qual è l’attività preferita della donna frignona? Ma naturalmente… frignare! Si lamenta continuamente di tutto e tutti. Critica tutto e tutti. Non accetta niente e nessuno. La sua vita fa schifo, ma questo non basta, anche la vita di chi le sta attorno deve essere una valle di lacrime.

Una possibile soluzione: essere sensibili non è certamente un difetto. Ciò che allontana davvero un uomo è l’atteggiamento di continua negatività, la bassa autostima e l’incapacità di reagire ai piccoli insuccessi della vita. Tu non sarai mica una frignona… vero? Scoprilo con questo simpatico “test“.

5. Non ascoltare mai i suggerimenti

Vediamo ora l’ultimo punto. Ai maschietti piace da morire dare soluzioni, opinioni e suggerimenti. E’ nella loro natura: devono risolvere problemi. D’altra parte, alle donne piace poter condividere le proprie problematiche, le proprie angosce ed i propri dubbi. Beh… è perfetto!

Nah… purtroppo no. Ad un uomo, infatti, piace dare soluzioni anche quando la donna vorrebbe essere semplicemente ascoltata. Al contempo, ad una donna piace poter condividere le proprie afflizioni, in cerca di suggerimenti, per poi fregarsene altamente e fare comunque quello che aveva in testa fin dall’inizio.

La reazione di ogni uomo a questo comportamento è ben sintetizzata dalla vignetta qui sotto:

perche meme 5 cose che odio di lei

 

“Perché?!? Perché ci chiedono continuamente la nostra opinione se poi fanno sempre l’esatto contrario?!? Perché?!?!”

Una possibile soluzione: non farti problemi a dire al tuo compagno quando ti aspetti un contributo fattivo per un problema che stai affrontando e quando invece vorresti essere semplicemente ascoltata. Ricordi il punto 1 (quello sulle eccessive aspettative)? L’uomo… semplicemente non ci arriva da solo icon wink 5 cose che odio di lei

Conclusioni

Naturalmente in questo articolo ho cercato di far leva su ironia ed auto-ironia, ed in alcuni casi certi atteggiamenti sono stati volutamente accentuati; ma, sotto sotto, sono sicuro che potrai trarre da questi 5 punti qualche idea interessante…

Mi auguro che l’articolo ti sia piaciuto e ringrazio Ilaria per avermi dato questa opportunità di uscire dalla mia zona di comfort trattando tematiche sicuramente non semplici e non usuali per me. Mi raccomando, sii indulgente nei commenti, altrimenti mi metto a frignare! icon wink 5 cose che odio di lei

Buona giornata e alla prossima. Se ne avrai piacere, ti aspetto su EfficaceMente.com.

Andrea Giuliodori

Che cosa ne pensi di quello che sostiene Andrea? Ha ragione quando dice che molto spesso le donne hanno eccessive aspettative rispetto agli uomini? Hai mai riflettuto su questo aspetto? Hai mai considerato che alcuni tuoi atteggiamenti, come l’assenza di indipendenza, le continue interruzioni o il non ascoltare mai i suggerimenti possono dare molto fastidio a un uomo? Tu ti sei mai comportata da frignona? Che cosa rispondi alle provocazioni del nostro esperto?

Nota importante: vuoi davvero farti un “regalo per la vita”? Prenditi cura della tua autostima: Andrea Giuliodori ha creato un percorso che ti permette di credere davvero in te stessa. E’ pratico, semplice e divertente. Contiene un mio denso contributo nel quale rispondo alle domande più scottanti sull’autostima e dò indicazioni pratiche che possono essere applicate da subito, con effetto immediato. Clicca qui per superare il tuo primo gradino e scopri la pagina di presentazione di APP Autostima Passo Passo.

 

Questa voce è stata pubblicata in Capire gli uomini. Contrassegna il permalink.

Gratis per te!

Vuoi capire quali sono i tuoi comportamenti sbagliati con gli uomini e come puoi evitarli?
Vuoi aumentare la tua autostima e avere più sicurezza nelle relazioni?

Scopri gratuitamente gli 11 infallibili passi
per attrarre la persona giusta per te.
Clicca Qui!

38 commenti a “5 cose che odio di lei”

  1. Paola quella vecchia scrive:

    Cari Ilaria e Andrea, sempre più spesso mi capita di pensare di non essere affatto una donna. Ma non sono nemmeno un uomo. Lungi dall'essere perfetta, che sarò mai???
    Comunico, non frigno e sono molto indipendente… d'altra parte ho quasi 40 anni, qualcosa dalla vita avrò pure imparato, no? In realtà credo che la gran parte delle donne della mia età potrebbe dare una risposta simile…

  2. Vale scrive:

    Ciao Ilaria, ciao Andrea,

    Conosco da qualche tempo il sito EfficaceMente, e questo articolo dà una bella prospettiva delle donne vise dagli uomini.

    Mi è piaciuto molto!

    Trovo che sia un articolo molto saggio e ricco di suggerimenti per comportamenti costruttivi all'interno della coppia, ma anche per la singola donna.

    Mi è piaciuta tantissimo la frase "Una vera coppia è formata da individui completi che insieme danno vita a qualcosa di immenso."
    E' proprio vero! Ed è proprio ciò che io sto cercando nella vita: un compagno con cui dare vita a qualcosa di immenso :)

    E mi ha fatto sorridere molto la vignetta, mi ricorda molto i miei genitori ;)

    Colgo l'occasione per puntualizzare i concetti elencati con alcune sfumature:

    1) Donne, non aspettatevi che il vostro uomo intuisca qualcosa, loro non sono bravi con l'intuito. E non arrabbiatevi se lui non riesce a intuire: ditegli le cose in maniera chiara, sintetica e non colpevolizzante. Spiegatevi invece di attaccare o di aspettarvi qualcosa che lui non è in grado di fare.

    2) Capite e accettate che loro fanno una cosa alla volta, e non riescono a gestire più cose insieme. Non interrompeteli continuamente. Loro apprezzeranno.

    3) Costruitevi una bella vita! Una vita bella e piena di cose sarà un piacere da condividere e raccontare al vostro compagno. Una relazione fa parte della vostra vita, ma non è la vostra vita.

    4) Sensibilità non vuol dire essere vulnerabili a tutto e a tutti, e lamentarsi continuamente. Quella è negatività. Essere sensibili significa soprattutto saper cogliere le sfumature e farne buon uso, come ad esempio sapere capire le emozioni degli altri e rispettarle (soprattutto con il vostro compagno).

    5) Siate chiare quando chiedete un parere oppure quando volete essere ascoltate. Gli uomini parlano per concludere, le donne parlano per parlare. Bisogna sempre essere chiari ;)

  3. Raffaellaaa scrive:

    Buongiorno a tutti! :-)
    L'articolo è molto carino e concordo con Andrea nel sottolineare che queste caratteristiche femminili infastidiscono ed allontanano molto gli uomini, e non permettono che si crei un dialogo o un rapporto costruttivo ed appagante per e tra i due.
    Tra l'altro ammetto che fanno venire l'orticaria anche a me (non sopporto vedere amiche che non hanno obiettivi o frignano ad oltranza senza mai cercare di trovare una soluzione concreta).

    Anch'io come Paola ho peculiarità differenti: sono molto libera ed indipendente, ho delle passioni che coltivo costantemente, odio lamentarmi e criticare le situazioni altrui.

    Sono forse una donna anomala? :-)

  4. Eleonora scrive:

    gli uomini,salvo rare eccezioni,non vogliono affatto problemi,figuriamoci se sono in grado di risolverli alla loro compagna.ma vaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!
    immaturi.

  5. capello sconvolto scrive:

    Ciao Andrea,

    ti seguo da un po’ e gli articoli che proponi sono sempre molto interessanti, questo incluso.
    Ma c’è un però.

    Sono una donna non completamente realizzata che stamattina si sente proprio come la persona nella vignetta: what the fuck!

    Mi raccomando: diamo sempre la colpa agli altri. Gira come la rigiri è sempre colpa delle donne. Siamo noi che fraintendiamo, che non ci sappiamo spiegare, che vi facciamo scappare, che confondiamo l’amicizia con l’amore, che siamo troppo pesanti o menefreghiste, che vi facciamo godere o piangere…tutto dipende solo ed esclusivamente dalle donne.

    Deduco che l’uomo è solo una capra passiva. Bella prospettiva di vita insieme, si si.

    “Caro aspetta, adesso facciamo una pausa ascolto…”
    “Caro aspetta, oggi avrei bisogno di un contributo fattivo…”. Ma per favore!

    “Non dare nulla per scontato. Parlare e confrontarsi è alla base di qualsiasi relazione che funziona davvero”. Parole sante, valgono anche per l’uomo però.

    La mia domanda è: se trovasse una lumaca di campagna lungo il suo cammino, un uomo cosa farebbe?

  6. Giulia scrive:

    Le mezze donne fanno male non solo al rapporto di coppia, ma anche agli altri rapporti che vivono (e poi smettono di vivere, quasi ad intermittenza, non appena si fidanzano).
    Conosco tante amiche e colleghe che passano il loro tempo da single alla ricerca spasmodica di un ragazzo e quello da fidanzate dedicandosi interamente al proprio fidanzato o compagno, trascurando totalmente gli altri ambiti della loro esistenza. Che occasione persa passare una vita a ricercare la compagnia dell'"altra metà", senza prima saper godere della propria.
    Potrà pure andare bene per alcuni, ma mi chiedo se una mezza donna sarà mai in grado di conquistare un uomo "intero" e tutto d'un pezzo ;)
    "Una vera coppia è formata da individui completi che insieme danno vita a qualcosa di immenso". Penso che la frase racchiuda bene il senso.

  7. titaniafata scrive:

    caro andrea, sapessi quanti uomini ho conosciuto che interrompevano ME di continuo e non c'era verso che mi ascoltassero davvero….e non sono né logorroica né la tipica frignona.

  8. MauroC scrive:

    Andrea complimenti per il post! Sono d’accordo su tutto e aggiungo che noi uomini una cosa, molto insopportabile, quando la donna ci da i consigli Non richiesti.

    Che nervi! Farglielo capire? Si spiegando loro che anche l’homo sapiens era il solo Mastrolindo…

    Un saluto a Ilaria, ciao!

  9. Ambrosia scrive:

    Ho conosciuto il blog di Ilaria proprio grazie ai suoi commenti su efficacemente.com, ed è la prima volta che commento vista la sorpresa nel vedere un guest post di Andrea proprio quì :-)
    Ho molto apprezzato l'articolo, perchè senza troppi giri di parole e storielle si focalizza su aspetti ed "errori" specifici (che a volte compiamo senza accorgercene), offrendo una possibile soluzione per ciascuno.
    A volte basta per l'appunto prendere consapevolezza di questi atteggiamenti sbagliati per aggiustare il tiro e ottenere grandi miglioramenti all'interno del rapporto di coppia.
    Vivere "efficacemente" con la "persona giusta"… Direi un matrimonio ben riuscito ;-)
    Saluti, Ambrosia.
    P.s. Ilaria, serie di articoli molto interessante e Andrea dovresti trattare più spesso temi riguardanti le relazioni anche nel tuo blog! :-)

  10. Alexandru scrive:

    Beh, Cappelo sconvolto, qua non ci sono consigli per i maschi perchè questo è un articolo per le donne su quali atteggiamenti assumere per non infastidire gli uomini per migliorare il rapporto di coppia. Mi sembrava scontato. Se facesse un articolo per i maschi dove parlasse delle nostre colpe (ebbene sì, non le avete solo voi) e dove ci desse dei consigli su come comportarci per migliorare il rapporto di coppia sarebbe certamente ben accolto (almeno da parte mia). Insomma, non fare subito la frignona e rileggi l'articolo. ;)

  11. giovanna scrive:

    Caro Andre,
    è la prima volta che visito questo sito e ritrovare te, visto che ti leggo tutti i giorni, lo trovo quasi un segno del destino! Soprattutto perché io ho fatto tutto quello che sconsigli in questo articolo! è proprio vero che senza di te non potrei vivere…oops, l'ho fatto di nuovo! ;)

  12. antonella scrive:

    avrei una domanda: se una avesse commesso l'errore di pretendere "troppo" e così facendo avesse perso un uomo con cui invece voleva costruire qualcosa, se ridimensionasse le sue aspettative, potrebbe recuperare il rapporto secondo te? oppure una volta che l'incanto si è spezzato non è più possibile tornare indietro?

  13. Letizia scrive:

    Oddio… io amo il blog di Andrea. Mi piace un sacco… Bel articolo… Molto interessante… Ma mi sa che allora io non sono una donna… XD
    Comunque volevo fare una domanda a Ilaria che mi interessa particolarmente.
    Cosa fare quando è l'uomo che ti reputa infatile? ( giuro è la prima volta che me lo sento dire da una persona, anzi tutti mi dicono l'opposto). Questa persona dice che lo sono perchè ancora sto frequentando l'università e perchè secondo lui ho troppi sogni… Cioè per lui sogno troppo… Dice che i miei interessi sono infatili… O.o Solo perchè sono appassionata di arte,design, grafica, video, fotografia, manga e via dicendo…Cioè non capisco.. non credo di essere io a sbagliare in questo. Non capisco lui…

  14. Ana_Sienne scrive:

    Ciao,

    l’articolo è molto carino!

    Mi sembra la descrizione del mio compagno, sinceramente.
    Lui ha sempre detto, che siamo una coppia all’inversa:
    lui in realtà ha certi atteggiamenti da donna come sopra descritti e
    io sono molto più razionale, propensa a cercare e trovare soluzioni,
    più pratica e le lamentele proprio non le sopporto.
    Anche se sono molto passionale, coltivo molti interessi …
    perciò una donna intera …

    Però, in qualcosa sbaglio, oppure non ho trovato l’uomo
    che mi sappia apprezzare come sono. E chi lo sa …

    Ana_Sienne

  15. tea scrive:

    è vero che l indipendenza affascina però c’è da chiedersi ma perché poi optate per le donne geishe? o gatte morte? secondo me la donna indipendente / forte fa paura…

  16. Alessandro scrive:

    L'amico Andrea ha impostato questo interessante articolo su una chiave ironica, cercherò nel commento di adeguarmi, quindi avete letto l'articolo? Vi è piaciuto? Bene, cominciate perciò gentili signore a ridimensionare le vostre aspettative nei nostri confronti, sapendo che molti non sono in grado di capirvi, mettetevi l'anima in pace, e fate un bel corso approfondito di autocommiserazione, oh! scusate, volevo dire auto comprensione.

    Se volete un rapporto felice non dovete interromperci, specialmente quando siamo in compagnia dell'amata playstation, sarebbe inutile tanto il bradipo non vi segue e non vi ascolta.

    E' giusto, non ci piacciono le mezze donne, quelle che si preoccupano solo di noi, fatelo anche con il vicino di casa, trovatevi una passione, un vostro spazio, uscite con le amiche, ma cercate di far combaciare gli orari con i nostri, specialmente quando in TV danno la finale di champion o film come "la liceale o l'infermiera".

    La donna frignona: Il lamento fisso e continuato è sicuramente fra gli errori più deleteri che una donna possa commettere, se ogni cosa per lei è motivo di lamento e mugugno, ha ben poche speranze che la sua condizione da accoppiata, possa avere vita lunga e felice.

    Il minimo che potrebbe capitarle e ritrovarsi con un compagno che farà buon uso dei tappi per orecchie e parlerà al vento o alla luna, come fa una mamma coyote nella prateria.

    E’ esattamente il contrario di ciò che un uomo desidera in una donna, chi sarebbe tanto matto da mettersi con una che si lamenta perché a ferragosto fa caldo, il telegiornale inizia alle venti e non alle quaranta, è rientrato con cinque minuti di ritardo, la pasta è scotta, la carne è cruda, sono troppo grassa, sono troppo magra, sono troppo rompiballe, (no, questo mai).

    “Perché?!? Perché ci chiedono continuamente la nostra opinione se poi fanno sempre l’esatto contrario?!? Perché?!?!”

    Ma è logico! Lo fanno tanto per darci un poco di importanza, per addolcire la pillola, <Caro oggi che si fa? Andiamo al mare o in spiaggia? Scegli tu, tanto per me e uguale> praticamente ha gia scelto lei per lui.

    In conclusione credo che la verità stia nel mezzo, un comportamento più comprensivo e più attento da parte di entrambi sarebbe un giusto compromesso.

  17. Anna scrive:

    Non sono una psicologa né una life coach ma vi giuro che un post sulle cose terribili degli uomini, che non riesco a sopportare, le vorrei pubblicare anch'io.

  18. Fede scrive:

    L'articolo è simpatico e riprende temi già trattati altre volte. Io penso che l'ignoranza riguardi però solo noi stessi, ovvero la maggior parte di noi (uomini e donne) non conosce sufficientemente bene se stesso e così finisce per imbattersi in persone del sesso opposto che non gli/le corrispondono…
    Se uno si conosce, sa quali sono i suoi valori, i suoi limiti etc…molto probabilmente capirà abbastanza in fretta se con quella persona è il caso di rimanerci un po' su oppure se salutarla e riprendere il viaggio. Bye Fede

  19. lucy65 scrive:

    mi riaggancio alla domanda di Tea..
    gia'..perche' poi vi tenete le gatte morte etc etc?
    visto che amate tanto le donne indipendenti….
    secondo me prendere gli uomini troppo sul serio fa male…su cento ce ne saranno forse 10 con cui valga la pena, nell'ordine : avere un rapporto sessuale, fare una discussione in cui l'onesta' intellettuale predomini, apprezzarne il confronto, decidere di averci una relazione seria, farci dei figli assieme…tutto il resto …francamente…e' meglio non prenderlo sul serio.
    quelle di noi che sono in gamba in TUTTI GLI ASPETTI DELLA VITA sono molte di piu' (non tutte ma "purtroppo" molte di piu') rispetto ai maschi ..c'e' poco da fare..e numericamente non ce la potremo mai fare ad avere ognuna un tale altrettanto in gamba..lo capite? molte dovranno accontentarsi o anche farne a meno o..prendere quello che di buono uno ha e buttare quello che non serve.. prima ve ne farete una ragione meno seghe mentali vi tormenteranno…questo e' quello a cui sono arrivata io dopo anni di cui sopra infarciti di mille e mille "possibili soluzioni" e di "marte e venere si possono incontrare"..

  20. fid scrive:

    Seguo Andrea da anni e l'articolo che ha proposto è nel suo stile ironico…solo che..anche Andrea è un uomo e a me fanno ridere le cose che scrivono gli uomini…
    Cerco con tutta me stessa di capire la loro visione e mi dico:
    "magari hanno ragione" vorrei dare loro ragione ma alla fine concludo sempre con questa verità:
    agli uomini non interessa un fico secco della donna e della sua felicità o di quello che pensa ecc ecc..
    agli uomini non gliene frega nulla di capire la propria donna…ma nulla! gli uomini hanno sempre i propri pensieri…i fatti loro a cui pensare…già è troppo per loro..figuriamoci sforzarsi di capire una donna…dicono solo "lasciateci in pace…e siate disponibili quando vi cerchiamo" Basta…si conclude in queste poche righe ciò che pensa l'uomo"
    gli uomini non ascoltano proprio…non sanno ascoltare….o meglio ascoltano tutti..ma quando si tratta di ascoltare la propria donna…si rifiutano categoricamente per poi fare quello che vogliono…
    come se dicessero:
    "sì..sì… parla parla parla cara…tanto non mi interessa…adesso tu..tu devi dire a me cosa fare? e chi sei?"
    gli uomini non riconoscono ancora la donna…non ne hanno stima davvero…pensano sempre che sia un gradino più in basso…per poi sposare cretine ma furbette che li comandano a bacchetta e che solo perchè hanno fatto "credere" loro davvero di trovarsi un gradino più giù..loro pensano di aver trovato "la donna della loro vita".. ma questa donna della loro vita non farà mai capire loro cosa è l'amore vero…perchè anche questa donna ha imparato l'arte della furbizia ma non ama il suo uomo…ha compreso solo che l'uomo è "limitato" e così vuole essere trattato…
    invece le donne che hanno cercato il confronto…il dialogo…chi voleva porsi sullo stesso gradino e confrontarsi in rapporto paritario…quelle donne vengono allontanate da voi maschietti…
    Tu dici, Andrea, che noi dovremmo spiegarvi questo e quello…ma se lo facciamo lamentandoci…vi girate dall'altra parte…se vogliamo fare un discorso serio…ci dite che siamo "matte"…negate tutto persino l'evidenza e ve ne fregate…uscite di casa…alla ricerca di chi o cosa…
    Ah.. quanto amo le sit com americane!
    Nelle sit com americane…ogni volta che c'è un conflitto con parenti, amici, fidanzati…alla fine ci si chiarisce sempre…si cerca sempre il confronto con l'altra parte e così si finisce per far pace ..gli uomini chiedono scusa alle donne (parola che voi non conoscete neppure e sanno fare il primo passo verso la propria compagna) e le donne chiedono scusa agli uomini se hanno esagerato..e in queste sit com sembra sempre che anche solo per 5 minuti gli uomini stanno ad ascoltare la loro compagna…sono presenti in quei 5 minuti…io non vedo questo nella ns. cultura…
    La donna sa che è importante non frignare troppo ed essere indipendente ma a me sai cosa sembra? che dalle donne si pretende l'impossibile e per questo anche noi abbiamo aspettative su di voi…ma puntualmente vengono disilluse…
    scaricate la colpa sulle donne in continuazione…dicendo che dovremmo essere indipendenti e non starvi attaccate…ma chi vuole starvi attaccate?vi svelo un segreto: le vere palle al piede siete voi! Le donne sono "mistero"…alle donne piace avere segreti e alimentare progetti propri…quando stanno attaccate è solo perchè davvero non riescono a fare delle cose e vi vorrebbero complici…vorrebbero il vs. aiuto e conforto…e voi scappate sempre…perchè per voi è troppo difficile "amare". Io credo che a voi sfugga un concetto importante…La donna sa amare…la donna è amore…e quando capirete questo allora forse saprete scrivere articoli sull'argomento uomini-donne…perchè se alle donne spiegate ciò che vi da fastidio…state sicuri che le donne si applicano per far funzionare un rapporto…se invece vi fanno apposta un dispetto è perchè capiscono che voi invece preferite giustificarvi con il fatto che adesso è scientificamente provato che avete un neurone e non potate farci nulla!
    Non ho nulla contro Andrea…ma andrea preferisco i post e gli argomenti che tratta sul tuo sito.
    Grazie cmq Andrea per il tuo punto di vista.
    Grazie Ilaria per questo regalo…per questi doppi articoli…anche il tuo sulla zona amicizia…è molto vero.
    Buona domenica.

  21. Carmen scrive:

    Ciao Ilaria, articolo molto interessante!!! Su molti punti sono d'accordo, siamo perennemente alla ricerca dell'anima gemella e nn c sentiamo complete se nn la troviamo. Nn abbiamo abbastanza amor proprio e autostima x "vivere" da sole. Quando c mettiamo con un uomo c annientiamo e basta, c allontaniamo dalle amicizie, abbandoniamo le nostre passioni, sembrò drastica ma purtroppo è così, almeno x molte. Un altro punto molto interessante è il fatto che noi donne nn diciamo ciò che c da fastidio nel comportamento del partner, pretendiamo che lo capiscano, invece, parlo x esperienza, c vuole dialogo, bisogna parlare anche se ciò che abbiamo da dire nn piace. E poi è vero siamo frignone, c lamentiamo, invece dovremo tirare fuori gli artigli e in certi casi dare un bel calcio nel didietro, in senso mettaforico, e lasciarli. Comunque stiamo facendo passi da gigante, e la donna sta prendendo consapevolezza che nn ha bisogno d un uomo al fisco solo x figura, ma sceglie e nn si accontenta. Autostima e amor proprio prima d tutto e tutti.

  22. priscilla cucci scrive:

    Volevo avere un consiglio sull'indipendenza la "mezza donna" se e' la donna ha voler coltivare le sue passioni i suoi interessi da sola o con altri amici e il partner non glielo permette perche' e' troppo geloso???

  23. Marika scrive:

    Leggendo questo articolo ho trovato numerosi spunti del famosissimo libro di Jhon Gray "Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere" . Anzi, ne esiste anche un altro dello stesso autore, "Marte di ghiaccio, Venere di fuoco". Come dice lo stesso autore però, non siamo così NETTI. Ovvero: istintivamente per molti è così, ma non per tutti.

    Che l'uomo corra subito ai ripari nel dare soluzioni è abbastanza verificabile, ma non generalizzato. Purtroppo esistono anche uomini che istintivamente non danno soluzioni perchè magari neppure riescono ad ascoltare. Così come esistono donne che non cercano spalle sulle quali frignare, perchè sono psicologicamente anche più indipendenti di un uomo.

  24. Marika scrive:

    Dai vari commenti emerge in modo lampante che le donne si sono stancate di sentirsi ripetere la stessa cantilena: capiteci, aiutateci, abbiate pietà, siate clementi con noi poveri maschietti ecc….
    Dal momento che è un dato di fatto, acclarato, che esistono Uomini Risolti, che hanno realmente deciso di conoscere meglio se stessi, che hanno realmente provato a mettersi nei panni di una donna (che deve fare mille cose insieme) ed è solo provando su di sè che hanno poi compreso le difficoltà di una donna e il senso di responsabilità e sacrificio che questo comporta. Una volta consapevoli di questo, cioè capito a fondo cosa vive e cosa affronta ogni giorno una donna, hanno conseguentemente migliorato la loro esistenza e quella della eventuale partner. "Consapevolezza fa rima con benessere" (Guadagnandoci loro per primi, sia chiaro!)

    Non si capisce, dunque, questa continua richiesta di "comprensione" perchè anche se è vero che ogni "cambiamento" richiede del tempo, è altrettanto vero che da qualche parte bisogna pur iniziare! Se dobbiamo venirci incontro nelle nostre supposte "diversità" dobbiamo farlo INSIEME. Lo sforzo dovrebbe essere reciproco e sono ancora un pò pochini (mi sembra) gli uomini che hanno voglia di farsi un viaggetto dentro il proprio "inconscio".

    Qualcuno penserà che lamentarsi non va bene in nessun caso, nemmeno quando sono le donne a farlo, perchè vuol dire "arrendersi"…. ma capite che sono stanche??
    Sono stanche, sono esauste, corrono sempre e si pretende anche che siano al top, perennemente belle e in forma smagliante!
    Capite che non possiamo essere come Wonder Woman?

    @Alexandru…. Spero vivamente che la tua richiesta venga ampiamente accolta!
    Ci sono uomini davvero in gamba che potrebbero "consigliare" "aiutare" tanti altri uomini in difficoltà. Tanto i consigli delle donne non li ascoltate, siete più propensi ad emulare atteggiamenti e comportamenti di altri uomini.
    Non a caso si dice che: il figlio ripete le gesta del padre.

  25. Andrea scrive:

    Volevo ringraziare tutti quelli che hanno dedicato un po' del loro tempo per lasciare un commento.
    Grazie a chi ha trovato l'articolo divertente e carino, ma grazie anche a chi non si è ritrovato al 100% in certe definizione. Il post non aveva nessuna pretesa di scientificità, voleva piuttosto essere un modo ironico e carino di presentare alcune insanabili differenze tra uomo e donna ;-)

    Nei prossimi commenti proverò a rispondere direttamente a quei lettori che mi hanno rivolto un quesito. Andrea.

  26. Andrea scrive:

    @capello sconvolto concordo fondamentalmente con quanto ha detto Alexandru. Un semplice post non può esaurire una tematica così importante. Questo era focalizzato su un argomento ben preciso: le donne viste con gli occhi degli uomini. Per definizione si tratta quindi di una visione parziale e soggettiva.

    A presto,
    Andrea.

  27. Andrea scrive:

    @antonella per il tuo quesito lascio la parola all'esperta, Ilaria. Se però leggo "ridimensionare le aspettative" mi viene da pensare che nella tua mente per vivere questo rapporto dovresti rinunciare ad una parte di te stessa: ha senso impostare un rapporto su basi così fragili?

  28. Andrea scrive:

    @tea in 2-3 commenti ho letto frasi come: "perché poi fate", "perché poi optate", etc. Come se fossimo di fronte a 2 fazioni in lotta, ma soprattutto come se fossimo di fronte a 2 eserciti composti da militari tutti perfettamente identici.

    Esistono senza dubbio comportamenti tipicamente maschili e comportamenti tipicamente femminili (che ho cercato di fotografare ironicamente in questo post), ma una relazione nasce tra 2 individui, non tra 2 "eserciti". A me interessa capire la persona che amo e che la persona che amo comprenda me, di come si comportano il resto degli uomini o delle donne, sinceramente, me ne frego ;-)

  29. Andrea scrive:

    @Anna mi piacerebbe un sacco leggerlo :-)

  30. Andrea scrive:

    @priscilla pensare che nella vita non esistano compromessi è una vana illusione, ma se la persona che amo mi limitasse in tutto e per tutto mi farei qualche domanda sul mio rapporto.

  31. Andrea scrive:

    @Marika

    "Sono stanche, sono esauste, corrono sempre e si pretende anche che siano al top, perennemente belle e in forma smagliante!"

    Già, "si pretende", ma la domanda è: chi è che pretende? L'uomo o è la donna che lo pretende da se stessa? ;-)

  32. roberta scrive:

    ciao a tutti, io ho sempre cercato di non essere frignona e nemmeno mezza-donna, certo è che fino adesso mi sono capitate 3 tipologie maschili: l'assenteista che non ti cerca nemmeno se stai morendo – l'indeciso malfidente (bruttissima categoria, quello che da te non si sa cosa vuole, se gli dici solo sesso, poi non gli va bene, se gli dici che vorresti una relazione, ti guarda come se venissi dalla luna… ) e poi l'ultimo, con il quale sto CERCANDO di avere una relazione, l'opportunista, pensa che sia il peggiore….
    io sono la classica donna che se mi sai prendere ti dò il mondo, ma vedo che lui, anche lavorando 15 ore a notte, si fa sentire, solo se in quel momento ha voglia di sesso (nemmeno dal vivo, visto che lavora in un'altra città) li si che devo correre ai suoi bisogni, ma nel momento in cui ho bisogno io di una parola, di un saluto… GUARDA CASO non si fa vivo… e non è che dici, magari non ha letto l'sms… no… sappiamo tutti che con whatsapp si vede…. QUINDI? come comportarmi con un opportunista? dopo l'ennesimo messaggio a vuoto, gli ho scritto una frase, dove ho cercato di fargli capire il mio disagio, senza però mandarlo a f… (che forse sarebbe stato meglio), ma sempre cercando di non fargli pesare la cosa, il succo della frase era che è da ieri che parlo sa sola e capisco che sta lavorando e non ha tempo per le mie caxxate, cerco è che se mi scrivesse anche un solo ciao io sarei contenta….
    PENSATE CHE SI FARA' SENTIRE? SECONDO ME NO… bhe con un uomo cosi penso che ci sia poco da comprendere… peccato che quando è con me sia la persona più dolce che c'è su questa terra

  33. Marika scrive:

    @Roberta… Scusami, ma non pensi che abitando lui in un'altra città, magari sta vivendo con te la storia in modo superficiale, o magari ha una ragazza fissa nel posto dove abita.
    Perchè devi elemosinare attenzione e amore da chi si ricorda di te soltanto quando l'ormone urla? Poi, se già glielo hai fatto notare e lui continua a fare la stessa cosa è abbastanza chiaro che non teme certo di perderti, ti vive alla giornata. In più è molto "scorretto" perchè non chiarisce bene le sue reali intenzioni. Prova anche tu a sfuggire come lui e guarda cosa succede. Io fossi in te non gli scriverei assolutamente nulla.

  34. Marika scrive:

    @Andrea…. è una conseguenza ovvia. Prova a farti un conto di quanti uomini si voltano per strada a guardare (o commentare) la donna più giovane e bella, mentre camminano al fianco della loro compagna di vita.

    Il problema vero è che se una donna si cura esteticamente, voi dite che esagera e che farebbe meglio ad essere "acqua e sapone". Quando poi vi trovate di fronte ad una che si cura un pò meno, allora dite che è insignificante o poco femminile ecc…
    Stessa cosa accade nel mondo del lavoro, purtroppo.

    E' la mentalità, Andrea, che deve cambiare…. Dobbiamo capire che ogni persona possiede "naturalmente" una bellezza unica, indipendentemente da come appare.

  35. Mik scrive:

    Un grande!!!!! ;-)

  36. La Betty scrive:

    io non capisco xkè se agli uomini piace una xsona indipendente sicura di sè con le sue passioni appena ti metti insieme iniziano a dire tu non fai questo non fai quello ti fanno lasciare gli amici, lo sport, le passioni, il lavoro, ti sminuiscono dicono che sei brutta facendo di tutto x farti xdere l'autostima e pretendendo di essere il centro della tua vita??!!!

  37. Ana scrive:

    Seguo Andrea e la trovo una persona in gamba.
    Bello l'articolo e l'ironia utilizzata mi ha fatto sorridere ;) In effetti, poveri uomini! Giustamente non possono sopravvivere ad una cosa del genere.
    Forte, mi è piaciuto tantissimo!

  38. Sara scrive:

    L articolo e molto bello … Però non si è visto un altro aspetto , a me piacerebbe che io mio uomo mi sostenga nei problemi o nelle decisioni in genere., poi però mi viene a dire che lo metto in 2 piano, io ci provo a coinvolgerlo ma lui non reagisce , oltretutto il suo essere impassibile fa solo pensare che è una persona che non sa badare nemmeno a se stesso

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>